Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 850)

Lo chef di Favara, Rosario Matina, parteciperà alla 69° edizione del Gran Gala de la Croix Rouge Moneguasque (Gran Gala della Croce Rossa Monegasca). Evento di livello mondiale, ambito e riconosciuto da tutti, che si ripete puntualmente ogni anno nel lussuoso Principato di Monaco al celeberrimo Sporting Club. Iniziativa fondata nel 1948 dall’allora Principe Louis II di Monaco, riproposta anche quest’anno dal Principe Alberto II, in carica dal 2005. La manifestazione mondiale vedrà la partecipazione, fra gli altri, di vip e cantanti di spessore: saranno 1.200 gli invitati alla cena di solidarietà. Rosario Matina, originario di Favara, sarà l’unico siciliano – nell’ambito della cucina gastronomica – presente nella lista dei 150 chef provenienti da ogni parte del Mondo che delizieranno il palato dei presenti con il gusto prelibato dei loro piatti.
(Fonte www.magazè.it)

La Procura di Agrigento, tramite la pubblico ministero, Silvia Baldi, ha chiesto il rinvio a giudizio di Giuseppe Gioacchino Mantegna, 37 anni, di Ravanusa, e di Leonardo Capizzi, 40 anni, di Canicattì, perché, detenuti nel carcere di Siracusa, avrebbero chiesto il pizzo ad un professionista, un medico di Ravanusa, con una lettera scritta a mano e spedita dal carcere. Già in precedenza Mantegna è stato arrestato e condannato per estorsione allo stesso medico.

Una importante mozione – scrive in una nota stampa il Consigliere comunale Marcella Carlisi – riguardante i nostri “concittadini a 4 zampe” è stata presentata dal Movimento 5 stelle come primo firmatario insieme altri 9 Consiglieri d’opposizione ed è stata approvata all’unanimità dei presenti in tutte le sue parti il 4 luglio 2017.
Adesso tocca all’Amministrazione comunale farsi carico di progettare un ampliamento del rifugio sanitario al fine di farlo diventare un canile municipale da gestire con i Comuni limitrofi o in convenzione con le associazioni di settore.
Il presidio sanitario, in costruzione in contrada Consolida dal 2011, potrebbe infatti diventare un canile comunale utilizzando i fondi previsti dalla legge regionale che privilegiano le associazioni di Comuni.
Potrebbero diminuire così le notevoli spese del Comune. Attualmente è in vigore un bando annuale che ha affidato 217 cani ad un canile privato.
Nel “question time” del 31/5/2017, l’Assessore ha tuttavia dichiarato che il canile può ospitare 122 cani.”
Un’altra parte della mozione chiede di prevedere, nella revisione degli strumenti di organizzazione del territorio, aree per “sgamba mento” dove cani e padroni possano socializzare in salute e in sicurezza.
L’ultimo punto prevede di  indire una manifestazione di interesse circa la creazione di un cimitero per animali d’affezione.

Lunedì 10 luglio 2017 riapre il Bellavista Eat & Drink con una veste totalmente nuova. Una struttura polivalente, sulla spiaggia di San Leone, che unisce il piacere del buon cibo alla ricercatezza del bere in un contesto in cui il design moderno valorizza la spiaggia che si affaccia sul Mediterraneo.
L’appuntamento per la presentazione della stagione è lunedì 10 luglio alle 19.30 con l’aperitivo di benvenuto, il buffet in riva al mare, un dj set da ascolto che privilegia e sottolinea l’atmosfera con sonorità soulful & lounge selezionate da Andrea Cassaro. Alle 22 Riccardo GaZ presenterà lo show del comico e attore siciliano Massimo Spata in un momento caratterizzato da leggerezza ed ironia attraverso le sue telefonate che tratteggiano il nostro modo di essere siciliani.
L’opening del Bellavista segna l’inizio di una lunga stagione di eventi dedicati alla cucina di qualità – curata dai fratelli Messina del ristorante Mirasole – e all’intrattenimento tra aperitivi al tramonto e cene-spettacolo.
Bellavista si presenta al suo pubblico come struttura sulla spiaggia fruibile 12 mesi l’anno attraverso una programmazione che segue la stagionalità.

LA DIREZIONE REGIONALE DELLA CIA SICILIA DENUNCIA QUESTIONI GRAVI E DI ASSOLUTA EMERGENZA: SICCITA’, CONSORZI DI BONIFICA, VIABILITA’ E AGEA

La direzione regionale della Cia Sicilia, presieduta da Rosa Giovanna Castagna, riunitasi ieri, denuncia questioni gravi e di assoluta emergenza: la siccità che ha gravemente danneggiato ogni comparto e per la quale si chiede lo stato di calamità, non tralasciando l’assoluta inefficienza dei consorzi di bonifica; gli incendi strettamente collegati alla siccità e anche alla mancanza di misure preventive adeguate nonché l’assoluta insufficienza delle misure messe in atto per fronteggiarli: o mancano i mezzi o mancano i fondi per utilizzarli. Non è quindi sufficiente lo stato di calamità limitato agli incendi, bisogna inserire in bilancio i fondi! Situazione drammatica anche per la viabilità, non limitatamente alle strade rurali, ma ormai impraticabili anche le comunali e provinciali. Gravissima e non più rinviabile la questione AGEA: impossibile per gli operatori dei Centri di assistenza agricola (CAA) garantire alcunché, gli elenchi delle domande uniche ancora non accessibili e scadenze brevissime per correggere il pasticcio che AGEA stessa ha provocato; per non parlare di pagamenti ancora non erogati (pratiche PSR del 2015 non ancora pagate!), il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina che plaude al lavoro svolto da AGEA e il silenzio assordante del nostro assessore all’Agricoltura Antonello Cracolici. “Davvero un’interminabile clima da campagna elettorale distrae dagli interessi prioritari delle aziende siciliane? Gli agricoltori rimangono vigili e se necessario pronti ad eventuali mobilitazioni” – conclude Castagna presidente regionale della Cia Sicilia.

Pasquale Pane è un nuovo giocatore della Robur Siena. L’annuncio ufficiale arriva dall’ormai ex portiere biancazzurro attraverso Instagram. Questo il breve messaggio che ha scritto sul proprio profilo ufficiale ai tifosi e a tutta la piazza di Agrigento al termine di una stagione coronata con il raggiungimento della salvezza tramite i play-out: “Sono ufficialmente un giocatore del Siena Calcio, oggi il mio pensiero va ad una città ed ai suoi cittadini. Una città che ho ringraziato e che adesso devo salutare credetemi non è facile. Lì sono stato bene. Sono stato a casa. Grazie ancora a tutti per le emozioni provate. Grazie Agrigento. Un grande in bocca a lupo a voi. Io non dimentico! Pasquale”.

Oggi è il giorno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad Agrigento. Stasera sera la massima carica istituzionale d’Italia arriverà nella Città dei Templi, alle ore 19.00, per le celebrazioni del 150° anniversario della nascita dello scrittore Luigi Pirandello. Secondo indiscrezioni Mattarella arriverà in elicottero a Porto Empdocle per poi trasferirsi, con un corteo d’auto, alla casa natale del drammaturgo agrigentino. Ad accogliere il Presidente vi saranno il Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, il primo cittadino Calogero Firetto, la soprintendente Gabriella Costantino e la direttrice della Casa-Museo, Armida De Miro. Dopo circa mezzora tutte le personalità si sposteranno presso il parco acheologico, sul luogo dove si stanno effettuando gli scavi del teatro antico di Akragas e presso Villa Aurea.


LA ROSA: CONTRATTO DI SERVIZIO E RINNOVO DELLA RETE SIANO PRIORITA

Federconsumatori Sicilia esprime il proprio appoggio e la propria solidarietà ai lavoratori siciliani del settore Trasporti che oggi, giovedì 6 luglio, stanno protestando con un sit-in davanti la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana per sollecitare la firma del Contratto di Servizio (CdS) per il Trasporto Ferroviario tra la Regione e Trenitalia.
L’associazione di tutela dei consumatori, inoltre, torna ad esprimere rammarico per la proroga avvenuta a fine aprile, per ulteriori tre anni, degli attuali contratti di servizio delle aziende di autolinee del trasporto pubblico locale in Sicilia che, di fatto, oggi offrono in un contesto di mercato non libero i servizi che dovrebbero offrire le ferrovie.
Da molti mesi – afferma il presidente regionale di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa – non facciamo altro che ribadire che Regione e Trenitalia debbano trovare l’accordo per il nuovo Contratto di Servizio. Il vecchio, infatti, è scaduto il 31 dicembre scorso. A questo aggiungiamo – continua La Rosa – il nostro grido d’allarme sulla situazione dei cantieri di ammodernamento della rete ferroviaria dell’Isola, che viaggiano verso l’Alta Lentezza“.
Federconsumatori Sicilia non può che ribadire che senza la firma del CdS del trasporto ferroviario sono a rischio anche gli investimenti già fatti in Sicilia, come i sei treni “jazz“, giunti solo lo scorso anno, e i treni diesel in arrivo dal 2020.
Contratto di Servizio e rinnovo della rete ferroviaria – conclude La Rosa – devono viaggiare insieme e in fretta: senza CdS non si sfrutterebbero al 100% le nuove linee, ma senza le nuove linee non si potrebbero offrire ai viaggiatori i servizi previsti nel CdS. Mentre la Regione non riesce a trovare l’accordo con Trenitalia e mentre RFI non riesce a ultimare i cantieri aperti, come al solito a perderci sono i lavoratori del settore e gli utenti del servizio. In particolar modo i pendolari siciliani, oggi, viaggiano in condizioni del tutto inaccettabili“.

Una manifestazione sentita ed attesa, organizzata dall’Anpi, si svolgerà sabato prossimo a Favara, nei locali del castello Chiaramontano, per ricordare Gaetano Cusumano, figura limpida di uomo politico e animatore della vita pubblica favarese scomparso prematuramente lo scorso anno.
La manifestazione, che avrà inizio alle ore 18, vedrà la partecipazione, tra gli altri del sindaco di Favara, Anna Alba, degli onorevoli Nenè Mangiacavallo ed Angelo Lauricella, dell’ex sindaco di Favara Sasà Manganella.

Grande soddisfazione della FLCGIL agrigentina.
A seguito della nostra nota sui tagli dovuti all’applicazione della legge 107 per la mancata composizione di COE al di fuori degli ambiti di appartenenza, inviata alla segreteria nazionale della FLCGI e alla Ministra Fedeli, riteniamo doveroso dare notizia, a tutti i lavoratori della scuola, che è stata accolta la nostra richiesta.
La Ministra ha autorizzato anche la composizione delle COE (cattedre orarie esterne) anche tra scuole di ambiti diversi, come da noi richiesto anche in derogo alla Legge 107.
Gli uffici scolastici provinciali stanno già provvedendo a recuperare una gran parte di colleghe/i che sono stati dichiarati perdenti posto.
Il lavoro di sinergia tra la FLCGIL territoriale e quella nazionale ha avuto effetti insperati perché, nei fatti concreti, si è smontata una grossa parte della Legge 107.
Un grazie è dovuto alla Ministra Fedeli per la sua sensibilità e capacità di ascolto che hanno permesso questo grande successo alla FLCGIL agrigentina ma soprattutto la stabilità degli insegnati e la continuità didattica alle nostre studentesse e studenti.