Home / 2022 / Settembre (Pagina 19)

La Corte d’Appello di Palermo, presieduta da Adriana Piras, ha emesso 5 condanne e 2 assoluzioni nell’ambito di un troncone dell’inchiesta intitolata “La carica delle 104”, sostenuta dalla Digos della Questura di Agrigento. Il beneficio previdenziale della 104 sarebbe stato ottenuto in mancanza dei requisiti necessari, spesso con falsi certificati medici, e pagando una tangente. Ecco il verdetto per i 9 imputati, tra un medico e 8 pazienti. Inflitti 2 anni e 2 mesi di reclusione ciascuno ad Antonia Matina, 65 anni, di Favara, ortopedico, e a Giuseppa Barragato, 48 anni, di Palma di Montechiaro. Poi 3 anni a Patrizia Ibba, 44 anni, di Raffadali, 4 anni per il fratello Roberto Ibba, 48 anni, 3 anni e 6 mesi a Domenico Giglione, 53 anni, di Raffadali. Assolti Vincenzo Gaziano, 69 anni, di Agrigento, e Giuseppe Aquilino, 62 anni, di Palma di Montechiaro. Giuseppe Cuffaro, 41 anni, di Raffadali, ha beneficiato della prescrizione.

A Menfi i poliziotti del Commissariato di Sciacca e la Guardia di Finanza hanno sgomberato la spiaggia Bertolino dove, come segnalato dall’associazione ambientalista MareAmico, lo scorso fine settimana si è svolto un rave party abusivo. Sono stati sequestrati gli impianti musicali, e identificati decine di partecipanti, agrigentini, siciliani, e giovani provenienti da altre regioni d’ Italia e da diversi Paesi europei. E’ caccia agli organizzatori. Non vi sono stati incidenti durante la manifestazione né in occasione dell’intervento delle forze dell’ordine.

Le elezioni Regionali: tappa agrigentina per la candidata alla presidenza della Regione Siciliana, per il movimento Siciliani Liberi, Eliana Esposito.
La nota attrice e regista catanese ha partecipato ad Aragona ad un incontro nel Palazzo Principe Naselli, e poi è stata a Campobello di Licata.
Eliana Esposito ha esposto il programma di Siciliani Liberi che ha come obiettivo l’autosufficienza alimentare, economica, energetica, monetaria e l’indipendenza politica della Sicilia. I punti cardine del suo programma di governo sono soprattutto di natura economica: trasformazione dell’Isola in Zona Economica Speciale Integrata, con riduzione dell’IVA al 10%, dimezzamento del prezzo della benzina, riappropriazione delle risorse finanziarie, introduzione di una moneta complementare.

Domani venerdì 16 settembre il comandante della Capitaneria, Fabio Serafino, saluterà Porto Empedocle per trasferirsi ad Augusta dove sarà a lavoro come comandante in seconda. Al timone della Guardia costiera di Porto Empedocle, che comprende anche Licata, Sciacca e Lampedusa, Serafino è stato apprezzato per le capacità professionali, gli eccellenti risultati, e per le doti umane, riconosciute dai collaboratori e dagli interlocutori istituzionali. Al posto di Serafino è atteso il capitano Antonio Ventriglia, proveniente dal Comando Generale di Roma. Tra l’altro, nel 2011 ha ottenuto un attestato di pubblica benemerenza da parte del Dipartimento della Protezione Civile in relazione alla gestione dell’emergenza rifiuti in Campania.

I componenti del direttivo regionale SGB hanno incontrato il Direttore Generale dell’Ufficio Regionale Scolastico Dott. Giuseppe Pierro.  Presenti il Dirigente dell’Ufficio IV – Personale della scuola – Affari legali  Dott. Anello Marco e del Dott. Camilleri Tommaso, funzionario amministrativo giuridico- contabile. Tanti i temi trattati. Per quanto concerne la gestione della sicurezza, SGB ha evidenziato la criticità della gestione della vigilanza, dopo che sono “spariti”  i lavoratori dell’organico Covid. Le recenti indicazioni del MIUR, (Standard di PowerPoint) cioè indicazioni ai fini della mitigazione degli effetti delle infezioni da Sars-CoV-2 nel sistema educativo di istruzione e di formazione per l’anno scolastico 2022 -2023 sono  finalizzate a: Garantire la frequenza scolastica in presenza. Prevedere il minimo impatto delle misure di mitigazione sulle attività scolastiche Indicazioni ai fini della mitigazione degli effetti delle infezioni da Sars-CoV-2 per l’anno scolastico 2022 -2023. (Il MIUR di concerto con l’Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, sostiene che nel 2022 il contrasto al Sars CoV-2 è cambiato: Da strategie di contrasto della diffusione dell’infezione si è passati, infatti, a strategie di mitigazione. L’obiettivo perseguito è contenere l’impatto negativo dell’epidemia sulla salute pubblica). Le misure indicate fanno riferimento alla prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2, e per sostenere quindi la disponibilità di ambienti di apprendimento sani e sicuri. Il MIUR dimentica che molti ambienti scolastici, non garantiscono assolutamente salubrità. Le strutture scolastiche, che sono tra gli ambienti maggiormente soggetti all’impatto della pandemia non sempre si sono dimostrati all’altezza in termini di standard di sicurezza della salute. In continuità con gli anni precedenti, il MIUR ha inoltre confermato l’attivazione del sistema di monitoraggio per valutare gli impatti che la diffusione del virus ha su tutti i gradi del sistema educativo di istruzione e di formazione. Resta da capire chi effettuerà i monitoraggi.  Il venire meno dell’organico Covid, lascia grandi dubbi circa il controllo e lenimento del rischio da Covid. Al tavolo, si è parlato anche degli ex LSU ATA. Numeri assurdi che non prevedono inserimenti in Sicilia. SGB a questo proposito ha avviato ulteriori interlocuzioni con il MIUR, indirizzando una nota al Direttore Generale per il personale scolastico Roma. Per quanto riguarda il sostegno scolastico ai bambini disabili gravi e gravissimi, (li aspetta un altro anno senza il tintinnio della campanella) curato dagli operatori assistenti all’igiene, il Direttore si è detto disponibile ad affrontare il grave problema da subito. Per quanto riguarda: mobilità, assegnazione, reclutamento e incarichi annuali,si è convenuto  di aggiornarci, a brevissimo – del resto si è appena insediato- conclude Giovanni Oliva SGB RSU di Trapani.

In occasione del commiato del comandante Fabio Serafino, la Guardia Costiera di Porto Empedocle ha tracciato un consuntivo delle attività estive del 2021 e del 2022. A seguito di oltre 1.650 controlli effettuati sono state rilevate più di 340 violazioni amministrative, per un importo totale di circa 46.000 euro di sanzioni. Sono stati denunciati alle competenti Procure della Repubblica di Agrigento e Sciacca 25 soggetti per il reato di occupazione abusiva del demanio marittimo, restituendo, contestualmente, alla libera fruizione più di 2.500 metri quadri di arenile, ed operando il sequestro di circa 350 attrezzature mobili da spiaggia. Nell’agosto del 2021 à stato sanzionato l’impiego abusivo, per il trasporto passeggeri, di un’imbarcazione priva dei certificati di abilitazione alla navigazione e dei certificati di sicurezza. Sequestrati 12 natanti da diporto, abusivamente ormeggiati in mare, e poi di pedalò noleggiati abusivamente, occupando demanio marittimo senza concessione, e circa 80 ombrelloni e 160 lettini utilizzati da stabilimenti balneari abusivi o senza autorizzazione.

A Palma di Montechiaro, nel centro storico, nella via intitolata al patriota palermitano Rosolino Pilo, i Carabinieri hanno arrestato due uomini di 50 e 35 anni. Loro molto probabilmente si sono ubriacati, e hanno iniziato a infastidire i passanti. Quando sono intervenuti i Carabinieri si sono opposti ad essere identificati, e si sono scagliati contro di loro. La Procura di Agrigento ha firmato un ordine di restrizione ai domiciliari per i reati di resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

A Sciacca è accaduto che un uomo di 26 anni ha ritenuto “cosa buona e giusta” entrare al Municipio, salire al secondo piano, rompere tre vetrate nel corridoio, poi andare via, e in strada minacciare di morte una turista di passaggio. Tutto ciò senza un apparente ragione. La spiegherà all’Autorità giudiziaria, perché i Carabinieri della locale Compagnia lo hanno subito rintracciato e identificato. E’ stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Sciacca per danneggiamento. A rivolgersi ai militari dell’Arma è stato il vice sindaco.

Per gli studenti fuorisede è sempre più difficile nel 2022 trovare una sistemazione che possa permettergli di vivere nella città in cui inizieranno o proseguiranno gli studi, in modo adagiato lontano da casa e dai loro affetti più cari. L’inflazione ha colpito, e non di poco, il costo degli affitti, che si tratti di stanze singole, ma allo stesso modo anche di monolocali o bilocali.

I prezzi delle stanze singole sono aumentati di ben 11 punti percentuali rispetto al 2021, arrivando, in media, a 500 euro al mese.Il prezzo degli affitti è aumentato sia a causa dei prezzi del mercato immobiliare in continuo aumento ma ma anche perché il costo delle utenze è aumentato. Questo comporta agli studenti una notevole spesa maggiore da saldare per le utenze e allo stesso modo la spesa per un trasloco forniture luce e gas è da considerare.

Da una parte questa si presenta come la giusta occasione per i proprietari che affittano: quanto solo nel 2022, rispetto al 2021, la domanda segna un +45% per le singole e un +41% per le doppie, mentre lo stock di locazioni disponibili sul mercato si riduce.

Purtroppo il trend è eterogeneo nelle diverse città che sono state prese in considerazione dallo studio di Immobiliare.it ma fanno eccezione le città di Catanzaro (-10,6%) e Pescara (-19,4%) in cui si ha una leggera diminuzione dei prezzi per gli affitti. Nel resto del territorio Nazionale i prezzi per le singole sono aumentati, a Padova addirittura del 42,2%.

Milano si conferma essere la città più costosa in tutta Italia per gli affitti brevi degli studenti. Una stanza singola a Milano oggi costa, in media, 620 euro al mese, registrando un aumento del 20,1% rispetto al 2021 dove i prezzi delle stanze singole all’interno di un appartamento condiviso in media oscillavano dai 450 ai 500 euro.

Per un posto letto in una stanza doppia non si hanno considerevoli vantaggi dato che sempre a Milano affittare un letto in una stanza doppia costa dai 350 ai 450 euro. Per la stessa cifra, è possibile ottenere una stanza singola in diciotto delle trentadue città prese in considerazione dallo studio. A questo punto, anche se il risparmio è poco, ma meglio prepararsi a vivere con un coinquilino.

Al secondo posto è presente Roma in cui, una stanza singola ne costa 465, ovvero oltre 150 euro in meno. Seguono Padova (458 euro), Firenze (451 euro) e Bologna (447 euro).

Come sta reagendo lo Stato al rincaro dei prezzi di affitto per gli studenti?

Esistono diversi aiuti economici a sostegno di coloro che studiano lontano da casa. A partire delle “classiche” borse di studio, cui concorrono tutti gli studenti meritevoli, e che sono previste anche per i fuori sede. Per farne richiesta basta seguire la procedura disponibile nel bando dell’Ente regionale per il Diritto allo Studio di riferimento dell’Ateneo.

Oltre a questo, le singole Università del territorio italiano possono proporre per regione degli incentivi per i singoli studenti fuori sede iscritti ai corsi di laurea. Ognuno di essi ha dei requisiti ben precisi da rispettare.

Per quanto riguarda la Regione Sicilia, sono online le modalità di presentazione delle istanze di assegnazione del contributo per le spese di locazione abitativa sostenute durante l’anno 2022. L’Università di Catania ha aperto, infatti, la selezione per l’attribuzione dei contributi erogati dal MUR e dal MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) che hanno appositamente stanziato un fondo di 15 milioni di euro. Possono presentare istanza di assegnazione gli studenti: -iscritti ai corsi di studio dell’Università di Catania nell’a.a. 2020/21; -fuori sede residenti in luogo diverso rispetto a quello dove è ubicato l’immobile locato; -appartenenti ad un nucleo familiare con un ISEEU non superiore a 20.000 euro; Inoltre i cittadini di Agrigento possono scoprire tutti i Bonus attivi e offerti ai cittadini richiedendoli direttamente nei CAF Agrigento.

L’Università, entro 30 giorni dalla scadenza del bando, effettuate le verifiche sulle domande presentate, provvederà a comunicare al MUR (Ministero dell’Università e della ricerca) i dati relativi al numero degli studenti aventi diritto al contributo.

Risulta importante chiarire che:

 

Altro incentivo a favore degli studenti fuori sede sono i contratti d’affitto. Il contratto per studenti universitari è studiato già per avere dei vantaggi sia per il locatore che per il locatario. Il primo potrà usufruire della cedolare secca al 10%, mentre lo studente potrà detrarre parte della spesa dal 730.

Fonte: https://www.prontobolletta.it/news/rincaro-affitti-studenti/