Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 560)

La sezione feriale del Tribunale del Riesame ha scarcerato Massimo Mulè, detenuto dallo scorso dicembre a Bologna perché arrestato nell’ambito dell’inchiesta antimafia cosiddetta “Nuova Cupola” in quanto ritenuto a capo della famiglia mafiosa di Ballarò, nel mandamento di Porta Nuova. I giudici del Riesame hanno accolto le indicazioni della Corte di Cassazione e il ricorso dei difensori di Mulè, gli avvocati Giovanni Castronovo e Marco Clementi. In particolare, il Riesame, presieduto dal giudice Fabrizio La Cascia, si è pronunciato dopo l’annullamento della misura cautelare con rinvio da parte della Cassazione secondo cui non ricorrono nuove circostanze di rilevanza penale dopo le altre per le quali Massimo Mulè in passato è già stato condannato.

La Regione Siciliana ha stanziato 27 milioni di euro a favore di 25 aree protette dell’Isola. L’assessorato a territorio e ambiente ha acceso il semaforo verde alla graduatoria definitiva del relativo bando europeo compreso nell’agenda 2014-2020. Sono previsti interventi per la tutela e la valorizzazione di zone in ambito terrestre, marino e paesaggi tutelati. Le risorse saranno destinate agli Enti gestori delle riserve e dei Parchi naturali, alle Associazioni ambientaliste e ai Comuni. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, commenta: “Un altro tassello che si aggiunge al costante lavoro di salvaguardia e valorizzazione del territorio siciliano. Con queste risorse miglioreremo la fruibilità e la capacità attrattiva di alcune delle riserve e dei Parchi naturali più apprezzati di Sicilia”. In particolare, in provincia di Agrigento gli interventi finanziati sono quattro. Uno al Comune di Sambuca di Sicilia per il “Greenway Terre Sicane tra Sambuca di Sicilia, Bisacquino e Caltabellotta)” per 4 milioni e 300mila euro. Poi a Legambiente, gestore “Riserva Isola di Lampedusa”, 566mila euro. Poi al Comune di Bivona, per lavori di tutela e valorizzazione, 1 milione e 100mila euro. E infine a Legambiente, gestore Riserva “Grotta di Sant’Angelo Muxaro”, 125mila euro.

E’ in corso la settimana più calda dell’anno, non solo nel senso climatico, all’aeroporto “Falcone e Borsellino” a Palermo, appesantito da maggiore traffico, come i più importanti scali italiani, e che si appresta a infrangere nuovi record di presenze. Da lunedì scorso fino a lunedì prossimo 19 agosto la società di gestione Gesap prevede che dall’aeroporto di Palermo viaggeranno 201.665 passeggeri, circa il 3 per cento in più rispetto allo scorso anno. I voli complessivi saranno 1.440, +3,15 per cento rispetto allo stesso periodo del 2018. Se venerdì 9 agosto sono stati superati 29mila passeggeri in transito, il 16 agosto, secondo le proiezioni dell’ufficio statistiche della Gesap, sarà la giornata top con quasi 30mila viaggiatori e 202 voli in entrata e uscita. L’amministratore della Gesap, Giovanni Scalia, commenta: “Luglio e agosto stanno mantenendo livelli di traffico passeggeri e voli molto intensi. Dalle statistiche emerge pure il crescente interesse per il territorio da parte dei turisti, visto che due terzi dei passeggeri in entrata sono internazionali. Da notare anche che, oltre alla giornata topica del venerdì, il lunedì comincia ad essere un giorno molto trafficato, a dimostrazione che i viaggiatori pianificano partenze intelligenti e maggiore permanenza nei luoghi di arrivo”.

A Sciacca il governo regionale ha consegnato al Comune il Parco delle Terme, che sarà destinato ad attività culturali e di aggregazione. Alla cerimonia hanno partecipato il presidente Nello Musumeci, il vicepresidente e assessore Gaetano Armao, e la sindaca Francesca Valenti. L’area sarà resa fruibile a cittadini e turisti grazie a importanti lavori di manutenzione straordinaria effettuati dalla Regione d’intesa con il Comune. Il Comune poi si occuperà della manutenzione ordinaria. Il dipartimento regionale dello Sviluppo rurale ha curato le operazioni di discerbamento e sistemazione del verde. Il prossimo passo sarà la pubblicazione del bando, già elaborato dall’assessorato all’Economia dopo una laboriosa ricostruzione dei dati catastali, per la concessione a privati del complesso termale e per un definitivo suo rilancio.

I militari della Capitaneria di Porto Empedocle, coordinati da Gennaro Fusco, sono ancora una volta intervenuti in soccorso ad una bagnante sulla spiaggia di Scala dei Turchi, a Realmonte, che è caduta accidentalmente dagli scogli e si è infortunata ad una gamba tanto da non riuscire a muoversi. L’intervento da terra del 118 non è praticabile, in ragione della conformazione dei luoghi. Pertanto, nonostante il mare a forza 3 in aumento, è intervenuta una motovedetta della Guardia Costiera. In particolare, è stato utilizzato uno speciale battello della Guardia Costiera capace di giungere fino a riva. La donna è stata trasbordata e poi condotta a terra a Porto Empedocle, dove è stata affidata ad una ambulanza del 118.

A Joppolo Giancaxio si è conclusa con successo di pubblico e di partecipazione la 12esima edizione del premio nazionale “Sipario d’Oro”, prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno alle eccellenze del territorio in diversi ambiti. Nel corso della serata, organizzata da Mario Gaziano, sono stati premiati Massimo Vergari, manager della Pharma Bayer, Emerico Ballo, cardiochirurgo, Enza Ierna, dirigente scolastico, Alfonso Cartannilica, satiro, Stefano Milioto, scrittore, Felice Cavallaro, giornalista e scrittore, Rossella Macedonio, oculista, Franco Pullara, giornalista, Giuseppe Taibi, presidente Fai Fondo ambiente italiano, il gruppo musicale Quartet Folk, e Jaana Helena Simpanen, presidente Soroptimist Club Agrigento.

In occasione di una delle premiazioni sul palco, uno dei consegnanti il riconoscimento, l’ex sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, è stato trattenuto sul palco dal presentatore, Lelio Castaldo, e ha confermato la propria candidatura a sindaco alle amministrative ad Agrigento nel 2020.

L’intervista a Marco Zambuto

 

Ancora sviluppi nell’ambito dell’inchiesta Halycon che, nelle scorse settimane, ha portato al fermo di sette persone tra cui il boss Giovanni “il professore” Lauria e un funzionario della Regione Siciliana accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

 I carabinieri del Ros, insieme ai colleghi del Comando Provinciale di Agrigento guidato dal colonnello Giovanni Pellegrino, e i militari della Compagnia di Licata, agi ordini del capitano Francesco Lucarelli, hanno arrestato Antonino Cusumano, imprenditore di Licata, gestore insieme al fratello del noto ristorante “Il Sombrero”. Gli inquirenti della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, con il procuratore aggiunto Paolo Guido e i sostituti Geri Ferrara, Claudio Camilleri e Alessia Sinatra, gli contestano il reato di favoreggiamento.