Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 338)

Alle prossime amministrative che si terranno in Ottobre ad Agrigento, Fratelli d’Italia e Lega sosterranno la candidatura a Sindaco della Presidente del Consiglio comunale, Daniela Catalano.

Ad ufficializzato i vertici locali, il dirigente nazionale del partito di Giorgia Meloni, Calogero Pisano, ed il Commissario straordinario di Agrigento ed europarlamentare leghista, on. Annalisa Tardino.

Dopo ampia riflessione sul progetto comune teso ad individuare una personalità che possa realmente incarnarlo – affermano congiuntamente Calogero Pisano ed Annalisa Tardino – oggi abbiamo il piacere di comunicare alla Città di aver  individuato nella persona dell’attuale presidente del Consiglio Comunale, l’avvocato Daniela Catalano, che ha manifestato la disponibilita’ ad accettare, la candidata ideale da sostenere per la tornata elettorale del prossimo ottobre.

Si tratta di una candidatura di sintesi, fortemente voluta e messa in campo per dare ad Agrigento un’alternativa libera, giovane, coerente, competente e fondata su un progetto serio, finalizzato principalmente allo sviluppo economico e sociale della città.

Come Lega e Fratelli d’Italia chiediamo alle altre forze politiche, ai movimenti, ai cittadini e agli elettori tutti, la fiducia necessaria per poter contribuire alla crescita reale di Agrigento, città lontana dagli standard di qualità che i cittadini meriterebbero e per cui ci sono invero tutte le potenzialità.

Lo facciamo con una proposta nata dall’ascolto delle esigenze del territorio, libera agli schemi della vecchia politica locale, con cui Lega e FdI dimostrano, ancora una volta, di essere due partiti che puntano veramente al cambiamento con coraggio, rifiutando logiche di vecchi sistemi accentratori.

Siamo certi che Daniela, come già dimostrato nella sua eccellente esperienza da Presidente del Consiglio comunale, saprà guidare le nostre squadre di candidati e svolgere le funzioni di Sindaco con rigore, professionalità, impegno e passione, nell’interesse comune di tutti gli agrigentini, nessuno escluso.

Con queste coordinate in mente stiamo elaborando un programma per lo sviluppo del tessuto economico della città, soprattutto in campo turistico e commerciale, sia per risolverne gli annosi problemi, che per proporre nuove idee, basate sulla competenza e sull’ascolto di tutti gli attori coinvolti, istituzionali e non, e sul confronto continuo con i cittadini, beneficiari ultimi e unici della nostra proposta di cambiamento per la città”.

“Il ritardo odierno di 45 minuti nell’inizio del servizio di raccolta dei rifiuti delle utenze commerciali in via Atenea di oggi, è stato causato da un contrattempo tecnico ad uno dei mezzi meccanici che ha reso necessario agli operai, il rientro in cantiere nella zona industriale, la sostituzione del mezzo e il ritorno in via Atenea per iniziare a raccogliere tutto ciò che viene lasciato sui marciapiedi da commercianti, ristoratori ed attività ricettive”.

La precisazione arriva dalle ditte della Rti, Iseda, Sea e Seap dopo le contestazioni ricevute stamattina dopo le segnalazioni per il ritardo nell’avvio del servizio in via Atenea.

“Chiediamo scusa ai cittadini – continua la nota delle imprese – per il disagio causato da un problema tecnico e non di organizzazione del servizio, un servizio che parte comunque alle 9 del mattino per disposizione dell’amministrazione comunale e non per decisione nostra. Per le utenze private invece, il servizio anche stamattina è stato effettuato puntualmente con inizio alle 7 così come da disposizioni del Comune.”

Gioele era in auto con la madre quando Viviana Parisi è uscita dall’autostrada Palermo-Messina per recarsi a Sant’Agata di Militello. E’ quanto si evince dalla visione di un filmato registrato da una telecamera privata nel paese della costiera Tirrenica. Lo conferma il procuratore di Patti, Angelo Cavallo. “Abbiamo acquisito un video a Sant’Agata di Militello – spiega il magistrato – in cui si vedono la mamma e il bambino. E’ un punto importante per il proseguo delle indagini”. Intanto proseguono per il decimo giorno consecutivo le ricerche del piccolo Gioele, 4 anni scomparso con la madre lo scorso 3 agosto, da parte di vigili del fuoco, protezione civile, carabinieri,polizia e finanza nelle campagne di Caronia e Sant’Agata di Militello e oggi in prefettura a Messina ci sarà un vertice di tutte le forze impegnate per decidere le strategie di ricerca nei prossimi giorni.

Si è registrato poco fa un cedimento di calcinacci all’interno della galleria Belvedere, lungo la strada statale 115, all’altezza di Sciacca. La porzione di statale è stata immediatamente, e in via precauzionale, sbarrata al traffico e sono già al lavoro i vigili del fuoco del locale distaccamento ed operai e tecnici dell’Anas. Il traffico sta subendo, al momento, parecchi rallentamenti e viene deviato – secondo quanto rende noto l’Anas – all’interno del centro abitato di Sciacca. Della viabilità, già decisamente caotica, si sta occupando la polizia Stradale del distaccamento di Sciacca. E’ intervenuta, per dare man forte, anche la polizia municipale. La statale 115 “Sud Occidentale Sicula” resta temporaneamente interdetta al traffico ed è in corso un sopralluogo tecnico – rende noto l’Anas – . Verrà riaperta, tanto emerge al momento, quando la galleria verrà messa in sicurezza.

Secondo caso di positività al covid 19 a Porto Empedocle. A comunicarlo è la sindaco Ida Carmina con un messaggio su Facebook. Si tratta di un secondo giovane rientrato da Malta dove aveva trascorso alcuni giorni di vacanza. Il ragazzo sarebbe in buone condizioni ed è in quarantena come gli altri componenti il gruppo rientrato dall’isola del cavalieri. Non è da escludere dunque che si sia creato un focolaio che le autorità sanitarie stanno gestendo secondo le procedure del caso. La sindaco conferma di non essere intenzionata a emettere ordinanze per chiudere le spiagge, invitando tutti a mantenere la massima cautela.

L’autostrada Catania-Siracusa è chiusa al traffico, in direzione Siracusa, a causa di un mezzo pesante ribaltato all’interno della galleria “San Demetrio”. I tempi di riapertura alla circolazione non saranno brevi in quanto il carico del mezzo, che trasportava bevande in bottiglie di vetro, si è in parte riversato sulla sede stradale. Dopo avere svuotato il rimorchio e averlo rimosso, occorrerà pertanto bonificare il tratto dalla presenza di vetro e liquidi. Sul posto è presente il personale di Anas per la gestione della viabilità, che è attualmente deviata allo svincolo di Passo Martino da dove, tramite il tratto terminale della Tangenziale di Catania, ci si immette sulla statale 114 in direzione Siracusa, per poi riprendere l’autostrada allo svincolo di Lentini.

Il lockdown ha causato e, purtroppo, continua a causare numerosi problemi di natura strettamente economica alle attività commerciali che già non vivevano una situazione idilliaca per via della crisi che da oltre un decennio assilla la penisola. Diverse sono state le iniziative messe in atto da parte del Governo e dai vari enti locali, ma si è sentito il bisogno di fare qualcosa di più. In particolare, il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, ha dato disposizione agli uffici comunali competenti di porre in essere i provvedimenti necessari per concedere l’esenzione della Tari, la tassa sui rifiuti, per le attività chiuse dopo il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri a causa della Pandemia Covid 19. “E’ un momento difficile e complicato per le attività commerciali – dice il primo cittadino – proprio per questo motivo abbiamo deciso di esentare della Tari gli esercenti. La speranza è che questo difficile momento possa essere superato in tempi brevi, nel frattempo, la mia amministrazione farà l’impossibile per sostenere gli esercenti, le famiglie perché siamo un grande paese e tutti assieme possiamo farcela”.

“Ecco come si presenta stamattina ai turisti ed ai clienti del Centro Commerciale naturale “Atenea”, il salotto buono della città, il tutto fino alle ore 10,30 momento in cui scriviamo.

Eppure chi è responsabile di questo fallimento, ha ancora da ridire e si ripropone alla città…..

Bisogna subito correre ai ripari, BISOGNA RIPROGRAMMARE TUTTO E FARLO IN FRETTA, la città non può più aspettare, gli addetti ai lavori dai commercianti di abbigliamento ai ristoratori di tutta la città, non ne possono più, sono al collasso.

Lo ripetiamo, iniziamo a pensare in grande, iniziamo col programmare il nostro futuro e non a fare il compitino della inaugurazione di una aiuola o di una buca riparata, continuando a buttare fumo negli occhi”.

Lo dichiara Giuseppe Di Rosa di Manilibere.

Durante la notte appena trascorsa due barchino con quaranta migranti a bordo sono sbarcati autonomamente a Lampedusa.

Individuati i due barchini sono stati soccorsi dalle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. Giunti a terra i migranti sono stati sottoposti alle prime visite mediche per poi essere trasportati nel centro di accoglienza di contrada Imbriacola.

Lo stesso centro. nonostante quasi quotidianamente si svuoti di centinaia di migranti, risulta essere già quasi pieno, oltre la regolare capienza di quella prevista.

 

San Leone come ogni anno off limits a cavallo di Ferragosto. Dal Comune è stata diramata l’ordinanza per disciplinare la viabilità del quartiere balneare di Agrigento. Il provvedimento – che sarà in vigore dalle 9 del 14 agosto e fino alle 6 del 15 agosto – prevede, come avviene ormai dal 2018, innanzitutto il divieto di circolazione nel tratto che va dal viale Dune, altezza stabilimento balneare Pubblica sicurezza fino all’incrocio con via Magellano – intersezione via degli Imperatori. Una chiusura voluta appunto già negli anni passati per limitare, se non eliminare, il fenomeno degli accampamenti realizzati sulla spiaggia. Per far comunque funzionare la viabilità è stato comunque istituito anche il senso unico con direzione di marcia da viale Dune – altezza stabilimento balneare Ps verso via Magellano, per l’uscita dei veicoli dalle traverse che insistono sul viale delle Dune; l’obbligo di svolta a destra per i veicoli provenienti da via Lacco Ameno con direzione di marcia verso via Magellano – Imperatori. Esonerati dal divieto, comunque, rimangono fino alle 16 del giorno 14 agosto, i veicoli degli avventori delle spiagge e degli arenili che insistono nella zona interessata, “fermi restando i divieti disposti in materia di sicurezza urbana per la tutela della pubblica incolumità ed il decoro urbano per l’occorrenza del Ferragosto 2020”, oltre che ovviamente i veicoli delle forze dell’ordine e di soccorso, gli autobus di linea e turistici, i taxi e i mezzi dei residenti.