Home / Post taggati"Turismo"

Sicilia al top nelle mete turistiche segnalate da TripAdvisor. Il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, ha annunciato oggi i risultati del suo Attractions Trend Index per la stagione primaverile, svelando le attrazioni che hanno registrato la maggior crescita d’interesse da parte dei viaggiatori internazionali per la primavera, sulla base del confronto anno su anno di ricerche su TripAdvisor.
Sono due le mete siciliane che si trovano tra le prime dieci in classifica: al secondo posto, dietro la Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, la Valle dei Templi di Agrigento. “L’eccezionale stato di conservazione di questa area archeologica – scrive Trip Advisor – l’ha resa celebre in tutto il mondo e ne ha permesso l’inserimento tra i beni considerati patrimonio dell’umanita’ dall’Unesco”.
Al decimo posto si piazza invece l’Etna dove “la natura da’ spettacolo non solo per il paesaggio ma anche e soprattutto per le affascinanti eruzioni vulcaniche”

“La nostra terra sta crescendo grazie all’iniziativa di giovani virtuosi, e non virtuali, capaci di costruire il proprio futuro. In tanti già lavorano come fa Ecclesia Viva nei circuiti di Arte&Fede, ma se fossero molti di più sia Agrigento, che l’area distrettuale della Valle dei Templi e perfino l’intera Sicilia diverrebbero un esempio da emulare nel nostro Paese”. A sostenerlo è l’amministratore del Distretto Turistico Valle dei Templi, Gaetano Pendolino, che ha espresso ammirazione per l’operato dell’associazione Ecclesia Viva, che con la guida del direttore dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici, don Giuseppe Pontillo, e del cardinale Monsignor Montenegro, arcivescovo di Agrigento, ha  raggiunto in questi giorni il record di 80 mila visitatori. “Quattro persone al giorno, sei nel periodo estivo, nei circuiti di Arte&Fede accendono  l’interesse sul centro storico, raccontano 2600 anni di  storia da Akragas, Kerkent fino a Girgenti e realizzano un’esperienza indimenticabile per i visitatori. Lo ripetiamo da sempre e questa è l’ulteriore conferma: non si può costruire l’offerta turistica soltanto su un attrattore, come può essere la Valle dei Templi – sottolinea Pendolino – . I turisti oggi possono riempirsi l’anima di luce alla Scala dei Turchi, scoprire il carattere dirompente di Farm Cultural Park, immergersi nell’incanto del Giardino della Kolymbethra, vivere l’autenticità di Girgenti e dei suoi tesori tra secoli di storia, conoscere Pirandello e il suo Teatro, attraversare la Strada degli Scrittori nell’anno del 150° della nascita, commuoversi nel Caos, davanti al Mare Africano… I turisti cercano esperienze uniche e possono trovarle a contatto con persone autentiche, residenti virtuosi e appassionati dei propri luoghi e delle proprie origini, che hanno l’energia per guidare il destino di una destinazione e del proprio futuro”.


Orari di lavoro, salario , ammortizzatori sociali, il mondo del lavoro non è sempre facile da decifrare, viste anche le tante modifiche legislative degli ultimi anni. Figuriamoci quanto può essere difficile entrare nel “mondo del lavoro stagionale” .Con l’ inizio dell’estate i lavoratori nel settore del turismo secondo le stime sono passati da 900mila a 1 milione e 400mila circa, e per molti, riuscire a districarsi tra le differenti forme contrattuali e comprendere il limite tra regolarità e irregolarità, è come cercare di attraversare una giungla senza equipaggiamento.
Il Jobs Act ha mantenuto in vita i voucher che rappresentano ormai la certificazione della precarietà nel turismo, avendo da tempo scalzato nella classifica delle forme di assunzione “border line” il lavoro a chiamata. Secondo i dati Inps, su un totale di 69 milioni voucher venduti nel 2014 (+69% rispetto al 2013), quelli turismo sono stati 11 milioni, più che raddoppiati rispetto al 2013 (poco meno di 5milioni).Il peso del turismo sul totale dei voucher venduti è passato dal 6,5% del 2011 al 16% nel 2014.La riforma del lavoro ha introdotto la Naspi che peggiorerà negli anni il sostegno al reddito nei periodi di disoccupazione per quasi 300mila addetti.
“Il Governo in sostanza continua ad agire dequalificando il lavoro, “incapace di comprendere che un lavoro senza qualità può solo portare ad una offerta senza qualità e quindi senza attrattiva in un mercato globale sempre più concorrenziale.”
La Filcams Cgil, consapevole delle tante difficoltà, è attiva sui territori per informare e supportare i lavoratori, e rispondere a domande e dubbi ed è per questo che ha avviato una campagna col titolo “Inizia una nuova stagione: quella dei diritti”.
L’obiettivo è quello di lanciare un messaggio opposto (e di speranza) rispetto ad una realtà, quella del lavoro stagionale, che rischia di vedere la soglia delle proprie tutele abbassarsi ulteriormente per effetto anche dei recenti cambiamenti normativi.
Informarsi sui propri diritti vuol dire essere consapevoli, per affrontare il proprio rapporto di lavoro. Ci sono diritti e doveri del lavoratore, ma anche obblighi del datore di lavoro: vanno conosciuti per difendersi dagli abusi e non cadere nel circolo vizioso della irregolarità. Tra l’altro, dopo aver ufficialmente chiuso il 2014 come una delle stagioni turistiche più negative, le previsioni per il 2015 mostrano più fiducia.
I primi sondaggi diffusi dalle associazioni di categoria sembrano volgere al positivo, come spiega il report periodico sul turismo del Centro Studi Filcams e realizzato da SL&A turismo e territorio. Sono 30 milioni gli italiani che hanno deciso di andare in vacanza durante l’estate 2015, secondo l’analisi della Coldiretti evidenzia un aumento dell’8% rispetto allo scorso anno; Dati che potrebbero ripercuotersi positivamente sull’occupazione determinandone una crescita .“L’obiettivo della Filcams “è quello di combattere ogni forma di lavoro nero, ma anche individuare quella zona “grigia” che nasconde irregolarità: buste paga con orari fittizi, inquadramenti contrattuali diversi dalla mansione svolta, e tante altre piccole violazioni che pongono il lavoratore, in questo momento di difficoltà, sotto ricatto accettando condizioni inaccettabili pur di lavorare.
”I diritti, secondo noi, non sono un dettaglio.
F. Castronovo – Segretario Generale Filcams Cgil Agrigento

20150831-145938.jpg

POST TAGS:

“Centinaia di candidati al Consiglio comunale hanno dimostrato nei giorni di campagna elettorale una straordinaria partecipazione e un rinnovato interesse sul fronte del sistema turistico agrigentino. Per tale ragione il Distretto turistico Valle dei Templi, con l’auspicio che tale patrimonio di idee e di proposte non vada disperso, invita i candidati non eletti a continuare ad offrire il loro contributo propositivo al Distretto, unendosi alle energie di circa un centinaio di privati, che hanno deciso di spendersi su questo territorio per una visione turistica dello sviluppo, assieme ai 21 Comuni dell’area distrettuale”.  E’ l’invito rivolto dall’amministratore del Distretto, Gaetano Pendolino, che spera di poter avere a breve un riscontro, in modo da poter attivare un tavolo di confronto e di proposta sul Turismo e coinvolgere in modo attivo i soggetti interessati sui diversi programmi già in atto e su eventuali nuove iniziative strategiche di promozione e sviluppo del comparto. Pertanto invita a prendere contatti allo 0922 0818100922 081810 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, oppure ad inviare un e-mail all’indirizzo press.distrettoturisticovdt@gmail.com

“Agrigento, turismo e nuove opportunità di sviluppo”. È il tema dell’incontro in programma domani, 26 maggio, alle 16.30, al Giardino della Kolymbetra. Interverranno l’assessore regionale al Turismo Cleo Li Calzi e il candidato sindaco di Agrigento on. Lillo Firetto. Saranno presenti,tra gli altri, rappresentanti del sistema turistico di Agrigento e operatori del settore. L’assessore illustrerà in particolare il programma operativo regionale fino al 2020, che prevede investimenti per 20 miliardi di euro dei fondi strutturali, di cui una buona parte per il Turismo. La nuova programmazione regionale prevede di concentrare le risorse su aree ben definite. Tra le priorità di sviluppo sono indicati i siti Unesco, come la Valle dei Templi di Agrigento. Nell’ambito dei progetti specifici del programma, figurano anche la Strada degli Scrittori, interventi per il Turismo accessibile e la strutturazione dell’ospitalità diffusa, per i quali l’area distrettuale turistica ha già avviato un percorso condiviso con la Regione.

Successo internazionale per “Nebrodi Albergo Diffuso” unico progetto italiano a vincere il XX Concorso “Turismo Activo” per la sezione “cultura internazionale” della Fitur di Madrid (Fiera Internazionale del Turismo). Ieri si è tenuta la cerimonia di premiazione in Spagna durante la quale Luis Eduardo Cortès, presidente della Fitur, ha consegnato il riconoscimento al sindaco del Comune di Capri Leone, on. Bernardette Grasso, in qualità di soggetto capofila del progetto, e al sindaco del Comune di Ficarra, Basilio Ridolfo, quale uno dei dieci comuni aderenti al progetto.

In tutto sono stati nove i progetti premiati provenienti da varie zone del pianeta tra cui  Tailandia, Indonesia, Messico.

Nella foto: Basilio Ridolfo, Luis Eduardo Cortès e Bernardette Grasso

Il progetto

“Nebrodi Albergo Diffuso” mira ad offrire al turista un’esperienza sensoriale unica e duratura inserendolo in una realtà quotidiana autentica nella quale l’ospite visitatore potrà apprezzare il ricco e variegato patrimonio naturalistico, storico culturale ed enogastronomico in un contesto ospitale. Con questo obiettivo dieci comuni della Provincia di Messina (Caprileone, Mirto, Frazzanò, Longi, Galati Mamertino, San Marco d’Alunzio, San Salvatore di Fitalia, Ficarra, Ucria e Floresta) hanno condiviso una strategia unitaria volta  a sviluppare un modello di ricettività basato sull’“Albergo diffuso”: una struttura orizzontale che unisce case preesistenti che risaltano l’identità dei luoghi per creare un sistema di ricettività sostenibile, destagionalizzata e a zero impatto ambientale oltre a un turismo relazionale e sensoriale. Questo scenario consente al turista visitatore un totale cambio di prospettiva divenendo parte della comunità ospitante: infatti, alloggerà in residenze tipiche dei luoghi dei centri storici dei comuni, parteciperà alle iniziative presenti sul territorio e vivrà la realtà quotidiana della popolazione residente. La struttura organizzativa prevede una gestione unitaria del ricco e autentico patrimonio immobiliare diffuso nel territorio ed adibito a camere, nonché l’organizzazione di dieci reception dislocate in ciascun comune aderente al progetto. Tale modello di ricettività ha trovato ampio riscontro negli operatori del settore.

I vertici di Federalberghi Agrigento hanno incontrato oggi il candidato sindaco, Silvio Alessi, per discutere sul futuro del comparto turistico agrigentino.

«Un incontro produttivo e di buon auspicio – ha detto il presidente, Francesco Picarella – importante per superare la situazione attuale e programmare nel breve e medio termine azioni di rilancio di un settore economico fondamentale per la città di Agrigento».

Tanti i punti condivisi da Alessi e Federalberghi: la necessita di rendere la Città dei Templi accogliente trasformando la nomea di città solo a “vocazione” in “città turistica” a tutti gli effetti e per tutto l’anno, restituendo un’immagine positiva che possa essere di aiuto nella promozione culturale, turistica e commerciale.

Gli albergatori si sono fatti portavoce di alcune urgenze che il tessuto economico, sociale e produttivo necessita a partire dalla immediata riapertura del Palacongressi del Villaggio Mosè, al completamento del Museo Civico, alla messa in sicurezza dei beni storici ed ecclesiastici come la Cattedrale, ed il mantenimento e rilancio dell’Università concedendo al Cupa il Palazzo Filippini, struttura oggi assolutamente antieconomica e che potrebbe immediatamente essere usata come sede del corso di laurea in Architettura per rivitalizzare così il centro economico commerciale e turistico.

Condivisa anche la necessità di garantire il giusto decoro urbano alla città, «che deve passare anche da un maggiore controllo e una maggiore sicurezza, la cui assenza scoraggia i turisti», ha sottolineato il presidente degli albergatori apprezzando la proposta già illustrata da Alessi di istituire un sistema di vigilanza integrata e collaborativa tra forze dell’ordine e polizia municipale: «Non escludo – ha detto – l’istituzione di pattuglie miste che vigilino costantemente sul territorio: una soluzione che, unita all’installazione di telecamere di video-sorveglianza e nuovi punti luce, potrà contrastare la microcriminalità, a costi relativamente contenuti».

Picarella ha sollecitato altresì che i proventi dello sbigliettamento della Valle dei Templi siano ben spesi in interventi realmente orientati al turista, rispetto all’utilizzo discutibile fatto negli scorsi anni.

Anche su questo tema Silvio Alessi ha ribadito la  piena collaborazione sull’indirizzare in modo corretto entrate che debbono essere destinate per il rilancio del turismo: in questo modo l’assessorato al turismo si doterà di risorse utili per la promozione e valorizzazione territoriale, investendo in servizi ed infrastrutture dedicate al turista, dando la certezza agli stessi di essere accolti nel miglior modo possibile in una città dalla storia e dalla cultura millenaria.

Come già precedentemente annunciato, Alessi ha parlato dell’istituzione della Consulta Turistica  Comunale formata da esperti e dagli operato dei vari settori del turismo, per affrontare al meglio le varie tematiche del comparto con il prezioso e fattivo indirizzo degli esperti.

Alla fine dell’incontro, senza tanti giri di parole, Picarella ha sottolineato che «se l’Amministrazione Alessi porterà avanti queste iniziative, il turismo agrigentino potrà avere un futuro importante».

Errequadro e Distretto turistico con Expedia e Visioni per approfondire i trend di mercato

Expedia e Visioni, venerdì 10 aprile, saranno con Errequadro e il Distretto Turistico Valle dei Templi, ad Agrigento, per il secondo appuntamento con la formazione specialistica gratuita per i professionisti dell’ospitalità. Il seminario avrà come tema “Mobile & Ota: i trend di mercato”, un’analisi delle strategie comunicative e dei contenuti per raggiungere i turisti che iniziano la loro ricerca sul mobile e per intercettare i walk-in, con uno sguardo particolare all’operato delle Online Travel Agencies.

Anche in questa occasione il seminario si svolgerà nella sede del Distretto Turistico Valle dei Templi, dalle 16 alle 19, al Viale della Vittoria, 309. In aula Paolo Gobbetti e Teresa Perrone, Direttore e Sales&Marketing Manager di Errequadro, Marco Sajeva, fondatore di Visioni, azienda di progettazione e sviluppo software specifici per il comparto dell’hotellerie e Francesca Adabbo, Associate Market Manager di Expedia. La partecipazione agli incontri è gratutita ed è necessaria l’iscrizione al link http://goo.gl/cIrmK4

Per informazioni il contatto telefonico è lo 0922 081810.

“Ancora una volta – commenta l’amministratore del Distretto turistico Valle dei Templi, Gaetano Pendolino – offriamo l’opportunità a tutti gli operatori del settore turistico di formarsi e aggiornarsi sulle nuove strategie di marketing, attraverso soggetti che rappresentano agenzie e società che hanno maturato grande esperienza, con i quali ci si potrà relazionare direttamente per sciogliere dubbi o approfondire alcuni aspetti. Riteniamo che la formazione sia elemento indispensabile per lo sviluppo e la qualità delle singole aziende e, più in generale, del turismo nel nostro territorio e per tale ragione ci siamo impegnati a proseguire questo percorso”


“Reputation monitoring e check-up hotel” è il tema del seminario specialistico destinato a chi si occupa di ospitalità turistica, in programma, lunedì 23 marzo, dalle 16 ad Agrigento, nella sede del Distretto turistico Valle dei Templi di Viale della Vittoria 309. L’incontro sarà incentrato sul monitoraggio della reputazione on line, quale strumento di verifica aziendale,  e sull’incidenza delle aspettative del cliente sul giudizio finale.  L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Errequadro, società di consulenza che opera sul territorio nazionale e che si avvale di un team di professionisti con un’esperienza specifica nel settore turistico e in particolare nella divisione alberghiera. Interverranno i relatori Anna Anello e Paolo Gobbetti, rispettivamente Ceo e direttore di Errequadro, e Teresa Perrone che per la società di consulenza si occupa di sales&marketing.  Per iscriversi il link èhttp://goo.gl/cIrmK4 Per informazioni è possibile scrivere a press.distrettoturisticovdt@gmail.com oppure a info@errequadro.com
I seminari proseguiranno con un altro appuntamento il prossimo 10 aprile, sempre dalle 16 nella sede del Distretto, per affrontare il tema “Mobile & ota: i trend di mercato”.  Relatori saranno tra gli altri anche Marco Sajeva, founder di Visioni, e Francesca Adabbo, associate market manager di Expedia.

“Proseguono le attività formative organizzate dal Distretto – spiega l’amministratore Gaetano Pendolino – allo scopo di offrire ai soci privati l’opportunità di aggiornarsi sulle nuove frontiere del marketing e sulle tecniche volte a migliorare la propria reputazione, le strategie comunicative e i propri contenuti. I seminari avranno relatori che hanno maturato grande esperienza in materia di marketing turistico e avranno lo scopo di fornire gli strumenti per alzare il livello dell’ospitalità e dell’immagine turistica del nostro territorio”.

Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori della Provincia di Agrigento

via Gaglio n°1 Agrigento – tel. 0922-29455 – e-mail architettiagrigento@archiworld.it – sito web: www.ag.archiworld.it

Agli Organi di Informazione

Dopo il “Workshop” a Lampedusa

Nuovi scambi culturali con operatori e tecnici internazionali nel corso di

“Il mondo in una Valle. Architetti, territorio, turismo”

oggi, 25 febbraio, una giornata di studi per centrare il ruolo dell’architetto nel processo di rilancio del territorio in una prospettiva economica legata al turismo

AGRIGENTO 24.02.2015. Domani l’ Ordine degli Architetti della provincia di Agrigento ospiterà i partecipanti alla “Kore International Winter School” organizzata dal prof. Fabio Naselli dell’Università Kore di Enna, per una giornata di studi che rappresenta quasi la prosecuzione della settimana degli scambi culturali con diversi tecnici e operatori internazionali tenutasi a Lampedusa nel giugno scorso, nell’ottica della promozione della figura dell’architetto nel processo di trasformazione e valorizzazione del territorio.

Per quell’occasione, in cui saranno presenti ad Agrigento docenti e studenti universitari provenienti da tutto il mondo, sono programmate due visite: al quartiere Vallicaldi e al Parco Archeologico della Valle dei Templi, ed una tavola rotonda dal titolo: “Il mondo in una Valle. Architetti, turismo, territorio” in cui si discuterà intorno al ruolo dell’architetto nel processo di rilancio del territorio agrigentino in una prospettiva economica legata al turismo.

La tavola rotonda inizierà alle 15 e si svolgerà all’Hotel della Valle di via Ugo La Malfa, con il seguente programma:

ore 15:30 Saluti Prof. Mohamed Assem della Delta University

INTRODUZIONE ai lavori di Pietro Fiaccabrino (consigliere dell’Ordine degli Architetti e responsabile del dip. di cultura architettonica)

ore 16:00 CONTRIBUTI di

• Ahmed Rashed (Facoltà Ingegneria Università BUE e Delegato del Governatore di Luxor)

• Mohamed Khalil (Facoltà Ingegneria Università di Mansoura e MET)

• Shahira Sharaf El Din (Facoltà Ingegneria Università Delta)

• Fabio Naselli (Facoltà di Architettura Kore di Enna)

• Valeria Scavone (Facoltà di Architettura di Palermo e Agrigento)

• Claudio Gambardella (II Università di Napoli)

• Giuseppe Parello (Direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi)

Enzo Camilleri (Direttore del Distretto Turistico)

Massimiliano Trapani (Presidente Ordine degli Architetti della provincia di Agrigento)

Dibattito ore 18:00

CONCLUSIONI di Giuseppe La Greca (Consigliere dell’Ordine degli Architetti PPC di Ag e responsabile del dipartimento di internazionalizzazione)