Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 971)

 

 

Sotto la presidenza del Sindaco Giuseppe Galanti e dell’assessore al ramo, Laura Termini, questa mattina, al Palazzo di Città si è tenuto un vertice per fare un’analisi delle problematiche che hanno determinato il grave fenomeno del randagismo in città, allo scopo di individuare le iniziative da porre in essere per mettere fine a tutto ciò che riguarda l’argomento.
All’incontro di stamani, oltre ai due rappresentanti dell’amministrazione comunale, che lo ha fortemente voluto, hanno preso parte il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Veterinario, Antonio Izzo, la locale squadra di veterinari al completo, il gestore del canile sanitario Angelo Rinascente, il dirigente del Dipartimento Territorio ed Ambiente dedl Comune, Vincenzo Ortega, il Comandante della Polizia Municipale, Giovanna Incorvaia, e il deputato licatese Carmelo Pullara quale membro della commissione regionale sul randagismo.
Dopo un’attenta analisi della situazione, su un punto tutti i soggetti in causa sono stati subito d’accordo: la soluzione del problema deve necessariamente passare dalla piena funzionalità del canile sanitario, ragion per cui uno dei primi provvedimenti che saranno adottati riguarderà quello della revoca dell’ordinanza a firma dell’ex commissario straordinario, Maria Grazia Brandara, con la quale sono state limitate le funzioni all’interno del suddetto canile.
<<Una volta sviscerate le problematiche intrinseche ed individuate le possibili soluzioni da attuare a lungo periodo – spiega l’assessore Laura Termini –, si è operativamente predisposto un cronoprogramma, secondo il quale ciascun attore coinvolto, per quanto di propria competenza, si adopererà, in tempi brevi, per compiere le azioni propedeutiche alla revoca dell’ordinanza a firma dell’ex commissario. Brandara e, quindi, al ripristino, a pieno regime, del canile sanitario. Da lì seguiranno un’azione massiccia di sterilizzazione dei randagi ed ulteriori azioni di controllo del fenomeno>>.

 

 

 

Per consentire alla cittadinanza di donare con generosità il proprio sangue l’A.D.A.S., effettuerà una raccolta , domenica 26 agosto ad Agrigento davanti la Parrocchia di San Leone viale Viareggio, dalle ore 8.00 alle ore 12.30.
A tutti i donatori saranno inviate a cura della stessa associazione le analisi cliniche effettuate in occasione della donazione.
Si invita, come sempre, la S.V. a voler diffondere la notizia con il maggior risalto possibile considerato il continuo bisogno di sangue.

Padre e due figli sono le vittime dell’incidente stradale avvenuto all’imbocco della statale 626 Caltanissetta-Gela, alle porte del capoluogo nisseno. Salvatore Barba e i due figli Enzo e Flavia, di Mussomeli, sono morti nell’impatto; il corpo di Enzo Barba è stato sbalzato fuori dalla vettura. La famiglia Barba è conosciuta in paese perché possiede da anni una cartoleria, in via Palermo.

I tre erano su una Fiat 500 X, che si è scontrata con un camion che procedeva in direzione opposta; da una prima ricostruzione sembra che l’auto abbia cercato di sorpassare un altro mezzo proprio mentre, dalla parte opposta, arrivava l’autocarro. Il conducente del mezzo pesante ha cercato di evitare lo scontro, centrando il guard-rail e finendo nel terreno ai margini della carreggiata; il conducente è rimasto ferito.

Non si contano le fiere, le feste popolari, le sagre che animano le città di tutto lo stivale e della nostra regione in ogni periodo dell’anno.
Tra gli eventi non si può non citare la manifestazione Ottobrando, a Floresta, comune del messinese, noto anche per la sua posizione geografica essendo il comune più alto della Sicilia (1275 m s.l.m.) .
La nuova amministrazione comunale è già all’opera per organizzare l’edizione 2018.
Una sagra per ogni weekend di ottobre, da cui trae il nome l’intera manifestazione, dedicata ai prodotti tipici e al folclore della piccola cittadina immersa nei Nebrodi.
Tutti i sabati e le domeniche di ottobre: una carrellata di sagre e prodotti tipici conditi con arte, cultura, spettacoli e stand gastronomici.

Le tradizionali sagre
Sagra dei Vasola a Crucchittu
Sagra del Suino nero dei Nebrodi
Sagra dei Funghi
Sagra della Provola

Sindaco di Floresta, Cappadona

Antonino Cappadona, già sindaco di Floresta, dichiara: “la sagra intende presentare e promuovere prodotti e piatti tipici della nostra zona, in questo determinato periodo dell’anno, simboli dell’identità culturale del territorio stesso. L’immensa ricchezza della Sicilia si riflette nella tradizione enogastronomica a vocazione prevalentemente agraria, grazie al sole e alla fertilità del nostro suolo. Anche quest’anno siamo certi di ottenere gli obiettivi prefissati, e “mostrare” Floresta con le sue tradizioni e i suoi prodotti ai propri cittadini e ai turisti più curiosi”.

“Parallelamente alle sagre, – aggiunge il sindaco- le vie del paese saranno interessate da 30 stand della “Mostra Mercato”; nel centro storico inoltre, con taglio più culturale si prevedono attività ed esposizioni “en plein air” che rievocano la storia e le più antiche tradizioni locali..
Ma non è tutto. Ad arricchire la passeggiata saranno gli spettacoli musicali e di folclore di artisti boemien per intrattenere gli ospiti, e le migliaia di visitatori che ogni anno affollano la città” .

 

 

 

Il professor Francesco Pira, sociologo e giornalista, è il nuovo Direttore Responsabile della Rivista Lion Sicilia organo ufficiale del Distretto 108 Yb Sicilia. E’ stato il Governatore per l’anno sociale 2018-2019, dottor Vincenzo Leone, ad attribuire l’incarico di Delegato e Direttore Responsabile della Rivista nel corso della convention che si è svolta presso la splendida cornice del Baglio Basile, a Petrosino in provincia di Trapani, nel corso del 1° Gabinetto Distrettuale che ha dato ufficialmente avvio, con una intensa due giorni, all’Anno Sociale 2018/2019. Con il Seminario delle Cariche, diretto dal nuovo Governatore del Distretto 108 Yb Sicilia Vincenzo Leone già conclamato, in questo importante ruolo davanti ai rappresentati di 210 Paesi del pianeta e per mano del Presidente Internazionale di LCI, nella Convention tenuta, nei primi giorni di luglio, negli Stati Uniti di America a Las Vegas. In questo ultimo importante contesto sono stati attribuiti gli incarichi più importanti del Distretto, con l’insediamento dei Componenti del Gabinetto Distrettuale provenienti da tutta la Sicilia.

Francesco Pira, socio del Lions Club Agrigento Chiaramonte, è stato in giovane età Direttore Responsabile della Rivista del Distretto del Leo Club Sicilia-Malta.

“Sai bene  – ha scritto il Governatore Leone a Pira nella sua lettera di nomina – per aver già dato prova di essere un grande Lion, che il nostro impegno nei confronti dei più deboli non si potrà esaurire fin quando accanto a casa nostra, come in qualsiasi altra parte del mondo, vi saranno donne e uomini che vivono nel disagio. Desidero per questo chiederti di servire la nostra Associazione e il Distretto Sicilia affidandoti l’incarico di Direttore della Rivista Distrettuale”.

 

Francesco Pira, è professore di comunicazione e giornalismo presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, dove è Coordinatore Didattico del Master in “Manager della Comunicazione Pubblica”  e di Comunicazione Pubblica e d’Impresa presso lo IUSVE l’Università Salesiana di Venezia e Verona. E’ visiting professor presso l’Università Re Juan Carlos di Madrid.

Svolge attività di ricerca nell’ambito della sociologia dei processi culturali e comunicativi. Dal 1997 svolge indagini su vecchi e nuovi media, pre-adolescenti e adolescenti. Ha intrapreso una battaglia personale contro il Cyberbullismo e il sexting. Su questi temi ha tenuto: conferenze in Italia e all’Estero con studenti, corsi di formazione per docenti e genitori ed è stato nominato come Esperto in progetti PON e del Ministero della Pubblica Istruzione rivolti agli Istituti Scolastici. Saggista e Giornalista è autore di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche. Opinionista dei quotidiani on line La Voce di New York,  Affari Italiani e del magazine Spot and Web, è Direttore Editoriale del giornale on line Scrivo Libero dove tutte le domeniche pubblica un Video Editoriale e firma la Rubrica PIRATERIE, dedicata alle nuove tecnologie, nelle pagine culturali del quotidiano “La Sicilia”. Scrive per riviste specializzate. E’ attualmente consulente di Avis regionale Calabria. E’ stato relatore in convegni internazionali e conferenze in India, Thailandia, Grecia, Danimarca, Francia, Croazia, Slovenia, Spagna, Portogallo e Belgio. Nel 2010 e nel 2011 è stato coordinatore scientifico e moderatore dell’International Communication Summit che ha visto la presenza di Alastair Campbell, ex portavoce di Tony Blair e di Zygmunt Bauman, uno dei più noti sociologi e influenti pensatori contemporanei. Nel giugno 2008 per l’attività di ricerca e saggistica e giornalistica, è stato insignito dal Capo dello Stato, on. Giorgio Napolitano, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e ha ricevuto numerosi Premi nazionali e internazionali.

 

Il traffico sulla strada statale 624 “Palermo-Sciacca” è provvisoriamente bloccato tra il km 54,300 e il km 55,600, tra gli svincoli di Poggioreale e Carbone per la presenza, a causa di condizioni meteo avverse, di fango e detriti in carreggiata.

Deviazioni per il percorsi alternativi segnalate in loco.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800 841 148

Si è giunti alla quarta e penultima settimana di “R-Estate a Girgenti”, la rassegna di eventi promossa ad Agrigento dalle attività commerciali di via Atenea, via Pirandello e piazza San Francesco che tanto ha animato e ravvivato il centro storico durante il mese corrente di agosto. Dopo i tre weekend precedenti, che hanno riscosso ampio successo e partecipazione dei cittadini e di tanti turisti, adesso altre interessanti iniziative sono in programma, pronte a vibrare di emozioni e di occasioni di intrattenimento il salotto di Agrigento, cuore pulsante della città.

Si comincia venerdì 24 agosto alle ore 20 al Circolo Empedocleo con la proiezione, a cura di Elio di Bella, di “U Purgatoriu, Piazza della Riconoscenza e U Strittu di Sant’Anna, e il Largo di San Sebastiano”.

Poi, ancora alle ore 20 al Cafè Girasole la degustazione “Cuddiruna pi tutti”.

Alle ore 20:30, nella parte iniziale di via Atenea, lo spettacolo di danza col fuoco e fachirismo “Thana”, di Brida Luna Amrak, con una replica alle ore 22 in Piazza Purgatorio.

Alle ore 23 il concerto della Aetherea Band al Mojo in piazza San Francesco.

Sabato 25 agosto alle ore 20 nel cuore della via Atenea, in via Bentivegna, lo spettacolo di riflessioni, musica e poesia di Salvatore Nocera Bracco “Le Ragioni del fuoco”.

Sempre alle ore 20 l’aperitivo “Chi ben comincia” al ristorante vineria Perbacco.

Alle ore 22 dj set di Safarimode al locale Enotria. Alle ore 22 live dei SudSona al Mojo e a seguire dj set di Mr Cj, classic ’90 house. 

Negozi aperti fino alle 23, pronti ad accogliervi con speciali promozioni in occasione della manifestazione.

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, visto l’Avviso Regionale di Protezione Civile per allerta meteo livello Arancione previsto per la giornata di oggi , venerdì 24 agosto, ha firmato un’Ordinanza che, viste le avverse condizioni meteo, (temporali e rischio idraulico per la zona centro meridionale della Sicilia e isole Pelagie), vieta a tutta la popolazione l’utilizzo di aree pubbliche a rischio quali:  giardini pubblici, impianti sportivi all’aperto, aree giochi, sottopassi, nonchè l’interdizione di locali interrati, seminterrati, e bassi. E’ prevista inoltre la sospensione di tutte le manifestazioni commerciali su strada e in aree pubbliche a causa delle avverse condizioni metereologiche, con livello di allerta classificato “arancione” e con fasi operative di preallarme. E’ inoltre consigliato evitare il transito pedonale e veicolare nelle zone già precedentemente interessate da fenomeni di allagamenti ed esondazioni con riguardo particolare al Villaggio Mosè (zona Via dei Fiumi e Viale Leonardo Sciascia ) San Leone, sponde del fiume Akragas e Viale delle Dune, Fiume Naro, Fiume Ipsas nei pressi dell’incrocio con la strada provinciale per Favara  e la SS 640, fiume Drago nei pressi di contrada Borsellino e Sp N°1 e dei relativi ponti di attraversamento usando percorsi alternativi.
In allegato la copia dell’Ordinanza emessa a garanzia della pubblica incolumità.

 

Ignari della presenza delle telecamere, ad Avola, parecchie persone sono state riprese, in qualsiasi ora del giorno e della notte, anche inoltrata e nelle prime ore del giorno, a disfarsi dei loro rifiuti pur di non adeguarsi alla raccolta differenziata e al corretto smaltimento degli stessi.

Nonostante la presenza delle isole ecologiche, più di 100 persone sono state “sgamate” a lasciare i sacchetti dell’immondizia fuori dai contenitori dell’Isola ecologia o, addirittura, scovati mentre abbandonavano per strada qualsiasi tipo di rifiuto e persino materiale ingombrante.

Il nuovo sistema di telecamere mobili e fisse, volute dall’amministrazione comunale e collocate in via Fontana, nell’Isola ecologia ad Avola Antica e in contrada Puzzi, Bella Pettinata e Sanghitello, ha permesso di individuare gli ostinati trasgressori alla raccolta differenziata.

“Dall’avvio del sistema di controllo sono tantissime le sanzioni emanate e la linea resta quella dura, ha dichiarato il Sindaco Luca Cannata, perché è intollerabile che si buttino rifiuti abusivamente quando esiste la possibilità di conferirli al Centro comunale di raccolta. Si tratta, lo ricordo, di un reato penale oltre che di una mancanza di rispetto per tutti quei cittadini che giornalmente, con grande senso civico, si adoperano per tenere pulita e decorosa la nostra città”.
Considerato il successo del sistema di controllo, l’amministrazione comunale ha in programma l’installazione di ulteriori telecamere in altre zone della periferia per una lotta allo “sporcaccione” senza quartiere.

 

 

 

Venuto a conoscenza delle dichiarazioni rilasciate dal Ministro dell’Agricoltura e Foreste, Gian Marco Centinaio, che ha brevemente soggiornato nella nostra città, il Sindaco Giuseppe Galanti, è così intervenuto:
<<Grazie, Sig. Ministro, per la simpatia che accorda a Licata per le sue vacanze, ma le chiediamo di più della speranza: ci collabori>>, sono le prime testuale parole del Sindaco, che così prosegue:
<<Sono felice e onorata di averla avuta in visita, per qualche giorno, a Licata.
Mi sono insediato da appena due mesi e, come ha potuto constatare anche lei, i problemi da affrontare quotidianamente sono molti, cosa per la quale io e la mia Giunta siamo costantemente al lavoro.
Anche l’ABC, in un paese abbandonato da anni dalla grande politica, è difficile da attuarsi in così poco tempo….Ma attorno a me c’è il massimo impegno, la professionalità di uomini prestati alla politica, che con determinazione e competenza lottano con una grave situazione debitoria, poche risorse umane a disposizione, ed una differenziata pari allo zero.
Stiamo investendo tempo e lavoro – prosegue il primo cittadino – e chiediamo, proprio a Lei, Ministro Centinaio, un concreto supporto per il rilancio di questa città che conosce e gradisce. Vorremmo cioè, che Lei non sperasse soltanto, ma collaborasse attivamente per lasciare un segno concreto della sua simpatia per Licata e questa gente.
A tal proposito la informo che abbiamo elaborato il progetto per la diga Gibbesi, che darebbe il giusto sostegno ai singoli agricoltori e a tutte le imprese agricole che patiscono la carenza d’acqua nelle campagne. Un’opera strutturale come questa darebbe linfa vitale per tutto il territorio agrigentino: da anni insieme al neo eletto deputato alla Regione, on. Carmelo Pullara, gridiamo il nostro allarme per la siccità della terra e la spietata concorrenza dei prodotti agricoli stranieri che sviliscono ulteriormente le nostre primizie.
Uniamo le forze di tutti, deputati regionali, sindaci, uomini di governo e deputati vari, per superare l’emergenza. Ed un suo intervento in merito, sarebbe certamente più efficace di ogni vaga speranza>>, è la conclusione del Sindaco Giuseppe Galanti.