Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 360)

I finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo hanno eseguito 24 misure cautelari di cui 4 custodie cautelari in carcere, 12 arresti domiciliari e 8 obblighi di dimora. Coinvolti nell’inchiesta funzionari della Regione Sicilia e imprenditori accusati a vario titolo di associazione a delinquere, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, corruzione, falso in atto pubblico, rivelazione di segreto d’ufficio, soppressione e occultamento di atti pubblici.

(ANSA).

L’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma ha comunicato la positività del tampone per il coronavirus di un secondo allievo Vigile del fuoco residente a Piacenza. L’allievo è stato a Roma in caserma insieme ad altri 170 colleghi residenti in varie regioni di Italia che hanno partecipato ad un corso di formazione per istruttori aeroportuali. Tra i 170 vi sono anche 3 Vigili del fuoco in servizio a Lampedusa che, pertanto, essendo stati a Roma in caserma circa una settimana, sono stati posti in quarantena a casa propria dopo essere rientrati venerdì scorso a Lampedusa.

Anche al carcere “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento sono state adottate delle misure preventive anti – coronavirus. Tra l’altro, il direttore, Valerio Pappalardo, ha provvisoriamente limitato gli ingressi in visita ad una sola persona per ciascun detenuto. Nel frattempo, dagli esami radiologici eseguiti dall’Azienda sanitaria provinciale è emerso che nessuno, tra detenuti, polizia penitenziaria, personale civile e religioso, è affetto da tubercolosi.

E’ stato presentato questa mattina  nei saloni del Castello di Racalmuto, la conferenza stampa di presentazione del nuovo servizio “porta a porta” del Comune di Racalmuto.

L’incontro, organizzato dall’amministrazione comunale e dall’Iseda, impresa aggiudicataria del servizio, si è svolto alla presenza, fra gli altri, del sindaco Vincenzo Maniglia, dell’arch. Michele Genuardi per  conto dell’Iseda e del Responsabile unico del procedimento del Comune di Racalmuto Ignazio Romano.

Nel corso della conferenza stampa, sono stati presentati alla cittadinanza, i dettagli del nuovo servizio di raccolta differenziata, che partirà prossimamente e che vedrà l’avvio con la distribuzione dei kit a partire dal 16 marzo prossimi.  Il servizio di distribuzione dei mastelli e di tutto il materiale informativo relativo alla raccolta differenziata sarà operativo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13. i locali scelti sono quelli dell’ex mattatoio comunale di Piazza Fontana, 1 a Racalmuto. Si inizierà il 16 marzo con gli utenti i cui cognomi iniziano con le lettere A, B e C. per informazioni si potrà contattare il numero verde 800.550064. Gli amministratori locali e i rappresentanti dell’Iseda, hanno fornito f tutti i dettagli inerenti il nuovo porta a porta, i calendari per i conferimenti giornalieri, tutto il materiale informativo e le brouchure che saranno successivamente consegnate ai cittadini insieme ai mastelli prima dell’avvio effettivo del nuovo servizio.

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha organizzato un tavolo di confronto sulla crisi coronavirus con gli operatori turistici domani mercoledì 4 marzo, nella sala giunta del Comune, al primo piano, alle ore 10. Lo stesso Firetto spiega: “Al tavolo con gli operatori turistici valuteremo congiuntamente i danni gravissimi subiti, modalità e tempi di attuazione delle misure previste dall’Unione europea e dal Governo nazionale e regionale, e le istanze da rappresentare in modo condiviso agli stessi Governi. Ricorrendone i presupposti, valuteremo anche un programma di graduale rientro dall’emergenza”.

Altri tre casi sospetti di coronavirus sono stati registrati due a Catania e uno a Palermo. I tamponi risultati positivi sono stati trasmessi dalla Regione siciliana all’Istituto superiore di sanità per l’eventuale certificazione. I tre nuovi casi si aggiungono ai 7 comunicati dal dipartimento di Protezione civile nazionale. Anche gli ultimi tre siciliani risultati positivi hanno avuto contatti con le zone di contagio in Lombardia e poi sono rientrati nell’Isola. Dei tre nuovi pazienti, solo uno è stato ricoverato a Catania perché presenta sintomi, mentre gli altri due sono in isolamento domiciliare in quanto asintomatici. Il nuovo caso sospetto segnalato dal Policlinico di Palermo riguarda invece una delle persone che sono parte della comitiva di turisti bergamaschi in quarantena nell’hotel Mercure. Dunque, complessivamente sono 10 i casi in Sicilia tra chi ha il virus conclamato e chi rientra tra i sospetti: 3 persone ricoverate (una a Palermo e due a Catania), 4 asintomatici o guariti (2 a Palermo, 1 a Ragusa e 1 a Catania) e tre sospetti in attesa delle controanalisi dell’Istituto superiore di Sanità.

Al Comune di Palermo, appena scosso dall’indagini sul “comitato d’affari” che ha coinvolto palazzo delle Aquile, il professor Vincenzo Di Dio, 50 anni, è Il nuovo assessore comunale all’edilizia privata. Di Dio, docente universitario, è presidente dell’Ordine degli Ingegneri. Il sindaco Leoluca Orlando commenta: “Di Dio è un professionista che condivide visione e impegno per correttezza e trasparenza. La scelta è anche un segnale ai professionisti, a tutti coloro che non vogliono essere colpiti dai comportamenti irregolari di alcuni. Il suo operato aiuterà il lavoro di trasparenza e di valorizzazione delle professionalità. La scelta di un assessore tecnico diventa scelta politica. In questo momento la scelta di un tecnico di quella levatura è una scelta politica. Chi pensa che la politica sia monopolio dei partiti sbaglia. In questo momento la scelta del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri è una profonda scelta politica”.