Home / Post taggati"Akragas"

I biancoazzurri di mister Raffaele Di Napoli si sono allenati oggi pomeriggio allo stadio Esseneto di Agrigento, in vista della finale di andata dei playout in casa del Melfi. La partita è in programma domenica 21 maggio, orario ancora da stabilire.
La squadra ha svolto un’intensa seduta tecnico – fisica, con una partitella finale a tema a campo ridotto.
Tutti presenti all’allenamento.
Lavoro personalizzato, soltanto, per il difensore Genny Russo a causa di un lieve dolore al ginocchio.
L’ Akragas, domani pomeriggio, alle 16, svolgerà un altro allenamento sul manto erboso dello stadio Esseneto.

Ancora un giorno di riposo per l’Akragas dopo la partita di Monopoli, ultima giornata di regular season. I biancoazzurri si ritroveranno a partire da domani, mercoledì 10 maggio, per iniziare la preparazione in vista della finale d’andata dei playout sul campo del Melfi, in programma domenica 21 maggio. Il ritorno ad Agrigento è previsto per il 28 maggio. Gli orari delle partite sono ancora da stabilire.
La squadra, agli ordini di mister Di Napoli e del suo staff, svolgerà gli allenamenti allo stadio Esseneto di Agrigento e a porte aperte. La seduta di domani inizierà alle ore 15.
Da valutare le condizioni fisiche degli attaccanti Klaric e Cochis, e del centrocampista, Pezzella, assenti nella sfida contro il Monopoli per infortuni differenti.

Rifinitura questa mattina a Cosenza per i biancoazzurri di mister Raffaele Di Napoli. La squadra ha svolto un leggero allenamento tecnico – tattico, durato poco più di un’ora, con il ripasso di schemi e situazioni di gioco.
La formazione biancoazzurra è molto concentrata e vogliosa di conquistare la salvezza, consapevole che la vittoria è l’unico risultato da centrare contro il Monopoli.
L’ Akragas, alle 14.30, si rimetterà in viaggio e nel tardo pomeriggio raggiungerà la Puglia per la seconda e ultima parte del ritiro pre-partita.
La gara contro il Monopoli è in programma domani, domenica 7 maggio, alle ore 17:30.

Rifinitura questa mattina a Cosenza per i biancoazzurri di mister Raffaele Di Napoli. La squadra ha svolto un leggero allenamento tecnico – tattico, durato poco più di un’ora, con il ripasso di schemi e situazioni di gioco. La formazione biancoazzurra è molto concentrata e vogliosa di conquistare la salvezza, consapevole che la vittoria è l’unico risultato da centrare contro il Monopoli. L’ Akragas, alle 14.30, si rimetterà in viaggio e nel tardo pomeriggio raggiungerà la Puglia per la seconda e ultima parte del ritiro pre-partita. La gara contro il Monopoli è in programma domani, domenica 7 maggio, alle ore 17:30.

L’ Akragas è tornata ad allenarsi in vista della prossima partita di campionato, in trasferta, contro il Monopoli.
I biancoazzurri, agli ordini di mister Di Napoli e del suo staff, hanno svolto un lavoro aerobico di media intensità. Poi spazio alla tecnica con una partitella a tema a campo ridotto.
Hanno svolto l’intera seduta sia Bramati che Cochis.
È rimasto a riposo precauzionale, per un lieve acciacco fisico, l’attaccante Klaric, che non dovrebbe essere a rischio per la sfida di domenica 7 maggio.
Presenti allo stadio Esseneto, i due presidenti Marcello Giavarini e Silvio Alessi, che hanno seguito l’intero allenamento seduti in panchina ed al termine hanno incoraggiato i giocatori per la gara contro il Monopoli.
L’Akragas tornerà ad allenarsi domani pomeriggio, alle ore 14.30, allo stadio Esseneto di Agrigento.

Al termine della rifinitura tecnica di questa mattina, mister Di Napoli ha reso noto l’elenco dei giocatori convocati per la partita contro la Juve Stabia di domani, domenica 30 aprile, alle ore 14.30, allo stadio “Esseneto” di Agrigento.
Ecco la lista suddivisa per reparto e con i relativi numeri di maglia dei calciatori convocati:
Portieri: 22 Pane, 1 Addario.
Difensori: 16 Thiago, 3 Russo,19 Sepe, 2 Tardo, 6 Mileto, 14 Riggio, 33 Petrucci.
Centrocampisti: 20 Coppola, 4 Bramati, 17 Longo, 30 Privitera, 15 Palmiero, 26 Rotulo, 27 Caternicchia.
Attaccanti: 7 Salvemini, 9 Klaric, 24 Leveque, 10 Cocuzza, 36 Sicurella, 31 Minacori.
Indisponibili: 5 Pezzella (infortunato) e 29 Cochis (infortunato).

La Società biancoazzurra a sostegno delle iniziative benefiche e di solidarietà. Domenica 30 aprile, in occasione della partita Akragas – Juve Stabia, sugli spalti dello stadio Esseneto, sarà possibile firmare la petizione popolare per chiedere al governo italiano la possibilità che le mamme docenti con figli disabili, non autosufficienti, bisognosi di assistenza h24, titolari di cattedre fuori provincia, possano lavorare nello stesso comune di residenza del figlio disabile grave. L’iniziativa è promossa dalla docente Antonella Zambito. La Società Akragas invita gli spettatori della partita contro la Juve Stabia a depositare una semplice firma per aiutare questi bambini e ragazzi disabili, affinché tutti i disabili abbiano riconosciuti gli stessi diritti, quello cioè di essere assistiti dai propri genitori impedendo i reiterati di situazioni che provocano il disgiungimento familiare di Stato.

L’Akragas si appresta ad affrontare in casa la Juve Stabia, una gara molto importante ai fini del proseguo del campionato. La sconfitta di Cosenza, infatti, ha fatto sprofondare gli agrigentini in piena zona playout e per questo sarà fondamentale battere i campani, per evitare un finale drammatico e una retrocessione in serie D, come affermano anche gli specialisti di scommesse sportive che tilano i pronostici sulla Lega Pro.
Dal canto loro le “vespe” di Castellamare di Stabia sono tornate alla vittoria interna domenica scorsa contro la Fidelis Andria, dopo ben 4 mesi di diguno, durante i quali avevano raccolto una sola vittoria sul campo della Vibonese.
Per l’Akragas dunque non sarà facile, soprattutto se si considera che la vittoria ha ridato fiducia all’ambiente stabiese che vuole salvare la stagione, confermando la partecipazione ai prossimi playoff. Ma per l’Akragas,che vede il ritorno in società di Giavarini, la partita contro la Juve Stabia significa il tutto per tutto, con la speranza di non dover tornare a giocare in casa per difendere la categoria.
All’andata in Campania finì 1-0 con una rete di Kanoutè che diede alla propria squadra la doppia gioia dei 3 punti e di un primato in classifica che pian piano è sfumato negli ultimi 4 mesi. Lo scorso anno invece la Juve Stabia si impose sia all’andata che al ritorno con un netto 0-2 in Sicilia e un 3-1 al Menti.
La prima sfida tra le due compagini risale al lontano 1957 in serie D, quando gli agrigentini vinsero per 2-0 davanti ai propri tifosi. Da allora l’Akragas non ha mai più battuto la Juve Stabia. Il bilancio totale infatti vede 6 vittorie delle “vespe”, 4 pareggi e, appunto, una vittoria dei siciliani.

20170501-182048.jpg
Anche per questo la società vuole tutti allo stadio. L’Esseneto si preannuncia gremito anche grazie alla campagna della società che ha fissato i prezzi del biglietto d’ingresso a 3 euro per incentivare i tifosi a spingere la squadra verso una vittoria che significherebbe salvezza.
Se si guarda solo alla classifica attuale, la gara potrebbe rivelarsi proibitiva per gli uomini di Di Napoli. D’altronde, nonostante tutto, la Juve Stabia resta pur sempre la quarta forza del campionato. Se si considera invece il girone di ritorno, Akragas e Juve Stabia, nelle ultime 17 partite sono in perfetto equilibrio avendo raccimolato entrambe 21 punti.
Inoltre l’Akragas ha dimostrato in questo campionato di riuscire a sfoderare belle prestazioni contro le grandi, come dimostra anche la partita di Cosenza dove, nonostante la sconfitta, i biancazzurri hanno disputato un’ottima partita, mettendo spesso in difficoltà la retroguardia avversaria.
Inoltre, il fattore campo è risultato fino ad ora decisivo nel cammino dell’Akragas: sul proprio campo infatti, gli uomini di Di Napoli hanno ottenuto importanti vittorie come quelle contro Catania, Matera, Siracusa e Casertana. Prendere i 3 punti contro la Juve Stabia dunque è vitale per la squadra biancazzurra che poi dovrà chiudere ogni discorso sul difficile campo di Monopoli.
Per quanto riguarda le ultime dai campi, ancora out nell’Akragas gli infortunati Pezzella e Cochis, mentre per i campani, alle defezioni forzate di Atanasov, Montalto e Rosafio si vanno ad aggiungere le squalifiche di Cancellotti e Kanoutè, assenze che potrebbero rivelarsi pesanti per l’11 di Carboni.

Nuova seduta d’allenamento per l’Akragas oggi con un fattore comune: il pallone.
Allo stadio Esseneto la sessione di lavoro ha visto mister Raffaele Di Napoli   insistere molto sulla tecnica anche in fase di riscaldamento per poi concentrarsi sul possesso palla soprattutto nella parte centrale e conclusiva dell’allenamento di giornata.
Ancora lavoro personalizzato per gli argentini Cochis, Pezzella e per il terzino Mazza.
I biancoazzurri torneranno ad allenarsi domani alle ore 14.30, allo stadio Esseneto di Agrigento per continuare la preparazione in vista dell’importantissima sfida casalinga di domenica 30 aprile con la Juve Stabia.

L’Akragas affronterà oggi, domenica 23 aprile, alle ore 18.30, il Cosenza per la terzultima giornata della regular season del campionato di Lega Pro, girone C. La squadra biancoazzurra è partita nel pomeriggio di ieri alla volta della Calabria e questa mattina Di Napoli e i suoi hanno svolto un allenamento di rifinitura in vista della sfida.
Il tecnico ha sfruttato l’occasione per valutare al meglio la condizione dei giocatori e per scegliere l’11 titolare che sfiderà i rossoblu allo stadio “Gigi Marulla” di Cosenza. L’allenamento è iniziato con un riscaldamento atletico seguito da vari esercizi finalizzati alla rapidità. La parte conclusiva della sessione è stata riservata a una partita a campo ridotto.