Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 328)

Il Consiglio comunale di Siculiana, con il voto unanime dei gruppi consiliari, ha approvato la proposta presentata dall’assessore al Turismo Enzo Zambito, autorizzando la celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili al di fuori del Palazzo comunale, all’interno di location che si dovranno caratterizzare per il pregio storico-culturale e per la bellezza del contesto ove ricadono. Lo stesso assessore Zambito commenta: “ll comune di Siculiana è una location ideale per il wedding tourism, che tradotto è il turismo matrimoniale, e la proposta approvata dal Consiglio comunale è finalizzata a rafforzare il binomio “Siculiana-Sposi” che da anni caratterizza in positivo il nostro Comune. Il nostro territorio è apprezzato per la bellezza del centro storico, per l’incantevole patrimonio naturalistico e per le strutture ricettive di pregio quali, castelli, ville, casali storici, senza tralasciare le strutture ricadenti in contesti quali il centro storico e la frazione balneare di Siculiana Marina”. Ed il sindaco Leonardo Lauricella aggiunge: “E’ un’iniziativa importante sulla quale abbiamo deciso di puntare per dare un riscontro alle numerose richieste che ci sono arrivate da coppie, non solo locali, che chiedono di poter pronunciare il fatidico sì all’interno di una location speciale, senza tralasciare le nuove interessanti opportunità di reddito di cui potranno beneficiare i proprietari e titolari di attività ricettive”.

 

L’amministrazione comunale informa che venerdì 2 novembre, la biblioteca comunale “Franco La Rocca” e l’archivio storico comunale resteranno chiusi. L’interruzione dei servizi si rende necessaria per effettuare la disinfestazione dei locali siti in piazza Aldo Moro così come concordato con la ditta che eseguirà dette operazioni. La normali attività riprenderanno lunedì 5 novembre.

 

Lunedì scorso a Palma di Montechiaro si è tenuto un convegno di grande interesse culturale sul ritrovamento del relitto dell’Almerian, piroscafo a vapore inglese del 1897, avvenuto nel 1918 durante la prima guerra mondiale nelle acque antistanti Punta Bianca ad opera di un sommergibile tedesco.

Di notevole spessore gli interventi degli illustri relatori.

Nel leggere l’invito, però, colpisce subito, l’irritualità dell’ordine degli interventi in merito ai saluti; infatti, dopo quello del sindaco, risulta in modo assai inusuale il saluto del Direttore del Parco Archeologico Giuseppe Parello al posto della dottoressa Gabriella Costantino, Soprintendente, a cui si attesta indiscutibilmente la tutela e la valorizzazione del territorio. Sono seguiti altri saluti di rito per la giusta conclusione dell’assessore regionale ai Beni Culturali.

L’organizzatore del convegno, l’architetto Pietro Fiaccabrino dell’Archeoclub di Palma di Montechiaro, di fatto ha promosso un evento culturale sconoscendo nello stesso tempo le competenze (e dunque in conflitto al ruolo che ricopre), oppure ci si ritrova dinnanzi ad una pericolosa realtà: “la cultura dell’anticultura”, volendo parafrasare “la mafia dell’antimafia”; infatti, se da una parte si promuove un evento culturale, dall’altra si pone in secondo piano il ruolo istituzionale nel territorio che si attesta alla Soprintendenza, invertendo l’ordine e dando precedenza al Parco Archeologico della Valle dei Templi. Sarà, forse, la forza del potere economico (autonomia finanziaria) dispensatore e distributore di fondi, a volte anche discutibili come è accaduto nel corso dalla ultima edizione del Mandorlo in Fiore quando i soldi relativi alla comunicazione sono andati a binario unico verso un solo destinatario?

Non si vedono, infatti, motivi di connessione di competenze tra il Parco e un bene storico quale è il relitto del piroscafo affondato nel tratto di mare di fronte a Punta Bianca.

L’unica speranza è che l’architetto Fiaccabrino abbia avuto una svista macroscopica.  L’avere anteposto alla cultura (quella vera) il forte potere economico (quello del Parco) annullerebbe, di fatto, la competenza scientifica, che nel caso specifico, spetta alla Soprintendenza di Agrigento e non certamente al Parco Archeologico.

L’errore dell’arch. Fiaccabrino è stato talmente evidente che non è passato inosservato.

Non è sfuggito nemmeno a noi e siamo convinti che in effetti ci si trova dinnanzi ad una svista madornale.

La Protezione civile regionale ha diramato un avviso di allerta meteo arancione per le prossime ore, fino alle 24 di domani, giovedì 1 novembre per le condizioni meteo avverse..Si prevedono precipitazioni sparse a carattere temporalesco,accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento fino a burrasca forte dai quadranti meridionali e mareggiate lungo le coste esposte.

L’allerta riguarda il rischio meteo-idrogeologico e idraulico. Il Sindaco Firetto ha firmato la relativa ordinanza che prevede, tra l’altro, l’interdizione delle aree pubbliche potenzialmente a rischio quali giardini pubblici, impianti sportivi all’aperto, aree giochi esterne, cimiteri e sottopassi. L’interdizione e l’uso temporaneo dei locali interrati, seminterrati e basi e la sospensione di tutte le manifestazioni all’aperto nonchè delle attività commerciali su strada e aree pubbliche anche se precedentemente programmate.

 

 

 

L’amministrazione comunale rende noto che giovedì 8 novembre alle ore 16.30, presso la biblioteca comunale “Franco La Rocca”, sarà discusso il libro di Alessandro Baricco “The game”. Pubblicato da Einaudi, l’ultimo saggio dello scrittore torinese mette a fuoco i profondi cambiamenti impressi dall’era digitale in corso; il titolo del libro, in inglese, significa “il gioco” ma è solo un termine riassuntivo e che niente ha da spartire con la principale attività dei bambini. Il saggio, infatti, tratta tutto quello che accade nell’era della rivoluzione informatica. La moltiplicazione dei canali di accesso alle notizie, il cambio profondo della metodologia della comunicazione, gli imput che premono da tutte le parti e che hanno portato a cambiamenti economici, sociali e politici mai sperimentati in precedenza, hanno trasformato la vita e la forma mentis e questi mutamenti ribadiscono un concetto: nessuna pietra potrà resistere contro l’ondata del digitale.

 

 

In occasione della commemorazione dei defunti del 2 novembre, l’Amministrazione Comunale di Aragona organizza una serie di celebrazioni con il seguente programma:

alle 9:30 è prevista la deposizione dei fiori presso “Largo Caduti Nassiriya”

alle 10 la cerimonia della deposizione dei fiori davanti al monumento del “Milite Ignoto”, in piazza Umberto I

Alle 10:30 in via Roma, accanto il municipio, sarà reso omaggio ai minatori morti durante i lavori nelle miniere con la deposizioni dei fiori al monumento dei “Caduti in miniera”

Alle 10:50 al cimitero comunale è prevista la deposizione dei fiori alla tomba del sig. Carmelo Buscemi, ultimo aragonese morto in miniera

Alle 11 vi sarà la celebrazione della Santa Messa presso la cappella del cimitero comunale

Saranno presenti il sindaco Giuseppe Pendolino, gli assessori della giunta comunale, il presidente del Consiglio comunale, Gioacchino Volpe, i consiglieri comunali, i cittadini e le autorità civili, militari e religiose che sono state invitate a partecipare.

 

 

Agrigento, 31 ottobre 2018 – Confcommercio Agrigento e UniCredit, rappresentanti dal presidente Franceco Picarella (presidente Confcommercio) e Roberto Cassata (Responsabile relazioni con il territorio di Unicredit) hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per avviare un programma di sostegno a microimprese attraverso lo strumento del Microcredito.

Il Microcredito è rivolto alle piccole imprese che sono spesso escluse dall’accesso ai prodotti e servizi bancari tradizionali, imprese per lo più composte da giovani che incontrano difficoltà ad avere finanziate le proprie idee imprenditoriali. Con questo nuovo strumento sarà più agevole l’accesso al credito.

Confcommercio Agrigento, selezionata da UniCredit come partner del programma di Microcredito, valuterà le caratteristiche del progetto e la sua sostenibilità economico/finanziaria e, in caso di valutazione positiva, predisporrà una relazione propedeutica all’apertura della pratica con la Banca. L’accordo di collaborazione assegna a Confcommercio Agrigento anche l’esecuzione di alcuni servizi ausiliari, quali il supporto alla definizione della strategia di sviluppo del progetto e l’individuazione e diagnosi di eventuali criticità del progetto finanziato.

UniCredit ha lanciato un nuovo programma, Social Impact Banking, che ha l’obiettivo di promuovere attività con un “impatto sociale positivo”. Il programma prevede, tra l’altro, la concessione di prestiti sino ad un massimo di 25.000€, garantiti dal Fondo di Garanzia per le PMI e/o dal Fondo Europeo degli Investimenti, finalizzati all’acquisto di beni e servizi, al pagamento di retribuzioni ai dipendenti, al sostegno dei costi per corsi di formazione.


 

 

 

L’amministrazione comunale informa che nell’interesse della comunità e del territorio e recependo il desiderio di diversi operatori del settore artigianale, commerciale e turistico, intende procedere mediante specifico avviso di manifestazione di interesse, alla concessione a favore di terzi di aree per l’organizzazione e la realizzazione di mercatini natalizi caratteristici, ricercando i soggetti che abbiano esperienze in proposito o che diano garanzie di serietà e qualità.
L’iniziativa mira anche a promuovere l’immagine del Comune di Agrigento, con ricadute sull’economia locale, contribuendo a mantenere le tradizioni natalizie ed un clima di serenità tra cittadini e riveste un particolare interesse civico poiché stimola l’attrattività commerciale e turistica del centro cittadino, arricchendo le programmazioni di manifestazioni previste per il periodo natalizio.
L’avviso pubblico per la realizzazione di tale iniziativa è pubblicato sulla home page del sito istituzionale del Comune – al link bandi -, oltre all’albo pretorio on line.