Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 832)

A Sciacca la Polizia ha arrestato L C, 39 anni, per detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente allorchè sorpreso in possesso di una busta in plastica contenente 12 flaconi di metadone divisi in 8 flaconi da 20 Ml e 4 flaconi da 10 Ml. Nella successiva perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno scoperto e sequestrato un involucro in plastica con all’interno sostanza stupefacente. Il Tribunale di Sciacca ha convalidato l’arresto ma ha restituito la libertà all’indagato.

A Canicattì la Polizia ha arrestato una donna, L L C, sono le iniziali del nome, 52 anni, già ristretta ai domiciliari per vari reati. Nel corso di un controllo a casa sua, ella è stata sorpresa in possesso di sostanza stupefacente, di vario tipo, in parte già divisa in oltre 90 dosi per il peso complessivo di oltre 150 grammi di marijuana, cocaina ed eroina, pronte allo spaccio. I poliziotti hanno sequestrato anche numerosi flaconi di metadone, illegalmente detenuti, diversi oggetti in oro di provenienza dubbia, 1.600 euro in contanti, ed un bilancino di precisione. Lei nel corso del controllo ha oltraggiato i poliziotti a lavoro. E’ stata nuovamente ristretta ai domiciliari.

Confindustria Ambiente ha inviato una lettera formale al presidente della Regione, Nello Musumeci, per esprimere il proprio apprezzamento verso l’operato dell’assessore Alberto Pierobon, contro una sua eventuale sostituzione in giunta. Confindustria, tra l’altro, scrive: “Confindustria Ambiente, che rappresenta più di 600 aziende del settore dell’Ecologia e dell’Ambiente, oltre alla filiera dell’energia rinnovabile da rifiuto, ha avuto modo in questi anni di collaborare fattivamente con l’assessore Alberto Pierobon di cui abbiamo apprezzato la grande competenza e trasparenza negli atti con noi portati avanti. Con Pierobon e la Regione abbiamo fatto importanti passi avanti in materia di rifiuti, attraverso la definizione del Piano Regionale dei Rifiuti e la legge di Riforma degli ex Ato, raggiungendo traguardi importanti e che allontanano la Sicilia dallo spettro dell’emergenza rifiuti. Consideriamo pregevole il lavoro sin qui svolto dall’Assessore Alberto Pierobon, con il quale abbiamo anche firmato lo scorso 2019 un protocollo di trasparenza e legalità per un settore che in passato ha avuto molte criticità proprio in questi ambiti”.

Ad Agrigento, nel fine settimana appena trascorso, la Guardia di Finanza ha disposto la chiusura per cinque giorni di una parruccheria per uomo, in pieno centro cittadino. E ciò per il mancato rispetto delle norme anti-covid. Il locale infatti è risultato privo del cartello indicante il numero massimo di persone ammesse ad entrare, ed il numero di clienti presenti rilevato è stato superiore al limite consentito. Il titolare è stato anche multato per 400 euro.

Ricorre la Giornata Internazionale della Guida Turistica. In tale occasione, le guide turistiche di tutto il mondo offrono la propria prestazione gratuitamente ai visitatori. Quest’anno, nell’impossibilità di svolgere fisicamente delle visite guidate, hanno realizzato dei video nei quali illustrano le bellezze e le peculiarità del proprio territorio. Le guide dell’Associazione “Città di Agrigento” non sono mancate a questo importante appuntamento, presentando un video a cura della socia Giovanna Lombardo. Ecco la loro “Giornata internazionale”: VIDEO

Il coordinatore del movimento “Primavera empedoclina” , coordinato da Luigi Gino Grillo, che ha già annunciato che parteciperà con un proprio candidato sindaco alla competizione elettorale per il Comune di Porto Empedocle, rende noto che sono stati nominati i responsabili di dipartimento per la redazione del programma amministrativo. Grillo sottolinea: “E’ necessario che la nuova amministrazione chiarisca strategie, programmi e prospettive del rilancio economico e sociale di Porto Empedocle”. Dunque i responsabili di dipartimento sono:
Calogero Santamaria: sviluppo economico e legalità;
Francesco Bellavia: attività portuali e pesca;
Maria Cortelli: politiche sociali e contenzioso;
Roberto Tagliarini: pubblica istruzione e scuole;
Luigi Gaglio: territorio e ambiente;
Alfonso Ferlisi: comunicazione e promozione turistica;
Giovanni Trupia: Rapporti con le grandi aziende presenti sul territorio empedoclino;
Giovanni Onida: riqualificazione dei quartieri;
Carmelo Marino: industria e aziende.

Il capitano Ultimo, che il 15 gennaio del 1993, alla circonvallazione di Palermo, arrestò Totò Riina, da oggi è in pensione. Il capitano Sergio De Caprio ha affermato in un video pubblicato su twitter: “Oggi pensione e fine servizio. Nell’ultimo giorno le mie lacrime e il mio sorriso alla bandiera di guerra dell’Arma dei carabinieri. Al popolo italiano tutta la mia vita. Vado in pensione, abbiamo combattuto, rivendico tutte le azioni passate presenti e future, torniamo ad essere il nulla da cui veniamo”.

E’ stato diffuso questa mattina il bollettino quotidiano dell’Asp di Agrigento sulla situazione epidemiologica. Si registrano 13 nuovi casi su 125 tamponi, 23 guariti, nessun guarito e un decesso. A Sciacca 32 casi attuali, a Ribera 23, Sambuca di Sicilia e Menfi si avvicinano a 0, oggi hanno un solo contagio. Si riduce ancora il numero degli ospedalizzati, sono solo 3 in terapia intensiva (tutti ad Agrigento), 26 quelli in degenza ordinaria (20 ad Agrigento, 4 a Sciacca e 2 in ospedali fuori provincia).

Situazione nei vari Comuni: Agrigento 64, Calamonaci 2, Caltabellotta 1, Campobello Licata 41, Canicattì 29, Casteltermini 15, Favara 54, Licata 58, Menfi 1, Montevago 16, Ribera 23, Sambuca di Sicilia 1, Santa Margherita Belice 3, Sciacca 32, Siculiana 34.

Il consigliere comunale di Agrigento, Pasquale Spataro, del movimento “Onda”, si rivolge all’Amministrazione comunale e segnala che sono trascorsi oltre due mesi dal sequestro della discarica a San Leone tra le vie Ruggero secondo e dei Giacinti, e ancora non è stata compiuta la rimozione e la bonifica dell’area. Spataro aggiunge: “Incombe uno scenario desolante esteticamente e pericoloso sotto il profilo igienico e sanitario, ma il Comune non avverte minimamente il dovere di bonificare una vasta superficie abusiva di inerti e materiale di risulta, denunciata da me e da MareAmico. Si tratta di una bomba ecologica, che va disinnescata per salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini. L’Amministrazione comunale è venuta meno prima nella fase preventiva, cioè di controllo, e adesso nella fase dopo il sequestro dell’area da parte dell’autorità giudiziaria. Rivolgo inoltre un appello affinchè nell’area in questione sia installato un circuito di video sorveglianza, utile come deterrente verso gli incivili”.

I Carabinieri di Agrigento hanno denunciato a piede libero alla Procura presso il Tribunale per i minorenni di Palermo, per lesioni personali, un ragazzo di 17 anni di Favara. Sarebbe stato lui a fracassare un bicchiere di vetro in faccia ad un giovane di 25 anni, della frazione di Montaperto, in compagnia della fidanzata, seduto al tavolo in un bar a San Leone. A lui sono stati applicati diversi punti di satura, rischia di conservare lo sfregio al volto, e gli sono stati diagnosticati 30 giorni di prognosi. Anche il 17enne si è ferito ad una mano, con prognosi di 20 giorni. Secondo quanto raccontato dalla vittima dell’aggressione, e da alcuni testimoni, un gruppetto di ragazzini ha rivolto apprezzamenti poco graditi verso la coppia seduta al bar provocando la reazione del 25enne. Poi gli animi si sono rasserenati. Invece, il 17enne di Favara sarebbe fuoriuscito dall’interno del bar, e si sarebbe scagliato contro il giovane di Montaperto colpendolo col bicchiere in faccia.