La Fortitudo si arrende in casa alla capolista Forlì

Serviva letteralmente un’impresa per permettere alla Fortitudo Agrigento di vincere la partita contro la capolista Forlì, e per gran parte del tempo il pubblico del Palamoncada ci ha sperato e creduto ma hanno vinto i più forti, Forlì porta a casa due punti con il punteggio di 69-80 e continua la sua strisce di vittorie in campionato. Agrigento non parte sconfitta e, nonostante le assenze di Sperduto e Peterson, tiene testa agli attacchi di Cinciarini e Allen e risponde con una grande prova di Fabi e Chiarastella, insieme all’ottimo inizio…

Lampedusa, venduta la villa di Silvio Berlusconi

È stata venduta la villa denominata “due palme” di cala francese che Silvio Berlusconi acquistò nel 2013. Lo scoop è del sito Lampedusa in due minuti dei colleghi Elio Desiderio e Tony Colapinto. L’atto notarile è stato formalizzato lo scorso mese di gennaio. L’immobile era stato acquistato direttamente da internet dal presidente Berlusconi per una cifra vicina al milione e mezzo di euro. Con tutti i lavori di restauro che successivamente all’acquisto furono fatti il prezzo di vendita odierno avrà quasi sicuramente superato i due milioni di euro (si tratta…

Agrigento, ricercato un uomo che ha spintonato un disabile

Ad Agrigento i Vigili urbani sono alla ricerca di un uomo che in piazza Vittorio Emanuele, alla rimostranza di un disabile di spostare l’automobile dal parcheggio a lui riservato, ha reagito spintonandolo con violenza tanto che è caduto a terra. Un’ispettrice della Polizia municipale è intervenuta sul posto ma lui si è dileguato prima che fosse trattenuto e identificato. Ha rifiutato infatti di consegnare i documenti.

Incidente stradale, morto un uomo di 36 anni

A Palermo in via Monfenera un incidente stradale ha provocato la morte di un extracomunitario di 36 anni. Per cause in corso di accertamento, lui, in sella ad un ciclomotore insieme ad un altro uomo di 24 anni, si è scontrato con un’automobile Wolkswagen Polo. E’ stato soccorso e trasportato d’urgenza al Policlinico, dove è deceduto. L’altro, gravemente ferito, è stato ricoverato al Civico. I rilievi di rito sul posto sono stati eseguiti dai Vigili Urbani, che adesso indagano per ricostruire l’esatta dinamica del sinistro.

Omicidio, ucciso un pregiudicato di 38 anni

A Lentini, in provincia di Siracusa, un pregiudicato sorvegliato speciale di 38 anni, Sebastiano Palermo, è stato ucciso davanti casa sua, in via Novara, dove il killer lo ha atteso e, appena ha varcato l’ingresso, gli ha sparato. Alcuni passanti hanno telefonato al 112. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. La Procura di Siracusa ha avviato un’inchiesta. Ai fini delle indagini, determinanti potrebbero rivelarsi eventuali video tratti da telecamere di sorveglianza nel quartiere.

Licata, arrestato uomo gravato da diverse ipotesi di reato

I poliziotti del Commissariato di Licata, in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal Tribunale di Agrigento, hanno arrestato ai domiciliari un uomo di 49 anni di Licata, indagato di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale aggravata e indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dei contanti. Prima dell’arresto lui ha subito una denuncia anche per minacce. Angelo Ruoppolo (Teleacras)

Strage di Altavilla, autopsia conferma: torture sui corpi di Kevin ed Emanuel

Si sono conclusi nella tardissima serata di ieri nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo gli esami autoptici sui resti di Antonella Salamone e sui corpi dei figli Emanuel, di 5 anni, e Kevin di 16, seviziati e uccisi nella loro casa di Altavilla. A confessare il massacro sono stati il marito della donna e padre dei due ragazzi Giovanni Barreca, aiutato dalla figlia 17enne e da due presunti complici, Sabrina Fina e Massimo Caradente, che li avrebbero convinti a compiere una sorta di esorcismo sui congiunti per “liberarli dal…

L’ Arcidiocesi di Agrigento aderisce alla Colletta nazionale pro Terra Santa

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana indice per domenica 18 febbraio (I di Quaresima) una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane, quale segno concreto di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni, materiali e spirituali, delle popolazioni colpite dal conflitto in Terra Santa. Le offerte raccolte renderanno possibile una progettazione unitaria degli interventi anche grazie al coordinamento con la rete delle Caritas internazionali impegnate sul campo. “Caritas Italiana – dice il direttore, don Marco Pagniello – è in costante contatto con la Chiesa locale: dopo…

Nata in Sicilia e tornata su un barcone dalla Tunisia, ricorso contro l’espatrio

“La fattispecie concreta in cui si trova la giovanissima Sarah non è disciplinata da alcuna norma, perciò va risolta col buon senso. Questa ragazza è nata a Catania, in questa città ha lasciato la mamma e tre fratelli solo perché rapita dal padre. La madre l’ha aspettata per anni, tentando invano, purtroppo, tutte le strade per farla tornare già da minorenne. Ha tentato innumerevoli volte di ricongiungersi alla amata madre, ma le macchinazioni burocratiche del nostro Ordinamento gliel’hanno sempre impedito”. Lo scrive l’avvocato Giuseppe Lipera, nelle note depositate al Tribunale…