Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 224)

Sbloccati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri 300 milioni di euro per il piano di riqualificazione sociale e culturale delle aree degradate, grazie alla politica attiva di Italia Viva, che ha costantemente cercato i  fondi necessari per la  rigenerazione urbana.
Tra le altre città ne beneficeranno anche Agrigento e Grotte.
I finanziamenti serviranno a creare aree ricreative per l’infanzia, gli anziani, case di accoglienza per donne vittime di violenza o di tratta. Centri sportivi, asili nido, interventi di riqualificazione edilizia.
“Questa la politica che Italia Viva manda avanti, capace di incidere sui territori con finanziamenti di rigenerazione urbana, perché nessun cittadino resti indietro, senza adeguati spazi di sviluppo e di sensibilizzazione alla cultura e al sociale”, così il capogruppo al Senato Davide Faranone.

“Il nostro amico Davide dimostra sempre la vicinanza ai territori, grazie a nome di tutti i giovani del Comitato Agrigento Sturzo per il lavoro svolto fin ora, questa è la politica che non annuncia ma realizza, questa è l’Italia Viva che vogliamo, questi siamo noi!”

Si profila un altro rinvio del voto alle ex Province, già in programma ad aprile. Il disegno di legge per il rinvio è già pronto, attualmente è in fase di esame nelle commissioni parlamentari competenti, e martedì prossimo, 4 febbraio, sarà, a meno di imprevisti, approvato dall’Assemblea Regionale. Inoltre, martedì, insieme all’articolo per il rinvio a ottobre delle elezioni Provinciali, il disegno di legge dovrebbe contenere anche una norma “salva Crias”, e l’articolo sul costo della rideterminazione del numero degli assessori nelle giunte comunali. Il testo, in ogni caso, dovrà essere snello. L’aula è infatti convocata alle ore 15. Il termine per gli emendamenti sarà molto breve: un’ora. Alle 16:30 l’aula inizierà a votare il testo.

Lunedì ,27 Gennaio 2020, presso il “Ragona Residence”,casa di riposo per anziani, si sono tenuti i festeggiamenti di ben due centenari ,che  tutt’ora, godono di ottima salute.  I due centenari Pietra Giuffrida nata Cattolica Eraclea  il 27/01/1918 e  Giuseppe Cagnina nato a Santo Stefano Quisquina il 28 gennaio 1922, sono stati  circondati dall’amore e dall’effetto  dei propri familiari, nonché dal personale di tutta la struttura del Ragona Residence.

I festeggiamenti hanno avuto inizio alle 18:00 del pm. In onore del tanto atteso evento,la serata è stata allietata con piccoli spettacoli . I festeggiamenti si son conclusi con lo spegnimento di ben 102 e 99 candeline e la consumazione  di una magnifica torta. La casa di riposo per anziani , Ragona Residence, garantisce agli ospiti una vita serena ,piacevole e in piena relazione con gli altri.

È  soprattutto grazie alla qualità dei servizi  e dell’assistenza erogata che  collocano la stessa tra le eccellenze del settore a livello Regionale.

Il titolare della struttura dichiara: il sorriso,la professionalità e la disponibilità sono standard di riferimento per tutto il personale. L’obiettivo primario ,di tutti i collaboratori, s’identifica nell’ offrire agli ospiti la miglior qualità di vita supportata dal calore umano.

Sta donando defibrillatori nelle città dei propri clienti, in Sicilia. Lui è Fabrizio Giambrone, rivenditore di automobili a Mazara del Vallo. Questa mattina è stato ricevuto dal sindaco Francesca Valenti, perché Fabrizio Giambrone ha voluto donare un defibrillatore anche alla città di Sciacca (altri sono stati destinati a Menfi, Santa Margherita di Belice, Castelvetrano, Marsala).

“Un gesto di grande generosità, un esempio per tutti” dice il sindaco Valenti che ringrazia l’imprenditore per il dono e per altri gesti che ne contraddistinguono l’impegno nel sociale nella sua Mazara del Vallo e in altre città siciliane.

Il defibrillatore è un dispositivo elettronico salvavita che si utilizza in emergenza come primissimo soccorso in caso di arresto cardiaco per ripristinare il normale ritmo del cuore. Quello donato a Sciacca da Fabrizio Giambrone è di quelli semiautomatici, con assistente vocale, che può essere utilizzato – ha spiegato – anche da chi non ha una particolare preparazione.

“Troveremo il posto più adatto dove collocarlo” dice il sindaco Francesca Valenti.

L’ultima nostra nota stampa di segnalazione all’amministrazione attiva della questione BAGNI PUBBLICI ad Agrigento, è datata 07.10.2019, oggi più che mai la riformuliamo nella sua interezza, allegando a questa un video per il quale ci sentiamo di dire che “la persona oggetto del video andrebbe risarcita e andrebbe anche convocata in municipio per chiederle umilmente scusa…………ECCO LA NOTA”

Pochissime parole, poche davvero, vorremmo che la nostra domanda sia ritenuta oltre che di interesse sociale, anche e sopratutto per la “salvaguardia della salute pubblica”, “possibile che in una città in cui si organizzano Fiere e Mercati Rionali ove i servizi igienico sanitari sono indispensabili per la loro istituzione, manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale per le quali viene imposto dagli organi di stato la disponibilità dei servizi igienico sanitari e di primo soccorso visto che si ospitano gruppi di persone più o meno anziane, in una città che dalle ultime stime si dice possa vivere di turismo e lo stia iniziando a fare, dove le spese per le indennità degli amministratori locali in percentuale sono più alte di quelle di Milano, “non sia funzionante un solo bagno pubblico??” “possibile che turisti ed Agrigentini in genere non debbano poter usufruire di un servizio che di norma in una città normale è dato anche agli animali?”

 Perché tutto questo accade nel silenzio di tutti ?

Siamo stanchi davvero di non  poter dare a chi ci ferma per strada, queste ed altre risposte, Noi ne prendiamo atto e gridiamo agli Agrigentini, “Vogliamo una città NORMALE, lo vogliamo per i nostri ed i vostri FIGLI……

Agrigento fino a domani in piazza Ugo La Malfa la carovana della seconda edizione di “Save” acronimo di Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza, “Un viaggio verso un futuro sostenibile”. L’iniziativa, oggetto di un protocollo siglato con il Ministero dell’Istruzione, e rivolta agli studenti, è finalizzata a rendere consapevoli sull’uso del denaro e contro lo spreco, per una crescita sostenibile e diffusa. Le interviste

Il caso della morte di Loredana Guida: il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Michele Sodano, annuncia di avere scritto al ministro della Sanità, Roberto Speranza. Sodano afferma: “Ho scritto al ministro Speranza per chiedergli di intervenire direttamente sul caso della prematura scomparsa di Loredana Guida. La rete ospedaliera della Sicilia deve essere messa sotto la lente di ingrandimento delle autorità, per verificare quanto e se, una gestione prettamente politica delle aziende sanitarie siciliane, abbia impedito lo sviluppo di un servizio di cura e prevenzione efficiente così come dovrebbe essere nel 2020. Mi stringo al dolore della famiglia Guida, per l’inaspettata e ingiusta scomparsa di Loredana. Un lutto cittadino”.