Home / 2022 / Settembre (Pagina 33)

Il Comune di Montallegro ha riscontrato che dal 2000 al 2020, su 560 residenti morti, 252 sono deceduti per tumore. Il dato emerge contestualmente alla presentazione di un ricorso al Tar da parte del Comune contro il progetto di costruzione nel proprio territorio di un impianto integrato per il trattamento e il recupero di frazione organica da raccolta differenziata, accanto all’ampia discarica su cui già grava un’indagine giudiziaria per l’ipotesi di inquinamento ambientale. In proposito anche il deputato nazionale del Gruppo Misto, l’agrigentino Michele Sodano, ha presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri della Salute Speranza e della Transizione ecologica Cingolani, affinché sia effettuato uno studio epidemiologico dettagliato. Tutto ciò sarà discusso domani, giovedì 8 settembre, alle 12, alla Camera dei deputati, in una conferenza in diretta streaming sul sito web.camera.it. Oltre a Michele Sodano interverranno il senatore Nicola Morra, il sindaco di Montallegro Giovanni Cirillo, i componenti della Pro Loco Montallegro e il legale della Pro Loco, l’avvocato Santo Botta.

Altro prestigioso riconoscimento per lo scrittore agrigentino ed editorialista de “Il Messaggero”, Matteo Collura. Gli è stata assegnata la 37esima edizione del Premio Letterario “Giuseppe Dessì”. Collura ritirerà il Premio a Villacidro, nella provincia del sud Sardegna, paese d’origine dello scrittore sardo, tra il 18 e il 25 settembre. La Fondazione di Sardegna ha premiato, oltre Collura, anche Michele Placido, il quale, peraltro, ha in cantiere un lavoro cinematografico insieme a Matteo Collura. In particolare, la vita di Luigi Pirandello sarà un film diretto da Placido. L’attore lavora alla sceneggiatura con Matteo Collura, autore del libro dal quale sarà tratto il film: “Il gioco delle parti – Vita straordinaria di Luigi Pirandello”, Longanesi Editore”.

La giunta regionale, presieduta da Nello Musumeci, ha sbloccato i fondi per garantire gli stipendi ai circa 15mila precari e lavoratori stabilizzati dei Comuni. Su proposta dell’assessore all’Economia Gaetano Armao, è stata tamponata l’emergenza che ha indotto sindaci e precari degli Enti locali a protestare per il mancato invio dei fondi necessari al pagamento degli stipendi. E’ mancata una integrazione al budget annuale, e ciò ha bloccato l’intero fondo da centinaia di milioni con cui l’assessorato agli Enti Locali copre la spesa per le mensilità. Sono soldi che servono a pagare sia gli stipendi dei precari che quelli degli ex Lsu stabilizzati.

I giudici della Corte dei Conti d’Appello presieduta da Giuseppe Aloisio hanno confermato la sentenza di primo grado e hanno condannato l’ex sindaco di Giardini Naxos, Pancrazio Lo Turco, a risarcire il Comune con 55mila euro per avere nominato per 10 anni lo stesso consulente, l’avvocato Antonio Catalioto, quale esperto di materia urbanistica per coadiuvarlo nelle attività di programmazione, indirizzo e controllo. La Procura contabile nel capo d’imputazione ha scritto: “Tali incarichi sono ascrivibili alla categoria delle consulenze, e, in considerazione al contenuto ripetitivo delle relazioni, sono prive di utilità per l’Ente, atteso che il convenuto sindaco non ha fornito alcuna prova in ordine ai vantaggi conseguiti dal Comune di Giardini Naxos”. Il sindaco Lo Turco ha replicato: “Quegli incarichi erano coerenti con le attribuzioni del capo della giunta. La Procura contabile avrebbe dovuto dimostrare come lo svolgimento dell’attività da parte dell’esperto abbia inciso negativamente in termini qualitativi e quantitativi sull’azione del Comune”.

C’è grande attesa per il concerto di domani sera, giovedì 8 settembre, a Palma di Montechiaro di una delle artiste più in voga negli ultimi tempi: Arisa. L’esibizione dell’artista che anche in questa estate 2022 sta riscuotendo un notevolissimo successo nelle piazze e teatri italiani, è uno dei piatti forti dell’agrigentino e, tra l’altro, si potrà assistere senza pagare nessun ticket. L’evento è inserito nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Patrona della città del Gattopardo, Maria SS. del Rosario. Arisa, voluta fortemente dall’amministrazione comunale palmese, guidata dal sindaco Stefano Castellino, in due ore di concerto proporrà tutti i suoi principali brani che l’hanno fatta sempre più amare dal grande pubblico.

Carabinieri contusi, a seguito di aggressione da parte di un bracciante agricolo e di sua moglie, che hanno inveito contro i militari dopo che era stato chiesto loro di spostare la macchina perché intralciava il traffico. L’uomo si è scagliato contro uno di loro con un bastone di legno e sua moglie ha dato man forte al marito scagliando calci e pugni contro i due militari.

La coppia di Favara, è stata poi fermata da altri carabinieri giunti in soccorso dei colleghi vittime dell’aggressione.

I fatti sono accaduti a Palma di Montechiaro, dove i due sono stati poi posti in stato di fermo per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. All’uomo è stata contestata anche la fattispecie di reato di porto ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

I due carabinieri, contusi, sono stati condotti all’ospedale di Licata e sottoposti agli accertamenti e alle cure del caso

 

Il giovane era lungo il Viale Falcone Borsellino, quando all’altezza dell’ex eliporto, due scippatori in sella ad uno scooter lo hanno strattonato per rubargli il borsello. Il giovane ha provato a resistere, a lottato per non mollargli ciò che era suo e si è arreso solo quando uno dei malviventi gli ha letteralmente spezzato un dito.

Il giovane prima condotto all’Ospedale San Giovanni di Dio, è stato poi trasportato all’ospedale Civico di Palermo dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

Nel borsello – abbandonato dai malviventi poche centinaia di metri dall’accaduto – non conteneva soldi, ma solo gli effetti personali e le chiavi di casa del giovane. I pochi soldi che aveva con sé, erano infatti custoditi all’interno della custodia del telefonino.

I carabinieri della stazione di Agrigento ora daranno il via alle indagini a seguito della denuncia sporta dal padre del giovane, verso ignoti, con l’ipotesi di reato di rapina e lesioni personali gravi. In aiuto arriveranno le immagini delle telecamere del posto, se risulteranno funzionanti.

In occasione della partita di calcio di ritorno di Coppa Italia d’Eccellenza tra Pro Favara e Akragas, in gioco oggi, mercoledì 7 settembre, allo stadio “Bruccoleri” di Favara, il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, ha imposto il divieto di vendita dei biglietti ai residenti nella città di Agrigento. Il settore ospiti dello stadio non sarà accessibile. La società Akragas invita i tifosi a non recarsi a Favara. Il provvedimento è giustificato da quanto accaduto domenica scorsa all’Esseneto in occasione della partita d’andata, tra il ferimento di due poliziotti, l’arresto di 7 tifosi dell’Akragas e la denuncia di altri due.

Un incidente stradale mortale è avvenuto a Saponara, in provincia di Messina, tra la via Kennedy e la via Sciascia. E’ morto Angelo Cannuni, 22 anni, di Spadafora. Per cause in corso di accertamento sono entrati in rotta di collisione tre mezzi. Due automobili, una Grande Punto e un’Audi. E un motorino con in sella Angelo Cannuni, sbalzato di parecchi metri in un terreno sottostante la carreggiata. Inutile si è rivelato il tempestivo intervento e il tentativo di rianimazione praticato dai sanitari del 118.