Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 34)

Si è tenuta questa mattina una conferenza tampa da parte della società del gruppo Moncada stampa per replicare alle dichiarazioni del sindaco di Porto Empedocle, Calogero Martello, per il contenzioso relativo all’area ex Montedison. Il primo cittadino aveva detto che “la Moncada Energy non ha mai avanzato ipotesi di sviluppo industriale, ma ha solo chiesto la rimodulazione dei canoni di affitto”. L’azienda, tramite il suo legale l’avvocato Raimondo Moncada, ha smentito la versione fornita dal Sindaco empedoclino. “Sulla base di quanto detto ed attestato, risulta smentita la ricostruzione fatta dal Sindaco in relazione al fatto che le opere gratuite, che hanno indubbiamente arricchito il territorio di Porto Empedocle, non sarebbero state donate dalla Moncada, bensì le avrebbero pagate gli empedoclini con la riduzione del canone – ha detto il legale -. Mai è stata fatta richiesta di riduzione dei canoni, è scritto nel contratto, è stato solamente modificato il titolo di un deposito cauzionale che era stato fatto in denaro, sostituito con una polizza fideiussoria che garantiva il Comune da eventuali inadempimenti della società e, successivamente essendo stato convertito il deposito cauzionale in due annualità, è stato restituito alla società sotto forma di decurtazione del canone di affitto pari a circa settanta mila euro annui, per solamente sette anni”.

“Sulla base di quanto scritto è evidente che la Moncada non ha ottenuto alcuna riduzione del canone di locazione – ha aggiunto -. Infatti, nel periodo intercorrente tra l’aggiudicazione del bando e la sottoscrizione del contratto, la Moncada propone di modificare il titolo del deposito di 495 mila euro da cauzione ad anticipazione di due annualità di canone. Inoltre, per garantire il Comune sul futuro adempimento del contratto, propone il rilascio di una fideiussione. Contestualmente, come ovvio, propone che il versamento di 495 mila euro, il quale per via della fideiussione non avrebbe più la funzione di deposito cauzionale, venga recuperato in 7 rate dal canone di locazione. Tale proposta è stata accolta dal comune con delibera di giunta dell’11 settembre 2007”. Sulla restituzione al Comune di parte della superficie contesa, il legale della Moncada Energy, assicura che l’azienda consegnerà gli immobili concessi dal 2017. In totale 4.

Stamattina un gran bel pezzo del Viale della Vittoria ma anche in altre zone della città muri e lampioni sono stati tempestati da un fac simile che riguarda l’on. Gallo Afflitto Riccardo, con tanto di stemma di Forza Italia e con una scritta che ironizzava sulla cultura e le capacità dello stesso onorevole.

 

Ignoti, ovviamente, hanno deciso di fare in questo modo, sintomo questo che la campagna elettorale per i prossimi 20 giorni sarà davvero infuocata e intrisa da spunnapedi come in questo caso.

In campagna elettorale (ma anche in altre circostanze) queste tragedie non si fanno; non ci sembra un modo corretto per abbattere l’avversario.

Noi stiamo dalla parte di Gallo Afflitto.

I Carabinieri della stazione di Menfi e del Nas di Palermo, nell’ambito della campagna intitolata “Estate tranquilla 2022”, hanno ispezionato un campeggio a Menfi e hanno sequestrato 40 chilogrammi di prodotti alimentari vari in cattivo stato di conservazione. Inoltre è stato riscontrato il mancato aggiornamento della registrazione sanitaria dei locali adibiti a deposito e cucina, nonché la mancata attuazione delle norme del sistema Haccp, ‘Analisi dei rischi e controllo dei punti critici, ovvero un sistema di controllo, relativamente alla produzione degli alimenti, che ha come obiettivo la garanzia della sicurezza igienica e della commestibilità. Multa da 4mila euro. La titolare dell’attività è stata denunciata alla Procura di Sciacca.

Ad Agrigento agenti della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale hanno controllato una decina di locali della movida tra via Atenea, Porta di Ponte, via Pirandello e viale della Vittoria, e hanno multato, da 3 a 5 mila euro, i titolari di tre locali che, senza alcuna autorizzazione, hanno occupato abusivamente il suolo pubblico all’esterno collocando tavoli, sedie e altri arredi.

Il pubblico ministero Maria Barbara Grazia Cifalinò ha chiesto al Tribunale il rinvio a giudizio di una ragazza di 20 anni di Favara, imputata di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. La ragazza, per circa due anni, avrebbe costretto la madre a consegnarle soldi per comprare droga, minacciando di accoltellarla se si fosse rifiutata. E così anche contro il padre. Prima udienza preliminare il prossimo 31 ottobre.

A Racalmuto, in via Gramsci, per questioni di vicinato perduranti nel tempo, si è scatenato un violento diverbio tra due residenti. Poi uno dei due, un pensionato di 63 anni, ha aggredito l’altro di 34 anni e gli ha morso il pollice della mano destra lacerandolo. E’ stato soccorso in ospedale, al “San Giovanni di Dio”, ad Agrigento. Prognosi di 30 giorni. L’aggressore è stato denunciato a piede libero alla Procura dai Carabinieri, ai quali si è rivolto l’aggredito. All’autorità giudiziaria risponderà di lesioni personali.

1.207 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 10.642 tamponi processati. Ieri erano 1.387. Il tasso di positività è al 11,3% in diminuzione rispetto al 12,1% di ieri. La Sicilia è al settimo posto per contagi fra le regioni italiane. Gli attuali positivi sono 68.779 con un decremento di 1.397 casi. I guariti sono 2.600 e 4 sono le vittime, che portano il totale dei decessi a 12.116. Sul fronte ospedaliero i ricoverati sono 428,in terapia intensiva sono 24.

Questa la situazione nei Comuni capoluogo: Palermo 247, Catania 281, Messina 190, Siracusa 91, Trapani 119, Ragusa 90, Caltanissetta 48, Agrigento 82, Enna 59. (ANSA).

Sembra essere stazionario il quadro relativo ai nuovi positivi al Covid rispetto ai giorni precedenti. Nel punto settimanale il Commissario Asp Mario Zappia sottolinea che oggi un tampone su tre risulta essere positivo.

“Viaggiamo intorno ai 200 casi al giorno – dice Zappia – ma il rapporto tra tamponi somministrati e positività rimane alto. Senza poi tenere conto di chi lo fa in casa e rimane tutto anonimo e non tracciato. Per questo non bisogna mai abbassare la guardia”.

La situazione negli ospedali è sotto controllo: ci sono attualmente 2 pazienti in terapia intensiva e 13 in medicina.

Questa settimana sono stati inoltre somministrati 417 vaccini di cui 312 quarte dosi. “Numeri sempre bassi – sottolinea Zappia – che dobbiamo far crescere al più presto, soprattutto in vista dell’arrivo dei nuovi vaccini aggiornati, previsto alla fine di settembre, che prima saranno somministrati al personale sanitario e poi a tutti gli altri. In questo modo potremo tenere a livelli alti la nostra copertura dalle forme più gravi di questa malattia”.

Stefania Vella , giovane laureanda in giurisprudenza , già candidata al consiglio comunale di Porto Empedocle e di Agrigento, comunica che ha deciso di lasciare Forza Italia e di aderire ai Popolari e Autonomisti che vedono ad Agrigento e non solo la leadership dell’On.Roberto Di Mauro.

Continuo il mio impegno politico con ulteriore slancio dopo una pausa di riflessione dovuta ad una incompatibilità che si è acuita nel tempo con Forza Italia, partito sempre più verticistico e che dà pochissimi spazi alle giovani leve e alla dialettica e al pluralismo tra gli iscritti, quindi non condividendo questo modo di intendere la politica, dopo aver conosciuto il Movimento Popolari e Autonomisti posso affermare concretamente la mia adesione in vista delle elezioni regionali del 25 settembre che ci vedono in campo per sostenere la candidatura unitaria di centrodestra : Renato Schifani.

Sposo gli autonomisti perché un movimento sano non contaminato da logiche piramidali e da circoli magici, sono entrata negli autonomisti grazie alla mia voglia di scommettermi ma anche perché forza politica che realmente fa le battaglie contro l’autonomia differenziata per il riconoscimento della perequazione economica e infrastrutturale e perché sensibile ai diritti e alle prerogative del nostro Statuto calpestato dai partiti nazionali che colonizzano la Sicilia solo come granaio elettorale.

Io posso affermare che negli autonomisti c’è un pluralismo, una dialettica , un interesse per gli enti locali territoriali e ci si confronta, si partecipa e si decide dopo aver ascoltato la base.

Sono una donna che crede nella mia terra e crede che la politica deve ancora colmare un gap con le esigenze e i diritti del popolo e i Popolari e Autonomisti reciteranno alle regionali una parte da protagonisti e dopo il risultato si battaglierà con più forza di prima.

Un solo dato che fa rabbrividire negli ultimi 5 anni 70 mila agrigentini hanno lasciato questa provincia, ecco perché la politica si deve sbracciare e agire.

Un ultimo ringraziamento dovuto all’Assessore ai servizi sociali di Agrigento, Marco Vullo con il quale c’è piena condivisione nelle politiche giovanili , sociali

ed economiche , un ragazzo che lavora quotidianamente nell’interesse dei meno abbienti e dei fragili e che è aperto al dialogo , al confronto e ascolta la gente comune.

Altri 68 tunisini sono approdati nottetempo a Lampedusa con due barche. Ieri sull’isola si sono contati complessivamente 14 sbarchi con un totale di 330 migranti. L’ultimo approdo, composto da marocchini, siriani, egiziani e bengalesi, è stato di un barcone libico con 125 persone. Il pattugliatore Dattilo della Capitaneria, dopo aver imbarcato 586 ospiti del centro d’accoglienza, è partito verso Pozzallo. E tramite il traghetto di linea Cossyra ne sono stati trasferiti altri 221. Attualmente fra il piazzale e i padiglioni del Centro in contrada Imbriacola vi sono 977 migranti, a fronte di 350 posti disponibili.