Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 334)

Ad Agrigento altro caso di “protagonismo civico” a favore della città, soprattutto adesso in occasione delle festività Natalizie. La Sciabica multiservice srl di Giosuè Sciabica, che si occupa di servizi per l’auto, e che opera in via Unità d’Italia, ha meritoriamente posto in essere un’iniziativa a favore del decoro urbano. Infatti, la Sciabica multiservice già dal febbraio scorso ha adottato uno spazio di verde pubblico, un’aiuola, al piazzale Rosselli, dove sostano i pullman di viaggio. L’aiuola, in stato fatiscente e di abbandono, è stata bonificata, abbellita, con una copertura in pietra lavica e strumenti di illuminazione, rendendo la stessa aiuola un ottimo biglietto da visita per i viaggiatori in arrivo nella nostra città, restituendo al territorio urbano uno spazio a verde finora sottratto ai cittadini. Adesso, come testimoniato dalle fotografie, la stessa aiuola è stata arricchita dalla Sciabica multiservice srl, di Giosuè Sciabica, con decorazioni e luci natalizie, creando così nel centro città un’oasi di atmosfera festiva legata alla Natività.

Sabato 29 dicembre 2018 alle ore 21:00 e domenica 30 dicembre 2018 alle ore 18:00 al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento, terzo appuntamento con la rassegna teatrale organizzata dall’Associazione Culturale TeatrAnima di Agrigento, “Mariuccia Linder – Una vita per il teatro il teatro per la vita”, dedicata a Mariuccia Linder, attrice agrigentina prematuramente scomparsa nel maggio del 2011.

In scena “Tango dell’anima”, studio teatrale multidisciplinare (teatro, canto, danza e videoproiezioni)  da Tango dell’anima (Pensieri sparsi) di Daniela Spalanca – Medinova 2017. Con: Salvatore Di Salvo, Claudia Frenda, Consilia Quaranta, Zaira Picone, Giusi Urso.

Adattamento teatrale e video, scene, costumi e regia: Salvatore Di Salvo.

Produzione Associazione Culturale TeatrAnima – TeatrAnimaLab Agrigento.

Posto unico € 10,00

Info e prenotazioni: Teatro delle Posta Vecchia Agrigento: 0922 26737

Associazione Culturale TeatrAnima Agrigento: 3270044269

“Le parole scritte da Daniela Spalanca scorrono lievi, fluide ed intense per creare tante tessere di un puzzle che si armonizza pagina dopo pagina e per regalare al lettore un mosaico di colori, tensioni, emozioni come solo la sua capacità creativa sa fare. I pensieri, le riflessioni tracciano sentieri inesplorati dell’anima e toccano corde sentimentali ad alta tensione al suono ritmico e sensuale del tango”. (lafeltrinelli.it)

Nuova diffida a Girgenti Acque, società che gestisce il servizio idrico integrato. Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Servizi a Rete Carmelo Brunetto rendono noto di avere diffidato la società a intervenire con la massima urgenza per completare diverse opere nel territorio, danneggiate a seguito dei nubifragi dei primi giorni dello scorso novembre. Già con una nota di novembre – evidenziano – l’Amministrazione comunale aveva chiesto l’esecuzione urgente di diversi interventi di ripristino per la piena funzionalità degli impianti in vari punti del territorio; ad oggi, però, moltissimi interventi segnalati (Via Giovanni XXIII, Via Amendola, Via Stazzone, Via Eleonora D’Aragona ecc.), non sono stati eseguiti e/o non sono stati eseguiti a regola d’arte.

L’Amministrazione comunale ha così diffidato l’ente gestore a completare gli interventi con immediatezza, ripristinando lo stato dei luoghi a perfetta regola d’arte e a comunicare entro lunedì 24 dicembre l’inizio dei lavori. In difetto, – è stato specificato nella diffida – il Comune di Sciacca si vedrà costretto a intervenire in sostituzione addebitando tutte le spese al gestore del servizio idrico integrato.   

Nella tarda mattinata di oggi, intanto, alla presenza dell’assessore Carmelo Brunetto, è iniziato un intervento di video ispezione nel collettore fognario di Via Allende per verificarne la piena funzionalità anche il relazione a quanto accade a valle, nella sottostante via Lido, dove quando piove con intensità si riversa una grande quantità di fango.

Fine settimana denso di iniziative inserite nel programma di Sciacca Natale Insieme 2018, tra momenti di intrattenimento e animazione nel centro storico e in altri luoghi della città.

Proseguono anche i momenti culturali.  Nella giornata di domani, sabato 22 dicembre 2018, alle ore 18,30, nell’ex convento San Francesco, è prevista la presentazione del primo libro del giornalista Lorenzo Tondo, saccense, corrispondente di prestigiose testate come il Guardian (in passato ha collaborato con The New York Times e Time). Il libro, Il generale, edito da La nave di Teseo, parla di traffici di esseri umani e di una storia incredibile e vera.

Alla presentazione dell’opera prima di Lorenzo Tondo interverranno il sindaco Francesca Valenti e il vicesindaco e assessore alla Cultura Gisella Mondino. Discuteranno con l’autore il giornalista Massimo D’Antoni, l’avvocato Michele Calantropo, il magistrato Salvatore Vella. Modererà il dibattito la professoressa Sandra Tornetta. Durante la presentazione, sono previsti degli intermezzi musicali con il gruppo formato da Giuseppe Cusumano (violino), Francesco Fauci (chitarra), Filippo Catanzaro (voce). 

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Sciacca, ha il sostegno di aziende private.  

Grande festa, ieri pomeriggio, al vecchio Centro Commerciale di Villaseta, per l’ultimo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa “C’è il Natale a Villaseta”. Per quasi un mese, la nostra associazione ha vissuto al fianco dei residenti, animando, con una serie di manifestazioni, la vita del quartiere.

Attorno all’albero di Natale, allestito ed addobbato al centro della piazzetta, si sono esibiti artisti e gruppi folk agrigentini, dando vita a diversi canti natalizi tradizionali e tipiche novene del nostro territorio. Tra gli altri, si sono esibiti il gruppo de “I Tammurinara di Girgenti”, di Biagio Licata, il Gruppo folk “I Fiori del mandorlo” di Tiziana Barone e Filippo Mandracchia. Presenti anche reparti della Polizia di Stato, in aderenza alla filosofia della polizia di “prossimità” che ispira, ormai da qualche tempo, l’azione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ma anche Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, l’Unità Mobile dell’Asp di Agrigento “Educazione alla Salute” e dell’Associazione di Protezione Civile di Agrigento, con in testa il presidente Sandro Bennici, ma anche associazioni di categoria, come la Federconsumatori e Confartigianato.

Hanno voluto presenziare personalmente alla festa di ieri, ancora una volta, il Sindaco Lillo Firetto, accompagnato da alcuni assessori della sua Giunta ed il Questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, come già avvenuto lo scorso martedì 11 dicembre, in occasione di una analoga iniziativa che ha visto il coinvolgimento delle scuole del quartiere. Una presenza, quella di sindaco e questore, che va al di là dell’aspetto simbolico di rappresentanti delle Istituzioni, ma che ha voluto invece essere una dimostrazione di grande e forte sensibilità umana. Per l’occasione il Questore, accompagnato dall’Ispettrice Maria Volpe, da sempre sensibile alle problematiche legate alla solidarietà umana, ha voluto donare, a nome della Questura, un bonifico per gli scopi dell’Associazione Volontari di Strada.

Quest’anno – ha sottolineato il Questore – con i Funzionari e i Dirigenti della Questura e dei Commissariati P.S., anziché procedere al tradizionale scambio di doni, abbiamo deciso di compiere un gesto di solidarietà e vicinanza a coloro che, in questi giorni di festa, soffrono miseria e solitudine, devolvendo la somma ai “volontari di strada”.

Da parte sua il sindaco Firetto, nel suo intervento, ha voluto sottolineare il ruolo che l’Associazione “Volontari di Strada” riveste ad Agrigento ed esprimere anche “apprezzamento per le iniziative e le manifestazioni organizzate a Villaseta”.

“Ringraziamo di vero cuore il Questore e tutto il personale della Questura non solo per avere aderito alle nostre manifestazioni, ma anche per avere dato un contributo economico alla nostra Associazione – ha sottolineato la presidente dei Volontari di Strada, Anna Marino -. Mi ritengo particolarmente soddisfatta del successo della nostra iniziativa. Ho subito accettato con entusiasmo la proposta che il consigliere comunale Marco Vullo, amico da sempre della nostra associazione e residente nel quartiere per dare un segnale su Villaseta, per accendere i riflettori sul quartiere, dimenticato dalle Istituzioni. Non immaginavo di trovare altrettanto entusiasmo tra la gente, tra i residenti che ci hanno accompagnato passo dopo passo nella realizzazione degli eventi, a cominciare dai lavori di pulizia e sistemazione di vie e zone del centro storico di Villaseta. Lavori, quali potatura di alberi, pulizia dei marciapiede, rimozione di rifiuti, che hanno ridato decoro al quartiere. Un quartiere che tutti noi abbiamo riscoperto dalle grandi risorse umane. Quello che abbiamo compiuto deve essere rappresentare non un traguardo, ma un punto di partenza”.

E’ seguito il tradizionale scambio di auguri e distribuzione di regali ai bambini.

Il Tribunale di Agrigento, in aggravamento della misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto, ha disposto il trasferimento in carcere per un giovane di Palma di Montechiaro, Rosario Gueli, 18 anni.

Il ragazzo ha più volte violato le prescrizioni impostegli dalla precedente misura cautelare. A Gueli era stato applicato il braccialetto elettronico perchè accusato di aver effettuato, in concorso, un furto in una gioielleria di via Roma, nel paesino agrigentino.

Successo per la Lectio MagistralisIl ponte: una metafore dell’unione fra luoghi, genti e cultura” tenuta presso la sede del Consorzio Universitario UNICURS di Agrigento da parte del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi eCampus, prof. ing. Enzo Siviero.

Una visita ricca di appuntamenti quello che ha visto il Magnifico Rettore incontrare le massime istituzioni agrigentine per parlare, in particolar modo, di infrastrutture e sviluppo territoriale. L’ing. Siviero ha dapprima incontrato il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Agrigento, ing. Alberto Avenia, con il quale ha visitato uno dei luoghi simbolo della rigenerazione urbana della provincia di Agrigento: la FARM di Favara.

Successivamente il prof. Siviero, accompagnato dai responsabili del Consorzio UNICURS di Agrigento, Joseph Zambito e Alessandro Cibella, ha incontrato il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, l’arch. Alfonso Cimino con il quale vi è stato un proficuo dibattito sul tema del Ponte Morandi di Agrigento, soprattutto dopo l’eco mediatico suscitato dai fatti tristemente accaduti a Genova.

“Il ponte Morandi di Agrigento – afferma il prof. Siviero – è un ponte che io non ho mai amato ma che oggi merita un’attenzione particolare. L’occasione storica che ha la città è quella di valorizzare questo ponte al di là della giusta sicurezza che richiede”

Il prof. Siviero, noto esperto nazionale di ponti ed ingegneria, ha auspicato una “nuova” fruizione della struttura che collega Agrigento con Porto Empedocle, ipotizzando una valorizzazione anche attraverso mirati interventi atti ad attutire l’impatto visivo del lungo “serpentone” attraverso una possibile fruizione pedonale o ciclabile con un allargamento longitudinale del viadotto.

Ipotesi che è stata altresì fatta presente al Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che ha ricevuto presso il Palazzo di città il Magnifico Rettore.

Nel pomeriggio l’atteso incontro con gli studenti e gli operatori della formazione dell’ente agrigentino che ha voluto intrattenere i presenti in un momento conviviale per augurare liete festività natalizie.

Apprezzata la Lectio Magistralis del prof. Siviero che ha spiegato nella sua relazione l’importanza fondamentale del viadotto agrigentino e dei possibili risvolti per un futuro infrastrutturale della città dei Templi.

Il Panathlon Club di Agrigento organizza il Memorial “Pippo Micciché”  di pallacanestro, al quale parteciperanno quattro società sportive con atleti appartenenti alla categoria Under 13. La manifestazione nasce per onorare la memoria di uno dei soci fondatori del Panathlon Club di Agrigento, scomparso lo scorso anno, per ricordarlo come figura di riferimento del mondo sportivo agrigentino e di quello cestistico in particolare.

La manifestazione ha lo scopo di promuovere e incentivare i valori del fair-play e del rispetto nello sport giovanile e della pallacanestro in particolare, secondo quelli che sono i principi ispiratori del Panathlon International.

Il Memorial avrà cadenza annuale.

In questa edizione le Società partecipanti sono:

  • ASD Real Basket Agrigento;
  • ASD Studentesca Licata;
  • ASD Athletic Sport Canicattì;
  • ASD Pallacanestro Marsala.

 

La formula di svolgimento prevede, in un’unica giornata, due incontri di semifinale nella mattinata e nel pomeriggio le due finali: 3° e 4° posto e 1° e 2° posto.

 

L’appuntamento è fissato per venerdì 28 dicembre alle ore 9,00 presso il Palasport “Pippo Nicosia” di Agrigento, gentilmente concesso dalla Società Real Basket di Agrigento.

 

Nel pomeriggio, subito dopo la prima finale, sarà consegnata al Presidente della Real Basket Agrigento, la Targa Etica del Panathlon International contenente la “Carta dei diritti del ragazzo nello sport” e la “Carta dei doveri dei genitori nello sport”, che viene assegnata alle società più meritevoli, per la successiva affissione esterna. La targa diventa, così, uno strumento di diffusione dei principi del Panathlon International e di promozione dei suoi valori etici, un invito perché giovani atleti ed i loro genitori si conformino ai puri principi dello sport, che nato come divertimento e gioco, tale deve restare anche nell’odierno variegato orizzonte professionistico.

In merito all’importante titolo di città conferito dal Presidente della Repubblica al Comune di Comitini, interviene la consigliera del movimento Area Rinnovamento, Teresa Delisi.

“La consapevolezza di essere città, afferma Teresa Delisi, è un punto di partenza per dare a questo territorio un ruolo di centralità sia sotto l’aspetto turistico culturale che sotto l’aspetto imprenditoriale ed architettonico.
È una notizia che ci rende particolarmente orgogliosi, che premia lo spirito di comunità che ha sempre contraddistinto i cittadini di Comitini  e che ci spinge a fare sempre meglio per il bene della collettività. Essere città , vuol dire essere al servizio del territorio che sta intorno, contribuendo in tal modo ad alimentare i sentimenti di fiducia di chi ha l’onore e l’onere di amministrare la cosa pubblica e degli stessi cittadini verso le istituzioni democratiche. 
Il decreto che riconosce a Comitini il titolo di città , conclude Delisi, mi induce a pensare a tutti i nostri concittadini che vivono fuori per ragioni di lavoro o di studio. A loro desidero riservare un pensiero particolare e affettuoso, per gli sforzi che fanno e per l’amore che portano per la nostra città e per la Sicilia. Se oggi Comitini è una città che suscita interesse e taglia traguardi importanti lo si deve anche a loro.”

La presentazione del libro è attesa sabato pomeriggio alle 16.30 al Baglio Santa Croce B&B di Porto Empedocle

C’è grande attesa per il debutto di Simona Burgio, la giovane ragazza empedoclina autrice del libro “Insomnia di esse”. Edito da Antipodes sarà presentato sabato pomeriggio presso il Baglio Santa Croce B&B di Porto Empedocle, in collaborazione con la libreria “Il mercante di libri” di via Atenea di Agrigento, gestita da Alessandro Accurso Tagano. A moderare l’incontro Raimonda Ilenia Riolo.

“Insomnia di esse”  è un libro scritto durante la notte. Non una, ma ben 2000 passate in bianco, dove si racconta di incontri, di famiglia, di conoscenti e sconosciuti. Come sfondo la Sicilia dell’infanzia e la Roma dove Simona abita il suo presente. Dal 2013 all’anno zero i suoi personaggi sembrano vivere in uno spazio temporale infinito e attaccato al ricordo presente. Ogni sequenza, nei racconti dell’autrice, conduce il lettore a riconoscersi e a individuare nei segni e segnali dell’esperienza soggettiva pezzetti di esistenza propria, già condivisa, ripetibile e a tratti somigliante. Di scuro sullo sfondo c’è solo la notte, quella insonne di Esse, che con la scrittura restituisce la luce abbagliante e incoraggiante della vita.