| | 1.556 views |

 Caro commissario provinciale Rosselli (Lega), o tu o qualche altro a casa!

 

 

Che nella giornata di ieri fosse accaduto qualcosa di strano non c’era alcun dubbio.

La nota stampa odierna del senatore Stefano Candiani, commissario regionale della Lega, è la piena conferma che all’interno del partito di Matteo Salvini in provincia di Agrigento più di qualcosa non quadra.

Non solo, il deplorevole episodio accaduto ieri non può e non deve passare inosservato all’interno di un partito in continua evoluzione e che negli ultimi mesi ha ricevuto ampi consensi anche in Sicilia.

Il fatto. Ieri mattina è stato diramato agli organi di stampa un comunicato proveniente dalla mail della segreteria provinciale della Lega. Un comunicato che ha avuto un solo e preciso compito: delegittimare la figura di Silvio Alessi, notissimo imprenditore agrigentino e di Igor Gelarda (responsabile Enti Locali in Sicilia) in questo momento impegnato a portare avanti una difficile campagna elettorale.

Un comunicato falso, intriso di una serie di accuse contro Alessi. La cosa peggiore (e forse la più ingenua) è che qualcuno ha ben pensato di usare le parole del senatore Candiani senza che lui sapesse nulla. Il classico scivolone su una buccia di banana che, però, ci è sembrata tanto avvelenata.

Come è possibile inventarsi di sana pianta un virgolettato e per di più riferito ad un senatore della Repubblica, commissario regionale della Lega e sottosegretario all’Interno?

Forse qualcuno avrà pensato che il danno (fallito miseramente) che si voleva perpetrare nei confronti dell’imprenditore agrigentino potesse passare inosservato inviandolo alla stampa!!!

Tra l’altro, chi scrive, ieri ha parlato personalmente con il commissario provinciale della Lega Massimiliano Rosselli; subito si è capito che nell’aria qualcosa non quadrasse. Anzi, lo stesso Rosselli ha dichiarato al sottoscritto che in effetti il “virgolettato” non era “così tanto puro, ma il senso del comunicato più o meno era quello…”

Oggi la secca smentita del senatore Candiani il quale ha confermato la totale infondatezza di quanto scritto nel comunicato di ieri.

E adesso? Può passare inosservato un episodio de genere senza che si trovi un vero e proprio responsabile?

Dovrà essere lo stesso commissario provinciale Rosselli a trovare il responsabile di un episodio così tanto grave quanto carico di cattiveria.

E se Massimiliano Rosselli non riuscirà ad individuare il responsabile, dovere morale impone di mettersi da parte autonomamente riconoscendo una cattiva gestione provinciale da parte di un partito che sta facendo i miracoli per brillare in tutto e per tutto.

E ieri la Lega non ha affatto brillato…

 

 

 

 

 

8 Risposte per “ Caro commissario provinciale Rosselli (Lega), o tu o qualche altro a casa!”

  1. Francesco ha detto:

    Poveri, fanno pena…esseri la cui unica aspirazione é quella di essere il viceré di qualcun altro…spagnoli o leghisti non cambia nulla e non cambierà mai nulla.

  2. Luciano ha detto:

    Complimenti alla lega e ai suoi componenti di rilievo ahahahh

  3. maurizio ha detto:

    Io credo che le dimissioni di questo Rosselli siano imprescindibili, anche perchè la Lega ha bisogno di crescere in questa provincia e alla luce di quello che abbiamo visto risulta improbabile farlo con questa classe “dirigente”. Direttore ma chi ha scritto questo comunicato a nome di Candiani? , chi lo ha inviato a voi?. Da simpatizzante della Lega vorrei chiarezza !! Grazie Direttore per aver trattato la problematica!

  4. Ubaldo ha detto:

    La lega ci lega!!!! Avanti tutta così, il popolo sovrano capisce tutto ed il 26 non dimenticherà chi siete. La lega ci lega!!!

  5. Rosa ha detto:

    Massimiliano Rosselli deve pure spiegare i retroscena della nomina in qualità di assessore a Marina…

    • Eusebio ha detto:

      Ti riferisci allo zio, neo assessore a Porto Empedocle che la sindaca definisce apartitico???

  6. PippoDiSimone ha detto:

    UNA VOLTA IN SICILIA NASCEVANO GLI “UOMINI”…….
    BISOGNA FAR SPLENDERE LA PROPRIA LUCE……NON TENTARE DI SPEGNERE QUELLA DEGLI ALTRI…

  7. indignato e schifato ha detto:

    caro Direttore sono davvero SCHIFIATO anche qui ad Agrigento esistono elementi che pensano di essere furbi ma haime’ si sono dimostrati davvero”FASULLI” Se è vero ciò che tu hai descritto e non ci sono dubbi alcuno, c’è di aver paura davanti a queste persone. La verita’ è stata offesa ancora una volta a favore di un comportamento INUTILE E DANNOSO verso Alessi, verso Candiani e versola LEGA stessa, per chi ha messo su questa messinscena degna del circo BARNUM. qui mi fermo. Garzie per lo spazio.

Commenti chiusi