Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 287)

Prima vicende di droga a seguito delle quali era stato licenziato dal Tribunale di Agrigento; adesso il presunto sequestro di persona e rischia il processo unitamente alla compagna, una rumena.

I fatti risalgono nel marzo del 2017. Onofrio Miccichè, di 55 anni, ex impiegato del Tribunale, avrebbe chiuso dentro casa l’anziano padre il quale, accortosi, del gesto e non potendo uscire dall’abitazione, ha iniziato a gridare fuori dal balcone incuriosendo i vicini che tempestivamente hanno avvisato la Polizia.

A quanto pare all’operazione “sequestro” avrebbe anche partecipato la compagna del Messina, Dominica Timofte.

La palla, adesso, passa ai difensori del Messina che faranno di tutto per evitare il rinvio a giudizio chiesto dal Pubblico Ministero dott.ssa Cecilia Baravelli.

Nuova sfida per l’agrigentino da “Guinness World Records” . Marco Modica Amore, in questa seconda competizione, tenterà di stupire il mondo battendo un nuovo record riconoscendo nel minor tempo possibile tutte le bandiere del mondo.

Una prova ardua che si terrà sabato a Madrid nella sede del “Talent Garden”. Il nuovo e ambito primato, denominato “Fastest time to identify all national flags”, consiste nell’individuare, in lingua inglese, le 197 bandiere di tutti gli Stati ufficialmente riconosciuti. Testimoni, cronometristi e pubblico assisteranno all’evento in modo presenziale ma anche virtuale: pc collegati con la sede centrale e supporto video per documentare l’intero evento.

A Marco Modica Amore non è permesso sbagliare: non sarà accettato nessun tipo di errore, neanche di origine ortografica.

La prima prova, che lo ha inserito nei registri del “Guinness World Records”, ha avuto luogo ad Agrigento nel 2012 nella sede dell’ex Collegio dei Filippini: in soli 60 secondi l’agrigentino è riuscito ad ottenere il primato mondiale riconoscendo 57 bandiere.

“Una prova difficile – commenta il protagonista della competizione –  ma posso farcela. La mia smisurata passione per la geografia, che coltivo da quando ne ho memoria, mi ha spinto la prima volta ad ideare questa tipologia di record e ho ottenuto la soddisfazione di essere il primo al mondo a detenere questo primato. Adesso voglio superami. In questa seconda nuova avventura, non creata da me, voglio sfidare la mia mente, le mie conoscenze e la mia capacità di memorizzazione. Non potrò permettermi nessun tipo di errore e dovrò necessariamente individuare in modo esatto tutte le 197 bandiere. È una sfida di carattere mondiale ma abbraccia anche la mia sfera personale. Mettersi alla prova, tentare di superare i propri limiti è già una vittoria”.

 

Contribuire, attraverso l’educazione stradale ed alla salute, al processo di formazione degli adolescenti all’interno di quel grande campo di raccordo culturale ed interdisciplinare che è l’educazione alla convivenza civile.

Con questa finalità è proseguita stamani all’Istituto comprensivo “Dante Alighieri” di Sciacca, diretto dal prof. Giuseppe Graffeo, la campagna di Educazione stradale ed alla salute, ideata e promossa dal Libero Consorzio Comunale, con la collaborazione dell’ASP e dell’Ufficio Scolastico Regionale di Agrigento.

L’Educazione stradale è certamente uno dei temi di maggior attualità nel nostro tempo, ognuno di noi, infatti, ha bisogno di utilizzare la strada e di difendersi dai suoi pericoli.

Per questi motivi, la campagna si propone di costruire un percorso educativo che insegni agli alunni a vivere la strada in modo più accorto, sicuro e responsabile come protagonisti del traffico: sia come pedoni, sia come ciclisti e futuri motociclisti ed automobilisti.

Nel corso dell’incontro, inoltre, Gabriella Schembri, dell’Ufficio Educazione e Promozione della Salute Aziendale dell’ASP di Agrigento, e Daniela Ferrara, del distretto sanitario di Sciacca, hanno acceso i riflettori sui danni che provoca alla salute l’assunzione di alcol e  sostante stupefacenti, le conseguenze che hanno sull’organismo e la dipendenza che creano.

I due funzionari hanno, infine,  sottolineato l’importanza di mantenere stili di vita salutari come sintesi di un equilibrato rapporto con se stessi, con  gli altri e con l’ambiente.

Agli studenti, infine, è stato anche distribuita una piccola guida illustrata che tratta argomenti specifici.

L’opuscolo, realizzato dalla Polizia Provinciale, riassume le principali norme di condotta alle quali devono attenersi gli utenti della strada con particolare riferimento alla prevenzione dell’assunzione di alcolici prima della guida e degli effetti disastrosi prodotti dalle sostanze stupefacenti.
Il contenuto del breve manuale è stato illustrato agli studenti dal Comandante della Polizia Provinciale, Ten. Col. Vincenzo Giglio.

 

Domani alle ore 17.00, nella sala Bodart del Palazzo dell’ex Collegio dei Filippini, in via Atenea, ad Agrigento, verrà inaugurata la mostra delle opere dell’artista Carmen Frisina, pittrice contemporanea.

Le opere esposte verranno presentate dalla prof.ssa Marina Arnone, madrina della manifestazione e dai relatori artistici prof.ssa Patrizia Camera e dott. Renato Terranova, che cureranno anche la presentazione critica dell’evento.

Al Vernissage sarà presente il sindaco di Agrigento dott. Calogero Firetto.

La bellezza del paesaggio siciliano attraversato dal mito e dalle suggestioni di luoghi di straordinaria attrattività, dove l’ambiente naturale è plasmato da gesta memorabili, sarà protagonista della mostra intitolata “Sulle orme del tempo”. L’esposizione si articola in dipinti in olio su tela, che sintetizzano l’amore della pittrice per la Sicilia, tra scorci idilliaci, spiagge mediterranee e fichi d’india.

L’esposizione artistica sarà visitabile tutti i giorni, escluso la domenica, fino al 14 marzo, negli orari della pinacoteca civica dell’ex Collegio dei Filippini.

Tutto è accaduto intorno l’una della notte tra il 27 e il 28 Febbraio in una delle zone più centrali di Favara; un’auto è stata avvolta dalle fiamme.

Dalle prime testimonianze si è appreso che ad anticipare le fiamme sia stato un forte boato che, tra l’altro, vista l’ora, ha svegliato e impaurito i parecchi residenti nella zona.

In fiamme una Peugeot 308 di colore bianco parcheggiata in Via Sambuca di Sicilia, via che fa da angolo alla via principale del centro città,  ovvero Via IV Novembre.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del distaccamento di Villaseta che hanno tempestivamente domato le fiamme e i carabinieri della Tenenza di Favara che stanno procedendo le indagini effettuando i primi rilievi per cercare di risalire alla causa che ha scatenato l’incendio.

 

 

“Stiamo valutando con gli uffici la possibilità di destinare fondi della tassa di soggiorno per il superamento della crisi del comparto turistico in questo delicato momento”. Lo afferma il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, che mercoledì prossimo incontrerà gli operatori del turismo per discutere congiuntamente delle soluzioni da adottare al fine  tutelare gli operatori duramente colpiti dalle conseguenze dell’emergenza coronavirus. Per Firetto una delle ipotesi potrebbe essere destinare risorse per sostenere offerte promozionali. “Giuste le misure adottate finora,- afferma il sindaco, – per contenere a livello nazionale il rischio sanitario a beneficio di tutti i cittadini. Ora, alla luce delle rassicurazioni degli esperti sull’efficacia di tale azione di contenimento e sulle prassi da adottare nel futuro, potrà essere valutato un graduale processo di normalizzazione. Si dovrà tener conto sia della necessità di non vanificare i sacrifici fin qui compiuti, e, nel contempo, dell’opportunità di ridimensionare serenamente l’allarme, così da rimettere in moto le attività produttive finora più colpite, prime fra tutte quelle del settore turistico e culturale. In queste ore, peraltro, sono allo studio da parte dell’Ue, del Governo nazionale e regionale misure a sostegno dell’economia che dovranno essere indirizzate non soltanto in termini di indennizzo, ma anche di rilancio”.

Ad Agrigento la Tua, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici urbani, ha avviato le misure di prevenzione da coronavirus procedendo alla pulizia straordinaria di tutti gli autobus in dotazione e promuovendo una campagna informativa affiggendo su ogni mezzo il vademecum del Ministero della Sanità per ridurre al minimo i rischi di contagio. La pulizia sugli autobus è effettuata utilizzando prodotti disinfettanti specifici.

Il coordinatore dell’associazione ambientalista “MareAmico”, Claudio Lombardo, che da parecchi anni sostiene diverse iniziative a tutela e valorizzazione del sito di Scala dei Turchi, interviene a seguito del sequestro dell’area disposto dalla Procura della Repubblica di Agrigento. Claudio Lombardo afferma: “Ancora una volta la Procura arriva prima della politica… Finalmente si farà chiarezza e si utilizzeranno i luoghi come meritano. Ora con l’area sotto sequestro partirà il processo di regolamentazione dell’area, finalmente”.