Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 497)

Un’intera giornata dedicata alle donne dai quarant’anni in su per offrire servizi gratuiti ed informazioni specifiche inerenti il tema della menopausa. E’ questo il focus d’azione messo in campo dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento per celebrare al meglio la giornata mondiale della menopausa prevista per lunedì prossimo, 18 ottobre. Dalle nove alle tredici verrà attivato in contemporanea, presso i consultori familiari pubblici e privati, uno speciale punto di ascolto ed accoglienza in grado di offrire consulenze sui controlli preventivi, gli stili idonei di vita, l’alimentazione corretta e la sessualità in menopausa. Le attività, di libero accesso e realizzate nel rispetto del contenimento della diffusione del covid-19, sono gestite dal Dipartimento Materno Infantile ASP, diretto da Salvatore Incandela, per il tramite dell’Unità Operativa Complessa Consultori Familiari coordinata da Domenico Costa.

Il giudice Stefano Zammuto ha emesso il verdetto: assoluzione perchè il fatto non sussiste.

Dunque, nessuna colpa per quattro ortopedici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento originariamente accusati della morte di un paziente che era stato operato al femore, Michele Di Stefano, 69 anni empedoclino.

Si tratta di

Giovanna Callea, Santo Rapisarda, Giuseppe Tulumello e Salvatore Pinella, In quattro a vario titolo parteciparono ad un intervento al femore del Di Stefano, sofferente di obesità, diabete e patologie cardiache. Morì per un infarto intestinale.

Anche il pm Sara Varazi aveva chiesto per i 4 l’assoluzione.

 

 

È stata sospesa in via cautelativa la vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò, la poliziotta che aveva parlato dal palco della manifestazione dei no Green Pass a San Giovanni a Roma. «Non ho paura, difendo la Costituzione sulla quale ho giurato. Il Green Pass è illegittimo» aveva dichiarato davanti alla folla in quell’occasione. Il provvedimento di sospensione le è stato notificato oggi e sarà in vigore da domani.

Schilirò era tornata al centro delle polemiche in seguito alla manifestazione di sabato, contrassegnata da scontri e dall’assalto di Forza Nuova alla sede della Cgil, nel centro di Roma. La vicequestore ha preso le distanze dalle violenze, comunicando di non essere stata presente alle proteste del 9 ottobre, perché a conoscenza della «probabile la presenza di gruppi, che nulla avevano a che vedere con lo spirito pacifico che animava la manifestazione», come ha scritto lei stessa in un post Facebook.

Sempre tramite il social network, Schilirò ha anche annunciato l’abbandono del sindacato delle forze di polizia, di cui era stata nominata dirigente solo pochi giorni fa: «Da oggi ho revocato la mia iscrizione al sindacato Cosap e, a giorni, conoscerete tutte le motivazioni…».

La “Balena bianca” fa ritorno nei Municipi in Sicilia. E lo fa grazie a Totò Cuffaro, che si prende la sua rivincita contro chi lo aveva snobbato, se non quasi deriso, alla vigilia di questa tornata di amministrative, per avere rilanciato la Democrazia cristiana. Nei comuni dove l’ex governatore ha piazzato le liste col simbolo, la Dc ottiene risultati lusinghieri. A Favara addirittura risulta il secondo partito, con il 10,26%, superato d’un soffio solo dalla lista di “DiventeràBellissima” (10,43%), il movimento del presidente della Regione Nello Musumeci. Cuffaro vince la “sfida” con l’alleato Forza Italia: la lista degli azzurri col nome di Berlusconi prende la metà dei voti, fermandosi poco sopra il 5%.
La Dc elegge consiglieri anche a Giarre, in provincia di Catania, dove ottiene il 5,45% e anche qui supera l’alleato Forza Italia che si ferma al 4,39%, sotto la soglia di sbarramento, rimanendo così fuori dal consiglio comunale.  Simbolico il risultato a Caltagirone, la città di don Luigi Sturzo, fondatore del Ppi: la lista Dc sfiora il 6% (entra dunque in Consiglio), superando di oltre un punto “DiventeràBellissima” (fuori dal municipio) e ottenendo pressoché gli stessi voti delle liste di Fratelli d’Italia e M5s. Nel comune di San Cataldo, invece non ce l’ha fatta per una manciata di voti, con la lista Dc che si è fermata al 4,4%.

(ANSA)

Da domani venti forti. Più forti giovedì e venerdì. Irruzione di aria fredda. Crollo delle temperature.
A 850 hPa ( 1500 metri ) termiche di +4/+7
Praticamente inverno!!
Durante le forti ondate di caldo sahariano a quella quota siamo arrivati fino a una +30°
Le piogge sono state limate da tutti i centri di calcolo. I forte maltempo colpirà soprattutto la costa settentrionale e il settore orientale. Sul resto dell’isola piogge meno intense.
I venti si disporranno da nord soffiando con intensità forte. Attese raffiche in alcuni tratti oltre i 60-70 km/h
Accentueranno ulteriormente la sensazione di freddo!!
Temperature che andranno sotto la media anche di 10 gradi.
Nella mappa un esempio delle temperature minime attese venerdì mattina presto.

Un ringraziamento a tutti i candidati che hanno creduto nostro progetto e si sono spesi per il raggiungimento di questo straordinario risultato. È di Diventerà Bellissima anche il Consigliere Comunale più votato in Città, Salvatore Fanara che ha ottenuto 1136 voti di preferenza.
Adesso pensiamo con entusiasmo e coerenza al ballottaggio accanto a Totó Montaperto”.
Lo dichiara Leonardo Pitruzzella, assessore designato nel candidato Salvatore Montaperto.

Il deputato del Movimento 5 Stelle commenta l’esito delle votazioni in Sicilia: «La gente ha ancora fiducia in noi»

«In Sicilia, dopo questa tornata elettorale, che ci trova vittoriosi in due grandi comuni, come Alcamo e Caltagirone e al ballottaggio in altri, abbiamo dimostrato che il Movimento 5 Stelle è presente sull’isola e sta raccogliendo i frutti di quanto fatto in questi anni». Rosalba Cimino, deputato del Movimento 5 Stelle, commenta così i risultati delle elezioni amministrative in Sicilia, dopo l’elezione di due sindaci e del ballottaggio in altri grandi comuni dell’isola. «L’accoglienza e l’entusiasmo nelle piazze del nostro leader Giuseppe Conte ci aveva fatto comprendere che ciò che di buono che è stato fatto al Governo non è stato dimenticato, la gente ha ancora fiducia in noi e lo ha dimostrato dentro le urne».

Il deputato augura buon lavoro ai nuovi sindaci e a coloro che andranno al ballottaggio augura buona fortuna per la prossima sfida: «Quanto accaduto ci dimostra che abbiamo ancora voce, il risultato di Caltagirone è quanto mai significativo e dimostra che il nostro valore è ancora forte sull’isola, come attesta anche la prima storica riconferma di un sindaco 5 Stelle con Domenico Surdi ad Alcamo. Un ringraziamento anche a chi è stato sconfitto, candidatosi con l’obiettivo di cambiare il proprio paese. Il Movimento c’è».

SCIACCA- PALERMO. Bancarotta, false fatturazioni, relazioni pericolose tra Palermo e Agrigento. Intensa attività della Guardia di Finanza in un’operazione a largo raggio.  Perquisizioni in banche, coinvolti imprenditori. Nel mirino dei finanzieri ci sono società immobiliari e colossi del turismo.

I NOMI A vario titolo sarebbero indagati Luigi Vantaggiato, Francesco Donà delle Rose, Salvatore Di Gangi, Alessandro Di Gangi, Francesco Corvelli, Maurizio Lupo, Vincenzo Coglitore, Anna Maria Lo Muzio.

Francesco Corvelli, imprenditore e amministratore unico della Travel on demand Srl, avrebbe trasferito 1,2milioni di euro, “frutto dell’appropriazione indebita”, in modo da ostacolare l’identificazione della loro provenienza delittuosa in danno della Sicilia Torre Macauda Srl”.

“Elezioni amministrative : “Cancelleri che film ha visto?
A Porto Empedocle l’uscente sindaco cinquestelle si è piazzata quarta, al ballottaggio due uomini di cdx.
A Favara al ballottaggio con Montaperto del cdx, un candidato con tessera di rifondazione comunista, e la sindaca uscente M5S non si è nemmeno ricandidata, la lista poi in cui si sono nascosti i candidati grillini non supera lo sbarramento.
A Canicattì il candidato M5S ultimo piazzato, e il sindaco uscente Pd fuori dal ballottaggio. Noi al ballottaggio con Corbo contro Sciabbarrà di cdx.
Dove sarebbe il successo dei cinquestelle?
#DiventeràBellissima dopo il successo di Ribera, replica ed è prima lista pure a Favara con oltre il 10%. Il consigliere più votato di sempre è il nostro Totò Fanara, abbiamo eletto consiglieri comunali ovunque e lavoriamo per incrementare nei ballottaggi. E soprattutto, sono già eletti sindaco di San Biagio Platani Salvo Di Bennardo, un nostro tesserato #db, a Montevago confermata la collega La Rocca, e a Montallegro vinciamo con Cirillo, sindaco di Fratelli d’Italia. Bocciati dunque gli esperimenti fantasiosi, e fortemente penalizzate le liste che hanno rotto il cdx.
Per cui il dato politico ad Agrigento è chiaro: cinquestelle sconfitti o non classificati, il Pd sopravvive grazie a un comunista, nel centrodestra premiati le forze coerenti come DiventeràBellissima.”

Lo dichiara il deputato regione di Diventerà Bellissima Giusi Savarino.

Nello scorso fine settimana pattuglie dipendenti la Sezione Polizia Stradale di Agrigento hanno accertato che due conducenti guidavano in stato di ebbrezza alcolica, nel corso dei posti di controllo effettuati nei pressi di Canicattì.

Si tratta di un uomo ed una donna, rispettivamente di 41 e 37 anni, denunciati alla Procura della Repubblica di Agrigento, con l’accertamento di tassi alcolemici superiori al doppio rispetto a quello consentito.

Durante il medesimo fine settimana, pattuglia dipendente, lungo la Strada Statale 410dir, nei pressi di Canicattì, ha sorpreso un cittadino mentre depositava sul suolo rifiuti urbani di ogni genere. Allo stesso è stata irrogata sanzione pecuniaria di circa 600 euro con l’intimazione ad effettuare il corretto smaltimento dei rifiuti.