Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 29)

I dirigenti sindacali della Cgil di Agrigento, Alfonso Buscemi e Franco Gangemi, intervengono a seguito dell’introduzione del biglietto “a tempo” da parte della Tua, l’Azienda che gestisce i trasporti pubblici urbani ad Agrigento. E affermano: “Abbiamo appreso dalla stampa che la Tua, dopo le tante note di denuncia della Cgil, ha deciso di istituire finalmente il biglietto a tempo, 90 minuti. C’è voluto veramente poco. Apprendiamo che il Comune di Agrigento si sarebbe interessato chiedendo chiarimenti alla Tua, e alla fine si è raggiunta l’intesa. Questo significa che avevamo ragione: si poteva fare. Meglio tardi che mai. Consideriamo questo del biglietto a tempo un primo passo di un percorso che ci deve portare ad avere un servizio dei trasporti urbani che consenta ai cittadini di muoversi nel territorio del Comune secondo le loro esigenze spendendo il giusto, e ai turisti di visitare agevolmente la città e il suo territorio. Pertanto, in attesa che sia bandita la gara d’appalto, reiteriamo la nostra richiesta all’amministrazione comunale: si apra da subito un tavolo tecnico con tutti gli attori che abbia l’obiettivo di mettere in campo un progetto per un futuro servizio trasporto urbano efficace ed efficiente”.

Ad Agrigento, domani, martedì 13 settembre, a Casa Sanfilippo, sede del Parco della Valle dei Templi, alle ore 10, si svolgerà la conferenza di presentazione del programma del Fastuca Fest, la sesta Festa del Pistacchio di Raffadali DOP, organizzata dall’Associazione per la tutela del Pistacchio di Raffadali, con il patrocinio del Comune di Raffadali e Regione Siciliana. L’edizione 2022 celebrerà il raggiungimento della DOP del Pistacchio di Raffadali. Il Fastuca Fest prevede momenti di degustazione con il percorso del gusto, cooking show con la presenza di rinomati chef, spettacoli, dibattiti ed un’ampia area expo. L’evento si svolgerà a Raffadali nei giorni 16, 17 e 18 settembre, da venerdì a domenica.

A Favara, a Palazzo Cavasi, sono stati presentati il progetto politico e la lista dei candidati a Camera e Senato di “Unione Popolare”. Ha introdotto i lavori il sindaco di Favara, Antonio Palumbo, che ha presentato tutti i candidati inseriti nella lista a sostegno dell’exsindaco di Napoli Luigi De Magistris. Si tratta di Piera Aiello, Gabriele Sorce, Ilenia Rinoldo, Nicola Clemenza (Camera, Collegio plurinominale), Eleanna Durante (Camera, maggioritario), Alessandra Contino, Francesca Campanella, Antonia Monreale, Marcello Bartolotta (Senato). Affermano: “Siamo al lavoro per un progetto alternativo, di sinistra, progressista, che sappia fornire una reale alternativa senza compromessi. Quello dato a ‘Unione popolare’ è il vero ‘voto utile’: un voto pulito, coerente, libero. Le nostre liste sono composte da persone che si sono sempre spese nel sociale, che hanno sempre fatto politica sui territori, dal basso, come missione e vocazione. Persone, come Piera Aiello, che hanno sfidato apertamente la mafia e sono oggi sotto scorta. Persone che credono davvero ad un futuro diverso”. Altre iniziative si svolgeranno nei prossimi giorni anche in provincia di Agrigento, dove è atteso il candidato premier Luigi De Magistris.

Al Comune di Agrigento il sindaco, Franco Miccichè, ha incontrato alcuni tecnici del Formez, che è un’associazione con il compito di fornire assistenza tecnica e servizi formativi e informativi soprattutto alle amministrazioni locali. Il fine della riunione è stato l’avvio della proceduta della cosiddetta “Strategia Urbana Sostenibile”, tra il Comune di Agrigento, capofila, e poi Aragona, Comitini, Favara, Joppolo Giancaxio, Porto Empedocle, Raffadali, Realmonte, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro e Siculiana. Il Comune di Agrigento sottolinea che bisogna riuscire a spendere entro il 31 dicembre 2029 circa 100 milioni di euro dei Fondi europei per lo sviluppo delle regioni 2021 – 2027. Insieme a Miccichè sono stati presenti i sindaci di Joppolo Giancaxio, Favara e Santa Elisabetta, ovvero Giuseppe Portella, Antonio Palumbo e Domenico Gueli, e poi l’assessore del Comune di Porto Empedocle, Giuseppe Iacono.

Ad Agrigento, nel centro storico, tra le vie Formica e Ortolani, un incendio è divampato per cause accidentali in un’abitazione. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del Comando provinciale, che hanno tratto in salvo i residenti e poi, dopo avere domato le fiamme, hanno dichiarato inagibile l’immobile. Sono state sgomberate tre persone tra cui un disabile di 62 anni. Determinante al fine del salvataggio è stato l’intervento dei Vigili e della Guardia di Finanza.

Ad Agrigento, al Villaggio Mosè, nei pressi del Viale Leonardo Sciascia, è accaduto che una donna si è presentata a casa di una coppia di anziani, di 82 e 79 anni. “Buongiorno, sono la donna delle pulizie di una vicina”. “Prego, si accomodi, le offriamo un caffè”. Lei ha approfittato poi di un attimo di distrazione dei due coniugi, è entrata in camera da letto e ha rubato 6 anelli in oro, per un valore di circa 4mila euro, e 500 euro in banconote da 50. Loro poi hanno denunciato il furto ai Carabinieri. Indagini in corso.

Ad Alessandria della Rocca i Carabinieri della locale stazione hanno denunciato a piede libero alla Procura di Agrigento un agricoltore di 49 anni. Gli si contestano i reati di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento a seguito di incendio. Lui ha mantenuto una condotta di maltrattamenti verso la moglie, di 45 anni, e ha appiccato anche il fuoco all’abitazione, subito spento. Lei si è recata dai Carabinieri e ha raccontato quanto subito. E’ stato attivato il codice rosso a sua tutela.

E’ stata giocata la seconda giornata del campionato di calcio d’Eccellenza. L’Akragas ha vinto in trasferta 4 a 0 a Mazara del Vallo. Le reti sono state segnate da Mansour, Baio, Pavisich e Vitelli.

Ecco i risultati:

Cus Palermo-Gela 4-2
Don Carlo Misilmeri-Mazarese 0-0
Enna-Castellammare 3-1
Leonfortese-Parmonval 0-0
Mazara-Akragas 0-4
Nissa- Marineo (Rinviata per l’indisponibilità dello stadio)
Resuttana San Lorenzo- Pro Favara 0-1
Unitas Sciacca-Casteldaccia 3-1

La classifica
Akragas, Cus Palermo, Sciacca 6; Enna, Misilmeri, Parmonval 4; Casteldaccia, Favara 3; Mazarese 2; Marineo, Mazara, Leonfortese 1; Gela, Resuttana, Castellammare, Nissa 0.

“Il medico – riferiscono i parenti – aveva fatto la prima chiamata alle 19,17, alle 21,08, poi altre volte, fin quando l’elicottero è atterrato alle 23. “Pazzesco e vergognoso – commentano ancora – anche l’ambulanza revisionata un mese fa non funziona. Non può tenere le luci accese, se no si scarica la batteria, ogni tanto aziona le sirene per farsi lasciare libera la stradina. Siamo stati costretti a doverla spingere per avvicinarla con la paziente alla pista dell’elicottero e ringraziamo il comandante che nonostante le difficoltà per le luci carenti, è riuscito ad atterrare e garantire il soccorso”.