Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 364)

Si è svolto sabato pomeriggio il direttivo  di Diventerà Bellissima.

Il direttivo ha individuato la strategia da attuare in vista delle prossime elezioni amministrative che si terranno nei comuni dell Agrigentino.

Diventerà bellissima correrà in molti comuni  e si propone, come sostenuto dall’On. Savarino, di avviare le interlocuzioni utili e necessarie per portare,al confronto elettorale, tutto il centro destra unito in un comune progetto politico.

Diventerà bellissima punterà sui programmi, da scrivere insieme ai cittadini poiché è un movimento civico nato per la gente e tra gente. Noi non perdiamo di vista la nostra missione che è quella di tornare a fare buona politica, quella con la p maiuscola.

Ad Agrigento, da domani, martedì 28 gennaio, e fino al 30 gennaio, piazza Ugo La Malfa ospiterà la carovana della seconda edizione di “Save” acronimo di Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza, “Un viaggio verso un futuro sostenibile”. L’iniziativa, oggetto di un protocollo siglato con il Ministero dell’Istruzione, e rivolta agli studenti, è finalizzata a rendere consapevoli sull’uso del denaro e contro lo spreco, per una crescita sostenibile e diffusa.

Riparte la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata nel comune di Aragona. Al fine di consentire a tutte le utenze domestiche ritardatarie di potere entrare in possesso dei kit gratuiti per la raccolta differenziata, la Sea, azienda incaricata del servizio in città, ha deciso di predisporre la riapertura dell’ufficio di distribuzione nei locali dell’ex-carcere di via Vitello ad Aragona. L’ufficio rimarrà aperto venerdì prossimo 31 gennaio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 e sabato 1 febbraio dalle 9 alle 13. La Sea ricorda agli utenti di Aragona, di munirsi di copia del documento di identità e del codice fiscale dell’intestatario della bolletta Tari, ed è consigliabile portare anche l’ultima bolletta pagata. Eventuali delegati al ritiro dei kit per la raccolta differenziata dovranno munirsi di apposita delega, della copia del documento di identità e del codice fiscale del delegante intestatario della bolletta Tari e mostrare il proprio documento di identità. La distribuzione dei kit riguarda solo il Comune di Aragona e non quello di Comitini facente parte dello stesso ambito territoriale dove la procedura è stata conclusa.

Le associazioni a difesa dei cittadini utenti e consumatori, Unione nazionale Consumatori e Cittadinanza Attiva, coordinate nell’Agrigentino da Manlio Cardella e da Pippo Spataro, hanno inoltrato al Comune di Agrigento ed al Consiglio Comunale la richiesta di avvio di un confronto sulla possibilità di istituzione della “Consulta Comunale per i Servizi di pubblica utilità”, quale organismo consultivo avente ad oggetto i seguenti servizi: igiene urbana ed ambientale, idrico, illuminazione pubblica, trasporto pubblico locale, viabilità, strade e marciapiedi, segnaletica, Cimiteri comunali, randagismo, canile comunale, cura e custodia animali, Impianti sportivi – Teatro e Biblioteca – Refettori e Mensa scolastica – Spazi pubblicitari affissioni. E ciò per informare i cittadini e per renderli partecipi dell’attività amministrativa. Ebbene, l’incontro con il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, si svolgerà domani, martedì 28 gennaio, alle ore 10 nell’Ufficio del sindaco.

Vicenda condotta agraria di Canicattì, l’ On. Carmelo Pullara replica al sindaco Di Ventura:

“Non voglio entrare in polemica con nessuno, ma penso che un sindaco ed in questo caso mi riferisco al sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura si dovrebbe preoccupare dei problemi della propria città ed eventualmente provare a risolverli ed essere contento quando ogni tanto appunto si risolvono.
Sono le parole dell’On. Carmelo Pullara , capogruppo dei popolari e autonomisti all’ Ars , in seguito alle recenti dichiarazioni del sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura sul mantenimento della Condotta agraria .
“Se Ettore Di Ventura- dichiara Pullara- invece di fare il sindaco preferisce essere l’ addetto stampa di un’ autorevole collega, quella è una sua scelta.
Presto a Canicatti -conclude Pullara- si voterà per il nuovo sindaco, a quel punto Di Ventura potrà capire se il proprio lavoro da sindaco, evidentemente sostenuto, è stato apprezzato dalla cittadinanza canicattinese ovvero no, però la sua collocazione non sarà un problema, abbiamo capito che ha una nuova chance : addetto stampa”.

 

Domani, martedì 28 gennaio, anche la Camera penale di Agrigento, presieduta dall’avvocato Angelo Nicotra, aderisce alla giornata di protesta nazionale proclamata dall’Unione delle Camere Penali Italiane contro la riforma della prescrizione. Non si svolgeranno udienze, tranne che le urgenti o con detenuti. Gli avvocato penalisti agrigentini si riuniranno in assemblea al palazzo di giustizia in via Mazzini ad Agrigento. Lo stesso avvocato Nicotra ha affermato: “In occasione dell’astensione dalle udienze penali deliberata dalla Giunta dell’Unione camere penali, ho convocato un’assemblea della Camera penale aperta alla partecipazione di tutti gli avvocati e praticanti di Agrigento per discutere sull’abrogazione della prescrizione e sui temi della giustizia, manifestando così il nostro sostegno alla proposta Costa in discussione in Parlamento”.

Il deputato regionale del Partito Democratico, Michele Catanzaro, annuncia che il Consiglio comunale di Realmonte ha votato contro la proposta di accordo di transazione con il proprietario privato di una parte della Scala dei Turchi. E Catanzaro aggiunte: “Da mesi mi batto con tutte le mie forze affinché le istituzioni regionali salvaguardino il diritto inalienabile di una comunità a non vedersi scippata del suo patrimonio più grande. Ho sempre ribadito la mia ferma opposizione alla privatizzazione. Ora è necessario proseguire con l’iter burocratico affinché la Scala dei Turchi entri tra i siti tutelati dall’Unesco. Solo così riusciremo a sottrarre uno dei tratti di spiaggia più belli al mondo ai vari assalti per lo sfruttamento a fini privati”.

La Procura della Repubblica di Agrigento, tramite la sostituto procuratore, Elenia Manno, ha chiesto il rinvio a giudizio di Calogero Pompeo, 32 anni, di Favara, imputato di avere, il 13 agosto del 2018, abusato di una ragazzina, oggi di 16 anni di età, figlia di un amico che lo ha ospitato in Romania. La minorenne ha confermato le accuse in occasione dell’incidente probatorio che si è svolto lo scorso 27 giugno innanzi al giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano. La prima udienza preliminare è in calendario il prossimo 10 marzo innanzi al Gup Stefano Zammuto.

Elezione dei vertici della Associazione Siciliana della stampa di Agrigento. All’unanimità  Gero Tedesco è stato confermato segretario della sezione provinciale dell’Assostampa, Angelo Gelo (vice segretario) e Dario Broccio (tesoriere)

La rielezione è avvenuta nel corso di un’affollata assemblea provinciale che si è svolta nella Città dei Templi.  Assemblea, molto partecipata, nel corso della quale sono stati dibattute le problematiche e le prospettive della professione giornalistica.

“Ringraziamo i colleghi per la grande fiducia – ha detto Gero Tedesco –. Proseguiamo il nostro impegno quotidiano che ci porta ad affrontare questioni di vitale importanza per il futuro della professione giornalistica. La professione del giornalista sta attraversando un momento molto difficile. Da sempre la pluralità e la libertà dell’informazione sono sintomo e garanzia di democrazia. Difenderemo, come abbiano sempre fatto, i colleghi che ogni giorno, pur tra mille difficoltà, raccontano una terra difficile ma dalle grandi potenzialità”.

Tante Case, tante idee, la nuova Associazione nata da poche settimane ad Agrigento per mettere valore le potenzialità del territorio attraverso un progetto che coniuga entusiasmo e fiducia nelle risorse locali, esprime vivo compiacimento per la scelta di partecipare alla manifestazione promossa dal cartello sociale e dai sindaci della provincia. La convinta adesione alla marcia contro l’isolamento, a giudizio dell’ Associazione, nasce dalla consapevolezza che lo stato di precarietà in cui si trovano i collegamenti stradali e ferroviari penalizzano oltremodo non solo gli abitanti della provincia ma rappresentano una difficoltà oggettiva per ogni impresa economica e per potere sfruttare a fini turistici le straordinarie attrattive di cui è dotato la nostra comunità. Per questo l’Associazione raccoglie l’invio della Chiesa a rialzarci e guardare con fiducia alla rinascita economica e sociale della provincia con l’auspicio che la politica prenda seriamente a cuore il futuro economico di questa provincia che passa assolutamente dal miglioramento delle infrastrutture di collegamento con il resto della Regione. Domenico Vecchio – Tante Case, tante idee