Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 94)

S‘intitola “A Black Jesus film”, la pellicola in uscita al cinema. È un film, più che un documentario. È una bellissima storia di un paese, Siculiana, che ama un Gesù nero e di un ragazzo nero, ghanese, Edward, che sbarcato in Sicilia si imbatte nel Cristo Nero e nella gente del posto che lo adora. Sembra tutto girare attorno un paradosso: un centro di accoglienza per immigrati non gradito ai paesani e la festa “di lu tri maiu”, l’apoteosi, il culmine dell’amore, della venerazione verso il Santissimo Crocifisso.  Contraddizioni che appaiono evidenti ma che si tendono e si piegano, che modellano la narrazione del film rendendolo carico di tensione emotiva e di un grande senso della vita.
Nel film ho partecipato interpretando me stesso: il prof di italiano L2.
Il trailer del film girato e diretto da Luca Lucchesi e prodotto da Wim Wenders sarà in visione nelle sale cinematografiche dal mese di dicembre e disponibile anche sulle piattaforme streaming.

A Porto Empedocle un operaio di 53 anni è stato denunciato a piede libero alla Procura di Agrigento perché, nel corso di una perquisizione mirata ad opera dei Carabinieri della Stazione locale e della Compagnia di Agrigento, è stato sorpreso in possesso di tre anfore, un fondo di ancora e altri frammenti archeologici. Gli oggetti sono stati usati come soprammobili. L’ipotesi di reato contestata è detenzione senza alcun titolo di materiale archeologico, adesso sotto sequestro.

A Palermo, alla scuola media Vittorio Emanuele Orlando, una bambina di 10 anni è morta in palestra, durante l’ora di educazione fisica. Inizialmente si è diffusa la notizia che fosse morta dopo avere sbattuto la testa sul pavimento. Poi la preside, Virginia Filippone, ha spiegato ha smentito, nelle more delle indagini. Si ritiene che il decesso potrebbe essere stato causato da un improvviso malore: un primo esame del medico legale, infatti, non avrebbe riscontrato ferite al capo né in altre parti del corpo. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia. Attestati di cordoglio sono giunti, tra gli altri, dalla ministra Azzolina, dal presidente Musumeci e dal sindaco Orlando.

“Abbiamo sufficienti posti letto in Sicilia per i ricoverati Covid e terapie intensive per potere affrontare ogni evenienza”. Cosi’ il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a margine della presentazione dell’inizio dei lavori dell’ex ospedale militare di Palermo, all’interno della caserma “Michele Ferraro”. “I dati mutano con estrema facilita’ – sottolinea Musumeci -. Gli scienziati sostengono che ci possa essere un ritorno virulento del virus nel mese di gennaio, dopo il calo di tensione che inevitabilmente si registrera’ nelle famiglie durante il periodo natalizio. Bisogna sempre tenere alta l’attenzione ed essere pronti a non farsi cogliere impreparati. E’ chiaro che il numero dei posti letto non e’ infinito, come non e’ infinito il numero dei medici. In tutta Italia mancano oltre 3 mila anestesisti e rianimatori e il fenomeno si presenta anche in SICILIA”.

Ad Agrigento, nel quartiere Maddalusa, malviventi forzano un infisso ed entrano in casa mentre i proprietari sono via. Una volta dentro l’abitazione, durante la ricerca di qualcosa di prezioso, si trovano davanti ad una cassaforte che riescono ad aprire per poi portare via migliaia di euro e oggetti preziosi, messi da parte negli anni dai due proprietari pensionati, che si erano allontanati da casa solo per fare la spesa.

A Palermo la Procura ha imposto l’nterdizione per un anno nei confronti degli amministratori di un laboratorio d’analisi accreditato, madre e figlio, accusati di avere truffato, tra il 2014 e 2018, il servizio sanitario e l’Azienda sanitaria di Palermo. Secondo quanto emerso dalle indagini della Guardia di Finanza, la donna di 75 anni e il figlio di 34avrebbero truffato l’azienda sanitaria grazie a un sofisticato sistema di sovra-rendicontazione e fatturazione di prestazioni di laboratorio attraverso analisi non congrue rispetto alla finalità di ricerca o alle capacità tecniche del laboratorio, mancanza di prescrizioni mediche specifiche, test e non eseguiti. Con lo stesso provvedimento il Tribunale ha disposto il sequestro preventivo di circa 300 mila euro.

Anche Confcommercio della provincia di Agrigento aderisce alla campagna nazionale che ha come hashtag #ComproSottoCasa. “Si tratta – spiega il presidente provinciale Confcommercio Alfonso Valenza – di un’iniziativa finalizzata a sostenere, anche in vista del Natale, gli acquisti nei negozi di vicinato e aiutare così le attività che tengono vive le città e danno lavoro a tante persone. I regali quest’anno non arrivano da lontano perché Babbo Natale è sotto casa. Facciamo rivivere le nostre città. Compriamo nei negozi di quartiere”.

Ad Agrigento si è riunito il Consiglio comunale. All’ordine del giorno vi sono state delle modifiche al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale. Innanzitutto, ciascuna Commissione consiliare permanente sarà formata da 4 consiglieri anziché 5, e ciò in ragione del numero di 24 consiglieri e non più 30. Altre modifiche hanno interessato gli articoli 9,10 e 11, sulla presidenza della Commissione consiliare e l’esito delle votazioni della Commissione, Le modifiche proposte, sono state votate, così come i debiti fuori bilancio, all’unanimità dei presenti. Il presidente del Consiglio, Giovanni Civiltà, commenta: “Apprezziamo molto, in questa prima fase, la posizione di apertura dell’opposizione, improntata ad uno spirito di collaborazione, che siamo sicuri porterà vantaggio a chi lavora nell’esclusivo interesse della città di Agrigento”.

1.317 nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 11.433 tamponi effettuati;
47 i decessi, che portano il totale a 1.322.

Con i nuovi casi salgono a 38.320 gli attuali positivi con un incremento di 121.
Di questi 1.824 sono i ricoverati, 20 in meno rispetto a ieri: 1.574 in regime ordinario e 250 in terapia intensiva 7 in più rispetto a ieri. In isolamento domiciliare sono 36.496. I guariti sono 1.149.

I nuovi positivi per provincia:

Palermo 328,

Catania 330,

Messina: 64,

Ragusa 88,

Trapani 158,

Siracusa 65,

Agrigento 71,

Caltanissetta 43,

Enna 170.

La presidente del circolo Arci Agàpe di Agrigento Avv. Angela Galvano, in occasione della celebrazione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, afferma:” da undici anni siamo impegnati per la lotta contro la violenza sulle donne.
Le diseguaglianze di genere, tutt’oggi, rimangono profonde e l’ attuale emergenza sanitaria covid ha accentuato tale dato, nonchéun notevolmente aumentate le richieste di aiuto.
Quando parliamo di violenza contro le donne stiamo parlando di una violazione dei diritti umani e questo tema,così delicato,ha visto, in questi anni, il circolo Agàpe impegnato con campagne di sensibilizzazione ed iniziative correlate a promuovere l’ educazione alle differenze e a contrastare le disuguaglianze di genere, ritenendo fondamentale la diffusione di una cultura di reale rispetto di ” genere” che combatta, quotidianamente, quella concezione maschilista del possesso e del dominio alimentata dai pregiudizi e stereotipi”.La presidente Galvano continua:
Quest’anno a causa delle limitazioni determinate dal covid-19 non potremo organizzare convegni ed iniziative in piazza per celebrare questa “giornata” ma saremo comunque vicini a chi vive situazioni difficili e drammatiche.
Noi siamo stati, siamo e saremo sempre a sostegno di una politica contro la violenza che sia vicina alle donne in modo concreto e fattivo“.