Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 270)

“Siamo contenti che dal Governo arrivi una proposta che riprende quella avanzata dai sindaci già molti mesi fa, in quanto da luglio impegnati nella raccolta delle cinquantamila firme necessarie per depositare una legge di iniziativa popolare. Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto interviene a proposito del Disegno di legge presentato oggi alla Camera da Matteo Salvini assieme ai ministri dell’Istruzione e della Famiglia, per l’Educazione Civica obbligatoria, precisando che: “Fondamentale è stato anche il contributo degli agrigentini che  hanno  firmato la proposta di far  tornare l’educazione civica quale materia d’insegnamento nelle scuole. La presentazione del disegno di legge  oggi  da parte del Governo – spiega Firetto – segue di fatto l’iniziativa dell’Anci a cui abbiamo subito aderito. È necessario ed urgente che ai nostri ragazzi siano trasmessi sin dalla scuola valori fondamentali: i princìpi della Costituzione, le regole della convivenza civile, il rispetto dei diritti umani, la tutela dell’ambiente, la salvaguardia dei beni culturali e il valore del volontariato. I cittadini di domani potranno essere più consapevoli dei propri diritti e doveri. Ci auguriamo – conclude Lillo Firetto – che diventi presto legge e che con un più consapevole rispetto delle regole di convivenza civile si possa credere in un futuro migliore per tutti”

Dal 3 al 9 dicembre 2018 si tiene la ventesima edizione del GENOVA FILM FESTIVAL, l’evento cinematografico più importante della Liguria, moltissimi gli appuntamenti in programma per un’intensa settimana di proiezioni (circa 100) ed incontri nel centro storico cittadino, a partire dalle sezioni competitive del Festival, diventate nel corso degli anni un’importante vetrina del nostro cinema. Il Festival, ad ingresso gratuito, è diretto da Cristiano Palozzi e organizzato dall’Associazione Culturale Daunbailò.

Anche quest’anno sono circa 300 gli autori provenienti da tutta Italia che partecipano al Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari. A Genova verrà proiettata la selezione del meglio della produzione del nostro Paese, tanti gli autori che verranno a presentare le loro opere. Tra i protagonisti anche tanti volti noti di cinema e TV come Giovanni Calcagno, Monica Guerritore, Luisa Ranieri, Fabrizia Sacchi, Giovanni Storti.
In gara anche un regista documentarista di Agrigento: Marco Gallo, nato ad Agrigento nel 1988, propone al Genova Film Festival il suo Rossotrevi, il documentario racconta le provocazioni artistiche di Graziano Cecchini, artista definito futurista che ha tinto di rosso la Fontana di Trevi e lanciato 500.000 palline in Piazza di Spagna. Cecchini, un personaggio poliedrico, ha onorato il Genova Film Festival a entrambe le proiezioni dedicate al documentario, incantando il pubblico con le sue parole a spiegare la sua intenzione artistica e le motivazioni con cui agisce.

 

Il film ha riscosso grande successo, candidandosi a vincere il Premio del Pubblico, ed è in lizza per vincere il Concorso Nazionale Documentari e il Premio della Critica. La premiazione sarà a Genova sabato 8 dicembre.

 

La giuria del Concorso Nazionale Cortometraggi è composta da Jacopo Martinoni (animatore), Massimo Morini (musicista, regista), Giorgia Würth (attrice, scrittrice, regista). Quella del Concorso Nazionale Documentari da Erika Dellacasa (giornalista), Giovanni Robbiano (sceneggiatore, regista), Ferruccio Sansa (giornalista). La giuria del Premio della Critica è composta da Claudio Bertieri, Massimo Marchelli, Aldo Viganò.

 

Grande ospite del Festival, l’iraniano Babak Karimi, protagonista della sezione Ingrandimenti curata dal critico e autore televisivo Oreste De Fornari.
Attore, montatore, produttore e operatore di ripresa, personaggio di culto amato dagli addetti al settore per la sua poliedricità, protagonista, tra l’altro, di ben due Premi Oscar come Miglior film straniero e vincitore dell’Orso d’Argento al Festival di Berlino per Una separazione di Asghar Farhadi, Babak Karimi arriverà appositamente da Teheran per incontrare il pubblico giovedì 6 dicembre alle ore 21, a Palazzo della Meridiana, in una sorta di lezione di cinema in cui si ripercorrerà la sua carriera con proiezioni e racconti in un continuo dialogo con gli spettatori. Il Festival aprirà il 3 dicembre alle 21 al Cinema/Teatro Altrove proprio con Una separazione di Asghar Farhadi. Tra i film presentati in settimana anche Placido Rizzotto diretto da Pasquale Scimeca e montato da Babak Karimi e dedicato al sindacalista rapito e ucciso da Cosa Nostra nel 1948.

L’attrice, scrittrice e regista italo-svizzera Giorgia Würth, interprete di film, serie TV e opere teatrali, passata recentemente dietro la macchina da presa, sarà protagonista della sezione Genova per noi – i Liguri nel Cinema, la Liguria come set. L’attrice incontrerà il pubblico del Festival sabato 8 dicembre alle ore 20,30 presso l’Auditorium di Strada Nuova (ex sala Germi) in Via Garibaldi e presenterà il suo documentario su un’altra protagonista del cinema e della TV italiana, Sandra Milo, vincitore di un Nastro d’Argento. Giorgia Würth inizia presto la sua carriera di attrice spaziando dal teatro (Antigone, Cecità, Xanax, 100mq), al cinema (Ex, Maschi contro femmine, Sinestesia), alla televisione (Un medico in famiglia, Moana, Le tre rose di Eva, Rocco Schiavone). Conduce diversi programmi in radio (Radio 2, Rete Uno Radio Svizzera) e in TV (Voglio vivere così, C’è posto per te) e scrive due romanzi: Tutta da rifare (Fazi Editore) e L’accarezzatrice (Mondadori), che presto diventerà un film. Sta per uscire il suo terzo romanzo.

Tra le proposte il consueto Omaggio a Vittorio Gassman, con la proiezione del documentario Sono Gassman! Vittorio, re della commedia, reduce dal successo al Festival di Roma, che verrà presentato dal suo autore, il giornalista Fabrizio Corallo, venerdì 7 dicembre alle ore 18.00 al Cinema/Teatro Altrove in Piazzetta Cambiaso.

Spazio anche alla formazione con la sezione ABCinema, che quest’anno prevede una lezione dal titolo “Produrre film di qualità, dal filmmaking a basso budget alla coproduzione internazionale” tenuta dal regista milanese Mirko Locatelli e dalla produttrice e sceneggiatrice Giuditta Tarantelli.
A seguire verrà proiettato, in anteprima per la Liguria, il loro recentissimo Isabelle (Rai Cinema/Agat Films), fresco vincitore del Premio per la Miglior sceneggiatura al Montreal World Film Festival e del Premio alla Miglior attrice protagonista (la francese Ariane Ascaride) al Cape Town International Film Market & Festival.

La 20a edizione del Genova Film Festival è realizzata grazie a Comune di Genova, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Liguria e con la collaborazione di Genova Film Service, Mulinetti Recording Studio, Arbash Film, Lucky Red, Surf Film, Wave Cinema.

Con un emendamento approvato stanotte in Commissione Bilancio all’ARS, è stato ripristinato il fondo destinato alle amministrazioni comunali “virtuose” nelle cui città la racolta differenziata supera il 65%.

Si tratta in particolare di 31 comuni (elenco in allegato) cui con la finanziaria dello scorso anno era stato destinato complessivamente un importo di 5 milioni di euro che però la Giunta aveva deciso di ridurre

considerevolmente.

In questi comuni la differenziata tocca punte anche del 82%.

 

Fra i sostenitori dell’emendamento anche il deputato di Sicilia Vera

Danilo Lo Giudice che sottolinea come “è stato evitato uno scippo a

danno di quelle amministrazioni che si impegnano e raggiungono

risultati di tutto rispetto.”

 

Il neo presidente del Gruppo Misto  sottolinea anche che “per molti di questi comuni, che hanno bilanci molto piccoli, un contributo di 150 o 200 mila euro può fare la differenza fra il garantire o non garantire servizi essenziali ai cittadini. LA

SCELTA DELLA COMMISSIONE CONFERMA CHE LA REGIONE non può considerare i Comuni come un bancomat cui attingere a suo piacimento.”

Concerti, mercatini, degustazioni di prodotti tipici, laboratori e animazioni per bambini, presepe vivente, pattinaggio su pista ghiaccio sintetico in piazza Friscia, attività culturali e di beneficenza, mostre di foto e di pittura. Sono alcune delle iniziative inserite nel programma di Natale illustrato questa mattina nella Sala Giunta dal sindaco Francesca Valenti e dall’assessore allo Spettacolo Mario Tulone. Un programma, “Sciacca Natale insieme”, promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione dei commercianti “Spazio Centro”, altre associazioni ed enti del territorio e il coinvolgimento delle scuole. Gli appuntamenti inizieranno questo fine settimana per concludersi il 12 gennaio 2019. 

Prevista anche l’istituzione della Ztl nel centro storico e la contestuale attivazione del servizio di bus navetta dalle aree delle Terme e Gaie di Garaffe (ci sarà anche il trenino elettrico della cooperativa Aeternal). La Ztl sarà istituita dal 7 al 23 dicembre 2018 dalle ore 17,00 alle ore 20,30; poi nei fine settimana del 28, 29 e 30 dicembre 2018 e 4, 5 e 6 gennaio 2019, dalle 17,00 alle 20,30. Le domeniche ci sarà la Ztl dalle 10,00 alle 13,00. 

Di seguito il programma

Sciacca Natale insieme dal 7 dicembre 2018 al 12 gennaio 2019

In Piazza Saverio Friscia, dal 14 dicembre al 25 gennaio 2019: Pista di Pattinaggio su ghiaccio sintetico, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 23 (*)
7 dicembre ore 18 – Inaugurazione Collettiva di Pittura, Piccolo Dipinto Grandi Ambizioni 6° edizione, Spazio Espositivo Piazza Purgatorio 9, a cura dell’associazione Il Pozzo (*) ore 20 – Pianoforte a quattro mani di Mariarita Pellitteri e G. Visconti, presso Multisala Badia Grande (*)
8 dicembre dalle ore 17 – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi)
9 dicembre ore 8 – VII Tappa Regionale Enduro, partenza da Piazza Scandaliato dalle ore 17 – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (via Licata, piazza Marconi, via Garibaldi) ore 18:30 – Bavetta Duo con Salvatore Bavetta e Marco Camarda, presso il Circolo di Cultura
10 dicembre dalle ore 18 – Antiche Serenate Notturne Siciliane, spettacolo musicale itinerante dell’Ass. Le Antiche Serenate notture, nelle vie del centro storico (*)
11 dicembre dalle ore 17 – Zampognari e Babbo Natale con distribuzione di caramelle, nelle vie del centro storico (*)
12 dicembre ore 17 – “Diamo voce ai libri” nella Biblioteca Comunale “Aurelio Cassar” dedicato allo scrittore Giovanni Verga, con la compagnia Theatrum Socialis Sciacca e l’Accademia di Sicilia.

13 dicembre ore 17 – Laboratorio antiche tradizioni a cura del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”, piazza Matteotti ore 18 – Degustazione cuccìa a cura dell’istituto Alberghiero “Amato Vetrano”, piazza Matteotti dalle ore 18 – Antiche Serenate Notturne Siciliane, spettacolo musicale itinerante dell’Ass. Le Antiche Serenate notture, nelle vie del centro storico (*)
14 dicembre ore 9 – Donoterapia in Sala Blasco del Palazzo Comunale dalle ore 17 – Degustazione di prodotti tipici siciliani a cura dell’Istituto Alberghiero “Amato Vetrano” – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi) ore 18 – Nureyev Il genio ribelle che danzava per la libertà, presso Multisala Badia Grande
15 dicembre dalle 17 dalle ore 17 – Degustazione di prodotti tipici siciliani a cura dell’Istituto Alberghiero “Amato Vetrano” – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi) ore 18 – Inaugurazione Mostra fotografica “Gibellina Luogo di Incontro” di Vito Faraci Urso ed esposizione di un’opera di Franco Accursio Gulino, presso il Circolo di Cultura di Sciacca ore 20 – Piano solo di Massimo Rizzuto, presso Multisala Badia Grande
16 dicembre ore 10 – Passeggiata per le vie del centro con gli amici “Quattro Zampe” – Gara Podistica Ass. Posso dalle ore 17 – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi) ore 18:30 – My Christmas Soul a cura di Aurelio Ciancimino, presso il Circolo di Cultura

17 dicembre – Proiezione del film-documentario Conversazione su Tiresia di e con Andrea Camilleri dal Teatro Greco di Taormina, presso Multisala Badia Grande, per gli studenti degli istituti superiori (*) dalle ore 17 – Zampognari e Babbo Natale con distribuzione di caramelle, nelle vie del centro storico (*)
18 dicembre – Proiezione del film-documentario Conversazione su Tiresia di e con Andrea Camilleri dal Teatro Greco di Taormina, presso Multisala Badia Grande, per gli studenti degli istituti superiori (*) ore 17:30 – Presentazione libro “Il Tappeto” di Giuseppe Baldi – Sala Blasco del Palazzo Comunale
19 dicembre ore 10 – PAROLE E MELODIE, spettacolo organizzato dalla Direzione della Casa Circondariale per i ristretti dell’istituto di Via Gerardi, con la collaborazione del Comune di Sciacca, Biblioteca “Aurelio Cassar”, e diverse realtà associative del territorio ore 17 – Sagra di Natale a cura dell’istituto alberghiero “Amato Vetrano” Piazza Angelo Scandaliato dalle ore 18 – Antiche Serenate Notturne Siciliane, spettacolo musicale itinerante dell’Ass. Le Antiche Serenate notture, nelle vie del centro storico (*)
20 dicembre – Giornata dello Studente, in via Licata (zona Chiazza) – Piazza di Libri, in via Licata (zona Chiazza)
21 dicembre – Le Nataline e la Bottega delle bontà – Piazza di Libri, in via Licata (zona Chiazza) ore 20 – Natale dello Sportivo – Consegna di targhe e pergamene e Concerto di Natale Corale del Coro Polifonico Città di Sciacca, Chiesa della Raccomanda (Nell’ambito della IV rassegna concertistica Note di Volta) (*)
22 dicembre – Le Nataline e la Bottega delle bontà – Piazza di Libri, in via Licata (zona Chiazza) dalle ore 17 – Distribuzione Gadget Spazio Centro – Degustazione Panettoni con postazioni itineranti – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi) ore 17:30 – Presentazione del libro “Il Generale” di Lorenzo Tondo – Auditorium ex Convento San Francesco dalle ore 18

– Antiche Serenate Notturne Siciliane, spettacolo musicale itinerante dell’Ass. Le Antiche Serenate notture, nelle vie del centro storico (*) ore 20 – Trio Jazz del Conservatorio Toscanini, presso Multisala Badia Grande
23 dicembre ore 10 – Passeggiata triciclo e riciclo, via Licata e piazza Angelo Scandaliato dalle ore 17 – Piazza di Libri, in via Licata (zona Chiazza) – Distribuzione Gadget Spazio Centro – Degustazione Panettoni con postazioni itineranti – Presepi in via Licata (a cura Spazio Centro) – Intrattenimento musicale a cura delle Antiche Serenate – Animazione Bambini – Mercatini Natalizi (Via Licata, Piazza Marconi, via Garibaldi) ore 18:30 – Natale dello Sportivo – Consegna di targhe e pergamene e Concerto Note di Natale Ensemble Syrinx nella rassegna Nota di Volta, Chiesa della Raccomandata (*)
24 dicembre dalle ore 17 – Zampognari e Babbo Natale con distribuzione di caramelle, nelle vie del centro storico (*)
27 dicembre ore 17:30 – “Natale in casa Pirandello”, racconti natalizi di Luigi Pirandello letti da Raimondo Moncada – introduzioni letterarie di Gisella Mondino, assessore alla Cultura – Sala Blasco del Palazzo Comunale
28 dicembre ore 17 – Laboratorio dei bambini, Biblioteca Sant’Anna dalle ore 18 – Antiche Serenate Notturne Siciliane, spettacolo musicale itinerante dell’Ass. Le Antiche Serenate notturne, nelle vie del centro storico (*)
29 dicembre ore 18 – Presepe vivente nel Quartiere di San Michele, a cura dell’Ass. Co.Vo.Pro., della Parrocchia di S. Michele Arcangelo e del Comitato di Quartiere di S. Michele ore 20:30 – Tombola di Beneficenza dell’Associazione ONLUS “Orazio Capurro”, presso il Salone della Chiesa B.M.V di Loreto (c.da Perriera) ore 21 – Nativitas, Itinerari di musica e fede in Sicilia, Associazione Filarmonica Santa Cecilia, Chiesa di San Domenico (*)

30 dicembre ore 18 – Presepe vivente nel Quartiere di San Michele, a cura dell’Ass. Co.Vo.Pro., della Parrocchia di S. Michele Arcangelo e del Comitato di Quartiere di S. Michele – Città dei ragazzi Artisti da strada con distribuzione palloncini, in piazza Angelo Scandaliato e le vie del centro (*) ore 18:30 – Un Pesce con tutti i sentimenti musiche di Debussy e Ravel eseguite da A. Gabrilisoff e I. Tuttolomondo, presso il Circolo di Cultura ore 20 – Musicisti di Milano con Edima trio e Naomi Clarinet Ensamble, presso Multisala Badia Grande (*)
31 dicembre ore 23.30 – Brindando all’anno nuovo, con sottofondo musicale a cura di PMF Service
1 gennaio ore 1 – Spettacolo pirotecnico
4 gennaio ore 19 – Concerto degli allievi della School of Rock, piazza Angelo Scandaliato – Laboratorio dei bambini, Biblioteca Sant’Anna
5 gennaio ore 20 – Piano Solo di Valentina Grisafi, presso Multisala Badia Grande ore 21 – Natale dello Sportivo – Messa dello Sportivo e Gran Concerto di Epifania del Coro Città di Sciacca e Skenè Orchestra, Chiesa del Collegio (*)
6 gennaio ore 18:30 – Concerto Epifania musiche di Chopin, Brahms, Allegro e Schumann eseguite da Michele Allegro, presso il Circolo di Cultura
12 gennaio ore 20 – Repertorio Piazzolla con Ignazio Catanzaro Trio, presso Multisala Badia Grande
Tutti i giorni – dal 7 dicembre al 6 gennaio, Collettiva di Pittura, Piccolo Dipinto Grandi Ambizioni 6° edizione, Spazio Espositivo Piazza Purgatorio n9, a cura dell’associazione Il Pozzo (fino al 6 gennaio) – dal 15 dicembre al 6 gennaio, Mostra fotografica “Gibellina Luogo di Incontro” di Vito Faraci Urso ed esposizione di un’opera di Franco Accursio Gulino, presso il Circolo di Cultura di Sciacca

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE MODIFICHE E INTEGRAZIONI

 

In data 10 giugno 2018 si sono svolte le consultazioni per l’elezione diretta del sindaco ed il rinnovo del consiglio comunale di Campofelice di Roccella. In esito a tale competizione la Sig.ra Michela Taravella veniva eletta alla carica di sindaco con 1833 voti, con uno scarto di 57 voti sul candidato Giuseppe Di Maggio . Con ricorso depositato in data 10 luglio 2018 il candidato non eletto Giuseppe Di Maggio ed altri cittadini elettori del comune di Campofelice di Roccella hanno chiesto l’integrale annullamento degli esiti della consultazione elettorale assumendo che il mancato invio ai cittadini residenti all’estero delle cartoline avviso entro i 20 giorni successivi all’affissione dei manifesti di convocazione dei comizi elettorali avrebbe impedito a taluni elettori di ricevere per tempo le citate cartoline avviso e, conseguentemente, di esercitare il proprio diritto di voto. I ricorrenti, assistiti dagli Avvocati Armao e Finazzo, hanno prodotto le dichiarazioni di cinque elettori residenti all’estero che assumevano di non avere tempestivamente ricevuto le cartoline avviso. Si sono costituiti in giudizio il Sindaco Dr.ssa Michela Taravella ed il Presidente del Consiglio Comunale avvocato Giulio Giardina, entrambi assistiti dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, eccependo l’inammissiblità del ricorso sotto molteplici profili nonchè, in subordine, l’infondatezza nel merito dello stesso. In particolare gli Avvocati Rubino e Impiduglia hanno eccepito, tra l’altro, l’inammissiblità del ricorso per mancato superamento della prova di resistenza, atteso che, a fronte di una differenza di ben 57 voti tra il sindaco eletto ed il candidato non eletto, i difensori dei ricorrenti avevano prodotto le dichiarazioni di appena cinque elettori residenti all’estero che assumevano di non avere tempestivamente ricevuto le cartoline avviso, non fornendo alcuna prova sulla circostanza afferente la rilevanza delle asserite irregolarità sul risultato elettorale . Gli avvocati Armao e Finazzo hanno sostenuto che 242 residenti all’estero, di cui 181 residenti in Nord America, Argentina, Canada e Sud Africa, potrebbero non aver ricevuto le cartoline avviso con conseguente impossibilità di esercitare il diritto di voto. Il TAR Sicilia Palermo, Sezione terza, accogliendo l’eccezione di inammissibilità avanzata dagli avvocati Rubino e Impiduglia ha dichiarato inammissibile il ricorso patrocinato dagli avvocati Armao e Finazzo per mancato superamento della prova di resistenza, condannando l’Avvocato Giuseppe Di Maggio e gli altri ricorrenti al pagamento delle spese giudiziali, liquidate in euro tremila oltre accessori. Pertanto, per effetto della sentenza resa dal Tar la Dr.ssa Michela Taravella e l’Avvocato Giulio Giardina resteranno in carica nella qualità, rispettivamente, di Sindaco e di Presidente del Consiglio Comunale di Campofelice di Roccella, mentre l’Avvocato Giuseppe Di Maggio e gli altri ricorrenti pagheranno le spese giudiziali. 

Secondo appuntamento, sabato, 8 Dicembre 2018, Festa dell’Immacolata, con le iniziative legate alla rassegna “C’è il Natale a Villaseta 2018”, voluta e promossa dall’Associazione Onlus “Volontari di Strada” di Agrigento, e che ha avuto il patrocinio e la collaborazione di Istituzioni, Associazioni e Club Service.

Nel vecchio Centro Commerciale di Villaseta, cuore di tutte le iniziative, i volontari, dalle ore 9,30, procederanno all’allestimento dell’albero di Natale, alla presenza dei bambini del quartiere. Come vuole la tradizione, l’8 dicembre è il giorno in cui la Chiesa festeggia l’Immacolata Concezione di Maria Vergine e nelle case, nelle piazze e in altri luoghi, si allestisce l’albero di Natale.

Altro appuntamento saliente, martedì 11 Dicembre, dalle 9,30, con la Novena di Natale, animata dal noto cantastorie Nenè Sciortino. Sempre martedì 11, in contemporanea, i volontari dell’Associazione daranno vita ad un Presepe Vivente, con la partecipazione degli alunni della scuola “S. Quasimodo”. Prevista anche la distribuzione di dolcetti, mentre una Unità Mobile dell’Asp di Agrigento sosterrà all’interno di piazza del Centro Commerciale con un proprio stand di “Educazione alla Salute”. Stand espositivi saranno allestiti anche dalla Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Federconsumatori e Confartigianato. Saranno presenti anche le ambulanze dell’Associazione di Protezione Civile di Agrigento, con in testa il presidente Sandro Bennici. Prevista anche la presenza del Cardiologo Giovanni Vaccaro che effettuerà gratuiti esami e controlli alle persone che ne faranno richiesta.

Le iniziative legate al “C’è il Natale a Villaseta 2018” sono cominciate lo scorso sabato primo Dicembre con la pulizia straordinaria delle strade, che ha visto l’adesione di decine e decine di residenti nel quartiere.

Sarà il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, venerdì 7 dicembre ad inaugurare alle ore 18.00 nella sala Jean-Marc Bodart  nell’ex Collegio dei Padri Filippini, la mostra “Le grida silenziose”, da pittura a digital art, dell’Artista Giacoma Venuti, in arte Giko. L’esposizione vuol rendere omaggio alle tante vittime del mare attraverso l’unione tra la moderna innovazione tecnologica e l’arcaico impulso di dipingere.    Simbolo delle grandi tragedie del mare ma anche luogo di accoglienza, l’intero territorio agrigentino vive da tempo il dramma dell’immigrazione sulle proprie coste.    Una mostra non solo d’arte ma anche di riflessione su un tema molto attuale.    All’inaugurazione interverrà la responsabile dell’Ufficio diocesano Migrantes, Mariella Guidotti.

Il racconto per immagini di Giko propone frammenti di storie in cui la drammaticità cede sempre il passo alla speranza.

La mostra, patrocinata dal Comune di Agrigento e dalla Regione Siciliana, sarà visitabile gratuitamente fino al 12 gennaio 2019

Impossibile leggere il suo curriculum. Occorrerebbero tre giorni per leggere una per una tutte le sue iniziative da quando sin da giovanissima ha iniziato un percorso di studi e lavorativo che oggi l’ha resa fra le più quotate storica dell’arte della Sicilia.

Gabriella Costantino, genio e sregolatezza, passionale e irascibile, vulcanica, studiosa fino all’inverosimile, spesso incazzata ma con un cuore grande così.

Lascia la Soprintendenza di Agrigento dopo averla capeggiata per ben due volte. Ha avuto la possibilità di poter rimanere ancora per un altro breve periodo, ma non se l’è sentita.

E così una intera regione perde un pezzo importante che riguarda il mondo dei Beni Culturali, dell’Arte, dei Musei, delle Biblioteche.

Impossibile, come dicevamo, tracciare anche semplici linee generali del suo curriculum; una vita dedicata al suo lavoro, senza mai guardare il tempo, l’orologio e spesse volte anche la famiglia.

Troppo innamorata del suo lavoro. E guai se in tutte le sue iniziative portate avanti nel corso della sua brillantissima attività lavorativa avessero una sola pecca. Tutto doveva essere perfetto. Altrimenti apriti cielo!

La sua evoluzione professionale l’ha portata ad esperienze diversificate dopo ha sempre brillato; prima storico dell’Arte, poi Soprintendente, poi direttore del Museo (che lo ha reso non solo archeologico ma anche multidisciplinare); ed ancora, direttore ad interim della Biblioteca Pirandelliana per un periodo e il ritorno a capitanare la Soprintendenza.

La perfetta conoscenza del territorio e, quindi, l’impegno a valorizzare non soltanto i luoghi già famosi; valorizzare la città di Agrigento, il suo centro storico, il Rabato, la via Duomo. Ha sempre visto la città come un unicum con la Valle dei Templi. Ne sono esempio le ultime iniziative come quelle di Santa Caterina, Santo Spirito, Santa Maria dei Greci e la mostra conclusiva dei giorni scorsi sul guardino di Villa Genuardi, inteso come parte integrante del percorso dei giardini storici della città.

E’ di Gabriella Costantino la paternità (o la maternità?) dell’idea del museo di Burgio, del museo di Sciacca, del museo di Aragona e anche del museo di Lampedusa.

E’ noto al mondo intero il suo straordinario impegno nella tutela del territorio, con una visuale perfettamente conservativa, salvando tante realtà da scempi certi.

Non è mai caduta in tentazioni politiche che l’avrebbero costretta a commettere anche impercettibili errori di qualsiasi natura. Sempre impeccabile e rigida quando si è parlato di conservazione e tutela.

Ieri la festa per il passaggio delle consegne.

E’ dovere di questa redazione ringraziare la dottoressa Gabriella Costantino per la sua disponibilità mostrata quando è stata da noi interpellata per qualsiasi iniziativa che ha portato avanti.

Un vero peccato. I Beni Culturali della Sicilia hanno perso un “tecnico” straordinario.

Si spera che adesso si possa sfruttare e mettere in campo tutta la sua esperienza maturata nel corso di questi anni per una terra che necessita di avere figure come la sua.

Professionalità come quelle di Gabriella Costantino oggi sono diventate assolutamente rare.

Auguri dottoressa!

Era ricercato da oltre vent’anni. E’ stato localizzato e catturato in pieno centro dai Carabinieri della Stazione di Palma di Montechiaro (Ag).

È stato rintracciato per strada. Calafato Gaspare, 44 enne, residente a Paliano (Fr) ma nativo di Agrigento, era un insospettabile per molti ma non per i Carabinieri. Infatti, sin da Agosto del 1998, l’Autorità Giudiziaria tedesca aveva emesso nei suoi confronti un provvedimento di cattura per reati in materia di illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

I primi sospetti della sua presenza sul territorio, i Carabinieri della Stazione di Palma di Montechiaro li avevano avuti recentemente, quando erano stati notati dei movimenti sospetti di alcuni suoi conoscenti, che avevano portato a ritenere che l’uomo potesse trovarsi proprio a Palma di Montechiaro. Dopo numerosi servizi di osservazione, i sospetti si sono poi rivelati realtà. Alcuni militari in borghese, infatti, hanno iniziato a pedinare un’auto con a bordo una persona, fortemente somigliante al ricercato. Dopo alcuni minuti, la decisione di far scattare il blitz con varie pattuglie, proprio nel centro di Palma di Montechiaro. L’uomo, vistosi accerchiato e circondato, non ha opposto alcuna resistenza, lasciandosi ammanettare. Al 44 enne è stato quindi notificato il provvedimento in questione emesso dalla magistratura tedesca e dopo le operazioni di identificazione, è stato subito trasferito in carcere.

L’ex deputato regionale dell’Udc, Vincenzo Lo Giudice, 79 anni, canicattinese, noto alle cronache per aver già scontato 10 anni di carcere dopo la condanna nel processo scaturito dall’inchiesta “Alta Mafia”, è sta arrestato e posto agli arresti domiciliari.

 

Lo Giudice deve scontare 8 mesi di reclusione perchè riconosciuto colpevole del reato di violazione della sorveglianza speciale.

Ad eseguire l’ordinanza gli agenti del Commissariato di Polizia di Canicattì.