Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 268)

Il Presidente del consiglio comunale di Racalmuto Sergio Pagliaro,esprime apprezzamento e grande soddisfazione per la iniziativa svolta dai
militari dell’Arma dei Carabinieri di Agrigento coordinati dalcomandante Giovanni Pellegrino, e del Corpo di Polizia di Stato di Agrigento, di aver fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto pediatra di Agrigento portando doni in occasione delle festività, generando momenti di gioia e allegria.

Le forze dell’ordine nella nota del presidente si legge, svolgono un ruolo primario nel territorio e lo spirito di iniziativa e il senso di responsabilità sono caratteristiche imprescindibili – ad aspettarli il dirigente medico Gramaglia al completo con tutto il personale in servizio presso il reparto di pediatria dell’ospedale San Giovanni di Dio.

Noi ci schieriamo dalla parte degli onesti, di chi ci mette la faccia, di chi con coraggio e impegno lavora per rendere meno duro e più onesto il futuro dei Giovani di questo paese.
Uomini come Gratteri ci ricordano che qualcosa può essere ancora fatta e che occorre farla adesso, ci ricordano che bisogna avere il coraggio di occupare gli spazi che sono stati, per troppo tempo, riservati a malavitosi e disonesti, che bisogna andare in piazza, che occorre occupare la cosa pubblica, che bisogna impegnarsi in politica, nel volontariato e in tutto quel che ci è possibile fare.
È il momento di cambiare, siamo tutti chiamati in causa, nessuno escluso, noi tutti siamo colpevoli, quantomeno di omissione, per non aver avuto il coraggio di attaccare e arginare il fenomeno mafioso.
Dottor Gratteri, tutti i giovani di Italia Viva Agrigento Sturzo sono con lei e con i suoi uomini, gli onesti vanno aiutati, ringraziati e sostenuti. Sono questi i magistrati che noi vogliamo, quelli che fanno il loro dovere, quelli che reprimono la criminalità organizzata, quelli che rischiano di persona. Poi ci sono gli altri, pochi, con obiettivi perversi, che non cercano verità e giustizia, che non perseguono i criminali, ma provano solo a fare carriera e a fare politica, sono pochi per fortuna ma molto pericolosi, che gettano un’ombra “sinistra” sull’intera funzione giudiziaria, che, come Gratteri dimostra, rappresenta un patrimonio di onestà, correttezza e professionalità imprescindibile per un sistema democratico.
Non fermatevi, confidiamo in voi!
Il portavoce dei giovani di Italia Viva Agrigento Sturzo Giorgio Bongiorno

Scontro micidiale nella notte, intorno alle 03,30, avvenuto sulla Catania Siracusa. In prossimità di una curva una mercedes guidata dalla consigliere comunale di Augusta Irene Sauro è stata tamponata da un camion carico di agrumi.

L’impatto è stato violentissimo e ad avere la peggio è stata la giovane consigliere la cui auto è andata letteralmente distrutta.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco e i soccorritori del 118. Per Irene Sauro non c’è stato nulla da fare.

Molto conosciuta in città, Irene Sauro lavorava all’Università di Catania. Alle scorse regionali era stata candidata dagli autonomisti Lombardo, Lagalla e Romano. Nonostante una buona affermazione non è stata eletta.

 

Puntuale, ma soprattutto inevitabile, è giunta nella tarda mattinata di oggi una nota del coordinamento provinciale di Fratelli D’Italia, attraverso il suo portavoce Fabio La Felice, relativamente ad una notizia apparsa su un solo quotidiano on line che di fatto annunciava, erroneamente, la presentazione della candidatura  di Marco Zambuto unitamente a quella del dott. Franco Miccichè avvenuta in altra sede.

La Felice precisa che “in un locale del Villaggio Mosè, si è tenuta una serata conviviale tra amici denominata ‘Natale tra Fratelli’. Durante l’evento – continua La Felice – ha avuto luogo il tradizionale scambio di auguri natalizi tra gli intervenuti ed a fine serata è stata tagliata una torta raffigurante il logo di Fratelli D’Italia. Tra i partecipanti – conclude La Felice – anche il candidato sindaco di Agrigento Marco Zambuto”.

Ieri mattina è stata firmata dalla Scuola di Musica “Gaspare Lo Nigro” dal Comune di Bivona, dall’IISS Pirandello di Bivona e dall’I.C. Manzoni di Alessandria della Rocca la Convenzione per i nuovi percorsi di Musica FREP utili per l’ammissione ai Corsi Propedeutici e ai Trienni Accademici ai sensi dell’art. 15 del D.lgs. 60/17 con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Arturo Toscanini” di Ribera.
La stipula dell’importante intesa è avvenuta nella sede della Scuola Lo Nigro di Bivona alla presenza del Direttore del Toscanini M° Mariangela Longo, del Presidente della Scuola di Musica “G. Lo Nigro” arch. Fabio Vella, del Sindaco di Bivona dott. Milko Cinà, del D.S. dell’IISS Pirandello prof.ssa Rosetta Morreale e del D.S. dell’I.C. Manzoni prof.ssa Rosaria Provenzano.
Grazie a tale accordo il nuovo percorso didattico di formazione per l’ammissione ai Trienni Accademici potrà essere impartito presso la sede della Scuola di Musica G. Lo Nigro di Bivona, con la supervisione dell’Istituto Superiore di Studi Musicali A. Toscanini di Ribera, con le relative certificazioni e monitoraggi.
L’Istituto Superiore di Studi Musicali Arturo Toscanini in quanto unica Istituzione di Alta Formazione Musicale (AFAM) del territorio agrigentino, costituisce punto prioritario di riferimento quale polo d’eccellenza nell’ambito musicale Nazionale.
È un grande traguardo, voluto fortemente dalla Lo Nigro e dal Toscanini, con una forte connotazione territoriale vista la vicinanza delle due Istituzioni; obiettivo comune alla SNAI (Strategia Nazionale Aree Interne), di cui il Comune di Bivona è Capofila, volto alla valorizzazione del territorio in tutte le sue specificità.​ ​

I Carabinieri di Siculiana e di Cattolica Eraclea hanno arrestato ai domiciliari un uomo di 62 anni di Siculiana sorpreso, nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, in possesso di 14 grammi di cocaina nascosti nel guscio della sorpresa di un ovetto di cioccolata. Sequestrati anche quasi 200 euro in contanti ed alcune dosi di cocaina già confezionate in palline, un bilancino e bustine per il confezionamento.

Come trascorrere il tempo libero nel 2019? Mi armo di un attrezzo trapanante, mi reco a Realmonte, entro a Scala dei Turchi (tanto nessuno mi controlla) e sfregio con tanti buchi la marna bianca. E magari canto come Jovanotti “Ciao mamma, guarda come mi diverto”.
Ironia a parte, è davvero accaduto, come riscontrato e documentato in video dall’associazione ambientalista MareAmico di Agrigento. Il coordinatore, Claudio Lombardo, esclude però che si sia trattato di un atto vandalico da parte di qualche buontempone, e che, invece, sia stata una sconsiderata opera di carattere tecnico, forse per raccogliere campioni di roccia. Comunque sia è stato uno scempio, con la complicità dello stato di isolamento e di mancante vigilanza che incombe nella zona di pregio.
Ecco il video:

Trascorreranno un bel Natale i dipendenti di Meic Services spa, l’azienda di Gela che si occupa di forniture di gas metano alle utenze industriali, agricole, civili e private dal 1988. Infatti, la proprietà ha stanziato 200mila euro per premiare i suoi 30 lavoratori. “Tredicesime, premi produttività e benefit – spiega l’azienda – sono stati studiati ad arte per distribuire a tutti i risultati di un anno impegnativo ma florido”.

Reduce dall’aver vinto il premio nazionale “Adriano Olivetti”, l’amministratore delegato Maurizio Melfa commenta: “Lo scorso anno ci siamo ironicamente inventati la diciottesima e quest’anno l’azienda si è voluta superare. Un dipendente felice è un dipendente motivato e produttivo. Nonostante gli enormi sforzi che rappresenti fare impresa in Italia, con un carico fiscale alle stelle, niente ci fa desistere dal desiderio di condividere con i nostri compagni di avventura gli utili prodotti dall’azienda. Se ci sono utili, è giusto che siano per tutti. Spero che il nostro esempio possa essere d’ispirazione per altri onesti e bravi imprenditori”.

Nottetempo a Canicattì ha subito un incendio l’automobile, una Volkswagen Tiguan, dell’ex assessore comunale all’Igiene ambientale e Sviluppo economico Roberto Vella, posteggiata sotto casa, in via Sardegna. Il mezzo è stato divorato dalle fiamme prima che giungessero i Vigli del fuoco che sul posto non avrebbero trovato nulla da indurre a sospettare l’origine dolosa dell’incendio. Indagini in corso.

Cassa Depositi e Prestiti ha stipulato con la Regione Siciliana un contratto per la concessione di un prestito, con oneri a carico del bilancio dello Stato, di 143 milioni di euro per il finanziamento di interventi relativi alla costruzione, ristrutturazione, recupero sicurezza, adeguamento sismico e altro, di immobili di proprietà degli enti locali e che sono adibiti all’istruzione scolastica. Il finanziamento comprende opere in 43 edifici scolastici nelle province di Palermo, Agrigento, Catania, Messina, Siracusa, Trapani, Enna e Caltanissetta. In particolare, ad Agrigento e provincia sono 10.

Il presidente della Regione, Musumeci, commenta: “L’edilizia scolastica è sempre stata una delle priorità del mio governo, in termini di sicurezza, comfort e attrezzature didattiche. La firma del contratto con Cassa depositi e prestiti è solo un altro passo avanti per il raggiungimento di questo obiettivo. Siamo consapevoli che sia necessario, ancora, un nostro grande impegno e serviranno molte altre risorse per mettere a norma le scuole siciliane, visto lo stato di trascuratezza e di abbandono nel quale si trovavano al momento del nostro insediamento.