Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 315)

Non c’è proprio pace per la statua del Cristo dell’artista favarese Giuseppe Alba. Dopo esser stata presa di mira fin dal momento della sua istallazione in via Saragat lo scorso 17 febbraio, vandalizzata e sfregiata negli ultimi giorni, adesso qualcuno ha pensato bene di distruggerla completamente.

 E’ avvenuto nella notte a Favara. I carabinieri della Tenenza di Favara hanno già acquisito i filmati delle telecamere di video-sorveglianza che avrebbero ripreso l’autore del gesto sacrilego. 

“Ancora una volta FAVARA viene OFFESA con disprezzo da taluni che, oltre a squalificare se stessi, commenta la Sindaca Anna Alba, offendono i sentimenti di una comunità intera”

 

Nel 2005 il Consiglio comunale ha redatto apposito Regolamento per il Commercio su aree pubbliche che ha un corredo di allegati con le postazioni previste per il commercio in tutta la città.

Gli allegati non sono mai stati modificati, almeno non ce ne è evidenza.

L’amministrazione ha deciso che l’area di piazzale Caratozzolo non deve ospitare il cibo da strada ma, a quanto pare, dovrà diventare un parcheggio, lasciando libero il fronte mare.

Così anche oggi sono stati fermati e sequestrati dei mezzi per lo street food dalla polizia municipale.

Regolamento comunale contro sindaco. Come per la attribuzione della cittadinanza onoraria, c’é un regolamento sconosciuto all’ amministrazione.

Agitazione in aula dove abbiamo chiesto, praticamente tutte le forze politiche tranne Forza Italia, di trattare un atto di indirizzo composto per l’occasione.

Rigidità della Presidenza sul tema per cui all’inizio la trattazione doveva essere fatta in base all’ art 31 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale e rinviata, dalla conferenza dei capigruppo all’ arrivo di notizie dalla riunione in prefettura.

Arrivate le notizie con l’assessore Muglia di un accordo per tenere lo spazio occupato fino a quando ci saranno anche le giostre.

L’accordo deve essere però accettato dal sindaco e si guarderanno i documenti comunali perché l’assessore competente, sempre Muglia, ammette di non conoscere il regolamento.

E così aspettiamo l’opinione del sindaco. Non il regolamento ma la sua opinione.

Ricordiamo che in Consiglio seggono diversi consiglieri comunali filogovernativi che possono presentare modifiche al regolamento inserendo indicazioni di decoro secondo i gusti di questa amministrazione.

Quantomeno in questo caso si rispetterebbe un regolamento vigente.

Ancora una volta scontiamo la mancanza di regole ad Agrigento che permettono continue eccezioni.

Questa amministrazione deve andare via perché non studia e non si confronta con i cittadini, ciò che propone sembra per pochi ma non per tutti.

La mozione di sfiducia ha in questo momento una terza firma, quella di Gerlando Gibilaro oltre alla mia e a quella di Salvatore Borsellino.

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sul caso della nave “Mare Jonio”, della Ong Mediterranea ferma da stamane davanti al porto di Lampedusa con 49 migranti salvati ieri in acque libiche e di cui è stato vietato l’attracco.

 L’ufficio diretto dal procuratore Luigi Patronaggio e dal suo vice Salvatore Vella, dopo circa dodici ore di contatti con la Capitaneria di porto e la Guardia di finanza che stamane è salita a bordo, ha deciso di aprire un fascicolo di inchiesta, in questo momento a carico di ignoti, con l’ipotesi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Intanto, la Mare Jonio sta entrando nel porto di Lampedusa scortata da motovedette della Gdf; tra poco i 48 migranti verranno fatti sbarcare. Il molo commerciale di Lampedusa è presidiato da Polizia, carabinieri e Guardia costiera che impediscono l’accesso a tutti.

 

I consiglieri comunali di Forza Italia a Porto Empedocle, Giancarlo Taormina e Domenico Palumbo Piccionello, hanno depositato nell’ufficio Presidenza del Consiglio comunale una proposta di mozione di sfiducia alla sindaca, Ida Carmina.
Nel testo, i consiglieri Taormina e Palumbo Piccionello affermano che “l’operato della sindaca Ida Carmina, in questi oltre due anni di amministrazione, si è caratterizzato per gravi inadempienze ai più elementari dettami di correttezza e buona gestione politico-amministrativa, oltre che per gravi inottemperanze programmatiche tra igiene pubblica, degrado strade, turismo, il porto, la crocieristica, i traghetti, il Prg, fondi europei, Enel, area Moncada, rigassificatore e cementerie”.

Finalmente la nuova rete idrica per Agrigento. Pronte a partire le procedure di gara. Oggi l’ok della Regione. Oltre vent’anni di attese, più di 12 anni di promesse e 9 anni dal finanziamento regionale. Nel pomeriggio di oggi il sindaco Lillo Firetto ha partecipato ad una riunione presso l’Assessorato regionaledell’energia e dei servizi di pubblica utilità, nella sede del Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti, per discutere  del finanziamento del progetto di ristrutturazione e automazione della rete idrica di Agrigento. Nel corso della riunione è stata accolta la proposta del Comune di Agrigento originaria, ossia quella di superare la situazione di stallo dettata dalle attuali vicende giudiziarie che hanno riguardato il gestore e le conseguenti necessità organizzative dell’ATI. In sostanza sarà possibile avviare intanto un primo significativo stralcio del progetto con l’immediato finanziamento a valere sulle somme del Patto per la Sicilia. Questa quota, che è pari a 25 milioni di euro, permetterà di avviare le procedure di gara per la realizzazione della nuova rete idrica con priorità alle zone maggiormente interessate da perdite idriche. “Il Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti adesso può comunicare all’Ati il finanziamento – chiarisce il sindaco Firetto –  e chiedere di procedere alla rimodulazione del progetto iniziale e di avviare le procedure di gara. Una conquista per gli agrigentini, che hanno assistito a decenni di promesse mai mantenute accollandosi con pazienza illimitata i disagi nell’erogazione e l’onere di costi di una rete vetusta e colabrodo”. 

L’amministrazione comunale informa che a seguito di bollettino meteo da parte del Dipartimento regionale della protezione civile regionale è stata diramata un allerta meteo classifica con codice “giallo”, per le prossime ore e comunque fino alla mezzanotte del 20 marzo. Il bollettino, per il nostro territorio, evidenzia un rischio idrogeologico e idraulico per rovesci e temporali. L’ufficio comunale di protezione civile invita i cittadini alla prudenza e monitora le zone più sensibili.

La Giunta regionale ha ratificato le nomine e sono ufficiali gli incarichi dei manager di Ospedali e Aziende sanitarie in Sicilia. A capo dell’Ospedale Cannizzaro di Catania vi è Salvatore Giuffrida, al Garibaldi di Catania Fabrizio De Nicola, al Civico di Palermo Roberto Colletti, e Walter Messina all’Azienda Ospedale Riuniti Villa Sofia-Cervello, a Palermo. A Messina, all’ ospedale Papardo nominato Mario Paino, e Vincenzo Barone all’Irccs Bonino Pulejo. Per quanto riguarda invece la direzione delle Aziende sanitarie provinciali, a Trapani è direttore Fabio Damiani, a Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, a Palermo Daniela Faraoni, a Messina Paolo La Paglia, ad Enna Francesco Iudica, a Catania Maurizio Letterio, a Caltanissetta Alessandro Caltagirone, ad Agrigento Giorgio Santonocito, e Angelo Aliquò a Ragusa. Adesso si procederà alle nomine dei dirigenti dei Policlinici, ed alle cariche del direttore sanitario e del direttore amministrativo che affiancano il manager o direttore generale.

Domani, mercoledì 20 marzo 2019, a partire dalle ore 9.30, l’Università degli Studi di Palermo propone una giornata di orientamento per tutti gli studenti degli istituti superiori, presentando i corsi di laurea e l’offerta formativa per l’anno accademico 2019/2020.

 Il Welcome Day, prevede due turni di orientamento: alle ore 9.30 e alle ore 10.30, dove, consulenti universitari, docenti e tutor, si alterneranno per offrire agli studenti che intendono seguire i corsi di laurea UNIPA, tutte le informazioni utili per intraprendere un percorso universitario e conoscere in modo approfondito ogni corso di laurea proposto.

 Per la giornata di accoglienza, è previsto un massiccio afflusso di ragazzi provenienti dall’intera provincia di Agrigento, interessati ai corsi che l’Università di Palermo terrà presso il Consorzio Empedocle di Agrigento.

 

Domani, mercoledì 20 marzo 2019, la Scuola di Studi Superiori Agorà Mundi, che ha in itinere un corso di laurea in Mediazione Linguistica presso Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento, terrà una giornata aperta per gli studenti uscenti dalle scuole secondarie di secondo grado.

L’aula Magna del Consorzio Empedocle, sarà sede di orientamento universitario per offrire a chiunque voglia partecipare, la possibilità di incontrare Il Direttore della Scuola Agorà Mundi

 prof. Marcello Saija, docenti e tutor, per ricevere tutte le informazioni riguardanti il corso di laurea in argomento a partire dalle ore 10.00, con un secondo turno alle ore 11.00 ed un terzo alle ore 12.00.

La giornata è dedicata a tutti gli studenti e a chiunque voglia prenderne parte