Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 81)

Obiettivo raggiunto, l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Agrigento Marco Vullo, comunica che già da oggi circa 700 famiglie usufruiscono del bonus domestico (elettricità, gas e acqua) e del rimborso dei canoni di affitto.
“Diamo un’altra buona notizia concreta ai cittadini meno abbienti che avevano presentato le istanze per i bonus e gli affitti, oggi riceveranno i rimborsi, un numero importante di agrigentini troveranno direttamente sui loro Iban queste provvidenze, un segnale forte ed effettivo contro il carovita che negli ultimi mesi ha creato ulteriori disagi a chi ha nette sofferenze socio-economiche.
Dopo i buoni spesa alimentari chiudiamo questo percorso con altre forme di assistenza primaria indispensabili per il sociale.
Tengo a precisare che, grazie al mio indirizzo politico e al lavoro certosino degli uffici che hanno portato a termine i bandi, abbiamo impegnato tutte le risorse finanziarie dei fondi nazionali, cifre importanti che si riverberano positivamente sui destinatari.
Per i bonus elettricità e affitti, rimangono un centinaio di pratiche in sospeso, però stiamo cercando di sbloccarli con il soccorso istruttorio, perché incomplete o carenti nella documentazione e attraverso le economie dei precedenti bandi contiamo di recuperarli.
Alla stessa stregua sui buoni spesa comunico che le istanze che sono rimaste momentaneamente fuori dalla graduatoria perché le risorse non hanno coperto tutti i nuclei familiari, continuiamo a lavorare con gli uffici per trovare ulteriori risorse sempre da economie pregresse per dare ristoro all’intera platea.
Posso dire che questa amministrazione e il mio Assessorato continueranno questo percorso e tutte le risorse provenienti dai bandi europei , nazionali e regionali che sono un toccasana per combattere la povertà e il disagio sociale ed economico saranno indirizzati per i fragili e per chi ha bisogno sostegni e provvidenze per tamponare le emergenze quotidiane che devono affrontare inevitabilmente con il soccorso delle Istituzioni e dell’ente Comune che è un punto di riferimento e disponibile a risolvere le loro legittime richieste.”

1.961 i nuovi casi di Covid19 registrati a fronte di 10.944 tamponi processati in Sicilia. Il tasso di positività sale al 18%. L’isola è oggi al settimo posto per contagi fra le regioni italiane. Gli attuali positivi sono 133.785 con un incremento di 1.599 casi. I guariti sono 469 mentre le vittime sono 10 portano il totale dei decessi a 10.377. Sul fronte ospedaliero i ricoverati sono 986, in terapia intensiva sono 52.

“Siamo troppo radicati al fatto che per curarsi bisogna andare fuori dalla Sicilia perché ‘li sono più bravi’. Ed invece non è così!

Mi sono ricoverata giovedi sera con fortissimi dolori addominali. Subito al pronto soccorso, tra un esame e un altro, mi è stata diagnosticata una appendicite acuta con principio di peritonite. Quando i medici del reparto di Chirurgia hanno visto la mia situazione non hanno esitato un solo istante a portarmi in sala operatoria in via di urgenza. E’ stato il primario, assieme alla sua equipe, prof. Carmelo Sciumè ad operarmi. Un intervento in laparoscopia che è riuscito alla perfezione. Credo che, vista come era ridotta la mia situazione la questione temporale mi ha fortemente aiutata, altrimenti forse oggi non sarei in questo mondo.

Nei due giorni successivi mi sono sentita come rinata. A darmi man forte, oltre al prof. Sciumè chirurgo straordinario, tutta la sua equipe costituita da medici professionali. Così come tutto il personale infermieristico che mi è stato sempre accanto, senza mai lasciarmi un minuto. E poi, i medici, passavano sempre pronti a darmi informazioni sul mio decorso operatorio. Con le lacrime agli occhi devo ringraziare il prof. Sciumè e tutto lo staff medico, infermieristico e altro personale. Mi sono sentita come coccolata, come se tutto il personale fosse costituito da figli miei.

Concludo dicendo che il reparto di Chirurgia guidato dal pro. Sciumè rappresenta un fiore all’occhiello dove la professionalità è davvero elevata.

Grazie ancora a tutti!”

Grazia Curto, Canicattì

La movida ad Agrigento, nel centro storico, sempre più caratterizzata da episodi incresciosi e rabbia. I residenti tra via Atenea e dintorni protestano contro il fracasso e la musica a volume così elevato tanto da scuotere i vetri delle finestre. E poi secchi d’acqua sono stati lanciati contro coloro che usano urinare sotto le abitazioni, probabilmente per smaltire i bicchieroni di alcol. Agrigento by night. E a San Leone, lungo il Viale delle Dune, due poco più che maggiorenni si sono scontrati a calci e pugni. Uno dei due, un 18enne, è stato soccorso in ospedale. Otto i giorni di prognosi.

La fine dello scorso mese di febbraio aveva presentato la denuncia di furto del borsello, lasciato nell’abitacolo dell’auto, a pochi passi dalla via Atenea. All’interno dell’accessorio c’era, tra le altre cose, il portafogli contenente soldi, carte di credito, e carta bancomat con tanto di bigliettino con il codice pin. Ad un agrigentino sono cominciati ad arrivare dei messaggi sul telefono cellulare, e ha scoperto che qualcuno ha fatto un prelievo da 50 euro, con il suo bancomat. Gli altri tentativi, per fortuna, sono andati a vuoto, dopo che la stessa vittima ha bloccato la carta.

I poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, un mese e mezzo dopo il furto, sono riusciti a dare un nome e cognome all’individuo che era venuto in possesso del bancomat.  Un trentaseienne di nazionalità marocchina è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per le ipotesi di reato di ricettazione ed indebito utilizzo di carta di credito. Non c’è nessuna certezza del fatto che il furto del borsello sia stato commesso dall’immigrato.

Sull’utilizzo della carta bancomat nessun dubbio:  è stato “incastrato” grazie all’attività investigativa degli agenti, e dall’esame dei filmati degli impianti di videosorveglianza collocati all’esterno della banca.

Ad Ispica, il giorno di Pasqua, si è sfiorata la tragedia che poteva avere dimensioni davvero tragici.

In occasione della processione del Cristo Risorto, mentre alcuni portatori avevano in spalla la statua, si è staccata dalla “vara”, dal basamento, cadendo a terra.

Fortuna ha voluto che in quel momento non ci fossero fedeli accanto o sotto la statua. Il peggio è stato evitato. Ovviamente la statua ha riportato gravi danni.

Guarda il video

Insieme al WWF Sicilia Area Mediterranea, i giovani del Rotaract, con l’Interact e il Rotary Club di Ribera, per il progetto Mare Nostrum, hanno offerto alla comunità locale l’ennesimo esempio di civiltà.

È stato ripulito un buon tratto di spiaggia di Seccagrande, marina di Ribera, riempiendo una decina di sacchi di plastiche a terra per essere consegnate al servizio comunale (più di 3 quintali di materiale).

I Presidenti del Rotaract, Domenico Daino, dell’Interact, Silvia Palmeri, e del Rotary Club di Ribera, Emilio Pupello, si sono detti “particolarmente soddisfatti per la buona riuscita dell’operazione di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali con l’annuale raccolta di plastiche“.

Giuseppe Mazzotta, Presidente del WWF Sicilia area Mediterranea, presente all’evento, ha ringraziato “i giovani partecipanti alla manifestazione #plasticfree che contribuisce alla crescita morale e civile della comunità riberese, dando esempio comportamentale, ma anche di sensibilizzazione per abbandonare la cultura del usa e getta che sta riempiendo il pianeta di rifiuti. Il futuro ce lo costruiamo noi“.

La grande musica torna alla Valle dei Templi, con il festival “Il Mito”, e tanti concerti a Piano San Gregorio. Sono 6 quelli ufficializzati, e con prevendite già attive. L’inizio è con il “botto”, il 28 luglio con il concerto de Il Volo: il trio composto da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble. I biglietti saranno in prevendita a partire da domani, martedì 19 aprile, in modalità pre-sale, e da mercoledì 20 per tutti sui circuiti ticketone.it e tickettando.it.

Il 25 agosto sarà il turno di Capo Plaza, uno degli artisti al momento più influenti e amati della scena trap italiana. Anche in questo caso biglietti in prevendita su tickettando.it e ticketone.it. Sabato 27 agosto arriverà Tommaso Paradiso con il tour “Tommy22” che, dopo Taormina, farà tappa ad Agrigento. Anche questo concerto ha una prevendita attiva sugli stessi circuiti.

L’1 settembre i grande concerto di Elisa, poi Irama il 3 settembre, ed Eros Ramazzotti in doppia data il 17 e 18 settembre.

  1. Utilizza l’auto solo quando necessario, preferendo altri mezzi per spostarti;
  2. Rifornisciti al distributore meno caro e usa la modalità self-service. Per trovare il distributore più conveniente consulta l’App lanciata da Adiconsum “PrezziBenzina” aggiornata quotidianamente dagli utenti;
  3. Evita le accelerazioni brusche, rispetta i limiti di velocità, mantieni un’andatura costante;
  4. Non scaldare il motore a veicolo fermo e spegnilo in caso di fermata superiore a 2 minuti;
  5. Cambia le marce al momento giusto;
  6. Controlla la pressione delle gomme;
  7. Effettua periodicamente la manutenzione;
  8. Apri i finestrini solo quando necessario;
  9. Usa correttamente il climatizzatore;
  10. Evita i carichi superflui.

Bucca era coinvolto in un’altra vicenda denunciata da “Repubblica”: l’arbitro, che ha svolto questa funzione anche alle olimpiadi di Tokyo, era stato sospeso per 30 giorni dalla federazione italiana di scherma dopo che una giovane arbitra (maggiorenne, in questo caso), lo aveva accusato di molestie, in occasione sempre del Gran premio “Renzo Nostini” che si è svolto a Riccione dal 9 al 19 ottobre. La denuncia era stata fatta alla federazione e non alla giustizia ordinaria e si era conclusa con una sorta di patteggiamento interno che non era finito nelle stanze dei tribunali.

La fissazione dell’incidente probatorio è già stata notificata al suo legale: servirà, come spesso avviene quando ci sono dei minorenni vittime di reati, per cristallizzare la testimonianza in vista dell’eventuale processo.