Palermo, condannato il “re dei detersivi” Ferdico

Condividi

Il Tribunale di Palermo ha assolto l’amministratore giudiziario Luigi Miserendino e ha condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione l’imprenditore, conosciuto come il “re dei detersivi”, Giuseppe Ferdico, ed a 5 anni e 8 mesi, Francesco Montes. E poi 7 anni ciascuno sono stati inflitti a Pietro Felice e Antonino Scrima. Sono imputati, a vario titolo, di intestazione fittizia di beni, favoreggiamento personale e reale ed estorsione aggravata dal metodo mafioso per aver chiesto il pizzo al direttore della società incaricata della vigilanza nel centro commerciale “Portobello” di Carini. Il processo riguarda la gestione di alcuni negozi di Ferdico. Nonostante la confisca subita, l’imprenditore avrebbe continuato ad essere il “dominus” di una parte dei beni grazie alla complicità di alcuni prestanome e di Miserendino, amministratore giudiziario nominato dal Tribunale che però è stato assolto.

Notizie correlate

Leave a Comment