Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 361)

418 i nuovi positivi al Covid19, su 19.386 tamponi processati, con una incidenza del 2,1%. La Sicilia resta al terzo posto in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 9 e portano il totale a 5.807. Il numero degli attuali positivi è  di 10.615 con una diminuzione di 725 casi. I guariti sono 1.134. Negli ospedali i ricoverati sono 585, 31 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 73, 8 in meno rispetto al bollettino precedente.

I nuovi contagi per province:

72 a Palermo, 168 a Catania, 51 a Messina, 20 a Ragusa, 23 a Trapani, 25 a Siracusa, 11 a Caltanissetta, 41 ad Agrigento e 7 a Enna.

Si svolgerà il 4 giugno la seconda prova della prima sessione degli esami di trasportatore nazionale e internazionale di merci per conto terzi. Gli esami sono organizzati dal Settore “Politiche Attive del Lavoro e dell’Istruzione, Solidarietà Sociale, Trasporti” del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. La prova avrà luogo nella Sala Pellegrino nella sede di Via Acrone dell’Ente con inizio alle ore 9:00.

 Alla seconda prova sono stati ammessi 12 candidati che hanno superato la prima selezione scritta cominciata il 26 maggio.

 La seconda prova scritta consiste in un’esercitazione su un caso pratico che prevede la soluzione di un problema a “risposta aperta” articolato in quattro domande e contenente elementi relativi all’ambito nazionale e/o internazionale. Per partecipare i candidati ammessi dovranno esibire un test antigenico rapido negativo al Covid-19 eseguito entro 24 ore prima degli esami.

Gli interessati, per avere informazioni relative agli esami o sull’elenco dei candidati ammessi, potranno rivolgersi agli uffici del Settore Trasporti in via Esseneto 66 ad Agrigento tel. 0922/593633, oppure potranno rivolgersi al personale delle sedi dell’Ufficio Relazioni con il pubblico del Libero Consorzio presenti in diversi comuni della provincia.

A Porto Empedocle, lungo viale Aldo Moro, la conducente di un’automobile Volkswagen Golf, una donna di 52 anni, ha investito un ciclomotore Piaggio Liberty 50. Lei si è dileguata non prestando soccorso. Il minorenne alla guida del ciclomotore è stato trasportato da un’ambulanza del 118 all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Sono 20 i giorni di prognosi per lesioni facciali e trauma cranico. Ebbene, mentre sono state in corso le indagini dei Carabinieri per scoprire il pirata della strada, la donna si è presentata spontaneamente in caserma, e ha ammesso di essere scappata per paura. E’ stata denunciata, alla Procura di Agrigento, per omissione di soccorso e lesioni personali.

Il Consiglio comunale di Grotte ha approvato il Regolamento della Tari, la tassa sui rifiuti. In proposito esprime soddisfazione il presidente del Consiglio comunale, Aristotele Cuffaro, che spiega: “Come evidenziato in Consiglio comunale anche dall’Assessore al ramo Antonio Morreale e dal Sindaco Alfonso Provvidenza, il Regolamento introduce tre novità importanti a favore del contribuente. La prima novità e che saranno esentate dal tributo tutte quelle unità immobiliari prive di energia elettrica e utenza idrica. Dunque, mentre nel precedente regolamento questo tipo di esenzione era prevista solo per le abitazioni, oggi potranno usufruirne tutte le unità immobiliari compresi magazzini e locali di deposito che non sono di pertinenza all’abitazione. La seconda novità interessa le famiglie in cui vi sia la presenza di un portatore di handicap, le famiglie economicamente disagiate e le associazioni di volontariato operanti sul territorio comunale. In tal caso il Consiglio potrà deliberare riduzioni ed esenzioni di valenza sociale, assicurando la copertura finanziaria con risorse diverse dai proventi del tributo, non gravando quindi direttamente sugli altri contribuenti. Infine, la terza novità è la riduzione del 20% sulla parte variabile della tariffa a favore di coloro che aderiranno alla pratica del compostaggio domestico. Tale pratica sarà incentivata attraverso la fornitura in comodato d’uso gratuito di apposite compostiere”.

La presidente della Commissione Territorio e Ambiente all’Assemblea Regionale, Giusi Savarino, annuncia che la stessa Commissione chiederà un incontro con il governo nazionale nel merito degli investimenti infrastrutturali previsti dal Recovery Plan a favore della Sicilia. Giusi Savarino afferma: “Avremmo voluto vedere inseriti nel Recovery progetti nuovi per il porto hub, per il Ponte di Messina e per l’Alta velocità. Invece si è giocato al ribasso inserendo progetti in parte già finanziati. Per questo motivo, la nostra Commissione richiederà, di concerto con il Governo regionale, un’audizione con il Governo nazionale sui trasporti. E’ nostro dovere tenere acceso il faro sul tema degli investimenti per le opere infrastrutturali. Vigileremo con forza. Ribadiremo con vigore che il processo di sviluppo economico e sociale che il Mezzogiorno attende da ormai troppo tempo non può più essere fermato”.

Ad Agrigento, dal prossimo primo giugno, una sola card consentirà l’ingresso illimitato alla Valle dei Templi ed al Museo archeologico “Griffo” per un anno. I primi cento abbonamenti saranno gratuiti per i residenti. Gli abbonamenti sono sottoscrivibili sui siti parcovalledeitempli.it e coopculture.it, oppure nelle biglietterie nella Valle. Il direttore del Parco dei Templi, Roberto Sciarratta, commenta: “Guardiamo in maniera ancora più importante al territorio e alla nascita di una comunità che apprezzi e sostenga i suoi siti culturali. La card sarà un’ulteriore spinta a conoscere sempre di più sia il Parco archeologico che il Museo”.

Dal primo giugno, la Valle dei Templi e il Museo archeologico Pietro Griffo si potranno scoprire insieme, con un’unica CARD che permette l’accesso illimitato per 365 giorni l’anno. E’ il nuovo progetto del Parco che potenzia ancora di più l’offerta per le famiglie del territorio: attenzione per la comunità chiamata ad interagire con la crescita degli spazi, un approccio condiviso che rende i siti culturali un bene comune, da proteggere ma anche da scoprire a più riprese, approfondendone percorsi inediti, angoli sconosciuti, aspetti diversi che magari sfuggirebbero ad una prima o unica visita. E in questa ottica un filo ben visibile consoliderà il rapporto tra la Valle dei Templi e il suo museo, oltre 5000 reperti ordinati cronologicamente in 17 sale. Non è pensabile il Museo senza la Valle, non sarà mai completa la visita ai templi senza i reperti del Griffo. Per questo la ormai famosa ValleCard – che l’anno scorso, appena lanciata, ottenne subito un grande successo – viene allargata alla visita del museo archeologico: dal 1 giugno i primi 100 abbonamenti sottoscritti sui siti www.parcovalledeitempli.it e www.coopculture.it (50 singoli, 25 family e 25 coppia) riceveranno la card gratuitamente.

Un pass pensato soprattutto per le famiglie agrigentine e del territorio: consentirà ingressi free alla Valle e al Museo per 365 giorni l’anno e sconti su tutti gli eventi e i servizi (audio guide, bookshop, caffetteria, attività didattiche, campus). E si tratterà di un vero passpartout in vista dell’estate, quando la Valle si riempirà di eventi, concerti, spettacoli e la ValleCard diventerà un tesoro prezioso per un posto “in prima fila”.

“Guardiamo in maniera ancora più importante al territorio e alla nascita di una comunità che apprezzi e sostenga i suoi siti culturali – dice il direttore del Parco, Roberto Sciarratta – La card sarà un’ulteriore spinta a conoscere sempre di più sia il Parco che il museo”. Per il quale va avanti il progetto di una co-progettazione condivisa per il restyling. “Il Griffo è il museo che racconta la storia del territorio agrigentino, dalla preistoria alla fine dell’età greco-romana – interviene il responsabile Giuseppe Avenia – una visita alla Valle non sarà mai completa senza il museo”. La card sarà personale, non cedibile, da esibire con il documento d’identità. Sarà inviata in formato digitale, ma a giugno si potrà acquistare anche nelle due biglietterie. Disponibile la card individuale (25 euro), per la coppia o la famiglia (35 euro). Rimane anche la card solo per la Valle dei Templi, con le stesse tariffe del 2020: 20 euro individuale e 30 per coppie o famiglie.

Nell’ambito del giudizio di secondo grado relativo all’inchiesta antimafia nell’Agrigentino cosiddetta Opuntia, la Procura Generale della Corte d’Appello di Palermo ha proposto la conferma delle condanne inflitte in primo grado a Vito Riggio, 51 anni, di Menfi, e a Vito Bucceri, 49 anni, già capo della famiglia mafiosa di Menfi e poi collaboratore di giustizia. Dunque, 2 anni e 6 mesi a carico di Riggio per favoreggiamento aggravato, e 2 anni e 8 mesi per associazione di stampo mafioso, e con i benefici della collaborazione, a carico di Bucceri. Prossima udienza il 20 settembre.

Notte di fuoco a Licata, dove due automobili sono state inghiottite da incendi, e intanto gli inquirenti indagano sull’origine.

Tutto al quartiere Playa, dove a bruciare sono state un’Alfa Romeo di una casalinga e una Bmw di un bracciante agricolo.

Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Corso Argentina, che hanno provveduto a domare le fiamme e gli agenti del commissariato di Licata

 

 

Non faceva che chiederle soldi, e così all’ultima volta, la donna si è rifiutata di concederne al figlio, per paura che potesse comperare sostanze stupefacenti. Il figlio ventenne va in escandescenza, grida, la insulta, la spaventa a morte. E così la donna si barrica inello sgabuzzino della sua abitazione e chiama la Polizia.

All’arrivo sul posto – nel centro storico di Agrigento – gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, trovano una donna completamente terrorizzata. Ma l’intervento delle forze dell’ordine hanno poi riportato la calma. La donna non ha sporto denuncia