Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 396)

Rientrano in paese, dopo avere trascorso fuori le vacanze natalizie, e trovano la casa occupata da un altre persone. È successo a Camastra, dove un alloggio popolare, appartenente ad una famiglia del posto, appena ristrutturato, è stato occupato abusivamente.

I proprietari che hanno denunciato il fatto, al momento non hanno la possibilità di riappropriarsi della loro abitazione, e nemmeno di recuperare effetti personali e vestiario che si trovano all’interno. L’intero nucleo familiare, composto da marito, moglie e figlio di 4 anni, è ospitato in casa di amici.

Un altro caso di occupazione abusiva che riguarda i cosiddetti “ladri di case”, di cui si è tanto parlato negli ultimi mesi in diversi programmi televisivi di cronaca e approfondimento, primo tra tutti “Fuori dal coro” condotto da Mario Giordano.

A Grotte una donna, una insegnante di 58 anni, è molto legata a suo fratello, tanto legata da avere collegato abusivamente il proprio contatore elettrico e idrico a quello del fratello che dimora nella stessa palazzina. Lui, di 50 anni, se ne è accorto, e ha ritenuto opportuno, dopo inutili discussioni, di telefonare ai Carabinieri. Lei è stata denunciata per l’ipotesi di reato di furto aggravato.

Sono 260 i nuovi casi di coronavirus registrati in provincia di Agrigento, nella giornata del 28, a fronte di 894 tamponi processati. Il dato emerge dal bollettino diffuso dall’Asp di Agrigento. Si registra una nuova vittima ad Sambuca di Sicilia. I guariti sono 59 e i decessi totali dall’inzio della pandemia raggiungono quota 383.

34 le persone ricoverate: 30 all’ospedale di Ribera e 4 al San Giovanni di Dio di Agrigento. Quattro, invece, le persone ricoverate in terapia intensiva a Ribera; una persona ricoverata presso la struttura lowcare fuori provincia.

Questi i dati Comune per Comune: Agrigento 263; Alessandria della Rocca 4; Aragona 33; Bivona 16; Burgio 9; Calamonaci 8; Caltabellotta 1; Camastra 6; Cammarata 62; Campobello di Licata 65; Canicattì 180; Casteltermini 22; Castrofilippo 188; Cattolica Eraclea 43; Cianciana 4; Comitini 7; Favara 132; Grotte 21; Joppolo Giancaxio 5; Licata 84; Lucca Sicula 15; Menfi 32; Montallegro 10; Montevago 6; Naro 29; Palma di Montechiaro 26; Porto Empedocle 70; Racalmuto 9; Raffadali 27; Ravanusa 49; Realmonte 25; Ribera 226; Sambuca di Sicilia 18; San Biagio Platani 1; San Giovanni Gemini 42; Sant’Angelo Muxaro 2; Santa Elisabetta 33; Santa Margherita di Belìce 18; Santo Stefano Quisquina 1; Sciacca 110; Siculiana 18; Villafranca Sicula 0; Navi accoglienza 0.

In Sindaco di Favara, Antonio Palumbo, unitamente all’amministrazione comunale in considerazione del significativo aumento dei contagi su base comunale, provinciale e regionale,  ha deciso con profondo rammarico di annullare tutte le iniziative, sia all’aperto che al chiuso, inserite nel cartellone di eventi “Riaccendiamo il Natale”, che si sarebbe concluso il giorno dell’Epifania.

Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a donare giorni di spensieratezza ai cittadini, continua Palumbo, e ringraziamo tutti coloro che, con amore e dedizione nei confronti della città, hanno dato il proprio contributo per la realizzazione di iniziative che, anche in tempi difficili, hanno “riacceso il Natale”.
Oggi però è necessario adottare misure straordinarie, anche se il decreto Feste consentirebbe gli eventi al chiuso. Chiediamo a tutti i cittadini di adottare comportamenti rispettosi delle regole che servono ad impedire il contagio.
Resta ad oggi aperta fino al prossimo 6 gennaio la mostra “Reset” a Palazzo Cafisi.

Essendo venute meno le esigenze cautelari che avevano dato luogo alla misura cautelare, il gip del Tribunale di Palermo ha disposto la revoca degli arresti domiciliari nei confronti di un 45enne empedoclino tratto in arresto lo scorso settembre a seguito di perquisizione domiciliare disposta dalla procura della repubblica presso il Tribunale di Palermo.

L’attività consentiva di rinvenire, su pc e dispositivi mobili in uso allo stesso empedoclino, numerosi immagini e video di natura pedopornografica con conseguente sequestro del materiale illecito.

Lo stesso gip ha disposto il giudizio immediato a seguito del quale, l’indagato, difeso dall’avv. Salvatore Butera del foro di Agrigento, dovrà comparire nei prossimi mesi dinanzi al Tribunale di Agrigento per essere sottoposto a processo.

Il Natale, il Capodanno, e il cartellone di iniziative “Destinazione Agrigento” organizzato dal Comune di Agrigento, col patrocinio dell’Assessorato regionale al Turismo e in collaborazione con il Distretto Turistico Valle dei Templi e il Parco della Valle dei Templi. In calendario:

questa sera, mercoledì 29 dicembre, al teatro Pirandello, alle ore 20:30, “Natale all’Opera”, concerto dell’Orchestra Filarmonica della Sicilia e del Coro Lirico del Mediterraneo. Ingresso gratuito, dalle ore 20 in poi, con green pass e mascherina ffp2.

Poi domani, giovedì 30 dicembre, a Fontanelle, nella parrocchia di San Nicola, dalle ore 19 il concerto dell’Orchestra Chat Pitre.

Poi, durante la notte di Capodanno, all’una, sul palco del Teatro Pirandello sarà la volta de “La notte dei giganti”, animazione e intrattenimento, con ingresso solo su prenotazione al numero di Box office 0922 20500. Si entra con green pass e mascherina ffp2.

Il 2 gennaio al Museo archeologico Griffo, dalle ore 17 sarà in scena “Tango dell’anima”, rappresentazione teatrale tratta da un testo di Daniela Spalanca e a cura dell’Associazione TeatrAnima.

Ritorna l’emergenza Covid a Palma di Montechiaro. Al sindaco, Stefano Castellino, l’Asp ha reso noto che negli ultimi due giorni sono stati segnalati ben 14 positivi.
“La situazione è allarmante – dice Castellino – la crescita dei contagi è vertiginosa. Inoltre, segnalo che abbiamo decine e decine di tamponi in attesa di conferma, che sono già risultati positivi nei laboratori privati e nelle farmacie. Nelle prossime ore verranno concordate misure da porre in essere per arginare questa nuova ondata. Chiedo ai miei concittadini di evitare comportamenti incoscienti che mettono in pericolo la salute di tutti. In questi 27 giorni (dall’1 dicembre ad oggi): 38 nuovi positivi (dei quali 14 negli ultimi 2 giorni) , i guariti sono 19, e si è registrato il decesso di una nostra concittadina, il Sindaco Stefano Castellino a nome personale ed a nome di tutta la Città si stringe al dolore della famiglia per la perdita della propria congiunta”.

500 euro il bottino che ha “incassato” un rapinatore solitario nel corso di una rapina perpetrata ai danni di una parafarmacia del Quadrivio Spinasanta ad Agrigento.

Il delinquente è entrato con il volto coperto da un casco da motociclista e con una mano in tasca ed ha cominciato ad urlare ai proprietari della parafarmacia per farsi consegnate il bottino. Dopo di che è fuggito via a bordo di uno scooter. Di lui, attualmente, nessuna traccia.

Intervenuti sul posto i Carabinieri che hanno setacciato l’intero quartiere. Si spera adesso che le telecamere poste nelle vicinanze del luogo della rapina possano essere utili per gli investigatori ad individuare il rapinatore solitario.

Interventi di verifica, ristrutturazione, adeguamento sismico, miglioramento energetico di n. 35 immobili di proprietà comunale dissestati, ubicati all’interno del centro storico in santa Croce, con tutto quello che ne consegue per il territorio. Con questo obiettivo la Giunta Miccichè ha deliberato in data 23 dicembre 2021, di partecipare al D.D.G. n. 3635 del 25 novembre 2021 emesso dal Dipartimento delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti, finalizzato all’individuazione delle proposte di intervento di cui al  fondo complementare al piano nazionale di ripresa e resilienza: Programma di Riqualificazione dell’ Edilizia Residenziale Pubblica “ Sicuro, verde e sociale”,  individuando come ambito di intervento una parte del centro storico in Santa Croce.

Il RUP ing. Francesco Vitellaro, il gruppo di progettazione ed il personale di assistenza tecnico-amministrativa, hanno redatto in adesione al bando pubblico il progetto di Fattibilità tecnico-economica che prevede interventi di verifica, ristrutturazione, adeguamento sismico, miglioramento energetico di n. 35 unità immobiliari di proprietà comunale dissestate, destinate a servizi abitativi pubblici, ubicati all’interno del piano di recupero e p.e.e.p. Santa Croce (Piazza Chiesa Santa Croce; Via Santa Croce; Via Alletto; Via Gravano; Via Recinto Oblati; Via Zuppardo ; Via Balli I e Via Balli II; Via Marsala; Via Orti; Via Santa Marta; Cortile Baronello; Via Garibaldi).

L’obiettivo della proposta afferma l’assessore all’edilizia pubblica e privata Gerlando Principato «è quello di invertire il processo di degrado e svuotamento del centro storico, favorendo il recupero delle singole unità abitative destinate a servizi abitativi pubblici, con interventi finalizzati a creare abitazioni sismicamente più sicure ed energicamente più efficienti e meno inquinanti, a salvaguardia dei volumi edificati e della memoria materiale ».