Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 77)

Sono in sciopero, e si astengono dalle udienze e da tutti gli altri servizi giudiziari connessi, fino a sabato prossimo, 27 novembre, i giudici onorari di pace e i vice procuratori onorari per il mancato intervento del Governo nella riforma della magistratura. Lo sciopero è stato proclamato dalla Federazione Magistrati Onorari di Tribunale, la Federmot. Pertanto incombe una settimana di disagi anche nei palazzi di giustizia di Agrigento e Sciacca, per l’astensione dei magistrati. Nei giorni di sciopero sono comunque garantiti i servizi essenziali secondo le modalità e nei limiti previsti dai vigenti codici di autoregolamentazione. La Federmot spiega: “L’astensione è determinata dalla persistente inerzia del Governo e del Parlamento in ordine al varo della riforma riguardante la magistratura onoraria. Sebbene tale indifferibile intervento legislativo sia espressamente richiesto dalla stessa commissione europea, il legislatore italiano persiste nel proprio contegno omissivo testimoniato dal mancato riconoscimento delle necessarie tutele retributive e dell’inquadramento corretto e non discriminatorio del personale onorario”.

Ad Agrigento, innanzi alla stessa scuola, la scuola Frank a Fontanelle in via Alessio Di Giovanni, ancora una seconda volta, dopo la prima quando poi sono state cancellate, sono apparse scritte verniciate con spray rosso inneggianti ai no vax. In particolare, sono apparse le frasi “I vax uccidono”, “Tutelate i vostri bambini”, e “Giù le mani dai nostri bambini”, accompagnate dalla scritta “Noi siamo vivi”.

Una carretta del mare con a bordo 23 minorenni e 3 adulti è stata avvistata e soccorsa dalla Guardia costiera a due miglia da Lampedusa. I 26 migranti sono stati scortati fino al molo Favaloro, identificati, sottoposti ai controlli sanitari di rito, e poi trasferiti temporaneamente nel centro d’accoglienza in contrada “Imbriacola” che attualmente ospita 667 persone a fronte di una capacità massima di 250. Nel frattempo attende ancora l’assegnazione di un porto sicuro la nave umanitaria “Sea Watch 4”, con a bordo 475 migranti.

Domani, giovedi, l’hub vaccinale del palacongressi di Agrigento sarà aperto solo nelle ore antimeridiane. La disposizione scaturisce dalla prevista sospensione della fornitura di energia elettrica, dalle ore 16 alle 23.50, per rendere possibile l’esecuzione di lavori da parte “E-distribuzione”. Gli interventi alla rete fanno parte dell’ambito di piani finalizzati al miglioramento della qualità dei servizi offerti ai propri clienti dal gestore.

È la frase-chiave della Rete Civica della Salute – “alleanza per il benessere delle persone e delle comunità” – a fare da titolo alla partecipazione della RCS alla Settimana Europea Riduzione Rifiuti.

In agenda per domani mercoledì 24 novembre alle ore 15 un webinar – con inizio alle ore 15 – dedicato al tema della “Comunità circolare”. All’incontro sono invitati tutti gli “attori” della RCS: i Cittadini Informati, ai quali la Rete fa pervenire periodicamente informazioni, aggiornamenti e approfondimenti, i Riferimenti Civici della Salute, i Coordinatori Distrettuali e Provinciali. Al loro fianco i professionisti – per i quali sono previsti crediti formativi – aderenti agli Ordini dei dottori Agronomi e dottori Forestali, degli Architetti, degli Ingegneri e al Collegio dei Geometri.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è una campagna internazionale volta ad incoraggiare azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti, concentrando in una sola settimana migliaia di iniziative in tutta Europa.

L’obiettivo è di promuovere una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. Coinvolge ogni anno una vasta gamma di partecipanti: scuole, enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.

Quest’anno la SERR è dedicata al tema del riciclo, la terza “R”. Le altre due sono “Riduzione” e “Riuso”. La logica è che la riduzione dei rifiuti dovrebbe essere sempre la prima priorità. Ridurre vuol dire in primo luogo effettuare una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte. La seconda migliore opzione è quella di riutilizzare i prodotti. Questo include anche la preparazione per il riutilizzo. Infine, la terza priorità è appunto il riciclo dei materiali. La SERR valorizza e promuove azioni che permettono la creazione e il consolidamento di legami sociali all’interno di comunità locali, incentivandone uno sviluppo più “circolare”.

Organizzato e moderato dall’arch. Antonino Lo Brutto, Coordinatore della RCS per il libero consorzio di Comuni di Agrigento ed esperto di questioni ambientali, il webinar della Rete Civica della Salute è evento registrato al form Europeo della 13° edizione della Settimana.

L’incontro vede in programma l’introduzione a cura del prof. Pieremilio Vasta, Coordinatore Regionale Rete Civica della Salute, e dell’avv. Pier Francesco Rizza, Presidente della Conferenza Comitati Consultivi Aziendali.

I saluti istituzionali saranno portati da Maria Giovanna Mangione, Presidente Ordine Dott. Agronomi e Dott. Forestali, Rino La Mendola, Presidente Ordine degli Architetti e P.P.C. prov. di Agrigento, Achille Furioso, Presidente Ordine degli Ingegneri prov. di Agrigento, Silvio Santangelo, Presidente Collegio dei Geometri prov. di Agrigento, Pietro Piaccabrino, Presidente Fondazione Architetti nel Mediterraneo Agrigento, Roberto Sciarratta, Direttore Parco Archeologico Paesaggistico Valle dei Tempi, Felice Cavallaro, Presidente dell’Associazione Strada degli Scrittori.

Interverranno Tommaso Castronovo di Legambiente Sicilia, Fabio Galluzzo di Mare Vivo Sicilia, Emma Schembari di Comieco Sicilia, Adele Falcetta di Italia Nostra Agrigento, Giuseppe Mazzotta di Wwf Sicilia Area Mediterranea Odv, Gero La Rocca di Ecoface Industry Srl, Domenico Alaimo, Responsabile U.O.E.P.S.A . Asp 1 Agrigento, Calogero Romano, Consigliere Ordine Dott. Agronomi e dott. Forestali, Manuela Leone di Rifiuti Zero Sicilia / Zero Waste Italy.

La seconda sessione degli esami di trasportatore nazionale e internazionale di merci per conto terzi si svolgerà il 10 dicembre alle ore 8:30. Gli esami organizzati dal Settore “Politiche Attive del Lavoro e dell’Istruzione, Solidarietà Sociale, Trasporti” del Libero Consorzio Comunale di Agrigento si svolgeranno nell’Aula Silvia Pellegrino della sede di Via Acrone ad Agrigento.

Sono stati ammessi coloro che hanno presentato regolare istanza entro il 15 luglio 2021. I candidati dovranno esibire un test negativo al Covid-19 eseguito entro le 48 prima degli esami.

L’esame verterà su due prove scritte da svolgersi in un unico giorno per una durata massima, per ogni prova, di due ore. La prima prova scritta consiste nella compilazione di una scheda quiz di sessanta domande con risposta a scelta fra quattro risposte predefinite, di cui, solamente, una corretta. L’esame riguarderà le seguenti discipline: venti quesiti per la materia “Diritto”, distribuiti tra diritto civile, diritto commerciale, diritto tributario e diritto sociale; dieci quesiti per la materia di gestione commerciale e finanziaria dell’impresa; dieci quesiti per la materia di accesso al mercato; dieci quesiti per la materia di norme tecniche e gestione tecnica e dieci quesiti per la materia di sicurezza stradale.

La seconda prova scritta consiste in un’esercitazione su un caso pratico che prevede la soluzione di un problema a “risposta aperta” articolato in quattro domande e contenente elementi relativi all’ambito nazionale e/o internazionale.

Gli interessati potranno rivolgersi agli Uffici del Settore Trasporti in via Esseneto 66 ad Agrigento tel. 0922/593633 per avere informazioni relativi agli esami o sull’elenco dei candidati ammessi, oppure rivolgendosi alle diverse sedi dell’Ufficio Relazioni con il pubblico del Libero Consorzio presenti in diversi comuni della provincia.

L’agrigentina Martina Moscato, 25 anni laureata a Siena in Scienze infermieristiche ha ricevuto il Premio speciale giovani  dell’Aniart per la gestione della pandemia.

La giovane infermiera, specializzata in area critica “ Covid 19” presso l’Ospedale  Le Scotte  di Siena ha ricevuto l’ambito riconoscimento per il sacrificio mostrato durante l’emergenza  pandemica.

L’Aniart che in codice significa “Associazione nazionale infermieri di Area Critica” nata nel 1981, opera su tutto il territorio nazionale per evidenziare la specificità dell’assistenza infermieristica in area critica e valorizzare la competenza degli infermieri di area critica.

Per area Critica si intende, dunque, l’insieme delle strutture ad alta intensità assistenziale e delle situazioni caratterizzate dalla criticità vitale del malato e dalla complessità dell’approccio e dell’intervento assistenziale medico/infermieristico.

Martina Moscato che da alcuni anni lavora presso L’Ospedale Universitario le Scotte  e’ stata votata da  tantissimi suoi colleghi iscritti all’Aniart (oltre 5000 infermieri ) ed e’  stata scelta  come migliore giovane infermiera in Area Critica per questo premio.

“Sono particolarmente contenta di questo premio che voglio dedicare alle migliaia di sanitari in Italia che combattono, come me, ogni giorno in trincea la lotta al covid 19, consapevoli che l’unico rimedio per uscire  dal tunnel e’  vaccinarsi per proteggersi e proteggere gli altri”.

Il Premio e’ stato consegnato dalla Presidente dell’Associazione Silvia Scelsi in occasione del Congresso nazionale  svoltosi a Bologna qualche giorno addietro.

505 i nuovi positivi al Covid accertati in Sicilia a fronte di 34.683 tamponi processati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Il dato è riportato dal ministero della Salute nel consueto bollettino. Il tasso di positività scende all’1,4%.

I ricoverati con sintomi Covid nei reparti ordinari degli ospedali sono 340 mentre in terapia intensiva i letti occupati sono 42 con due nuovi ingressi. In ospedale col virus ci sono complessivamente 382 pazienti. I cittadini in isolamento domiciliare sono 10.521 e il numero degli attuali positivi è arrivato a 10.903.

In 364 sono stati dichiarati guariti e così il totale arriva a 301.465. Nel report invece sono indicati 16 decessi (7.162 da inizio emergenza). La Regione puntualizza però che i decessi comunicati oggi sono in realtà di giorni precedenti: due del 22 novembre; 5 del 21; 4 del 20; due del 19; uno del 18; uno del 14; e uno del tre settembre.

Questa la situazione nei Comuni capoluogo: Palermo 43, Catania 164, Messina 40, Siracusa 83, Trapani 45, Ragusa 17, Caltanissetta 40, Agrigento 60 ed Enna 13.

Il Gup del tribunale di Caltanissetta, Santi Bologna, ha assolto (perchè il fatto non sussiste) il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, imputato di calunnia ai danni dell’avvocato Giuseppe Arnone.

Il processo scaturisce dall’ordinanza del Gip David Salvucci che aveva disposto l’imputazione coatta rigettando la richiesta di archiviazione.

La vicenda ha origine dal contenuto di una relazione, fatta dal magistrato il 28 gennaio del 2015 dalla quale ne è scaturito un processo a carico di Arnone (assolto in primo grado) per l’accusa di interruzione di pubblico servizio.

Tutto parte da un’udienza, celebrata il 15 dicembre del 2014 davanti al gup Alessandra Vella, nella quale Arnone avrebbe temporeggiato dopo la richiesta del giudice di uscire dall’aula dovuta al fatto che il procedimento si doveva celebrare a porte chiuse.

E’ stato il comandante della Polizia Municipale Gaetano Di Giovanni a proporre alla Giunta comunale di Agrigento i nuovi orari di accesso e di transito in via Atenea, già ztl, in occasione delle festività natalizie.

Intanto, al fine di favorire la ripresa economica per le attività commerciali, i negozi potranno rimanere aperti anche nei giorni domenicali e festivi.

Questa la tabella valevole dal 29 novembre fino a domenica 9 gennaio. Tutti i giorni tranne sabato e festivi, il transito veicolare sarà limitato dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 20,30. Venerdì e sabato la Ztl sarà attiva, in mattinata, sempre dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 2. Domenica e festivi, invece, transito limitato solo dalle 17,30 alle 24.

Dal  10 gennaio in poi tutti i giorni tranne sabato e festivi, il transito veicolare sarà limitato dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 20,30. Venerdì e sabato la zona a traffico limitato sarà attiva, in mattinata, sempre dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 2. Domenica e festivi, transito limitato solo dalle 17,30 alle 20,30.

Nella sola giornata di sabato, nella fascia oraria compresa dalle ore 18 alle 21, il transito viene inibito anche a residenti, diversamente abili, taxi, autovetture Ncc, autobus urbani e a tutte le altre categorie che, a vario titolo, risultano munite di pass. Sarà fatta eccezione – hanno sottolineato dall’Esecutivo del sindaco Micciché – per le forze dell’ordine e gli automezzi di soccorso.