Fuori pericolo il medico picchiato da un paziente agrigentino a Palermo

E’ stato trasferito in degenza Alfredo Caputo, il primario del reparto di Endocrinologia oncologica dell’ospedale Cervello di Palermo aggredito da un paziente agrigentino. Il medico è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Caputo è stato colpito con un tirapugni dal paziente infuriato per il rifiuto di prescrivergli un farmaco, e ha subito ferite alla testa, all’orecchio, al collo, una frattura scomposta al braccio e gravi lesioni ai tendini. I colleghi che lo hanno operato hanno scongiurato la perdita dell’uso di due dita di una mano. La Federazione nazionale degli Ordini…

Manager Sanità: Furnari e Giuffrida non sono sottoposti a procedimenti penali

Precisazioni nell’ambito delle procedure di valutazione delle nomine dei manager della Sanità: Maria Grazia Furnari e Salvatore Giuffrida non sono inquisiti. Nell’ambito delle procedure di valutazione, in Commissione Affari Istituzionali all’Assemblea Regionale è emerso che 8 manager della Sanità sui 18 appena nominati dal governo Schifani sono sottoposti a procedimenti penali in corso. Ebbene sono sei, perché due hanno precisato di non essere in pendenza di alcun procedimento. I legali di Maria Grazia Furnari, commissario straordinario del Policlinico di Palermo, affermano: “In relazione alle procedure per la nomina dei Direttori…

Un chilo di rifiuti quanto un chilo di arance

Smaltire oggi un chilo di rifiuti in Sicilia costa quanto un chilo d’arance: l’Associazione dei Comuni ricorre all’Antitrust contro i prezzi praticati nell’isola. Secondo i Comuni siciliani, gli operatori dei rifiuti, in primis delle discariche, abusano della loro posizione dominante. E i sindaci hanno presentato un ricorso all’Antitrust contro i costi di smaltimento dei rifiuti, non più sostenibile. A capo dell’insurrezione vi è l’Anci, l’Associazione dei Comuni. Nel 2022, secondo i dati di Legambiente, la raccolta differenziata in Sicilia ha superato il 65% in 274 Comuni, per una popolazione complessiva…

Stalking, minacce e danneggiamenti: invocata condanna per agrigentino

La Procura di Agrigento ha invocato la condanna a 4 anni di reclusione a carico di Salvatore Russotto, 29 anni, di Agrigento, imputato di stalking, minacce e danneggiamenti a danno di una imprenditrice della movida agrigentina che, oltre le molestie, ha subito anche il danneggiamento del suo locale e della sua automobile. In analogo procedimento giudiziario, Russotto è stato già prosciolto per vizio di mente. Una seconda perizia, disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale, Iacopo Mazzullo, ha escluso l’infermità mentale. Dunque si procede a processo. L’imprenditrice si…

Violenza sugli operatori sanitari: “Inammissibile” per   Santo Pitruzzella

Prende posizione Santo Pitruzzella, presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Omceo) di Agrigento, in seguito all’aggressione di un primario all’ospedale San Giovanni di Dio. Di Dorotea Rizzo “E’ davvero inammissibile come non sia ancora stato individuato un metodo che scoraggi le aggressioni al personale sanitario. Nei giorni scorsi è stato aggredito un primario di un reparto del San Giovanni di Dio e, purtroppo, in assenza di adeguati provvedimenti, di sicuro non sarà l’ultimo” – sostiene Pitruzzella Condividendo il pensiero del Consiglio, Pitruzzella   si concentra sulla questione della violenza…

Costa Meravigliosa terra di approdi, dai fenici agli alleati, domenica prossima il trekking di visitagrigento, tra storia e paesaggi mozzafiato

COSTA MERAVIGLIOSA, TERRA DI APPRODI, DAI FENICI AGLI ALLEATI DOMENICA 25 FEBBRAIO IL TREKKING DI VISITAGRIGENTO, TRA STORIA E PAESAGGI MOZZAFIATO, SULLE SPIAGGE DI LICATA “Approdo preistorico, poi fenicio e, infine, sede dello Sbarco Alleato del 10 luglio 1943 (di cui quest’anno ricorrono gli 81 anni), questo tratto di costa licatese trasuda storia da tutti i pori. E poi, vuoi mettere la bellezza paesaggistica di un luogo da sogno che anche alla fine dell’estate continua a richiamare bagnanti?”. E’ così che VisitAgrigento, guidata da Marcello Mira, e Sweet Sicily presentano…

Percosse e molestie ad una coppia omossessuale, condannato 60enne empedoclino

Il Tribunale di Agrigento, in composizione Monocratica, ha condannato, F. C. alla pena di mesi 5 e giorni 9 di reclusione per i reati di percosse e di molestie e disturbo alle persone ai danni di G. N. I fatti risalgono al 30 giugno 2019 quando G. N., un ragazza di appena 20 anni si trovava insieme alla compagna, R. G. di anni 23, in uno dei bar del centro commerciale Città dei Templi di Agrigento per consumare un gelato. Ad un tratto vengono avvicinate da un signore sulla sessantina…

Arancia di Ribera DOP, l’ascesa continua. Parlapiano: “Vendite in aumento del 10%”

Ci sarà almeno un altro mese o poco più di campagna per l’arancia di Ribera DOP. Nonostante l’annata non sia ancora conclusa e sia ancora prematuro tracciare un bilancio definitivo sulla stagione, il trend in atto è chiaro: anche quest’anno sarà da incorniciare per il tipico agrume siciliano che si può fregiare del marchio di denominazione d’origine protetta. “Stiamo ottenendo ottimi risultati – conferma Paolo Parlapiano (nella foto), responsabile marketing e vendite dell’omonimo gruppo di Ribera. “Ad oggi, 22 febbraio, le vendite sono aumentate di circa il 10% rispetto alla passata stagione”. Nell’annata 2022-2023 sulle 9 mila…

Vola con le iscrizioni l’I.I.S. “E. Fermi” di Aragona: superata la soglia 200 nuovi alunni

Ottimo il bilancio delle iscrizioni nelle prime classi dell’I.I.S. “E. Fermi” di Aragona: si oltrepassa la soglia dei 200 nuovi alunni per l’anno scolastico 2024/2025. I dati parlano chiaro, i giovani scelgono percorsi di apprendimento che sviluppano – sin dal primo anno –  competenze spendibili subito nel mondo del lavoro e le trovano agevolmente all’I.I.S. “E. Fermi” di Aragona. “Le cifre registrate quest’anno ci rendono orgogliosi – sottolinea la dirigente scolastica dell’I.I.S. “E. Fermi” di Aragona, Elisa Maria Enza Casalicchio – e ci permettono di affermare che questo risultato è…

“Strage Altavilla”, indagini e difesa

Sono stati individuati gli altri “fratelli di Dio” amici di Barreca e della coppia di fanatici arrestati per la strage di Altavilla Milicia. Gli interventi dei difensori dei tre indagati. Proseguono le indagini sul gruppo religioso frequentato da Massimo Carandente e Sabrina Fina, i due fanatici che avrebbero aiutato il muratore Giovanni Barreca a sterminare moglie e figli praticando un “rito di purificazione dal demonio”. Sarebbero stati individuati i “fedeli” che avrebbero incontrato la coppia e che con i due si sarebbero riuniti in preghiera. Gli adepti non sarebbero stati…