Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 967)

La presentazione del libro è attesa sabato pomeriggio alle 16.30 al Baglio Santa Croce B&B di Porto Empedocle

C’è grande attesa per il debutto di Simona Burgio, la giovane ragazza empedoclina autrice del libro “Insomnia di esse”. Edito da Antipodes sarà presentato sabato pomeriggio presso il Baglio Santa Croce B&B di Porto Empedocle, in collaborazione con la libreria “Il mercante di libri” di via Atenea di Agrigento, gestita da Alessandro Accurso Tagano. A moderare l’incontro Raimonda Ilenia Riolo.

“Insomnia di esse”  è un libro scritto durante la notte. Non una, ma ben 2000 passate in bianco, dove si racconta di incontri, di famiglia, di conoscenti e sconosciuti. Come sfondo la Sicilia dell’infanzia e la Roma dove Simona abita il suo presente. Dal 2013 all’anno zero i suoi personaggi sembrano vivere in uno spazio temporale infinito e attaccato al ricordo presente. Ogni sequenza, nei racconti dell’autrice, conduce il lettore a riconoscersi e a individuare nei segni e segnali dell’esperienza soggettiva pezzetti di esistenza propria, già condivisa, ripetibile e a tratti somigliante. Di scuro sullo sfondo c’è solo la notte, quella insonne di Esse, che con la scrittura restituisce la luce abbagliante e incoraggiante della vita.

Intorno alle ore 15.00 della seguente giornata odierna, si era notato un certo movimento che ha destato molta curiosità e brusìo. Si notavano dinnanzi al castello Colonna di Joppolo Giancaxio molte autovetture dei Carabinieri della stazione di Joppolo.

Dopo poche ore si è appreso con molto scalpore che il maestoso castello Colonna, dove i proprietari sono il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto e il fratello Mirko Firetto, è stato posto sotto sequestro con un provvedimento dal Gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano su richiesta della Procura della Repubblica di Agrigento firmata dal procuratore Salvatore Vella e dal sostituto Antonella Pandolfi.

Nel registro degli indagati ci sono, dunque, i nomi di Mirko Firetto e Calogero Firetto con l’accusa di aver realizzato variazioni edilizie senza titoli e permessi.

Per la Procura gli indagati, tra le altre cose, “avrebbero realizzato interventi di nuova costruzione e di ristrutturazione edilizia integranti  un insieme sistematico di opere tali da realizzare un complesso in gran parte nuovo, mediante la radicale ed integrale trasformazione dell’immobile, con mutamento della qualificazione tipologica e degli elementi formali dell’edificio, comportanti l’aumento delle unità immobiliari, l’alterazione dell’originario impianto tipologico-distributivo nonché dei caratteri architettonici dell’edificio e la modifica della destinazione d’uso dell’immobile stesso trasformato da residenza signorile in struttura turistico ricettiva consistenti nella realizzazione in sostituzione del preesistente giardino all’italiana, di una piazza pavimentata e priva di essenze arboree, realizzazione – sotto la piazza pavimentata di un nuovo manufatto interrato da due lati, il quale ha accesso dal lato est, e attraverso il corpo B (Corpo  “Amministrazione”), piano seminterrato, dal lato sud  destinato,  secondo  il progetto originario a “Museo delle carrozze” con locali annessi e, secondo il progetto di variante a “centro benessere” avente un volume di circa 2000 mc; realizzato, lungo il lato est del Palazzo Colonna (corpo A), al di sotto del viottolo prima esistente, a servizio del locale seminterrato sopra descritto, di un ulteriore locale interrato da due lati, adibito a servizi igienici del ”centro benessere” e locali tecnici di carattere generale, il tutto per una superficie lorda di circa 240 mq e del volume di circa 950 mq dei quali circa 100 mc costituenti ”volumi tecnici”; modifica delle estremità del fronte est del Palazzo Colonna  (corpo A),  di due vecchi magazzini preesistenti a piano terra, aventi tra loro altezze diverse, con ampliamento del volume e della sagoma, e dunque,  realizzazione di un nuovo volume edilizio con struttura in cemento armato a due elevazioni fuori terra adibito a blocco cucine”.

Sulla vicenda il sindaco Calogero Firetto dichiara: “La mia esposizione pubblica quale sindaco di Agrigento – ha commentato Calogero Firetto – sta procurando pesantissime ripercussioni a me e alla mia famiglia. Una sequenza di fascicoli aperti. Oggi, il sequestro della struttura di famiglia della quale non mi sono mai occupato. Sono certo che in tempi velocissimi la giustizia chiarirà ogni cosa”.“

L’evento “Mythos Opera Festival” continua a percorrere le tappe del suo calendario ricco di splendi eventi che stanno aggiungendo ad Agrigento una luce tutta speciale.

A brillare nella serata di ieri, 20 Dicembre, sul possente palco del Palacongressi è stato il noto attore Nino Frassica.

Nella prima parte dello spettacolo si sono visti, ancora una volta, protagonisti i parigini artisti di strada de “Il Circo e La Strada” che hanno coinvolto anche il pubblico presente con le loro magie, acrobazie e capacità di intrattenimento regalando sano e puro divertimento sia per grandi che per i piccini.

E’ poi arrivato il momento tanto atteso, ovvero, l’ingresso in scena di Nino Frassica che con una sua performance da cabarettista non ha fatto mancare tante sane risate ricevendo una miriade di applausi.

Tantissimi altri applausi si sono aggiunti alla fine dello spettacolo quando, con i saluti dell’ormai famoso gruppo de “Il Circo e La Strada”, hanno chiuso il sipario ad un altro grande e riuscitissimo appuntamento del Mythos Opera Festival.

Nella serata di oggi, 21 Dicembre, sempre al Palacongressi si svolgerà il meraviglioso concerto di Natale diretto dal Maestro Alberto Veronesi.

Per il Mythos Opera festival la magia del Natale continua.

 

Il commissario straordinario, Giorgio Giulio Santonocito, si presenta al personale della dirigenza Asp e lo fa nel segno della continuità volendo al suo fianco il direttore sanitario, Silvio Lo Bosco, il direttore amministrativo, Francesco Polo Tronca ed il commissario uscente Gervasio Venuti. Parole asciutte ma anche piene di fervore quelle che Santonocito ha scelto ieri pomeriggio, mercoledì 19 dicembre, per inaugurare il nuovo corso della sanità agrigentina e sancire i caratteri della sinergia operativa e della collaborazione che caratterizzeranno i rapporti tra il personale dirigente ed il vertice Asp. L’occasione è servita al neomanager per augurare un sereno Natale ai suoi collaboratori e per illustrare i primi passi e adempimenti che si accinge a compiere da subito, nonostante il periodo festivo, per assumere piena contezza della realtà aziendale.

Una serata dedicata agli appassionati di Boxe, quella organizzata per sabato prossimo 22 dicembre alle 17, al Palasport “Livatino – Saetta” di Castrofilippo. L’evento è stato organizzato dalla Body Power di Bagheria e l’Asd Gymnasium di Racalmuto con il patrocinio del Comune di Castrofilippo. Sul ring sono previsti 12 incontri della categoria Dilettanti  ed è prevista anche la partecipazione del beniamino di casa Antonio Augello, campione regionale Schoolboy. Nel corso dell’evento, sarà previsto un video messaggio del 3 volte campione italiano dei pesi massimi Fabio Tuiach. L’ingresso al palasport di Castrofilippo è gratuito.

   

Agrigento, città delle eccellenze, vince il Premio Nazionale Bezzo 2018, organizzato da  Aiquav, Plef, Aregai e Rina. Premiati, infatti, due ristoranti agrigentini per la qualità della loro attività in termini di sostenibilità, inclusione sociale e ricerca. Primo “Ginger People & Food”, secondo “Terracotta”. Grazie ad un assegno di ricerca di 10 mila euro, finanziato dal gruppo Crai, la città di Agrigento sarà oggetto di un’attività di misura del benessere soggettivo, percepito nell’alimentazione locale confluente nell’indicatore Bes – Benessere equo sostenibile.

L’annuncio del Premio è stato dato a Firenze nel corso del quinto convegno nazionale Aiquav.   La premiazione avverrà a Torino nei primi del 2019.

Desidero augurare buon lavoro ai nuovi manager della sanità designati a ricoprire, in Sicilia, posti di delicata responsabilità che ritengo chiave per lo slancio ed il cambiamento di cui il sistema SALUTE ha, oggi, grande necessità.

In particolare, auguro buon lavoro al nuovo Manager dell’ASP di Agrigento, dott. Santonocito, auspicando che dia un veloce e risolutivo indirizzo politico e gestionale che porti alla concretizzazione, paventata per anni, della stabilizzazione dei precari contrattisti presenti in Azienda. Completando infatti questa fase, oggetto di diatribe per anni, si potrà concludere il percorso delle mobilità e approntare celermente il capitolo dei concorsi che porterà concreta e nuova linfa vitale ai nostri ospedali, sempre sotto organico.

Segnalo inoltre la mancata predisposizione, da parte dell’ASP di AGRIGENTO, di progetti inerenti l’edilizia ed in particolare la ristrutturazione di immobili di proprietà della stessa Azienda Sanitaria. In Regione 4 MLN di euro sono rimasti congelati negli ultimi anni, in quanto non sono stati presentati elaborati progettuali per le strutture appartenenti al patrimonio immobiliare ASP. Pensiamo a città come Canicattì, Sciacca, Licata o la stessa Agrigento, a quanto servirebbero questi soldi per sanare situazioni strutturali di degrado ed indecorose.

Chiedo dunque al nuovo Manager impegno massimo in questa direzione ed uno slancio verso il superamento di situazioni di persistente precariato, a trecentosessanta gradi.

I giovani protagonisti del programma “Sciacca Natale Insieme”, con la loro creatività, il loro talento, la loro generosità. Da oggi e per i prossimi giorni gli studenti delle scuole superiori e del collettivo O925 animeranno la Chiazza di Via Licata. 

Oggi è in programma la Giornata dello Studente. Da questo pomeriggio e fino alle 20,30 alla Chiazza ci saranno diversi eventi: esibizioni musicali, reading, body painting con protagonisti gli studenti degli istituti superiori Tommaso Fazello, Don Michele Arena, Enrico Fermi, Calogero Amato Vetrano. 

Da oggi e fino a domenica, il collettivo giovanile 0925 darà vita all’iniziativa “Una piazza di libri”, con lo scopo di donare volumi alla biblioteca comunale “Aurelio Cassar” e ad associazioni di volontariato. Il collettivo allestirà un banchetto alla Chiazza, promuovendo dapprima un libero scambio di libri con i circa 400 volumi che esporranno, frutto di donazioni spontanee di associazioni, parrocchie, scuole. Ogni cittadino potrà presentarsi con un proprio libro, consegnarlo e prenderne un altro in cambio. 

Domenica 23 dicembre, una Piazza di libri sarà pure la mattina e sarà dedicata alla donazione di libri per bambini.  Questa iniziativa, nelle giornate in cui si svolgerà, – fanno sapere dal collettivo 0925 – sarà arricchita da momenti artistici.

Ieri pomeriggio, nella splendida cornice della chiesa Santa Maria dei Greci, gli architetti di Agrigento hanno partecipato alla santa messa celebrata dal cardinale Francesco Montenegro e da don Giuseppe Pontillo, allietata da uno splendido coro.

Durante l’omelia don Franco si è soffermato sul valore e sul significato del Natale. Ha ricordato agli architetti, custodi della bellezza, partendo proprio dal principio della bellezza, quanto questa vada preservata.

Il Cardinale ha riportato poi l’esempio del diamante e del carbone provenienti dagli stessi elementi, invitando tutti, seppur rimanendo sempre della materia prima dalla quale siamo fatti, a diventare preziosi gli uni per gli altri e davanti a Dio.

Don Giuseppe Pontillo, ha ricordato agli architetti di non smettere mai di porre al centro dell’attenzione l’uomo, per il quale bisogna essere sempre a servizio, attorno al quale ruotano i principi di architettura e restauro.

Il Consiglio dell’Ordine, fin dal suo insediamento, è stato sempre vicino alle problematiche portate avanti dall’ufficio dei Beni culturali ed ecclesiastici della Curia, avendo fino da subito espresso il proprio rammarico sulla chiusura della cattedrale di San Gerlando.  

Al termine della celebrazione della santa messa, gli architetti si sono riuniti allo Spazio Il Funduk per lo scambio degli auguri di Natale.