Sorprende la figlia in camera da letto con il fidanzato: botte da orbi; dall’amplesso in…ospedale

A Palermo nel quartiere Pallavicino è accaduto che un uomo ha sorpreso la figlia di 15 anni in camera da letto con il fidanzato. Li ha investiti a grida e botte, colpendoli anche con oggetti contundenti, tanto che i due sono stati soccorsi in ospedale, al Villa Sofia, condotti dai sanitari del 118. I Carabinieri hanno attivato le procedure del “codice rosso”, e hanno denunciato il genitore per lesioni e maltrattamenti in famiglia. A lanciare l’allarme al 112 sono stati alcuni residenti del posto, che hanno udito le urla dell’esagitato.

Politiche sociali, 76 milioni per l’assegno di inclusione

Dalla Regione sono stati spediti 76,7 milioni di euro della quota dei servizi del Fondo povertà destinati ai Distretti socio-sanitari per l’implementazione dell’assegno di inclusione. Si tratta di fondi che il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha assegnato alla Sicilia per il Piano di attuazione locale, ovvero uno strumento di programmazione degli interventi di competenza dei servizi sociali dei Comuni e degli ambiti territoriali in favore dei beneficiari dell’assegno, principalmente in attuazione dei patti per l’inclusione sociale. L’assessore regionale alle Politiche sociali, Nuccia Albano, commenta: “Le risorse, che…

Un certificato medico incastrerebbe Tumbarello

Nell’ambito dell’inchiesta e del relativo processo a carico del medico di Campobello di Mazara, Alfonso Tumbarello, ovvero colui che avrebbe firmato le prescrizioni sanitarie e le ricette a Matteo Messina Denaro durante la latitanza e la malattia, il pubblico ministero Gianluca De Leo ha prodotto in udienza un certificato medico firmato da Tumbarello per Andrea Bonafede, colui che avrebbe prestato l’identità a Messina Denaro almeno dal 2020 fino all’arresto. Il certificato medico, del giugno 2020, attestava un infortunio al ginocchio, e servì a Bonafede per giustificare l’assenza dal lavoro. E…

Incidente stradale, morta una donna di 61 anni

A Palermo un incidente stradale ha provocato la morte di una donna di 61 anni, Anna Maria La Gattuta. Per cause in corso di accertamento, lei, in sella ad uno scooter, un Honda Sh guidato dal marito, è stata catapultata sull’asfalto a seguito dello schianto tra il due ruote e un autocarro carico di materiale edile. Si ipotizza che al mezzo pesante si siano rotti i freni. La donna è morta sull’ambulanza del 118. Il marito è stato ricoverato in codice rosso al Civico. Entrambi hanno risieduto al villaggio Santa…

Europee: Orlando saluta il Partito Democratico e si candida con Avs. Dice: “Il PD è una alleanza di scopo, di correnti per la conservazione di posti di potere”

L’ex sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, saluta polemicamente il Partito Democratico e si candida alle Elezioni europee con Avs, ovvero Alleanza verdi e sinistra, ossia Bonelli e Fratoianni. Orlando ha affermato: “Anche con la segreteria di Elly Schlein, il Partito Democratico è sempre più un’alleanza di scopo, di correnti per la conservazione di posizioni di potere. I democratici dovrebbero essere storie diverse per un progetto politico comune, e invece si sono ridotti ad essere circolo di capi corrente per posizioni di potere secondo logiche di soffocante appartenenza. In ‘Alleanza verdi…

Europee, naufraga il patto federativo tra Lega ed Mpa

Naufraga, e per la seconda volta, il patto elettorale e politico federativo concluso pochi mesi addietro tra Lega e Movimento per le Autonomie. Nelle intenzioni vi sarebbe stato un “polo federalista”, con un peso maggiore alle Europee. E il leader degli Autonomisti, l’ex presidente della Regione, Raffaele Lombardo, spiega: “Il nuovo patto federativo con la Lega in Sicilia non ha avuto fortuna, e questo per ben due volte. E dire che a sollecitarlo è stato proprio il vice premier Salvini. Peccato! Si sarebbe dato vita, almeno in Sicilia, a un…

“Droga dei vip”: altre cinque condanne

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, Marco Gaeta, ha condannato a 7 anni e 2 mesi di reclusione Salvatore Salamone, e a 7 anni e 1 mese il fratello Gioacchino, entrambi detenuti e imputati di avere rifornito di cocaina lo chef Mario Di Ferro, gestore del ristorante “Villa Zito” a Palermo, e che ha già patteggiato una condanna a 4 anni di reclusione. Nel corso delle indagini della polizia sarebbero state accertate e documentate in foto 29 cessioni di droga. Sono stati condannati anche tre ex…

Campagna per screening al cuore, rubati strumenti diagnostici del cardioteam

Ignoti ladri hanno rubato strumenti diagnostici e soldi dalla barca Dulcinea, all’interno del porto di Palermo, utilizzata da Cardioteam foundation onlus, per “Una vela per il cuore”, la campagna di screening del cuore promossa in collaborazione con la Lega Navale Italiana, che sta circumnavigando l’Italia, da Genova a Venezia, portando gratuitamente nei porti la prevenzione per ridurre il numero di decessi causati da attacchi cardiaci e ictus. “Ieri sera – dice Marco Diena, presidente di Cardioteam foundation onlus – alla fine degli esami al cuore dei palermitani che hanno accolto…

Emergenza incendi, firmata l’ordinanza per l’utilizzo dei 6 milioni

E’ stata firmata l’ordinanza della Protezione civile regionale che regolamenta l’uso delle risorse (6.100.000 euro) stanziate a febbraio dal Consiglio dei ministri per gli interventi necessari a fronteggiare l’emergenza incendi ed eccezionali ondate di calore che hanno interessato (dopo il 23 luglio dello scorso anno) i territori delle province di Catania, Messina, Palermo e Trapani. La relativa delibera del Consiglio dei ministri del 16 marzo è in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il presidente della Regione siciliana, Renato Schifani, è già stato incaricato quale commissario delegato per l’espletamento degli…

Era accusato del reato di false informazioni, assolto il medico agrigentino Calogero Porrello

Accogliendo la tesi difensiva prospettata dall’avv. Giovanni Castronovo, il giudice monocratico della quinta sezione del tribunale di Palermo Vincenza Gagliardotto ha assolto, con la formula “perché il fatto non costituisce reato”, il chirurgo agrigentino Calogero Porrello, di 60 anni, attualmente responsabile del reparto di chirurgia toracica della clinica Noto-Pasqualino, che era stato accusato di false informazioni al difensore dal prof. Gaspare Gulotta, di 72 anni, ex primario di chirurgia toracica al Policlinico di Palermo, che, come si ricorderà, era stato tratto in arresto con l’accusa di aver truccato dei concorsi.…