Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 677)

Casi covid accertati al Liceo R.Politi di Agrigento. Ad avere contratto il virus sono due studenti e di una insegnante. Sono state poste in quarantena due classi e attivata la modalità a distanza per seguire le lezioni.
Ecco la nota ufficiale della direzione scolastica:

“Al Liceo “R.Politi” di Agrigento questa mattina è pervenuta la notizia ufficiale, da parte delle autorità sanitarie, della positività di 2 allievi ed una docente, che da giorni mancavano da scuola.Si tratta dei primi casi registrati nel nostro istituto, ma da subito sono state attivate tutte le misure preventive. Le due classi sono state messe in quarantena e seguiranno le lezioni a distanza, in attesa degli accertamenti sanitari, che le autorità competenti hanno già avviato. La Dirigente, prof.ssa Santa Ferrantelli, rassicura i familiari degli studenti, poiché, dall’inizio dell’anno scolastico, sono state adottate tutte le misure preventive atte a fronteggiare l’emergenza sanitaria.La Dirigente, inoltre, ha disposto, già da alcuni giorni, che docenti, alunni e personale A.T.A., indossino, permanentemente, la mascherina anche in posizione statica, mantenendo sempre le regole del distanziamento fisico e dell’igiene delle mani, imposte dalle normativa ministeriale. “Siamo consapevoli che la situazione sia complessa e facciamo appello al buonsenso di ciascuno. Ogni decisione è assunta dopo un costante confronto con le professionalità competenti. La situazione di emergenza in cui tutti operiamo non ha precedenti ed impone di rispondervi con tutti i mezzi di cui disponiamo, al fine di garantire il diritto all’istruzione e salvaguardare la salute di tutti. Un doveroso grazie va ai miei docenti e al personale tutto, che lavorano andando oltre i loro obblighi, con grande senso di responsabilità”.

“Confcommercio Agrigento è lieta per l’elezione del neo Sindaco Francesco Miccichè. A nome di tutti gli associati auguro a lei ed alla sua giunta, in particolare all’assessore Francesco Picarella e a tutti i Consiglieri eletti,  i migliori auguri e le più vive congratulazioni.

Il valore fondante della nostra associazione è di promuovere e proteggere gli interessi del nostro comparto, sono certo che con Miccichè alla guida del nuovo governo cittadino tale compito  sarà facilitato per la conosciuta e già sperimentata volontà collaborativa.

Nel rinnovarle le nostre congratulazioni, le invio di cuore, un sincero augurio di buon lavoro”.

Così Alfonso Valenza, Presidente facente funzione di Confcommercio Agrigento, saluta l’elezione del Primo Cittadino e della sua giunta.

Per il neosindaco di questa città si potrebbero dire tante cose, ma noi suggeriamo di puntare a costruire/recuperare l’identità persa della Città. Un impegno a farla tornare  “bella”, pulita e decorosa  da abitare e piú orientata al turismo. Con una amministrazione attiva sia nel promuovere la storia di questa Città, i Templi in primis, sia nel creare una rete che la coinvolga nella sua interezza tutti gli attori della cultura, del turismo e dell’accoglienza. Auspicando una maggiore trasparenza e una disponibilità all’ascolto che finora non c’è stata. Una fattiva collaborazione per tutte quelle iniziative che possano sempre più elevare il benessere sociale e culturale  di Agrigento.
Da parte dell’associazione Tante case Tante Idee  i migliori auguri per l’impegnativo compito che si appresta a svolgere e un’apertura alla proficua collaborazione.”

Infastidiva le persone, che uscivano dall’esercizio commerciale, chiedendo qualche spicciolo, o cercando di riporre il carrello della spesa, per ottenere una mancia.
Sono stati alcuni clienti, dopo che l’individuo pretendeva con insistenza il denaro, a telefonare al numero unico di emergenza 112.

Protagonista un trentasettenne di Castrofilippo, bloccato nell’area parcheggio di un supermercato di via Unità d’Italia, a San Giusippuzzu. L’uomo è stato fermato e portato via dai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento.

Durante il controllo è scaturito che l’individuo era gravato da un provvedimento del foglio di via obbligatorio. E’ stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per inottemperanza al foglio di via obbligatorio.

Grazie, grazie, grazie ai 13.156 agrigentini che hanno votato per me. Un grazie di cuore per aver creduto in me e nel mio progetto di rinnovamento. Ma grazie anche a tutto il mio staff di amici e collaboratori che mi hanno consigliato e sostenuto. Grazie anche alla mia famiglia che mi ha condiviso e sostenuto, ai consiglieri comunali eletti e non, che non si sono mai allontanati dalla squadra e sono stati con me fino alla fine. Grazie anche ai partiti  che mi hanno sostenuto e che hanno creduto nel mio progetto.  Ho sempre detto che per fare crescere Agrigento bisogna avere dei collegamenti con il Governo regionale e quello nazionale. E noi oggi abbiamo un collegamento diretto che può certamente favorirci. Con loro lavorerò per fare avere alla città quello che occorre per crescere e per far cambiare la vita degli agrigentini, a cominciare dal decoro e dalla pulizia.

Formulo i migliori auguri a Lillo Firetto su quello che vorrà fare in futuro e auspico una fattiva collaborazione per il futuro.

Ma oggi è il momento dei festeggiamenti, cominceremo a lavorare subito dopo la proclamazione, quando riceveremo ufficialmente le consegne e prenderemo possesso del palazzo Comunale

Il procuratore generale di Palermo ha chiesto la conferma della sentenza di primo grado al processo per la morte della ventiquattrenne agrigentina Chiara La Mendola. L’incidente stradale è avvenuto il 30 dicembre del 2013, in via Cavaleri Magazzeni, tra San Leone e Cannatello.

Il Tribunale di Agrigento ha condannato ad 1 anno di reclusione, per omicidio colposo, il funzionario dell’Ufficio tecnico del Comune di Agrigento Giuseppe Principato, e il responsabile del servizio di viabilità Gaspare Triassi.

Rilevata la responsabilità del Comune di Agrigento, perché non ha riparato la buca stradale presente sull’arteria. Il processo è in corso di svolgimento dinnanzi ai giudici della Corte di Appello di Palermo. Si torna in aula il 15 marzo prossimo per le arringhe dei difensori degli imputati, gli avvocati Antonino Manto e Giuseppe Scozzari.

“Dopo quanto assistito ieri dalla premiata ditta Conte, con quanto detto in conferenza stampa poi corretto in nottata, mi rendo conto che siamo in mano a gente che non è in grado di gestire una situazione del genere. Come per le scelte sulla movida, anche quelle sulla scuola mettono in luce un dato: l’imbarazzante improvvisazione. A cominciare dal Ministro della Pubblica Istruzione che si comporta come una bambina viziata che ha puntato i piedi. Nei prossimi giorni definiremo un nostro percorso, anche perché da parte del Governo si è già provveduto con tale DPCM a scaricare sui sindaci la responsabilità di scelte che non si è avuto il coraggio di prendere in ambito nazionale. A Messina infatti presenterò una mia ordinanza per cercare di evitare la morte economica prevista dalle nuove disposizioni nazionali. Quella del Governo Conte si chiama istigazione al suicidio economico creata dalla sprovveduta visione del bene comune”. Lo afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, che si unisce al coro di proteste degli Amministratori locali in sommossa per lo scaricabarile da Roma.

“Il presidente del Consiglio – conclude il Primo cittadino – sta infatti ammazzando la nostra economia, colpendo una parte dei piccoli imprenditori. Ha detto in conferenza stampa che comunque saranno ristorati? Non mi fido. Da sindaco pretendo che tiri fuori i soldi e li trasferisca a tutte le attività che ha chiuso. In città tante di queste sono state da noi aiutati con la Messina Social Card, che a questo punto non esiterò a reintrodurre. Non posso far morire la gente. Non accetto l’ipocrisia istituzionale: quando non si ha il coraggio di fare scelte chiare e nette, assumendosi la responsabilità del ruolo ricoperto, preferendo far morire lentamente gli italiani con scelte antieconomiche, non solo è vergognoso ma deplorevole”.

In Sicilia 362 nuovi contagi e 130 guarigioni dal Covid-19 nelle ultime 24 ore. I dati sono contenuti nel report del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanita’, che registra un incremento dei tamponi pari a 3.252. Tre i decessi tra ieri e oggi, che fanno salire il computo complessivo a 368. Sull’Isola si contano al momento 7.019 contagiati, di cui 521 ricoverati in ospedale. In terapia intensiva 72 pazienti che hanno contratto il virus.

«Il timore di vivere una nuova acuta fase di emergenza da Coronavirus spinge i sindacati a chiedere un confronto costante. «Torna preoccupante la situazione delle residenze sanitarie assistite – dichiarano i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil Buscemi, Gallo, Acquisto – come dimostra la complicata situazione che sta vivendo la casa di riposo Collegio di Maria di Sambuca di Sicilia». «Già lo scorso 17 giugno avevamo segnalato al Prefetto di Agrigento d.ssa Maria Rita Cocciufa ed al Direttore della Asp di Agrigento dott. Giulio Santonocito la necessità di un monitoraggio delle RSA e delle Case di riposo del territorio agrigentino a salvaguardia di soggetti estremamente fragili
quali sono gli anziani ospiti delle strutture.

La necessità è nuovamente avvertita perché la fase di recrudescenza del Covid-19 desta forte preoccupazione». «Come organizzazioni sindacali – evidenziano Buscemi, Gallo, Acquisto unitamente ai segretari dei pensionati di Cgil, Cisl, Uil Gangemi, Montalbano, Miceli – ribadiamo la nostra disponibilità alla piena collaborazione dichiarandoci pronti ad incontrare sua Eccellenza il Prefetto con lo scopo d’instaurare la più utile forma di collaborazione per contribuire a rafforza le azioni di contrasto e prevenzione della diffusione del Coronavirus»

Siamo in possesso di alcune sezioni campione agrigentine. Al momento il candidato Franco Miccichè è nettamente avanti. In questo momento non abbiamo altri dati. Vi terremo aggiornati minuto per minuto.

Gli ultimi dati di cui siamo in possesso vedono un progressivo avanzamento di Franco Miccichè nei confronti di Firetto. L’aggiornamento vede ancora un salto in avanti del candidato Franco Miccichè. Si può già quasi confermare che Agrigento ha un nuovo sindaco: Franco Miccichè.

In aggiornamento.