Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 255)

Rogo a Palma di Montechiaro dove a bruciare è stata l’automobile di una casalinga originaria del luogo.La vettura della donna, una 34enne,  è stata pesantemente danneggiata dalle fiamme che si sono sviluppate in via Platone, martedì sera, e domate dai vigili del fuoco, intervenuti sul posto dopo una segnalazione.

Del fatto si stanno occupando i carabinieri della locale Compagnia che non escludono alcuna pista investigativa.

Questa volta il “colpo” lo hanno fatto i carabinieri della Tenenza di Ribera che, al termine di una attività info-investigativa – sono riusciti a recuperare oltre 10 mila euro di merce rubata. Il “bottino” è stato ritrovato all’interno di un’abitazione in cui 5 ragazzi romeni custodivano la refurtiva.

Nel corso di un massiccio dispositivo di controllo del territorio, disposto nelle ultime ore dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento, i militari della Tenenza di Ribera hanno intensificato i posti di blocco in vari angoli del centro crispino. Durante uno di questi controlli, è stato fermato un giovane romeno, 30 enne, beccato in possesso di un pc-notebook occultato all’interno della sua autovettura.

A quel punto, è stato forte il sospetto dei Carabinieri, che hanno deciso di effettuare ulteriori verifiche presso l’abitazione in cui vive l’uomo. Nel corso della successiva perquisizione infatti, in un sottoscala ispezionato dai militari, è saltato fuori un consistente quantitativo di oggetti, in particolare personal computers ed attrezzatura elettrica varia, subito sequestrati ed in gran parte già riconosciuti dal personale addetto agli istituti scolastici che avevano subito i furti.

E’ sembrato fin da subito chiaro ai militari che ciò che avevano davanti probabilmente era il frutto di diversi furti avvenuto negli ultimi tempi in alcune scuole di Ribera tra cui gli istituti “Navarro” e “Don Bosco”.

Il valore della refurtiva recuperata, ammonta complessivamente a circa  10.000 euro. Al termine degli accertamenti, per i cinque cittadini romeni, 4 uomini ed una donna, è subito scattata una denuncia all’Autorità Giudiziaria, con l’accusa di “Ricettazione”. Presso la Tenenza dei Carabinieri di Ribera, continueranno nei prossimi giorni le attività di riconoscimento degli oggetti trafugati.

Ad Agrigento, all’Istituto tecnico e commerciale “Leonardo Sciascia”, presieduto da Patrizia Marino, si è svolto un convegno intitolato “Le parole fanno più male delle botte”. Sono intervenuti il capitano dei Carabinieri Luigi Garrì, la sociologa e responsabile del centro Telefono aiuto Antonella Gallo Carrabba, la psicologa Patrizia Volpe, e la professoressa Sabina Castiglione, di Amnesty International.

Le interviste

Per iniziativa del sindaco Lillo Firetto nella tarda mattinata di oggi l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone ha incontrato in Comune ad Agrigento, gli amministratori di alcuni comuni i cui territori sono toccati dalla SS 640. Tema dell’incontro le preoccupazioni dei sindaci per la grave crisi economica che ha colpito la CMC  l’azienda in questi anni impegnata nei lavori per il raddoppio dell’importante arteria di collegamento tra Agrigento e Caltanissetta ma anche nell’ammodernamento della statale Agrigento-Palermo, con la conseguente sospensione dei lavori e il quasi isolamento della città dei templi . All’incontro erano presenti gli amministratori dei Comuni di Caltanissetta, Grotte e Favara oltre che il sindaco di Agrigento. L’assessore Falcone nel precisare che la Regione Siciliana da tempo sta monitorando la situazione, ha dato appuntamento al prossimo 28 dicembre, giorno in cui si saprà se, grazie ad un passo indietro della CMC, potrà subentrare nei lavori direttamente l’azienda partner e quindi portare a termine l’ultimo lotto dei lavori in provincia di Caltanissetta per il completamento della “640”. 

Si è spento oggi all’ospedale Cannizzaro, all’età di 61 anni, il noto e conosciutissimo giornalista, direttore di Augustaonline, Gianni D’Anna. Un malore improvviso, la corsa in ospedale, operato d’urgenza ma il suo cuore non ha retto.

Uomo pacato, gentile e sempre garbato, profondo conoscitore della sua terra ed attento osservatore,  denunciava con i suoi articoli in piena libertà e senza paura, ogni fatto che colpiva la sua amata Augusta: dalla corruzione alla politica, dall’inquinamento al porto, all’ambiente alla disabilità ma anche di randagismo, di sport con totale devozione a quello che per lui era la sua vita: il giornalismo.

La redazione di Sicilia24h esprime il proprio cordoglio alla famiglia per la perdita improvvisa.

 

L’amministrazione comunale rende noto che i prossimi 20 e 21 dicembre gli uffici anagrafe e demografici di piazza Gallo resteranno chiusi al pubblico.

L’interruzione del ricevimento dell’utenza si rende necessaria per consentire le attività abilitanti allo sviluppo di nuovi servizi digitali innovativi.

Infatti, in attuazione degli obiettivi di crescita digitale, il recente piano triennale per l’informatica nella pubblica amministrazione 2017/2019, approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha ribadito l’importanza della “piena e tempestiva entrata a regime dell’anagrafe nazionale della popolazione residente al fine di consentire la disponibilità dei dati anagrafici e l’interoperabilità con altre banche date” e ha fissato alla data del 31 dicembre 2018, quale termine ultimo per l’adozione della piattaforma nazionale da parte dei Comuni.

L’utenza potrà usufruire dei servizi anagrafe e demografici a partire dal prossimo 24 dicembre secondo gli orari già fissati.

Venerdì 14 dicembre 2018 presso la Biblioteca Comunale “Franco La Rocca” di Agrigento, gentilmente concessa dall’Amministrazione comunale si è svolta la “Giornata del donatore di sangue” organizzata dall’A.D.A.S. Associazione Donatori Autonoma Sangue e patrocinata dal Comune di Agrigento nella persona del Sindaco Calogero Firetto e dell’Assessore alla Sanità Dott. Gerlando Riolo, per diffondere ed accrescere la cultura della solidarietà, del volontariato e in particolare della donazione volontaria, periodica e gratuita del sangue quale atto concreto, immediato ed efficace di solidarietà finalizzato a salvare ogni giorno vite umane attraverso la terapia trasfusionale e la produzione di emoderivati.
Sono intervenuti il Direttore Generale dell’ASP Dott. Silvio Lo Bosco, il Dott. Pasquale Gallerano, Dirigente Medicina Trasfuzionale Ospedale San Giovanni di Dio Agrigento, il Dott.  Gaetano Amodeo, Responsabile Settore Donatori Centro Trasfusionale Ospedale San Giovanni di Dio Agrigento, il Dott. Giuseppe Capobianco  Medico responsabile delle autoemoteche dell’A.D.A.S. che hanno illustrato agli intervenuti il valore e l’importanza della donazione del sangue per garantire la salute degli ammalati e un ottimale servizio dell’Azienda Sanitaria e sono rimasti a disposizione dei presenti per rispondere a dubbi e domande. L’amministrazione comunale è stata rappresentata dall’Assessore Nello Hamel che, da donatore e fondatore dell’Associazione A.D.A.S.,  ha espresso il proprio plauso alle attività che questa continua a portare avanti nonostante le crescenti difficoltà. Erano presenti i donatori di Agrigento, Grotte, Palma di Montechiaro, Casteltermini, Castrofilippo, Favara, Raffadali, Porto Empedocle, Sant’Angelo Muxaro, Canicattì che hanno ricevuto delle benemerenze per il numero di donazioni effettuate. Hanno allietato la serata il soprano Alida Capobianco e il pianista Giuseppe Francolino che con la loro esibizione hanno avvolto la platea con un’atmosfera natalizia regalando momenti  di gioia. Toccante è stata la declamazione della  poesia “Lu Dunaturi” scritta e declamata da Calogero Rinollo  sulla donazione e sui donatori.

L’ A.D.A.S.  ringrazia tutti gli intervenuti e lancia sempre il suo appello a “donatori e non” a fare un piccolo sacrificio donando il proprio sangue per garantire la salute a quanti soffrono. Il sangue non si fabbrica, può solo essere donato, basta pensare a questo e capire che abbiamo la grande possibilità, con un piccolo gesto, di salvare vite umane.

“Natale di nobiltà” è un delizioso spettacolo teatrale natalizio ambientato alla fine dell’ottocento che vede protagonista la stessa famiglia dei Marchesi Pottino che rivive quei primi anni in cui, gradatamente, diventa usuale e molto comune, fra le lussuose e bellissime case altolocate, l’allestimento dei primi presepi.

La preparazione creava certamente grande entusiasmo e fermento nelle abitazioni d’élite ma ciò comportava però anche una certa preparazione: tutto doveva essere fatto al meglio per ricevere le visite di “amici selezionati ” che avrebbero avuto il privilegio di venire a conoscere di presenza dell’insolita novità.

Si ricrea dunque, un’atmosfera “nobile” ed un fascino particolare d’epoca per poter meglio comprendere i valori “nobili” del Natale.  Si rivivono i momenti più quotidiani di un tempo trascorso, di un periodo storico mai dimenticato, che si sfoglia più volte con piacere tra le pagine dei libri e che si rivede con occhi sognanti fra le pellicole dei capolavori più celebri. 

Particolare oltretutto sarà il rintracciare i significati degli stessi personaggi, cosa essi vogliono rappresentare, in quanto ogni ruolo non è fine a se stesso ma vuole rappresentare metaforicamente ben altro. 

Attenzione alle apparenze dunque, poiché nulla è come appare.

 

L’associazione ITIMED, nelle figure del presidente  Antonella Italia e del consigliere Giovanna Gebbia, si fa promotrice di eventi culturali che allietano e, allo stesso tempo valorizzano, ambienti particolari e suggestivi del Borgo più bello d’Italia al fine di una proficua promozione territoriale.

 

Per l’occasione l’itinerario teatralizzato è ripreso da una commedia inedita del commediografo madonita Santo li Puma, collaborato da Matilde La Placa; i protagonisti saranno interpretati da abitanti del borgo che hanno voluto contribuire alla realizzazione dell’evento e attori sopranesi del Teatro di Borgata di Raffo e della Rabba di Petralia Sottana, dove special guest sarà Piero Polito. 

 

L’appuntamento rientra tra le manifestazioni del Comune di Petralia Soprana.

Nei giorni 15-16-21-22-23 dicembre la clientela del centro commerciale Città dei Templi avrà la possibilità di donare un giocattolo usato per i bambini meno fortunati.

Tra le varie iniziative volte a donare un sorriso, il centro commerciale Città dei Templi ha organizzato una singolare raccolta: LA FABBRICA DEL GIOCATTOLO.

Un progetto promosso dal centro commerciale che nasce per raccogliere giocattoli in disuso (ma in buone condizioni) per donarli ai bambini meno fortunati. Per tutti i clienti che porteranno un gioco usato, in regalo un gioco. Le fasi della raccolta termineranno giorno 23 dicembre, mentre giovedì 20 Dicembre 2018 alle ore 15.30 presso gli uffici della direzione del C.C. Città dei Templi si svolgerà la consegna ufficiale dei giocattoli sino ad ora raccolti.

Tutti i giocattoli raccolti saranno portati in regalo alla Società Cooperativa Sociale “Familia”

LA FABBRICA DEL GIOCATTOLO è un’iniziativa che permette ai clienti del centro commerciale Città dei Templi di compiere un gesto di solidarietà e regalare un sorriso ai bimbi che si trovano in situazioni di difficoltà in un periodo che dovrebbe essere gioioso per tutti.

La direzione del centro ringrazia tutti i clienti che hanno dimostrato e che dimostreranno la loro generosità collaborando a questa grande iniziativa benefica.