Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 40)

Nell’ambito della campagna nazionale intitolata “Rilanciare le costruzioni per rilanciare il Paese”, Cgil, Cisl e Uil di categoria hanno organizzato anche ad Agrigento domani venerdì 15 novembre una giornata di mobilitazione e sensibilizzazione per rilanciare il settore delle costruzioni. Sit – in e attività di volantinaggio saranno svolte sul viadotto Morandi – lato Villaseta, nei pressi del Centro commerciale Città dei Templi, e al mercato di piazzale Ugo La Malfa. I sindacati, tramite i dirigenti Paolo D’Anca, Vito Baglio e Francesco De Martino, rivendicano, in particolare, la conclusione dei lavori sulla 640 Agrigento – Caltanissetta e sulla 189 Agrigento – Palermo, la riqualificazione e il ripristino sicurezza del territorio, gli interventi sui tre porti Licata, Porto Empedocle e Sciacca, l’avvio dei lavori sul secondo tratto del viadotto Morandi, ovvero l’Akragas 2, interventi sulla rete stradale provinciale soprattutto nel territorio montano, e lo sblocco dei fondi del Patto per il Sud.

A Trapani oggi è stato il giorno dell’operazione antidroga cosiddetta “Reset”. La Polizia ha sgominato le presunti basi operative dello spaccio di cocaina e di hashish in città. Gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato 6 persone e altre 3 sono state sottoposte all’obbligo di dimora, per detenzione e spaccio di stupefacenti. Nel corso del blitz sono state eseguite numerose perquisizioni. Le indagini, coordinate dalla locale Procura, sono iniziate la sera del 19 luglio 2017 quando furono esplosi quattro colpi di pistola, calibro 7.65, contro la saracinesca di una enoteca. Ebbene, è emerso che dietro all’intimidazione si è celato uno degli arrestati, creditore di 4.000 euro nei confronti del genero del proprietario dell’enoteca, per una partita di circa 2 chili di hashish mai pagata.

Ad Agrigento, domani, venerdì 15 novembre, al Consorzio Universitario, in via Quartararo, nell’aula magna “Luca Crescente”, su iniziativa di Antonella Danile, presidente del Terziario Donna della ConfCommercio di Agrigento, Gianpietro Ghidini e Carolina Bocca incontreranno dalle ore 9 in poi le scuole superiori, e alle ore 18 i genitori degli studenti e tutti coloro che sono interessati. Era la notte fonda del 24 novembre del 2013 quando il telefono a casa di Gianpietro Ghidini ha squillato. E gli è stata annunciata la tragedia che avrebbe stravolto per sempre la sua vita. Suo figlio Emanuele, di appena 16 anni, si era gettato nel fiume Chiesa, a pochi passi da casa, a Gavardo, in provincia di Brescia. Durante una festa gli fu offerta una dose di Lsd e perse la testa, prima della vita. Da allora Gianpietro Ghidini, che ha fondato l’associazione Ema (da Emanuele) Pesciolino Rosso, interviene nelle scuole di tutta Italia per raccontare la storia di suo figlio, affinché la sua tragedia possa salvare altri giovani. Carolina Bocca è invece la madre di Sebastiano, un ragazzo precipitato nel tunnel delle tossico-dipendenze a soli 13 anni. E’ autrice del libro “Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio”, i cui introiti sono destinati alla fondazione Ema Pesciolino Rosso di Gianpietro Ghidini.

L’intervista

Riccardo Savona,Presidente della commissione bilancio e programmazione,commenta positivamente l’incontro con i rappresentati dell’Unione Italiana Ciechi.

Una giornata continua l’On.Savona incentrata sull’ascolto delle problematiche dei soggetti non vedenti presenti nel nostro territorio che richiedono sempre maggiore attenzione per una migliore qualità della vita e integrazione sociale e lavorativa.

A conclusione l’On.Savona ribadisce l’interessamento alle loro problematiche e porterà avanti una serie di azioni e iniziative parlamentari per rafforzare le loro tutele e la loro assistenza anche in una prospettiva di integrazione socio-culturale per tutti i soggetti ciechi e ipovedenti in terra siciliana.

Per queste persone svantaggiate non si fa mai abbastanza,sono una risorsa e hanno sensibilità che possono solo arricchire la società per le loro spiccate capacità umane.

Vi è attesa e curiosità tra appassionati e addetti ai lavori in occasione del Rally di Tindari, dove l’equipaggio Morreale-Scolaro sarà impegnato durante l’imminente fine settimana. Accanto a Gabriele Morreale, che rientra in corsa dopo un periodo di attività ridotta, vi sarà il fido navigatore messinese Giuseppe Scolaro, che guiderà il pilota agrigentino verso l’obiettivo stagionale. L’equipaggio sarà impegnato in gara sempre con i colori della FRmotorsport, a bordo della Peugeot super 2000 firmata br sport.

La Camera dei Deputati ha approvato un ordine del giorno presentato da Fratelli d’Italia per il riconoscimento dello status di pubblico ufficiale per i medici ed infermieri. Che significa? Significa che aggredire un medico o un infermiere, come accade purtroppo spesso negli ospedali, sarà, a legge approvata, un reato aggravato dallo status di pubblico ufficiale della vittima. In proposito esprime apprezzamento il vice coordinatore ad Agrigento di Fratelli d’Italia, Giuseppe Milano, che afferma: “Si tratta di un tema a me sensibile, visto che io stesso lavoro nell’ambito sanitario e, essendo stato per tre anni un rappresentante sindacale, so bene come sia sentita questo problema tra i lavoratori. L’ordine del giorno approvato impegna formalmente il Governo ad adottare misure legislative che attribuiscano la qualifica di pubblico ufficiale a medici ed infermieri nell’esercizio delle loro mansioni, determinando la procedibilità d’ufficio, e non solo dopo apposita denuncia, della Magistratura in caso di aggressioni, oltre ad un aggravamento delle pene”.

L’associazione ambientalista “MareAmico” di Agrigento, coordinata da Claudio Lombardo, rileva che la recente ondata di maltempo, e la perdurante erosione costiera, hanno danneggiato gravemente diversi chioschi lungo la spiaggia di San Leone ad Agrigento. Il mare ha anche aggredito la pista ciclabile al Viale delle Dune, la condotta fognaria e ha scoperchiato i pozzetti delle fogne, a pochi metri dalla riva. Ecco il video di MareAmico riassuntivo e testimonianza di quanto accaduto…

SAN LEONE E’ IN GINOCCHIO!

Il maltempo e l’erosione costiera hanno danneggiato gravemente diversi chioschi sulla spiaggia di San leone.Il mare ha pure aggredito la pista ciclabile del viale delle dune, ha danneggiato la condotta fognaria e ha scoperchiato i pozzetti delle fogne, a pochi metri dal mare

Posted by Mareamico Delegazione Di Agrigento on Wednesday, November 13, 2019

Il consigliere comunale di Agrigento, Marco Vullo, sollecita un intervento urgente di ripristino delle condizioni di sicurezza in via Favignana a Monserrato. Lo stesso Vullo afferma: “I residenti mi hanno segnalato il grave pericolo che incombe in Via Favignana a causa del ribaltamento delle transenne che circoscrivono la zona interessata dal movimento franoso, rendendolo non fruibile. Bisogna ripristinare le transenne che delimitano la cosiddetta zona rossa al fine di scongiurare eventuale pericoli alle persone. Il sindaco attivi celermente gli uffici comunali competenti”.