Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 269)

“Noi riteniamo che il Sindaco stia lavorando bene, se Diventerà Bellissima dovesse ritenere inadeguata l’azione di governo, ne trarrebbe le conseguenze ritirando la rappresentanza in giunta.
È ovvio che quando si lavora ci possono essere delle fibrillazioni, speriamo che queste fibrillazioni siano legate esclusivamente a richieste per la città e non a stantii giochi politici di potere. È evidente che Franco Miccichè  è stato voluto Sindaco dalla Città di Agrigento e sta dando un palese cambio di passo. Dopo 8 mesi è plausibile che ci sai un reset, se qualcuno non si ritiene più parte integrante di questa maggioranza, ne tragga le conseguenza.”

Sono 168 i nuovi casi di covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime ventiquattro ore su un totale di 14.420 tamponi processati. Il tasso di positività è 1.17%. Le vittime nelle ultime ventiquattro ore sono state 8 mentre i guariti/dimessi sono 524. Attualmente ci sono 6.003 positivi sull’isola (-364 rispetto a ieri).

I nuovi casi per province:

Palermo 36;

Catania 30;

Caltanissetta 26;

Siracusa 20;

Enna 19;

Ragusa 16;

Agrigento 8;

Trapani 0.

Lucia Pinsone, presidente di Vox Italia, annuncia la propria candidatura alla Presidenza della Regione Siciliana, e afferma: “La notizia della mia candidatura alla Presidenza della Regione potrebbe apparire non diversa da quella di altri che ci riprovano, perfino senza aver dato buona prova di sè nonostante il tempo trascorso al governo, o almeno nelle sale di Palazzo d’Orleans. Invece, sono convinta che in politica ci vuole buonsenso, quello mio che di politica mi occupo da sempre e quello delle persone che vivono nelle nostre città e nei nostri paesi, che dei problemi hanno una visione ravvicinata e perciò concreta. Dunque, intorno alcune colonne portanti della mia idea di Regione si costituirà un Patto con i Siciliani che inizierò a sottoscrivere già nei primi giorni di luglio, incontrandoli nelle piazze dei nostri 392 Comuni”.

I finanzieri del Comando provinciale di Messina hanno sequestrato oltre tre chili di hashish e arrestato un corriere impegnato nel trasporto della droga, custodita all’interno di uno zainetto. Lui è rientrato in Sicilia a bordo di un pullman di linea proveniente dal nord Italia. I finanzieri sono stati attratti dall’atteggiamento sospetto del passeggero, di 39 anni, di origini ragusane che, pertanto, è stato sottoposto a controlli. Grazie al fiuto dei cani antidroga Dandy e Haidy, due pastori tedeschi, è stato scovato l’illecito carico, oltre 3 chili di hashish, la cui vendita al dettaglio avrebbe fruttato guadagni stimati dagli investigatori in oltre 30.000 euro.

Dallo scorso fine settimana ad oggi a Lampedusa sono approdati oltre 2mila migranti. Il sindaco Totò Martello invoca un incontro con il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e afferma: “Chiedo di essere ricevuto dal premier Draghi per affrontare il fenomeno delle migrazioni attraverso lo sguardo di un territorio di frontiera. Il sistema delle navi quarantena sta funzionando, l’hotspot viene svuotato con trasferimenti continui, ma quando non ci sarà più il covid e le navi quarantena come si affronterà il tema? Gli sbarchi a Lampedusa non sono una novità, ma qui si continua a gestire solo l’accoglienza, facendolo con la logica dell’emergenza continua. Bisogna affrontare il problema delle migrazioni, delle partenze. Da anni affrontiamo solo quello dell’accoglienza”.

Dal  prossimo 21 giugno, la raccolta differenziata subirà delle variazioni  nei giorni di raccolta e, a tal proposito, per  mettere al corrente  e sensibilizzare la cittadinanza, stamane è stato allestito un punto informativo  nel cuore della Città della Scala dei Turchi. Alla presenza del  sindaco avv. Sabrina Lattuca e  l’assessore al ramo, Rosalia Anastasi,  alcuni operatori  del servizio , hanno  distribuito  agli avventori ed ai curiosi,  il nuovo calendario  di conferimento  dei rifiuti che illustra i giorni,  le modalità  e  gli orari in cui esporre le attrezzature all’esterno della propria abitazione per il ritiro .

“ Il comune di Realmonte- afferma  il sindaco Sabrina Lattuca-  si è sempre attestato tra i comuni più virtuosi e, nel solco del nostro positivo percorso,  l’iniziativa di oggi vuol informare i cittadini con largo anticipo, dei cambiamenti dei giorni di conferimento,  per proseguire  in un  cammino proiettato al rispetto delle regole e  dell’ambiente.  La nostra città a vocazione turistica- conclude il sindaco- deve necessariamente presentarsi con un ottimo biglietto da visita per i turisti che  vengono a visitare uno dei siti più belli al mondo”.

I Carabinieri della Compagnia di Augusta hanno arrestato in flagranza di reato un incensurato di 42 anni, di Lentini, per coltivazione di marijuana e furto di energia elettrica. L’uomo da circa cinque mesi ha affittato una villetta nella rinomata zona balneare “Costa Saracena”, non però per trascorrervi l’estate bensì per allestirvi una vera e propria serra i attrezzata di tutto punto. I militari, giunti sul posto, hanno infatti sorpreso l’uomo intento ad occuparsi della propria piantagione e lo hanno tratto in arresto. Sono stati contati e sequestrati 130 vasi contenenti ciascuno una pianta di marijuana in fase di maturazione. E poi un sacco in plastica con all’interno una notevole quantità di foglie già essiccate, bidoni di fertilizzanti liquidi e in polvere, e sofisticati impianti di ventilazione, illuminazione, irrigazione, areazione e umidificazione.

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, è stato sanzionato per avere offeso il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in occasione della polemica insorta nei mesi scorsi sull’attraversamento dello Stretto di Messina durante l’emergenza sanitaria. Lo stesso De Luca afferma: “Sono stato condannato a pagare una multa di 1.500 euro per l’epiteto con cui ho apostrofato il ministro dell’Interno Lamorgese. Lo rifarei per difendere il mio territorio. Molti ipotizzavano la mia decadenza ma sono rimasti delusi. In seguito con la Lamorgese ci siamo riappacificati, e ho apprezzato molto che non si sia opposta alla legge speciale per il risanamento di Messina. In Italia purtroppo il delitto di lesa maestà pesa molto più di altro”.

Ancora un altro successo per Diego Gaetano Lo Bue, che riceve ben 3 stelle dalla Guida Peperoncino Rosso. Un grande traguardo per il pizzaiolo di origini siciliane.

Essere premiato come Pizzaiolo Stellato, ottenendo il massimo riconoscimento delle 3 Stelle, significa ottenere una visibilità mondiale. L’eccellenza del suo lavoro e l’impegno profuso nell’intero percorso lavorativo sono stati finalmente premiati. Diego Gaetano Lo Bue lavora al Ristorante Pizzeria “Il Duetto Palmeri” in via Dorfstrasse 105 Glattfelden (Svizzera), dove quotidianamente ama sorprendere i suoi clienti con le sue pizze d’eccellenza. Grazie alle 3 Stelle il suo nome entra nella galassia dell’alta cucina mondiale, offrendogli nuovi preziosi stimoli.

Nel corso delle sue esperienze in giro per il vecchio continente, il pizzaiolo siciliano coglie la necessità di specializzarsi. Il desiderio di diventare un Pizzaiolo Stellato è forte e per incamminarsi verso questo traguardo, che raggiunge anni dopo, decide di frequentare dei corsi di formazione. Così si iscrive in diverse scuole per pizzaioli, sia in Italia che all’estero. Durante uno dei suoi corsi conosce il Maestro Antonino Centinaro, che Diego considera il proprio mentore. Da lui, apprende le tecniche degli impasti, la conoscenza delle farine e della lievitazione. All’estero invece frequenta un corso tenuto dall’Executive Chef Palmeri, dedicato alla rifinitura dell’arte del Gourmet Maestro.

La scure dei privati incombe sulle convenzioni e sul dispositivo di soccorso dei vigili del fuoco!
A quanto pare, i presidi autostradali, le convenzioni boschive, così come la mensa e i nostri buoni pasto, come altri tanti servizi che, negli anni sono stati strappati ai vigili del fuoco con risultati davvero scadenti, potrebbero essere assegnati ad altri ma, con l’aggravante che l’intervento lo faremo sempre e comunque noi professionisti del soccorso! Come organizzazione sindacale, abbiamo avuto il sentore ed immediatamente l’abbiamo denunciato, cosa che ci auspichiamo di sbagliare….ma la realtà, è questa!!!!!

NO PRESIDI AUTOSTRADALI AI PRIVATI
NO ANTINCENDIO BOSCHIVO AI PRIVATI
VOGLIAMO LA MENSA E LE NOSTRE ECONOMIE
VOGLIAMO IL PERSONALE E LA RICLASSIFICACAZIONE SEDI
VOGLIAMO LE ASSUNZIONI
VOGLIAMO, MENO MEDAGLIE E PIÙ RISPETTO!!

GIORNO 17 GIUGNO DALLE ORE 10: 00 IN SEDE CENTRALE A CATANIA, PROTESTIAMO PER I NOSTRI DIRITTI E LA NOSTRA TUTELA, RICORDANDO CHE TANTI COLLEGHI, HANNO PERSO LA VITA PER QUESTO STUPENDO LAVORO!