Home / Post taggati"P.Empedocle"

I consiglieri comunali di Porto Empedocle, Alfonso Scimè, Calogero Lattuca, Salvatore Bartolotta, Giuseppe Todaro, Krizia Filippazzo, Antonina Pullara, Giuseppina Termini, Concetta Sacco, e Valentina Di Manuele, intervengono in replica a quanto dichiarato dai consiglieri Salvatore Ersini e Morena Cortelli, del Movimento 5 Stelle, e pubblicato dal Videogiornale di Teleacras lo scorso 25 gennaio. In sintesi, Ersini e Cortelli hanno sostenuto che la presidente del Consiglio, Marilù Caci, autrice di attacchi costanti all’ amministrazione in carica, non è imparziale, e quindi, in mancanza di correzioni, si dovrebbe dimettere. I consiglieri replicano : “L’ intervento dei consiglieri Ersini e Cortelli è vuoto di contenuti, provocatorio, ed è contro il confronto e il dialogo politico. Noi esprimiamo stima totale alla Presidente del Consiglio Marilú Caci che con scrupolo, dedizione e professionalità ha sempre svolto il proprio ruolo garantendo l’osservanza delle leggi, dei regolamenti e nel massimo rispetto di ogni singolo consigliere, ricevendo apprezzamento anche dalla cittadinanza. Il Sindaco continua ad ignorare il consiglio comunale ed i suoi componenti, con una gestione sorda al giusto rispetto dei ruoli istituzionali. Non tolleriamo più opere mistificatorie e di propaganda politica. Ecco perché chiediamo a gran voce che per ogni futuro consiglio comunale sia garantita la diretta streaming in modo da consentire ad ogni cittadino, attraverso una informazione diretta, di poter giungere a conclusioni oggettive sull’operato dell’ amministrazione, che manifesta tutta la sua inconcludenza nell’esiguo numero di delibere pervenute in consiglio”.

I consiglieri comunali di Porto Empedocle, Salvatore Ersini e Morena Cortelli, del Movimento 5 Stelle, hanno diffuso un intervento alla stampa tramite cui invitano la presidente del Consiglio comunale, Marilù Caci, ad adempiere al suo ruolo. Ersini e Cortelli spiegano : “La Presidente del Consiglio comunale ha più volte mosso attacchi all’amministrazione comunale a mezzo stampa. Di conseguenza il Consiglio comunale rischia di trasformarsi in un ring dove nessuno dei contendenti osserva le norme poste proprio a tutela del sereno svolgimento delle sedute. Il Presidente del Consiglio Comunale è una figura istituzionale che ricopre un fondamentale ruolo di garanzia nello svolgimento delle attività del Consiglio. La sua funzione è indirizzata al corretto funzionamento dell’istituzione ed è, quindi, del tutto neutrale. Dunque la presidente Caci si attenga alle regole di imparzialità altrimenti si dimetta”.

I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, capitanati da Cesare Castelli, hanno denunciato due empedoclini, di 50 e 40 anni, perché sorpresi a bruciare alcuni cavi di rame nei pressi del quartiere Grandi Lavori. Gli agenti hanno recuperato e sequestrato 150 chili del cosiddetto “oro rosso”. La bruciatura dei cavi è necessaria per liberare gli stessi cavi dalla guaina di protezione

I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, capitanati da Cesare Castelli, hanno denunciato due empedoclini, di 50 e 40 anni, perché sorpresi a bruciare alcuni cavi di rame nei pressi del quartiere Grandi Lavori. Gli agenti hanno recuperato e sequestrato 150 chili del cosiddetto “oro rosso”. La bruciatura dei cavi è necessaria per liberare gli stessi cavi dalla guaina di protezione.

E’ giunta ed è ancora a Porto Empedocle la nave “Lampedusa”. Si tratta del secondo traghetto della Compagnia “Traghetti delle isole”, che collegherà, dopo le ispezioni di sicurezza ad opera della Capitaneria, Porto Empedocle con le isole Pelagie. La nave “Lampedusa” è capace di 500 posti ed è compatibile anche con il trasporto delle merci pericolose come gas e carburanti liquidi. Dunque saranno due le navi lungo la tratta. La “Lampedusa” e l’ attualmente in servizio verso Linosa e Lampedusa, la motonave “Sansovino”.

L’allarme condizioni finanziarie del Comune di Porto Empedocle lanciato dal presidente del Consiglio comunale, Luigi Troja, e da altri 18 consiglieri che hanno firmato il documento operazione verità, è condiviso dall’ Unione sindacale comunale di Porto Empedocle. Il responsabile, Edoardo Sessa, afferma : “Da diversi mesi era nell’aria che la situazione per le casse comunali non era delle più rosee, a tutti era chiaro che la situazione era delle più complicate, eppure il Commissario e i dirigenti hanno affermato che la situazione era invece tranquilla e nessun pericolo c’era che potesse mettere a rischio il pagamento degli stipendi, oggi invece seriamente a rischio. Ci chiediamo cosa sia cambiato da quel famoso comunicato di maggio, e come mai ad oggi non si è potuto ancora procedere con il regolare pagamento degli stipendi? Si mentiva sapendo di mentire? O si doveva nascondere ancora alla cittadinanza ed alla provincia la mancata programmazione dell’ utilizzo delle risorse comunali ?”.

20150729-144746.jpg

Domani, domenica 26 aprile, a Porto Empedocle, l’ amministrazione comunale, presieduta dal sindaco, Calogero Firetto, ha organizzato l’evento “Voci e suoni oltre confini”, sul tema delle migrazioni. Dal tardo pomeriggio in poi, sul palco vi sarà Jallo Abdulai, 18 anni, ospite della Comunità “La casa dei giovani” di Agrigento che racconterà del suo viaggio dal Gambia verso le coste siciliane. Poi, interverranno l’Ammiraglio Vittorio Alessandro, e don Leopoldo Argento, arciprete di Porto Empedocle, e sarà letta “Naufragio”, una lirica di Maria Stella Camillieri. Poi, in serata, sarà la volta del concerto di Lello Analfino e i Tinturia.

A Porto Empedocle, i poliziotti del commissariato “Frontiera”, agli ordini del vice questore aggiunto, Cesare Castelli (nella foto), hanno imposto, con il coordinamento della Procura di Agrigento, il divieto di dimora a Porto Empedocle a un uomo di 38 anni, N I sono le iniziali del nome, allorchè si sarebbe reso responsabile di maltrattamenti ed estorsioni a danno della madre di 80 anni che, esasperata dalle violenze e dalle continue richieste di denaro, si è rivolta ai poliziotti del Commissariato di Polizia che sono tempestivamente intervenuti a rimedio.
Ancora il Commissariato di Porto Empedocle, insieme alla Polizia stradale di Agrigento, ha effettuato 12 posti di blocco, controllato 178 persone e 109 veicoli. 14 sono state le contravvenzioni al codice della strada. Un veicolo sequestrato. Numerosi i controlli negli esercizi pubblici e a carico di persone in detenzione alternativa.

fonte teleacras

A Porto Empedocle, in via Roma, ignoti hanno danneggiato, versando dell’acido corrosivo sul marmo, il nuovo basamento della statua di Luigi Pirandello. Gli operai dell’ impresa a lavoro nel recupero si sono accorti di quanto accaduto e hanno allarmato l’ Ufficio tecnico del Comune. Polizia e Carabinieri confidano nelle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza installate nell’area monumentale. Il sindaco Firetto commenta : “Imbecilli all’opera. Per realizzare questi interventi abbiamo impegnato tempo, risorse e costante passione. Mi auguro che i responsabili siano individuati”.

fonte teleacras