Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 18)

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la giudice monocratico del Tribunale, Giuseppa Zampino, ha assolto, “per non avere commesso il fatto”, l’imprenditore Angelo Pistella, 46 anni, di Favara, titolare della Pistella Group srl che opera in diversi settori, imputato di una maxi evasione fiscale, fra Iva e Ires, di 273mila euro, e di avere distrutto, tra il 2010 e il 2013, le scritture contabili e i documenti fiscali per non consentire la ricostruzione del patrimonio aziendale. Il difensore, l’avvocato Daniela Posante, ha sostenuto che non vi è alcuna prova del ruolo di Pistella contestato dalla Procura, ovvero quello di amministratore di fatto della società. La posizione del rappresentante legale è stata stralciata e sarà trattata separatamente.

Ad Agrigento, in via Atenea, uno o più ignoti malviventi si sono arrampicati fino al primo piano di un edificio, hanno forzato una finestra e si sono intrufolati all’interno del laboratorio professionale di un negozio di telefonia. Hanno scassinano una cassaforte, e hanno rubato 7mila euro e numerosi telefoni cellulari. Il bottino, coperto da assicurazione, ammonta complessivamente ad oltre 10mila euro. Indagano i Poliziotti della Squadra Volanti.

In Sicilia il vaccino della Johnson e Johnson approderà a metà aprile. Così conferma il presidente della Regione, Nello Musumeci, che afferma: “La campagna vaccinale torna in Sicilia a ritmi sostenuti e nella giornata di ieri sono state superate le 20mila dosi inoculate. Nei prossimi giorni contiamo di assestare ulteriormente il dato e di completare il coinvolgimento dei medici di famiglia, a cui possiamo destinare una ulteriore dotazione di vaccini Moderna. A metà aprile, inoltre, è previsto l’arrivo tanto atteso delle prime dosi del vaccino Janssen di Johnson&Johnson, ancora in numero ridotto, ma sarà il primo a dose singola a venire distribuito”.

Il report dell’Asp di Agrigento, riferito a ieri e mandato stamattina presto, registra un aumento record di casi con 175 nuovi positivi. Mai registrati così tanti dall’inizio della pandemia. Attualmente in provincia ci sono 1.882 positivi di cui 84 ospedalizzati. Di questi 12 in terapia intensiva (7 al Giovanni Paolo II di Sciacca e 5 al San Giovanni di Dio ad Agrigento).

A Favara, dove la situazione si fa sempre più pesante, sono 168 le persone attualmente in trattamento con numero di positivi aumentato in un solo giorno di 21.

La Corte d’Appello di Palermo, sezione Lavoro, ha respinto l’impugnazione proposta dalla Tua Srl contro il proprio dipendente Giuseppe Donisi, segretario generale della Filt Cgil di Agrigento, avente ad oggetto il suo licenziamento avvenuto nel 2017. Donisi è stato assistito nel primo e nel secondo grado di giudizio dall’avvocato Alessandro Rampello. Tale sentenza ha quindi confermato la sentenza con cui il Tribunale di Agrigento, a maggio del 2020, ritenendo il licenziamento illegittimo e ingiusto, ha già condannato la Tua srl a reintegrare il lavoratore nel proprio posto di lavoro, riconoscendogli un risarcimento economico pari a 12 mensilità di retribuzione e condannando, altresì, l’azienda a pagare i contributi previdenziali e assistenziali dalla data del licenziamento all’effettivo reintegro, oltre che al pagamento delle spese processuali. L’azienda Tua Srl, che gestisce il trasporto pubblico ad Agrigento, è stata quindi condannata a reintegrare il lavoratore licenziato. La Cgil di Agrigento e la Filt-Sicilia esprimono soddisfazione per la sentenza.

Ad Agrigento, nell’aula magna del Consorzio Universitario, in collaborazione con l’associazione “Strada degli Scrittori”, presieduta da Felice Cavallaro, è stato presentato il libro di Ornella Sgroi intitolato “E’ la coppia che fa il totale”. La scrittrice catanese, giornalista e critico cinematografico, è intervenuta in streaming, insieme ai comici palermitani Ficarra e Picone, che quest’anno festeggiano i 25 anni di carriera ed a cui è dedicato il libro della Sgroi.

Ad Agrigento oggi sit-in di protesta innanzi alla Prefettura dei lavoratori agricoli forestali stagionali, nell’ambito di una mobilitazione su scala nazionale proclamata da Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil allorchè il “Decreto Sostegni” ha escluso i lavoratori agricoli forestali stagionali, i lavoratori degli agriturismi e i florovivaisti da ogni tipo di ristoro.

La Corte d’Assise d’Appello di Catania ha confermato la condanna all’ergastolo a carico di Mamadou Kamara, 20 anni, ivoriano, ospite dell’ex Cara di Mineo perché riconosciuto colpevole di aver ucciso il 30 agosto del 2015 nella loro villa di Palagonia per rapina Vincenzo Solano, 68 anni, e di aver violentato ed ucciso sua moglie, Mercedes Ibanez, di 70 anni. La sentenza di primo grado è stata emessa l’8 febbraio del 2019. L’imputato si è sempre dichiarato innocente. Lui rientrò in bicicletta nel Centro accoglienza richiedenti asilo di Mineo, e fu bloccato da militari dell’esercito e da un ispettore capo della polizia in servizio nel Cara, insospettiti dai vestiti che indossava, quelli della vittima, troppo grandi per lui. Tra gli atti del processo prodotti dall’accusa vi sono le indagini e i filmati visionati dalla Squadra Mobile di Catania che lo riprendono mentre esce dal Cara e si avvicina alla villa. Furono rinvenuti anche parte di un braccialetto che l’ivoriano aveva nello zainetto dove nascondeva la refurtiva, i suoi pantaloni sporchi di sangue e le ciabatte della vittima.