Verità per Giulio Regeni, ieri in aula l’elenco delle torture e sevizie subite. Sul suo corpo, tutto il male del mondo

La festa della liberazione, oggi. Manifestazione ovunque per festeggiare la resistenza antifascista nel nome della costituzione e dei diritti dell’Uomo, uno tra tutti l’inviolabilità delle persone.  Tanti ieri a Piazzale Clodio davanti al tribunale di Roma per la ripresa del processo sul sequestro e l’omicidio di Giulio Regeni. Udienza importante e molto dolorosa; hanno parlato i medici legali esponendo i risultati dell’autopsia sul corpo di Giulio. Gran parte dell’udienza – vista la delicatezza degli argomenti di cui si è disquisito – è stata a porte chiuse. Anche Paola e Claudio…

Quel meccanismo di autoritarismo che passa dentro i codici della democrazia

Il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione per aggiungere il diritto all’aborto alla carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea.È una carta politica, è una scelta politica perché all’interno dell’Europa abbiamo posizioni molto diverse sulla libertà di scelta delle donne; messaggio dato soprattutto a quei paesi come l’Ungheria e la Polonia dove ad una donna non è concesso abortire neanche a seguito di uno stupro.È dunque un messaggio politico ma non un invito ad andare ad abortire, anche perché sappiamo tutti quanto può essere doloroso, per una donna andare ad abortire.…

Grande successo per il 76º Mandorlo In Fiore e Agrigento diventa il centro del mondo – guarda il servizio

Un evento che può dirsi assolutamente riuscito, voluto dall’amministratore Micciché, che ha portato in città gruppi folkloristici arrivati da tutto il mondo, con le loro culture in uno scambio che ha rispecchiato perfettamente il senso della manifestazione, così come dalle parole del sindaco: “un evento che possa rappresentare la possibilità di pace e fratellanza tra popoli diversi ma capaci di condivisione”. Quest’anno la partecipazione degli agrigentini è stata copiosa, in tutte le fasi della manifestazione e in tutti i siti della città allestiti per rendere la festa ricca di eventi.…

Morto il dissidente anti-Putin Alexei Navalny come un novello Socrate, in un Russia sfregiata dalla tirannia descritta da Platone

Mi tocca scomodare i filosofi per rendere bene l’idea di quello che accade ancora, oggi, ai giorni nostri, e non al tempo di Socrate o Platone, nel 400 a.C. La morte di Alexei Navalny, non è stata vana e a dirlo, forte e chiaro è stato lui, con un messaggio lasciato al popolo russo, se fosse arrivato il giorno della sua morte, il giorno in cui sarebbe stato ucciso. Oggi è quel giorno. Oggi, 16 febbraio A.D. 2024 Alexei è morto e allora quel suo messaggio rimbomba più forte che…

Israele è andato ben oltre la risposta all’ingiustificabile attacco di Hamas

A 100 giorni dal 7 ottobre del 2023, Israele è andato ben oltre la risposta all’ingiustificabile attacco di Hamas. Israele sta cancellando Gaza e la sua popolazione. Ad oggi sono oltre 22 mila i palestinesi uccisi, 58 mila i feriti e 7 mila i dispersi. Il 70% sono donne e bambini. I dati non sono solo statistica ma servono a far comprendere quando profonda sia la ferita ad una terra e ad un popolo che non ha praticamente più nulla. Al momento a Gaza c’è 1 doccia ogni 4500 persone…

Ai bambini palestinesi vengono amputate le gambe senza poterli anestetizzare. 109 i giornalisti uccisi nella striscia di Gaza

Il rapporto di Save the Children è impressionante.  Impressionante è il numero dei bambini uccisi a Gaza. Decine di bambini ai quali ogni giorno vengono amputate le gambe. Le foto diffuse fanno impressione. Daniela Fatarella di Save the Children: “Dieci bambini al giorno significa più di mille dall’inizio del conflitto che hanno perso uno o più arti, una o entrambe le gambe. E arrivano in ospedali che non hanno più nulla e vengono operati senza anestetico. Queste sono delle vere e proprie torture, e queste sono violazioni dei diritti dei…

Gli eventi che hanno caratterizzato il 2023

Il Papa apre alle coppie omosessuali, benedizione per loro anche se fuori dalle funzioni liturghiche.  L’arresto di Matteo Messina Denaro, il numero uno dei latitanti più pericolosi degli ultimi 30 anni, arrestato nella clinica di Palermo la mattina di pioggia del 16 gennaio. La strage di Cutro, 100 vittime e molti sono bambini. Sulle bare nessun nome solo sigle, il sesso e l’età ipotetica. Quelle bianche saranno 30. Il femminicidio, una piaga che non si ferma e che ci ha ricordato un anno di violenza contro le donne. Giulia Tramontano…

La striscia di Gaza completamente ignorata, oggi come negli ultimi 20 anni

La premessa è che si condanna sempre il terrorismo, la violenza e le guerre. Tutte le guerre. Ma la storia non va dimenticata e la realtà va raccontata tutta, altrimenti non è storia e non è neanche cronaca. Non dobbiamo pertanto farci salire le lacrime agli occhi solo per quello che sta succedendo nelle ultime ore, ma dovremmo piangere anche tutto quello che è stato e che ancora è, senza che nessuno abbia voglia di raccontarlo perché scomodo. E per me non è la prima volta che questa \”storia scomoda\”…

Non siete solo omofobi, siete anche profondamente ignoranti

Ci risiamo. Tutte le volte la stessa storia. Il fatto che siano persone famose non autorizza la massa a criticare, sputare veleno, giudicare. Il fatto che una persona famosa scelga di raccontare quello che gli sta accendendo e le scelte intraprese non autorizza i fan (o i detrattori) a esprimersi in commenti ignobili, pieni di odio e di deliri di onnipotenza che in realtà recano in sé un analfabetismo emotivo e  funzionale. Nel mirino degli stupidi e livorosi a questo giorno è finito Tiziano Ferro che ha annunciato di essersi…

Ieri è morta Astrud Gilberto, ecco la storia di \”The girl from Ipanema\”, la canzone che l\’ha resa celebre

Classe 1940, nata a Salvador di Bahia, Astrud Gilberto è stata una famosissima cantante brasiliana. Al secolo Astrud Evangelina Weinert, aveva cambiato il cognome dopo essersi sposata con il famoso cantante e chitarrista Joao Gilberto. Nel 1963, suo marito doveva registrare un disco insieme al sassofinista statunitense Stan Getz, e lei lo accompagnò. Durante la registrazione il produttore Creed Taylor propose di fare una versione di “Garota de Ipanema” cantata in parte in portoghese e in parte in inglese, con l’obiettivo di farla conoscere il pezzo ormai celebre anche al…