Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 59)

Il sindaco di Priolo, adesso sospeso dal prefetto di Siracusa secondo la legge Severino, Pippo Gianni, 77 anni, è stato arrestato ai domiciliari per concussione. Dalle indagini, sostenute dalla Squadra Mobile e dalla Guardia di Finanza, tra l’altro è emerso che Pippo Gianni, ex deputato nazionale, regionale e assessore regionale, avrebbe intimato a imprenditori locali, abusando della propria posizione di sindaco e dietro la minaccia di ispezioni e sanzioni, la dazione di ingenti somme di denaro a società da lui indicate, al fine di favorire imprese compiacenti nell’ambito delle gare di appalto. Analoghe pressioni sarebbero state esercitate per l’assunzione di persone in aziende del polo industriale di Priolo.

E’ stato trovato morto, nella sua cella del carcere di Palermo, Paolo Cugno, 32 anni, l’uomo di Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa, già condannato con sentenza definitiva a 30 anni di carcere per avere ucciso la compagna, Laura Petrolito, 20 anni, il 17 marzo del 2018. Il pubblico ministero, Claudio Camilleri, ha già disposto l’autopsia sul cadavere. Furono 16 le coltellate inferte sul corpo della giovane vittima, poi gettata in un pozzo artesiano. L’efferato delitto sarebbe stato commesso per la presunta gelosia di Laura Petrolito nei confronti di Cugno. La coppia aveva un bambino.

Un avviso da oltre 19 milioni di euro, destinato alle Agenzie per il lavoro, è stato pubblicato dall’assessorato regionale al Lavoro e alle Politiche sociali per l’attuazione del programma Gol (Garanzia occupabilità dei lavoratori). Si tratta di un’opportunità con cui, tramite l’intermediazione dei Centri per l’impiego dell’Isola, si intende porre in contatto domanda e offerta di lavoro per l’impiego di soggetti con bisogni complessi, oltre la sfera meramente lavorativa, e che, al contempo, risultino disoccupati e/o percettori di Reddito di cittadinanza. L’assessore Antonio Scavone afferma: “Il programma Gol rappresenta una straordinaria opportunità messa a disposizione dall’Unione Europea, attraverso i fondi del Pnrr, per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro dei soggetti più svantaggiati e fragili, con percorsi personalizzati di accompagnamento, di orientamento e formazione. Inoltre, ci sta consentendo di avviare un organico processo di riorganizzazione e potenziamento della rete dei servizi per il lavoro”.

“Il Comune di Santa Margherita di Belice chiederà alla Regione Siciliana il riconoscimento dello stato di calamità naturale”. Così annuncia il sindaco Gaspare Viola, a seguito dei danni provocati dall’alluvione di venerdì scorso 30 settembre. Viola afferma: “Ci sono stati danni gravissimi per i nostri agricoltori, e lo stesso raccolto del fico d’india, eccellenza agro-alimentare del territorio, risulta compromesso. Si sarebbe dovuta tenere il 15 e il 16 ottobre la tradizionale ‘Sagra del fico d’india’ di Santa Margherita. L’abbiamo annullata per indisponibilità del prodotto”.

La neo deputata regionale del Partito Democratico, originaria di Santa Elisabetta, Giovanna Iacono, interviene nel merito delle prospettive della propria azione politica e amministrativa, e afferma: “Rivolgo innanzitutto un riconoscente ed emozionato ringraziamento al mio paese, Santa Elisabetta, ai miei concittadini, che mi sono stati vicini con il 53% dei consensi, uno dei dati più importanti per il Partito Democratico in Sicilia e in Italia. Ho la grande responsabilità di rappresentare questa parte periferica dell’Italia e lo farò con grande impegno e dedizione. E’ un territorio che sconta marginalità e arretratezza e che subisce un drammatico esodo di persone, soprattutto di giovani, che vanno via per sempre alla ricerca di serenità personale e professionale. Bisogna invertire la rotta e affrontare immediatamente questa angosciante condizione meridionale e siciliana. Insieme a tutti coloro che hanno creduto alla mia candidatura e alla mia elezione a parlamentare, affronteremo le questioni che mortificano questi territori. Insieme cercheremo le ragioni che uniscono le diverse anime della sinistra. Insieme ci impegneremo per difendere i diritti, dal lavoro alla salute, dall’istruzione alle pari opportunità”.

Il Consiglio comunale di Agrigento ha adottato con apposita deliberazione il Regolamento Edilizio Unico redatto integrando lo schema tipo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 3 giugno scorso. L’assessore comunale all’Urbanistica, Valeria Proto, spiega: “L’obiettivo del Regolamento è quello di uniformare, in tutto il territorio regionale, principi generali fondati su un insieme di definizioni uniformi, di procedure e modalità di attuazione dell’attività edilizia, fermo restando la possibilità di apportare integrazioni con apposita deliberazione del Consiglio Comunale nei 120 giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto. Il Regolamento approvato è frutto anche delle consultazioni con gli ordini professionali della Rete delle Professioni Tecniche, che hanno offerto il proprio contributo nella definizione delle integrazioni. Grazie al lavoro svolto dalla Rete delle Professioni Tecniche, dai Tecnici del Comune e dai Consiglieri Comunali, il Comune di Agrigento si dota di un Regolamento Edilizio Unico adatto alle specificità del territorio”.

Il Consiglio comunale di Grotte ha approvato il bilancio di previsione finanziaria per il triennio 2022 -2024 e relativi allegati. Il presidente dell’assise cittadina, Aristotele Cuffaro, spiega: “Dopo anni di attività amministrativa si è riusciti a dare un quadro più strutturale di risanamento definitivo portando il Comune ad avere le casse discretamente in ordine. Grazie al lavoro certosino della giunta, con a capo il sindaco Alfonso Provvidenza, ed il gruppo di maggioranza, dopo 4 anni di legislatura siamo riuscisti a bloccare l’emorragia contabile che attanagliava la tranquillità del Comune. Ricordo che abbiamo evitato il dissesto finanziario che avrebbe significato una vera e propria catastrofe per la nostra comunità. Oggi possiamo ritenerci soddisfatti di un risultato importante e cercato si dall’inizio dell’insediamento. Mi preme sottolineare l’ impegno costante del Sindaco con delega alla contabilità per il raggiungimento dell’obiettivo. Il mio ringraziamento, inoltre, va al collegio dei revisori dei conti per i consigli migliorativi, ai consiglieri di maggioranza unici presenti alla seduta che hanno emendato il punto all ordine del giorno in questione, ed alla nostra comunità che, finalmente, si è dotata di uno strumento contabile adeguato”.

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero, Gloria Andreoli, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna di tre imputati giudicati in abbreviati, con sconto pena di un terzo, nell’ambito dell’inchiesta antidroga intitolata “Sun light drug”, allorchè lo spaccio della droga, tra cocaina, hashish e pasticche varie, sarebbe avvenuto a San Leone anche durante il giorno, “alla luce del sole”. 3 anni e 4 mesi di reclusione per Angelo Battaglia, 23 anni, e 3 anni ciascuno per Alessandro Calogero Trupia 31 anni, e Faisal Haouari, 28 anni.

Sono circa 300 i produttori olivicoli del comprensorio agrigentino situato tra le campagne di Burgio, Calamonaci, Caltabellotta e Lucca Sicula che hanno deciso di sospendere la raccolta delle olive. Protestano contro i titolari dei frantoi, che non intendono fissare preventivamente quanto pagare a ciascun agricoltore per il conferimento delle proprie olive. E’ un’incertezza che i produttori ritengono inaccettabile, soprattutto nel periodo attuale caratterizzato dagli aumenti dei costi energetici e di manodopera. Temono di subire le conseguenze di possibili speculazioni. La protesta è capitanata da Salvatore Dazzo, sindaco di Lucca Sicula, uno dei territori più rinomati nella produzione dell’olio extravergine d’oliva. Dazzo afferma: “Bisogna che le parti trovino un punto d’intesa, nell’interesse reciproco. L’agricoltura è l’ultimo settore economico che è rimasto nelle nostre zone, dobbiamo fare di tutto per evitare che le olive rimangano sugli alberi”.