Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 23)

Le tradizionali bancarelle che ogni anno fanno da corollario alla festa di San Calogero ci saranno.

A dare la buona notizia il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Gerlando Piparo: “Dopo l’interlocuzuone avuta con Il Sindaco della città, Francesco Miccichè, e grazie alla collaborazione degli uffici preposti e dell’assessore al ramo Franco Picarella, siamo riusciti a trovare la quadra per consentire il regolare svolgimento del tradizionale mercatino delle bancarelle, annualmente presente nel periodo della festa, dando, così, a tanti lavoratori, la possibilità di esercitate la propria attività ed assicurando, dopo anni di stop dovuti alla pandemia, la piena fruizione di una festa a cui gli agrigentini sono tanto affezionati e per vedere la quale arrivano in città tantissimi turisti.

Le bancarelle potranno essere montate al Viale della Vittoria, Piazzale Saiseb e zone limitrofe”.

Con la conclusione delle operazioni di scrutinio per le elezioni Amministrative in Sicilia, il bilancio si rivela positivo.”
Questo il commento dell’On. Savarino, sul voto di rinnovo di 120 Comuni siciliani.
“A Palermo, il collega ed ex assessore del Governo Musumeci, Roberto Lagalla ha registrato una netta vittoria. Una vittoria, resa possibile anche dal generoso passo indietro di Carolina Varchi, che mostra la competitività in termini elettorali del centro destra unito.
In generale i risultati elettorali in Sicilia confermano la bontà della decisione di far confluire i candidati #db in un’unica lista con #FdI. Una scelta politica gradita alla nostra classe dirigente locale, che ha registrato un buon riscontro dai nostri elettori.” Prosegue Savarino che poi concentra la sua analisi sui risultati del territorio agrigento.
“Sono felice per la riconferma a Bivona del nostro Sindaco uscente Milko Cinà, un amico vero, che conosco da oltre vent’anni e con cui abbiamo affrontato fianco a fianco diverse battaglie per Bivona, e che è stato giustamente premiato dai suoi cittadini e quindi continuerà a lavorare per il bene della città con la dedizione e puntualità che da sempre lo hanno contraddistinto.
A Campobello di Licata si trovano ben 3 candidati in soli 36 voti e la nostra lista si piazza al secondo posto ottenendo 4 consiglieri comunali. In generale, durante lo spoglio si sono registrate lamentele con probabili futuri ricorsi per via di presunti errori anche sulla stampa della scheda elettorale.
Intanto, attendiamo i risultati a Villafranca Sicula dove si è registrato il clamoroso pareggio di Balsamo e Bruccoleri.
E infine, porgo i miei auguri a tutti gli eletti di questa tornata ai Consigli Comunali e mi congratulo con Stefano Castellino e Giuseppe Pendolino per gli ottimi risultati registrati a Palma di Montechiaro e Aragona”, conclude l’Onorevole.

Ieri, come pubblicato, è stato opposto il massimo riserbo. Adesso invece sarebbe stata ricostruita la dinamica dell’investimento mortale del bambino di 2 anni a Messina, travolto dall’automobile del padre, indagato per omicidio colposo. Secondo i primi rilievi, l’uomo è sceso giù dall’automobile per aprire il garage, lasciando l’automobile con il motore accesso e la marcia in folle, e con l’altro figlio a bordo il quale avrebbe inserito la marcia. L’auto ha fatto un balzo in avanti travolgendo il piccolo che era davanti all’automobile.

Tutte le 42 sezioni scrutinate formano il report dell’Ufficio elettorale della Regione. Il dato è ufficiale: 42 sezioni su 42.

Ignazio Messina è considerato sindaco eletto con 8.735 voti pari al 40,11%. Fabio Termine ha 7.995 voti pari al 36,71% e Matteo Mangiacavallo 5.050 voti pari al 23,19%.

Per la Regione, Ignazio Messina è sindaco a primo turno. Ciò consente alla coalizione di ottenere anche il premio di maggioranza avendo le liste collegate superato la soglia del 40% abbondantemente.

I residenti esasperati da non riuscire a dormire, ad un orario decente, hanno chiesto “aiuto” agli operatori del 112. La segnalazione è stata girata ai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, i quali sono intervenuti, ed hanno accertato in un locale della via Atenea, musica ‘sparata a palla’, in un orario non consentito. Al titolare è stato ordinato di spegnere la musica, e invitato a rispettare le regole.
Tutto quanto s’è verificato, sabato notte, quando al centralino di emergenza sono giunte diverse chiamate di abitanti del centro storico – a loro dire – disturbati dagli insopportabili livelli di inquinamento sonoro, provocato dall’impianto musicale di un esercizio pubblico della “movida” agrigentina.
Fuori orario, dopo la mezzanotte così come da ordinanza, la musica deve necessariamente essere spenta, e senza creare disturbo ai residenti.

Omolade ha pure giocato una stagione a Ribera, in serie D. Nel 2012 venne tesserato dal Ribera 1954 del presidente Ezio Ruvolo. Dopo aver saltato le prime tre giornate di Campionato per ritardi legati al transfert da extracominitario, il 23 settembre 2012 esordisce in Ribera-Messina (3-0), mettendo a segno una rete. Chiuse quella stagione con 20 presenze e 6 reti e l’anno dopo giocò a Mazara, in Eccellenza.

Quando giocava nel Treviso in un match con la Ternana fu vittima di un episodio di razzismo da parte dei suoi stessi sostenitori. Nel turno successivo, come segno di solidarietà, tutti i suoi compagni e l’allenatore Mauro Sandreani si erano dipinti il volto di nero: in quella partita, contro il Genoa, Omolade segnò il suo primo gol tra i professionisti. L’episodio ebbe un eco notevole e il calciatore diventò un simbolo della lotta al razzismo.

Entrambi i candidati a sindaco nel piccolo comune di Villafranca Sicula (Agrigento) hanno ottenuto lo stesso numero di preferenze. E cosi’, sia Domenico Balsamo (sindaco uscente, di professione insegnante), sia il suo sfidante Gaetano Bruccoleri (farmacista) sono arrivati al traguardo esattamente con lo stesso numero di preferenze: 518 ciascuno. Si tratta di un comune dove si vota con il sistema maggioritario. Ovviamente scattera’ un nuovo controllo minuzioso di tutte le schede votate. In caso la parita’ venisse confermata, a Villafranca si tornera’ alle urne tra due domeniche. Questo quanto dovrebbe prevedere la norma vigente, anche se si stanno scartabellando leggi e precedenti per verificare la possibile vittoria del candidato piu’ giovane (in tal caso sarebbe il cinquantacinquenne Bruccoleri, mentre Balsamo ha 64 anni). (ANSA).

Il commissario provinciale di Fratelli d’Italia, Calogero Pisano, ed il responsabile provinciale del Dipartemto Sicurezza, Legalità e Immigrazione, Giancarlo Granata, intervengono a sostegno della richiesta, del Sindaco di Agrigento Francesco Miccichè,  di maggiori controlli da parte delle forze di polizia a San Leone alla luce dei recenti violenti accadimenti.

“Ci uniamo all’appello del Sindaco di Agrigento Francesco Miccichè ed alla sua richiesta di un rafforzamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine a San Leone – dichiarano Pisano e Granata – qualche ora fa Fratelli d’Italia ha lanciato la proposta  un presidio di polizia permanente nella frazione balneare agrigentina, presidio che, visti i recenti fatti di violenza verificatisi, consentirebbe un più efficace controllo del territorio ed assicurerebbe una maggiore sicurezza ai frequentatori della frazione balneare”.