Home / 2021 / Febbraio (Pagina 21)

Sarebbero stati ritrovati, dagli agenti della Polizia,  dei resti umani in una villa in contrada Tivoli, a pochi km da Siracusa, proprio dove sarebbero scomparsi 6 anni orsono Alessandro Sabatino, 40 anni e Luigi Cerreto, 23 anni, entrambi casertani, che lavoravano come badanti presso un anziano e dei quali si sarebbero perse le tracce dal maggio del 2014.

Il luogo del ritrovamento sarebbe la villa di Giampiero Riccioli, figlio dell’anziano che i due uomini assistevano, al momento indagato per duplice omicidio.

Oggi nella villa sono arrivati la scientifica e l’unità cinofila con dei mezzi escavatori e l’attività di ricerca si è concentrata prima su un terreno vicino alla villa e poi all’interno della stessa casa dove i due uomini vivevano con l’anziano.

La Procura di Siracusa aveva ricostruito gli ultimi movimenti della giornata della scomparsa dei due e si concretizzò k0ipotesi che Alessandro e Luigi fossero stati uccisi e i loro corpi gettati in un pozzo.

L’inchiesta da ottobre 2020 è di competenza della Procura Generale di Catania, dopo la seconda opposizione alla richiesta di archiviazione presentata dal legale dei familiari

484 nuovi positivi Covid 19 che si registrano oggi in Sicilia con 23.794 tamponi processati e una incidenza che scende al 2,0%. La regione è al nono posto nel numero dei nuovi contagi giornalieri.

Le vittime sono state 24 e portano il totale a 3.915.

Gli attualmente positivi sono 33.655, con una diminuzione di altri 825 casi rispetto a ier

I guariti sono infatti 1.285.

Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri: adesso sono 1.115, 48 in meno rispetto a ieri; diminuiscono i ricoveri anche in terapia intensiva, sono 154, 4 in meno.

I nuovi contagi per province:

Palermo 231

Messina 56

Catania 46

Siracusa 42

Agrigento 39

Caltanissetta 31

Trapani 17

Enna 15

Ragusa 7

A Palma di Montechiaro la Polizia ha arrestato un immigrato dal Gambia per spaccio di droga ed evasione allorchè, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai Servizi Sociali, ha commesso ripetute violazioni di tale misura. E’ stato pertanto trasferito nel carcere di Agrigento in attesa della decisione del Tribunale di Sorveglianza di Agrigento.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

A Palermo un bimbo di 2 anni è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia – Cervello per aver ingerito hashish. Il piccolo è giunto accompagnato dai genitori in automobile. I primi esami eseguiti avrebbero evidenziato nel sangue un elevato tasso di Thc. Durante il ricovero i medici hanno segnalato il caso alla Polizia. Di quanto accaduto è stata informata la Procura che ha avviato un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità da parte di chi avrebbe dovuto vigilare sul bambino.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

Montano le proteste nel ragusano per lo stop definitivo ai film del Commissario Montalbano. Con la morte del suo papà, lo scrittore empedoclino, Andrea Camilleri, la Palomar, ha deciso di non girare più altri episodi, nemmeno quelli di Riccardino, l’ultimo lavoro che vede protagonista il commissario di Polizia più amato d’Italia, uscito nelle librerie post mortem

A Sciacca i Carabinieri e la Polizia hanno denunciato alla locale Procura otto persone, originarie di Cattolica Eraclea e Palma di Montechiaro, perché sono irrotte nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Sciacca e hanno picchiato con pugni in faccia un medico in servizio dopo avere appreso della morte di una parente, una donna di 51 anni di Cattolica Eraclea, deceduta poco prima a causa del coronavirus. Gli otto, oltre che dell’aggressione, risponderanno di interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato per avere ribaltato alcune suppellettili. Elevate inoltre altrettante sanzioni da 400 euro per violazione delle norme anti-covid.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

Il Comune di Agrigento intende partecipare al cosiddetto PinQuA, ovvero il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare. Per tale programma, a cui saranno assegnate delle risorse finanziarie per interventi pubblici, Agrigento ha scelto di presentare una proposta con ambito d’intervento nel rione Rabbateddu/Santa Croce e le aree confinanti, caratterizzate da abbandono e da disagio abitativo. La proposta può prevedere, tra l’altro, l’attivazione di finanziamenti pubblici e privati, e il coinvolgimento di operatori privati, anche del terzo settore. Al fine di arricchire e qualificare la proposta che il Comune ha in corso di preparazione, si invitano quindi gli operatori economici, sociali, culturali e i privati interessati a manifestare il loro interesse all’iniziativa entro il 6 marzo prossimo. In proposito oggi si è svolta una conferenza del sindaco Franco Miccichè, il vicesindaco Aurelio Trupia e gli assessori Gianni Tuttolomondo, Nino Costanza Scinta e Gerlando Principato.

L’ex consigliere comunale di Agrigento, e coordinatore del movimento Mani Libere, Giuseppe Di Rosa, segnala all’Amministrazione comunale, invitandola a provvedere a rimedio, che la società privata, che da tre anni gestisce il parcheggio pluri-piano in via Empedocle, non versa il dovuto alle casse comunali pur incassando i soldi dagli utenti. Di Rosa invoca la rescissione del contratto e sottolinea che si tratta di un danno all’Erario di almeno 300mila euro.
Il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, conferma quanto segnalato da Di Rosa, non per 300mila euro ma per poco più di 200mila euro. Ed aggiunge che la società ha già ricevuto due diffide dall’Amministrazione in carica ad adempiere al pagamento di quanto dovuto. In proposito oggi al Videogiornale di Teleacras è in onda un’intervista allo stesso Miccichè.
Ed il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento, Simone Gramaglia, precisa che a sollevare il caso a palazzo dei Giganti è stata nel novembre scorso la commissione Bilancio composta dai consiglieri comunali Davide Cacciatore, Simone Gramaglia, Marco Vullo e Pasquale Spataro. Gramaglia aggiunge: “In ben due sedute la Commissione bilancio ha chiesto conto e ragione di ciò che stava accadendo, convocando il dirigente di riferimento, Giovanni Mantione, ed il vice sindaco Aurelio Trupia. La commissione ha ritenuto fosse necessario accertare i mancati pagamenti ed eventualmente procedere con immediatezza alla rescissione del contratto per giusta causa. Oggi il Comune di Agrigento ha inviato una pec alla ditta che gestisce il Parcheggio pluripiano, invitandola a mettersi in regola con il pagamento del canone. Secondo quanto riferisce l’assessore al Bilancio, Aurelio Trupia, restano da versare parte del canone del 2018 e gli anni 2019 e 2020. La somma totale ammonterebbe a circa 220 mila euro considerato che il canone di un biennio è fissato alla somma di 160mila euro. Nell’atto di diffida si chiede alla ditta di mettersi in regola con i pagamenti, pena la rescissione del contratto”.
Ed il sindaco Franco Miccichè, a fronte di quanto precisato da Gramaglia, precisa altrettanto che Di Rosa segnala oggi il caso ma la lettera alla ditta è stata spedita ieri e non oggi. E che, inoltre, la prima interlocuzione con l’impresa risale al novembre scorso.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

In lieve aumento i contagi da coronavirus in Sicilia. Appena iniziata la vaccinazione con AstraZeneca. I dettagli. A Palermo un hub vaccini in Fiera.

Sono 625 i nuovi positivi che si registrano in Sicilia con 22.868 tamponi processati e una incidenza di poco superiore al 2,7%, con un tasso che torna a crescere rispetto al precedente bollettino del ministero della Salute. La regione è all’ottavo posto in Italia nel numero dei nuovi contagi giornalieri. Le vittime sono state 22 e portano il totale a 3.891. Gli attualmente positivi sono 34.480, con una diminuzione di altri 69 casi. I guariti sono 672 e restano sempre di più dei nuovi contagiati. Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri e adesso sono 1.163, 37 in meno. E diminuiscono i ricoveri anche in terapia intensiva dove adesso sono 158. La distribuzione nelle province vede Palermo con 292 casi, Catania 165, Siracusa 58, Messina 38, Agrigento 36, Trapani 14, Caltanissetta 12, Ragusa 7, Enna 3. Nel frattempo cresce il numero dei siciliani vaccinati contro il coronavirus. Secondo il report del ministero della Salute, nell’Isola sono state somministrate 234.367 dosi delle 304.235 disponibili, cioè il 77%. A ricevere il farmaco finora sono stati 109.443 uomini e 124.924 donne. Ed è appena iniziata la somministrazione anche del vaccino di AstraZeneca. A riceverlo, in via prioritaria, sono il personale scolastico, appartenenti alle forze armate e lavoratori dei servizi essenziali. Partirà invece il 20 febbraio l’inoculazione agli anziani over 80, inclusi i nati nel 1941, che già da qualche giorno hanno la possibilità di prenotarsi con l’apposita piattaforma di Poste Italiane o tramite call center. La vaccinazione rappresenta una delle armi maggiori contro il coronavirus, e la pianificazione della copertura di tutta la popolazione resta uno dei temi “caldi” sia a livello locale che a livello nazionale: infatti il completamento della campagna è uno degli obiettivi del neo premier Mario Draghi. Ancora nel frattempo, il commissario per l’emergenza straordinaria covid in Sicilia, Renato Costa, ha annunciato che si sta lavorando all’hub vaccinale alla Fiera del Mediterraneo. Costa prospetta: “Speriamo sia pronto entro fine settimana. Contiamo di fare a pieno regime da 5 a 10mila vaccini al giorno”.

il dott. Maurizio Rizzotto del reparto Covid dell’ospedale di Noto, chiama personalmente i familiari di un una anziana paziente, dicendo loro che è morta, che il suo cuore aveva cessato di battere.Ma a distanza di due ore, il suo cuore a sorpresa torna a battere, e i sanitari se ne accorgono quando ripetono sulla sulla l’elettrocardiogramma.

I medici hanno pori richiamato i parenti della donna, per dare loro la buona notizia, malgrado le condizioni della paziente restano critiche.