Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 544)

Una donna di 61 anni è ricoverata in Rianimazione all’ospedale “Papardo” di Messina per una sospetta trombosi. E’ stata prima ricoverata nell’ospedale di Patti e poi trasferita a Messina. Sono in corso verifiche su eventuali collegamenti col vaccino AstraZeneca che le è stato somministrato lo scorso 3 aprile. La donna ha avvertito un forte mal di pancia, iniziato alcuni giorni dopo la vaccinazione. I medici ipotizzano una trombosi dell’arteria mesenterica. La signora è in condizioni stabili, non è intubata e risponde bene alla terapia con anticoagulanti.

Il deputato nazionale del Gruppo Misto, Michele Sodano, è il primo firmatario della proposta di legge 2813, su modifiche al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti al fine di legalizzare l’auto-produzione e la consumazione della cannabis. Michele Sodano spiega: “Come più volte hanno sottolineato i Procuratori nazionale antimafia, Franco Roberti e Federico Cafiero de Raho, le politiche proibizioniste raggiungono l’unico risultato di consegnare nelle mani della criminalità organizzata un mercato che vale centinaia di milioni di euro. In tempi di crisi economica, diventa ancora più urgente regolamentare un settore che permetterebbe al nostro Paese un gettito fiscale annuo ulteriore di 10 miliardi di euro e un significativo incremento dei posti di lavoro. Non sorprende infatti che attualmente sono 17 gli Stati americani che stanno legalizzando la cannabis, una pianta che apre una nuova fase storica che assurge anche al ruolo di transizione ecologica per la sua versatilità. La proposta di legge 2813, nota come ‘Manifesto collettivo’, ha raccolto più di 120mila firme sul web”.

Ad Agrigento la scultura bronzea cosiddetta “Dandelion”, realizzata dall’artista russo Gregory Potosky nel 2016, fu collocata dall’amministrazione Firetto in largo Maria Alaimo. Adesso è stata spostata in piazza Don Minzoni. In proposito il vice presidente del Codacons, Giuseppe Di Rosa, esprime disappunto e afferma: “Lo spostamento è stato fatto tutto con le dovute autorizzazioni e con i pareri necessari. Ovviamente chiederemo le risposte a chi di competenza”.

La polizia stradale di Caltanissetta ha da oggi un nuovo dirigente: l’agrigentina 37enne commissario capo Sonia Zicari, lascia il commissariato di Licata, dove aveva prestato servizio dal maggio 2020 per subentrare al vice questore Marcello Arcidiacono.

Il Commissario capo Zicari aveva prestato anche servizio al commissariato di Quartu Sant’Elena e all’ufficio personale della Questura di Cagliari.

Stanno per essere consegnate presso le farmacie ospedaliere della provincia di Agrigento, 2.500 dosi di vaccino anticovid Moderna. La notizia arriva da Poste Italiane, che si sta occupando proprio della logistica e del trasferimento del farmaco, ma anche dei sistemi di prenotazioni. Da oggi ci si potrà prenotare infatti attraverso il call center al numero verde 800.00.99.66 anche durante il fine settimana, per tanto dal lunedì alla domenica, dalle ore 8 alle ore 20.

Sempre da oggi, inoltre, la richiesta di vaccinazione sarà possibile anche via sms: basterà inviare un messaggio con il proprio codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48/72 ore si verrà  ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e non presenta costi aggiuntivi rispetto a quelli previsti per l’invio di un semplice sms dall’operatore telefonico di appartenenza.

 

Blitz dei Carabinieri a Raffadali. Arrestato un uomo sorpreso in possesso di un arsenale di armi e droga nella sua abitazione di campagna.

I Carabinieri della Compagnia di Agrigento, coordinati dal capitano Marco La Rovere, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Raffadali, agli ordini del maresciallo Armando Manzo, hanno arrestato ai domiciliari un uomo di Raffadali sorpreso in possesso, nella sua abitazione di campagna e in un magazzino di pertinenza adiacente, di armi, munizioni e droga. Più nel dettaglio, si tratta di un muratore di 43 anni, già gravato da un provvedimento di divieto assoluto di porto d’armi. I Carabinieri hanno contato 8 pistole e 3 fucili, ed oltre 600 munizioni. Il tutto è stato nascosto in un sacco di juta e dentro un cassapanca in una stalla. Alcune delle armi hanno la matricola abrasa. Una delle pistole rinvenute ha due colpi in canna e sono stati trovati anche alcuni bossoli esplosi e della polvere da sparo. Scoperti e sequestrati, inoltre, 60 grammi di hashish, nascosti in un fusto di latta, e divisi in 13 dosi pronte per essere spacciate. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Sara Varazi

 

Sia a Favara che a Caltanissetta è stata lanciata una petizione on line, su change.org, rivolta al presidente della Regione, Musumeci, da parte di un gruppo di genitori preoccupati per la salute dei propri figli, e che invocano la chiusura immediata delle scuole. I genitori spiegano: “I contagi aumentano, eppure i nostri figli sono costretti ad andare a scuola. Ciò é inaccettabile. Firma anche tu se vuoi che le cose cambino. Lo scopo di questa raccolta è quello di raccogliere più firme possibili al fine di poter inoltrare la richiesta di chiusura alle autorità competenti”.

Al Tribunale di Agrigento, a conclusione di giudizio abbreviato condizionato a perizia psichiatrica, il Giudice Monocratico Giuseppe Sciarrotta, accogliendo le istanze del difensore l’avvocato Giuseppina Ganci, ha assolto per vizio di mente B A, sono le iniziali del nome, 55 anni, di Venezia, imputato di avere turbato nel 2017 l’esercizio di una messa domenicale in una parrocchia di Lampedusa, urlando tra i banchi della chiesa contro una fedele intenta a leggere una sacra lettura accusandola di non recitarla correttamente. E poi di aver danneggiato la porta di un supermercato di Lampedusa rendendola inutilizzabile. L’avvocato Ganci ha chiesto e ottenuto che fosse effettuata una perizia psichiatrica. Ebbene, lo psichiatra Lorenzo Giordano ha accertato che l’imputato, all’epoca dei fatti, è stato affetto da infermità mentale tale da escludere la sua capacità di intendere e di volere. Da qui l’assoluzione.

Si è svolto l’Open Day al Polo territoriale universitario di Agrigento. Dunque, in vetrina, a disposizione degli studenti interessati, è stata l’offerta formativa del Consorzio universitario, presieduto da Nenè Mangiacavallo, per il prossimo anno accademico. Più nel dettaglio, è possibile scegliere tra 7 corsi di studio. Si tratta di Architettura Progetto nel Costruito, Scienze dell’Educazione, poi Lingue e Letterature – Studi Interculturali, ed ancora Scienze delle attività motorie e sportive, Scienze della formazione primaria e infine Servizio Sociale. Altre più accurate informazioni sono disponibili sul sito internet