Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 288)

A Favara all’interno dello spazio Conad in via dello Sport apre Gusto e Tradizioni, un nuovo modo di concepire la gastronomia seguendo i canoni della buona cucina.

Il progetto vede a capo della nuova gestione un esperto chef di Milena molto conosciuto nel panorama siciliano che è Stefano Vitello.

Lo spazio gastronomico sarà riservato a una clientela variegata e l’offerta spazierà dagli antipasti, ai primi piatti, ai secondi a base di pesce e carne, contorni e panini di varie tipologie.

Sarà aperto a pranzo e la sera fino alle 20.00, ha una sala con 60 posti a sedere e i prodotti e gli alimenti sono selezionati accuratamente.

Gusto e Tradizioni invita tutti a partecipare dalle ore 10.00 in poi per l’apertura.

Abbandona i propri rifiuti in  via Giolitti, a Porto Empedocle e poi appicca il fuoco al cumulo di spazzatura presente.

Un vero e proprio “piromane” in azione quello “beccato” dai militari dell’Arma dei Carabinieri che alla vista dell’anziano uomo non hanno potuto fare altro che bloccarlo e sanzionarlo di una multa da 600 euro. L’incendio è stato fortunatamente spento in tempo in un’area divenuta una discarica.

Le cooperative che forniscono servizi di assistenza, come quelli relativi alla comunicazione e alla autonomia nelle scuole a bimbi in difficoltà, non vengono pagate: le ultime fatture onorate sono quelle del Novembre 2018. 

I Consiglieri comunali Carlisi, Vaccarello, Vullo, Picone, Monella, Palermo, Gibilaro e Spataro hanno depositato un atto di indirizzo per l’amministrazione attiva affinché realizzi un atto d’amore rispetto ai cittadini meno fortunati.

 

Vista la mancanza di liquidità, i Consiglieri propongono alla Giunta di chiedere all’ ufficio finanziario di sospendere il pagamento delle indennità politiche per onorare le fatture delle cooperative che lavorano nell’assistenza dei cittadini.

Dal 27 aprile all’8 dicembre i treni storici percorreranno ancora le strade ferrate della Sicilia attraversando con i loro tempi lenti l’Isola in lungo ed in largo per condurre i turisti a conoscere territori, borghi, castelli, luoghi dell’arte e dell’archeologia, parchi e riserve naturali in un ricco programma di itinerari. L’iniziativa, che lo scorso ha registrato oltre 10 mila presenze, è “I treni storici del gusto 2019”, un progetto della Regione Siciliana in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato e la partnership di Slow Food Sicilia. Seguiamo il trailer, che comprende anche Agrigento e dintorni…

Incidente stradale al mattino di oggi lungo la strada statale 115, in territorio di Sciacca, in contrada Scunchipani. Per cause in corso di accertamento da parte dei poliziotti del Commissariato di Sciacca, si sono scontrati frontalmente un furgone della Tim, un Volkswagen Caddy, e una Toyota Yaris. Una donna, seduta sul posto passeggero dell’automobile, è morta. Si tratta di Tanina Rizzo, 68 anni, di Campobello di Mazara. Feriti sono il marito della vittima e l’operaio alla guida del furgone

 

A Palma di Montechiaro i poliziotti del locale Commissariato hanno arrestato Giovanni Lauricella, 41 anni, sorpreso, nel corso di una perquisizione domiciliare, nella disponibilità di una mini serra adibita a coltivazione di marijuana. Sono state sequestrate 10 piante, da un metro e mezzo ciascuna, 2 bilancini e 11 grammi di stupefacente. L’indagato risponderà all’autorità giudiziaria di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti a fine di spaccio.

La sostituto procuratore di Agrigento, Chiara Bisso, ha chiesto al Tribunale il rinvio a giudizio di Calogero Muratore, 59 anni, di Canicattì, legale rappresentante della società Dolciaria srl e gestore del supermercato Eurospin a Canicattì. Alcuni dipendenti dell’imputato sarebbero stati costretti, sotto minaccia del licenziamento, a restituirgli in contanti parte dello stipendio e del trattamento di fine rapporto, a prolungare l’orario di lavoro giornaliero, a rinunciare al giorno di riposo settimanale, ferie, 13esima e 14esima. Muratore è stato denunciato da un dipendente, che si è costituito parte civile. Altri colleghi, ascoltati come “persone informate sui fatti”, hanno confermato le accuse e hanno consegnato alla Procura anche delle registrazioni di conversazioni, telefoniche o ambientali, a testimonianza.

 

La Commissione regionale antimafia, presieduta da Claudio Fava, prosegue le audizioni nell’ambito dell’istruttoria intrapresa nel merito del gestione del servizio idrico e fognario nell’Agrigentino da parte della società Girgenti Acque. E’ stato ascoltato l’ex direttore dell’Ato idrico, l’ingegnere Bernardo Barone, che, tra l’altro, ha affermato: “Abbiamo svolto, come Ambito ottimale, tutte le attività richieste in termini di verifica del lavoro realizzato dal gestore. Sulla qualità dei reflui dei depuratori l’Ato non aveva né competenze nè risorse umane da destinare a questo scopo. Tuttavia gli uffici si sono attivati con sanzioni salatissime ogni volta che organi come Arpa e Asp o le stesse Forze dell’ordine hanno agito contro il gestore”.

 

La fortuna ha baciato un giocatore del 10eLotto ad Agrigento, a Fontanelle, nella ricevitoria “5 Stelle”, che ha vinto 100mila euro da riscuotere direttamente in banca. Dopo l’estrazione dei numeri, il fortunato ha confrontato i 10 numeri giocati con i 20 numeri estratti indovinandone 9 su 10. Si tratta di una persona bisognosa, un disoccupato di circa 60 anni che vive lavorando a cottimo. Soddisfatto è il titolare della ricevitoria, Felice Gambino. Il 10eLotto dall’inizio dell’anno ha premiato tutta l’Italia: sono stati infatti già distribuiti premi per oltre 443 milioni di euro su tutto il territorio nazionale.

 

L’eredità politica dell’ex assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa, è stata raccolta dal presidente della Regione, Nello Musumeci, che trattiene la delega ad interim e che ha firmato i decreti per l’istituzione, progettata da Tusa, di altri 14 Parchi archeologici autonomi in Sicilia. Si tratta dei Parchi di Gela, Catania e Valle dell’Aci, Isole Eolie, Tindari, Himera, Solunto e Monte Iato, Kamarina e Cava D’Ispica, Siracusa, Eloro e Villa del Tellaro, Lilibeo. Previsto, inoltre, l’accorpamento di Morgantina e Villa Romana del Casale e di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria. E lo stesso Musumeci commenta: “Il progetto dei Parchi, fra gli obiettivi prioritari del governo regionale, era stato ideato e curato, fin nei minimi dettagli, dal compianto assessore Sebastiano Tusa, che aveva peraltro proposto degli accorpamenti minimi per impedire che alcuni siti archeologici finissero nell’abbandono a causa di esigue entrate dovute a un minore afflusso di visitatori. Dopo quasi un ventennio il mio governo rende attuazione completa alla legge siciliana sui Parchi archeologici del 2000. L’istituzione dei Parchi archeologici ha come effetto che i proventi dei biglietti di ingresso restino nelle casse degli enti stessi e, quindi, con la possibilità di essere impiegati per la conservazione e la valorizzazione dei siti archeologici”.