Home / Post taggati"video"

Partito un contest che mira a premiare il video che abbia non solo buone caratteristiche tecniche e la capacità di divenire VIRALE, ma anche che possieda un contenuto capace di far riflettere su alcune tematiche che ci risucchiano quotidianamente, ma che tentiamo di “mettere da parte” perché scomoderebbero troppo il nostro senso etico e quel che “sentiamo“.
E così abbiamo deciso di dare spazio ad uno di questi video in concorso, non solo perché ideato e realizzato dalla nostra Simona Stammelluti, in collaborazione con la regista Stefania De Cindio, ma perché ci sembrava giusto che anche i nostri lettori potessero dire la loro e – se lo ritenessero giusto – aiutare il video a divenire virale, guardandolo e lasciano un cenno di consenso attraverso un LIKE o anche un commento sul video stesso caricato su YouTube. Basta avere un account Gmail.


Le tematiche trattate nel video sono particolarmente toccanti, considerato anche il fatto che le domande di questa singolare intervista, sono state poste sia a bambini tra i 4 e i 10 anni, che agli adulti i quali, sul finale si sono anche domandati come avessero risposto i più piccoli a quelle domande, per nulla semplici nelle risposte.
Un buon esperimento sociale, a nostro avviso.
Adesso tocca a voi lettori dire la vostra, diventando protagonisti di questo progetto che aspetta la vostra opinione.
Buona Visione
watch?v=zOaJ9WCjZlE&list=PLkV_1wmR2SN7nmHJ3zG_O2dhHauF7m0Hp&index=12&t=65s

Agrigento, San Leone, il porticciolo turistico, e i mattoni, che una volta sono stati la pavimentazione del porticciolo turistico, adesso, trascinati dalle mareggiate, sono stati sradicati e ribaltati in acqua. Il video – documento è stato registrato dall’ associazione ambientalista MareAmico. Il coordinatore, Claudio Lombardo, afferma : “questo è il risultato di anni di incuria ed abbandono in cui è stato relegato il porticciolo turistico di San Leone. Il mare, che è una forza della natura, ha fatto il resto”… http://www.youtube.com/watch?v=om4kbLWGiWU

20140324-102924.jpg

POST TAGS:

Oggi,venerdì 3 gennaio, la Commissione d’indagine promossa da LegaCoop Sicilia e istituita da LegacoopSociali Sicilia sul Centro di accoglienza migranti di Lampedusa, sarà a Lampedusa per confrontarsi con gli operatori della struttura. Della Commissione d’indagine sono parte la responsabile di LegacoopSociali Sicilia Angela Maria Peruca, il direttore regionale Pietro Piro, il vicepresidente Filippo Parrino, e l’avvocato Nino Caleca. Per la commissione d’indagine, annunciata all’indomani del video shock sul Centro d’ accoglienza dell’isola trasmesso dal Tg2, si tratta – come si legge in una nota stampa – “di un primo momento di confronto diretto dopo l’esame di una serie di documenti trasmessi dalla cooperativa Lampedusa Accoglienza”.