Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 954)

Nella mattinata di ieri domenica 21 gennaio 2018, nell’ambito degli ordinari servizi di vigilanza stradale, un equipaggio della Sezione Polizia Stradale di Agrigento impegnata lungo la SS115, al km 211, territorio del comune di Palma di Montechiaro, fermava un veicolo che stava effettuando il trasporto di 35 agnelli e 7 pecore con destinazione mattatoio sito nel Comune di Campobello di Licata.

Il trasporto veniva effettuato da una azienda di Caltanissetta, che aveva in precedenza caricato gli animali a Palma di Montechiaro.

Gli agenti operanti accertavano varie violazioni, per un totale di circa 16000 euro di sanzioni, contestate al trasportatore, al proprietario degli animali, al conducente; in particolare veniva accertato che il trasporto avveniva senza autorizzazione e senza documentazione di accompagnamento degli ovini; che il conducente risultava senza certificato di idoneità; che il veicolo non era idoneo al trasporto; che il trasporto stesso era abusivo.

 

Sul posto interveniva personale medico dell’ASP di Agrigento-Distretto di Licata, che disponeva il rientro degli animali presso l’allevamento di partenza. Un ovino in particolare risultava malato di “mastite cangrenosa”, non idoneo quindi al trasporto e alla macellazione finalizzata al consumo umano.

Il mezzo veniva sottoposto a fermo amministrativo per mesi tre.

In data 15 Settembre 2014, si sentono gli incendiari individuare un escavatore e poi avviene la deflagrazione in diretta con il conseguente incendio del mezzo.
Nel corso delle numerose perquisizioni svolte nell’abito dell’operazione denominata in codice “Montagna” i Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento hanno sequestrato ad alcuni appartenenti al sodalizio oltre 500.000,00 euro in contanti, ritenuti provento delle illecite attività.

 

Fonte Grandangolo

CARMELO CANTONE RICONFERMATO ALLA GUIDA DELL’ASSOCIAZIONE DEI BED AND BREAKFAST DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

Nel corso di una affollatissima riunione che ha visto la quasi totalitaria partecipazione di tutti i Soci titolari di strutture ricettive della nostra Provincia, il Dott. Carmelo Cantone è stato riconfermato all’unanimità Presidente dell’ABBA.
“Una così larga partecipazione che ha superato anche le più rosee aspettative, – dice Cantone – è un chiaro segno di come la nostra Associazione sia attiva, vivace e dinamica. Lo straordinario voto “plebiscitario”, ha poi confermato in maniera inequivocabile, il profilo di un’ABBA coesa, in cui il senso di comunità si ritrova nei momenti fondamentali. Tutti si sono sentiti chiamati a esprimere la propria scelta – continua Cantone – una scelta compatta a riconoscimento di un grande lavoro fin qui svolto. Una partecipazione che mi onora e che costituisce un valore aggiunto al mio ruolo e al mio compito”
Cantone fa poi un appello a tutto il “settore” extralberghiero: “Sono certo che altre strutture si avvicineranno presto alla nostra Associazione, che ricordo, rappresenta oggi un chiaro punto di riferimento – a titolo gratuito- per quanti vogliono avviare una impresa turistico/ricettiva; è noto a tutti quanto sia fondamentale partire col piede giusto nel complicato mondo della burocrazia. Il mio è dunque un invito a lavorare insieme a favore della nostra economia”
Questo il nuovo Consiglio Direttivo che resterà in carica per tutto il 2018:
PRESIDENTE : Dott Carmelo Cantone
V.Presidente : Giovanni Lopez
Segretario : Francesco Contaldi
Tesoriere : Sara Gueli
Consigliere : Jolanda Cannizzo

 

Filippo Napoli eletto Presidente del Panathlon Club di Agrigento per il biennio 2018/2019

Si è riunita ieri l’Assemblea ordinaria dei soci del Panathlon Club di Agrigento.

All’unanimità è stato eletto Presidente l’Ing. Filippo Napoli, da anni impegnato nel mondo dello sport essendo il presidente della Pallamano Girgenti, squadra che ha militato e milita nei più importanti campionati italiani della specialità.

Il nuovo Consiglio Direttivo sarà formato oltre che dal Presidente Napoli dal Vice-Presidente
Pasquale Mauro, dal Segretario Gerlando Amato, dal Tesoriere Giuseppe Gangarossa, dal Past President Luigi Tropia e dai consiglieri Antonella Attanasio (gia Delegato Prov.le CONI Agrigento), Ettore Castorina, Gerlando Vella ed Enzo Penna.

“La mia elezione – ha commentato il neoeletto Presidente Napoli – mi riempie di soddisfazione e mi carica di grande responsabilità. E’ una grande manifestazione di affetto e di stima riposta nella mia persona, da parte di tutto il Consiglio Direttivo appena eletto, che mi ha voluto indicare in maniera compatta sin dalla prima riunione ed al quale va il mio più sincero ringraziamento per la fiducia che mi ha voluto accordare”.

“Ma credo –ha continuato il Presidente Napoli – che sia anche il riconoscimento di un impegno positivo che ho svolto in modo costruttivo ed efficace in questi anni in favore dello sport agrigentino.

E’ motivo di orgoglio rappresentare il Club del Panathlon di Agrigento, tra i più longevi della Sicilia, essendo stato fondato nel lontano 1965 che annovera tra i propri iscritti personalità dello sport che hanno rappresentato ad alto livello il mondo dello sport agrigentino.

Nei prossimi giorni porterò il saluto del club alle istituzioni locali auspicando un maggiore impegno per il settore dello sport ma soprattutto in un rapporto di massima collaborazione cercherò di verificare, di concerto con il CONI provinciale, la situazione delle strutture sportive della città, per un maggiore impegno dei nostri giovani nella pratica di tutti gli sport.

Aria nuova e inversione di rotta nell’agrigentino.

Negli ultimi giorni un segnale importante giunge dalle attività investigative, prima il terremoto sul servizio idrico integrato della provincia di Agrigento, dopo l’operazione antimafia “Montagna”, certificano la presenza dello Stato, che alimenta le speranze di cambiamento e di rivitalizzazione del territorio.

Esprimiamo il nostro compiacimento agli inquirenti, alle forze dell’ordine e alle Procure impegnate nel ripristino della legalità.

 

“E mentre veniamo a conoscenza che Fontana cede il passo ad Hamel, consegnando un assessorato tra i più delicati del comune di Agrigento in un momento storico particolare dovuto all’avvio della raccolta differenziata , diventa inaccettabile sentire la solita litania dal nuovo assessore.”
Queste le parole del Consigliere Comunale indipendente, Nuccia Palermo, che sottolinea l’amarezza nel vedere una conferenza stampa di avvicendamento, che già per le tempistiche risulta poco rispettosa dell’assise consiliare perchè svoltasi proprio durante un consiglio comunale, scarna di contenuti, di obiettivi e di programmazione.
“Ed iniziamo proprio male. La città cambi la sua mentalità , sostiene Hamel, dimenticando che il bon ton istituzionale avrebbe voluto che le prime parole, e quindi comunicazioni, fossero state dette in sede di consiglio comunale soprattutto per rispetto della Città e del consiglio eletto dalla Città”.
“Dopo due anni e mezzo di mandato – sottolinea Nuccia Palermo – è inconcepibile assistere ad un cambio di testimone senza la descrizione e calendarizzazione degli obiettivi che il nuovo assessore si prefigge di trattare e raggiungere”.
“Il Consiglio ha diritto di conoscere quali sono le strategie e le tabelle di marcia che il nuovo Assessore Nello Hamel intende portare avanti in tema di ambiente, acqua, verde pubblico, riqualificazione dei quartieri e rifiuti. – insiste il consigliere Palermo – Soprattutto, dopo le gravi vicende sentite nelle ultime ore, la città ha il diritto di sapere come l’amministrazione e nello specifico l’assessore di riferimento, nell’ormai persona di Nello Hamel, intende fronteggiare il gravoso problema dell’acqua, della depurazione e delle presunte inadempienze del gestore privato. Il problema c’è ma ora vorremmo le soluzioni”.
“Ricordo ad Hamel che non è la città a dover dimostrare un cambio di mentalità – tuona Nuccia Palermo – ma è la classe politica a dover dimostrare alla città di essere degna e capace di rappresentare ed amministrare i propri cittadini. Oggi più che mai contano fatti e idee chiare, dunque, chiedo di conoscere quali siano le priorità del nuovo assessore ma soprattutto rimango indignata nel vedere come, ancora una volta, il Sindaco Firetto ed a cascata la sua giunta, continui a trattare con indifferenza e poco riguardo istituzionale l’organo consiliare”.
“Sindaco Firetto – conclude Nuccia Palermo -Lei decanta tanto Agrigento2020 ma la cultura è la culla del cambiamento e non può e non deve divenire appannaggio di un sistema che finge un’ evoluzione inesistente perchè basato sul non rispetto della città stessa e dei suoi eletti .

 


E’ stato il candidato Premier Luigi Di Maio a ufficializzare i nomi dei candidati, per le elezioni del 4 Marzo, alla fine della manifestazione Rousseau di Pescara. I candidati, per la circoscrizione di Siracusa e Ragusa, riguardano il proporzionale, mentre per quelli dell’uninominale bisognerà attendere i prossimi giorni.
Per il collegio di Siracusa, oltre il deputato uscente Maria Marzana, I candidati alla Camera dei Deputati del Movimento saranno: Marialucia Lorefice, Gianluca Rizzo, Maria Marzana, Filippo Scerra, Salvatore Marturana, Giuseppe Papa, Flavia Di Pietro, Emanuele Scarvaglieri. I primi quattro sono candidati al proporzionale, mentre gli altri nomi sono quelli dei candidati supplenti.
Al Senato, invece, i candidati sono: Mario Michele Giarrusso, già senatore del Movimento, Nunzia Catalfo, Cristiano Anastasi e Ornella Bertorotta. A questi vanno aggiunti i supplenti: Costantino Messina, Barbara Floridia e Sebastiano Magro. Nomi non tutti siracusani, visto che per la Camera il collegio comprende oltre Siracusa anche quella di Ragusa, mentre per il Senato l’area è più vasta, comprendendo tutta la Sicilia orientale.

 

Il vice sindaco e assessore all’Urbanistica del Comune di Agrigento, Elisa Virone comunica che  l’ufficio urbanistica del Comune di Agrigento ha curato la predisposizione della delibera per il Consiglio comunale   volta a e proseguire l’iter di rideterminazione dei confini della località di Agrigento Aragona e Favara ovest.

La trasmissione di questa delibera al Consiglio Comunale consentirà, una volta sopraggiunta appunto l’approvazione del Consiglio Comunale, l’inoltro agli Uffici Regionali competenti affinché curino, dopo le valutazioni di competenza, l’indizione della consultazione referendaria volta a  risolvere e definire questa  lunga questione agrigentina.

Conferenza stampa del sindaco di Agrigento Calogero Firetto per comunicare novità nella sua Giunta.

L’assessore alla Ecologia e Ambiente Domenico Fontana si è dimesso e al suo posto entra il consigliere comunale Nello Hamel.

Non si conoscono i motivi della decisione di Fontana, tanto aspettata e non molto a sorpresa, in quanto già da tempo in molti avevano chiesto le sue dimissioni; da molti ambienti politici, infatti,  venivano chieste le dimissioni per incapacità a gestire la delicata vicenda dei rifiuti ad Agrigento soprattutto dopo l’inizio della differenziata. Si chiedevano anche le sue dimissioni a seguito di una richiesta di condanna che pende a suo carico a 8 anni di reclusione per il reato di cooperazione in duplice omicidio dopo la tragedia delle Maccalube che purtroppo ha visto la morte di due fratellini.

C’è chi sussurra che in realtà le dimissionmi siano state sollecitate dal sindaco Lillo Firetto il quale avrebbe la necessità di rilanciare politicamente la propria attività politica.