Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 79)

L’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento adesso è parte della rete delle eccellenze Otorinolaringoiatriche della Regione Sicilia in campo audiologico ed otochirurgico: l’equipe del Reparto di Otorinolaringoiatria, diretta da Ettore Bennici, ha eseguito un complesso intervento di otochirurgia su una giovane paziente affetta da sordità osteo-conduttiva. L’intervento chirurgico eseguito, consistente nell’impianto, bilaterale, di due sistemi magnetici che permetteranno alla paziente di tornare a sentire, è una grande novità per il territorio agrigentino in cui, questa tipologia di interventi chirurgici, non era mai stata eseguita. È stata installata nell’impianto una protesi in titanio, sotto la pelle, e applicato un processore esterno (molto più piccolo delle classiche protesi acustiche) con attacco magnetico che raccoglie i suoni dall’ambiente e li trasmette agli organi dell’orecchio interno permettendo alla paziente di tornare a sentire.

Sostenendo al ballottaggio alle scorse amministrative il Sindaco Francesco Miccichè,  Fratelli d’Italia ha fatto una scelta precisa e consapevole che continuerà a sostenere con coerenza, trasparenza e lealtà, nel rispetto di impegni politici presi e, soprattutto, nel rispetto della volontà inequivocabilmente espressa dagli agrigentini alle urne.“ Cosi in una nota l’assessore alla cultura, sport e spettacolo Costantino Ciulla e i consiglieri comunali Fabio La Felice e il capogruppo Fratelli D’Italia Gerlando Piparo che si schierano a difesa del Sindaco Franco Miccichè

“Fratelli d’Italia esprime, dunque, piena fiducia nell’azione politico amministrativa e massima stima nei confronti del Sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè, persona perbene che con grande e sincera passione si è messo al servizio degli agrigentini”, concludono nella nota.

Il comandante del motopesca ‘Aliseo’ di Mazara del Vallo, Giuseppe Giacalone, assistito dall’avvocato Walter Marino, ha presentato ai Carabinieri una denuncia-querela per tentato omicidio, disastro navale, naufragio, danneggiamento nave e minacce gravi. Il motopesca della famiglia Giacalone, il 6 maggio scorso, navigante in acque internazionali a largo della Libia, è stato mitragliato da una motovedetta della Guardia costiera della Libia, e Giacalone è stato ferito alla testa. La Procura di Roma ha avviato un’indagine.

A Palermo un’intera famiglia originaria del Bangladesh, marito, moglie e tre bimbi, il più piccolo dei quali ha tre anni, è ricoverata in ospedale per avvelenamento dopo avere ingerito foglie di mandragora. L’intero nucleo familiare, che da anni risiede a Palermo, è stato condotto negli ospedali Civico, Policlinico e Di Cristina. Tutti e cinque sono giunti al Pronto Soccorso in stato di allucinazione e sono stati subito assistiti dai medici, che hanno iniziato la profilassi somministrando l’antidoto. Secondo quanto hanno raccontato i loro familiari, la mandragora sarebbe stata acquistata per sbaglio nel mercato di Ballarò, ritenendo che fosse borragine.

Un grande riconoscimento per il locale di Vincenzo Palmeri, che ha ottenuto il titolo di Chef Stellato. Il Duetto Palmeri si trova a Dorfstrasse 105, 8192 Glattfelden, in Svizzera ed è un ristorante pizzeria con ben 400 posti a sedere. Il locale è stato premiato con 3 Stelle dalla Guida Peperoncino Rosso conquistando un premio di rilievo internazionale. Ottenere il massimo riconoscimento, in termini di stelle, vuol dire distinguersi tra migliaia di ristoranti nel mondo. Il Premio Ristorante Pizzeria Stellata è riservato soltanto alle migliori attività del settore food&beverage, che si distinguono per la loro eccezionalità. Grazie a questo premio prestigioso, milioni di persone dei cinque continenti potranno conoscere il valore del locale di Vincenzo Palmeri.

Oggi riceve il Premio di Chef Stellato ma la sua storia in cucina non è recente. Nonostante i suoi 48 anni, Vincenzo Palmeri ha una lunga esperienza alle spalle. Dopo il diploma alberghiero, egli frequenta l’Accademia delle scienze alimentari di Roma e successivamente la nota Accademia Marchesi di Brescia.

In attesa di tornare agli eventi in presenza, il Centro Culturale “Pasolini” offre a tutti un “viaggio” nell’opera di un grande artista agrigentino: Franco Fasulo.

A partire dal prossimo 18 giugno, infatti, sul sito on line www.centroculturalepasolini.it sarà possibile godere di una vera e propria mostra “virtuale” delle opere di Fasulo tratta da una raccolta intitolata “Tra la nebbia e il Sole”.

I quadri sono accompagnati da un testo di Giusy Randazzo e da un video del fotografo Tano Siracusa.

“Si tratta – spiega il presidente Maurizio Masone – di un modo per consentire a tutti di fruire dell’arte di un agrigentino eccellente qual è Franco Fasulo, nelle more che le norme anti-Covid ci permetteranno di tornare a ‘vivere’ iniziative di questo tipo”.

“Quelle che saranno fruibili on line – spiega invece Fasulo – sono opere rappresentative di un ventennio di attività artistica, un ‘viaggio’ pittorico compiuto sulle coste atlantiche e mediterranee, scrutando paesaggi e navi, luci e suggestioni restituite successivamente sulle tele. Dai primi dipinti di spiccato senso figurativo agli ultimi ‘Crude Oil Tanker’ liberate dal rigore formale dove prevale una visione di queste grandi navi spiccatamente onirica”.

Sabato 19 giugno, sui canali social del Centro culturale il presidente Masone intervisterà Fasulo, di fatto “inaugurando” la mostra che è comunque già fruibile.

Da alcune settimane, inoltre, il “Pasolini” ha avviato una campagna di crowfunding finalizzata a sostenere le attività del centro che da anni promuove la cultura ad Agrigento.

“Rivolgo i migliori auguri di buon lavoro a Maurizio Buggea per la sua recente nomina a Presidente dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Agrigento.

L’Iacp è un Ente molto importante in quanto opera su tutto il territorio della provincia di Agrigento attuando interventi di edilizia residenziale sovvenzionata, anche attraverso programmi di recupero urbano.

Sono certa che la serietà e la competenza del neo presidente Avv. Buggea porteranno valore aggiunto all’attività dell’ente con beneficio per l’intero territorio agrigentino.

Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente Il Presidente Musumeci e l’Assessore Falcone per aver nominato una figura di tale specchiata professionalità”.

Questo il commento dell’onorevole Savarino alla notizia della nomina del vertice dell’IACP Agrigento.

A Favara sono state danneggiate, a colpi di mazza, le vetrate di un bar in piazza Vespri e di un negozio d’abbigliamento. E poi anche il parabrezza e l’ingresso di un autobus di linea, posteggiato in via Giochi Olimpici nei pressi dello stadio comunale. E poi, ancora, un distributore di snack, caffè e bevande. Tutti i danneggiati hanno presentato denuncia contro ignoti ai Carabinieri della locale Tenenza, che, durante un sopralluogo, hanno ritrovato e sequestrato la mazza. E sono stati acquisiti dei filmati dai sistemi di video-sorveglianza.

A Favara, una donna di 70 anni, alla guida di una Fiat Panda, ha investito un nordafricano di 50 anni intento ad attraversare la strada, in via Fonte Canali, nel centro storico. Lui è stato trasferito con un elicottero del 118 a Caltanissetta all’ospedale “Sant’Elia”, dove è ricoverato in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita. Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri della locale Tenenza per accertare la causa dell’investimento.

La sezione penale per il Riesame del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Mazzara, ha annullato il sequestro preventivo di alcuni dei beni di pertinenza del punto di ristoro nella Valle dei Templi, ricadenti sulla struttura originaria cosiddetta “Case Valenti”. A presentare l’istanza di dissequestro al Riesame, tramite l’avvocato Enzo Caponnetto, è stato Antonino Alba, 42 anni, di Agrigento, rappresentante legale della “Bluecoop Società Cooperativa” che gestisce il “Cafè Ristoro Arcosoli”. Il sequestro preventivo disposto dalla Procura per abusivismo risale allo scorso 25 marzo.