Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 218)

L’amministrazione comunale di Aragona, presieduta dal Sindaco Giuseppe Pendolino, in collaborazione con il presidente del consiglio comunale Gioacchino Volpe, organizza la “Notte Bianca” di Aragona prevista per sabato 3 agosto. Cibo, musica, animazione e tanto divertimento, questa è la ricetta della notte più lunga dell’estate aragonese. Numerosi saranno gli eventi dedicati a grandi e piccini che permetteranno a tutti di fare le “ore piccole” divertendosi. Tra gli eventi da non perdere, in piazza Umberto I, il concerto live della band Six Strangers. Dalle 20:30, per le vie Roma e Garibaldi, spettacoli, street food e animazione per bambini. 

Prosegue l’attività di valorizzazione, da parte della Regione Siciliana, dei beni immobili situati sul demanio marittimo. E’ stato pubblicato da parte dell’assessorato a Territorio e Ambiente il secondo bando per l’assegnazione ai privati di 27 edifici in sei province dell’Isola: Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo e Trapani. L’iniziativa avviata dal governo Musumeci prevede la concessione delle strutture – a titolo oneroso con procedura di evidenza pubblica – per un periodo che varia da 6 a 50 anni. E’ prevista la possibilità di nuove destinazioni d’uso finalizzate allo svolgimento di attività economiche compatibili con gli utilizzi del demanio marittimo. Si tratta di strutture quali ex depositi, caserme, magazzini, torri antiche e vecchi fabbricati ormai abbandonati, posti in siti di particolare interesse paesaggistico che – attraverso l’esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria, consolidamento, ristrutturazione, recupero o, comunque, di riqualificazione – possono essere restituiti alla pubblica fruizione e contemporaneamente posti a reddito. Nello Musumeci commenta: “Abbiamo trasformato il patrimonio perduto dei beni storici collocati sul demanio marittimo in un elemento di attrattività e valorizzazione del territorio. E’ stato necessario un lungo e attento lavoro di ricognizione”. In provincia di Agrigento sono a bando l’ex “Cantiere Grazia” e “Palazzina Piloti” siti nel porto di Licata, oltre a due lotti del fabbricato sbarcatoio nel porto di Lampedusa.

Nelle acque di Alcamo Marina, in provincia di Trapani, una famiglia è stata soccorsa da Teo ed Herry, due cani della Scuola Italiana Cani Salvataggio. A lanciare l’allarme è stata una giovane che, dalla riva, ha notato i suoi due bambini, insieme ai nipoti e alla cognata, in difficoltà a circa 80 metri. Il mare si è agitato e la corrente ha impedito al gruppo di tornare a riva. L’intervento dei due cani, dalla vicina postazione di sicurezza, ha permesso di trasportare tutti a terra velocemente e senza conseguenze. La donna ha ringraziato Teo ed Herry, due labrador maschi di 3 anni, e i soccorritori. Le sue parole: “Grazie ai due angeli del mare. Questi due cani hanno aiutato la mia famiglia ad arrivare a riva sana e salva”.

Il sindaco di Agrigento Lillo Firetto e l’assessore comunale Gabriella Battaglia hanno incontrato al mattino di oggi gli operatori commerciali nella Sala Giunta del Comune, per affrontare congiuntamente le incombenze, soprattutto legate alla sicurezza, in occasione del prossimo Ferragosto. Il Comune aggiunge che “si tratta della prima di una serie di riunioni operative, allo scopo di garantire lo svolgimento della festività di Ferragosto in sicurezza e a vantaggio dei fruitori delle spiagge. Nel corso della riunione sono state valutate anche alcune proposte e i diversi suggerimenti pervenuti da parte degli operatori”.

L’ennesima discussione di una coppia è degenerata in una vera e propria aggressione nei confronti della moglie che è stata colpita a calci e pugni dal marito in viale Cannatello rimanendo a terra sul selciato. 

 Ad accorgersi di quanto stava accadendo alcuni passanti che hanno immediatamente prestato soccorso alla donna, una cinquantenne di Agrigento, mentre il marito si allontanava a bordo di un’auto. 

Sul posto anche personale del 118 per le cure mediche del caso. Al vaglio la posizione del marito che rischia adesso una denuncia.

 

I Carabinieri hanno arrestato Angelo Gammacurta, 40 anni, di Campobello di Licata, perché lo scorso giugno è evaso da una struttura socio-sanitaria di Mazara del Vallo dove è stato collocato per scontare una pena di 3 anni e 5 mesi per i reati di ricettazione aggravata e detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni, che sarebbero stati commessi nel 2017. L’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Agrigento ne ha disposto il trasferimento nel carcere “Di Lorenzo” ad Agrigento.

 

A Villaseta, frazione a sud-ovest di Agrigento, i Carabinieri hanno scoperto una piccola e artigianale coltivazione di marijuana sul balcone di un’abitazione privata, con tanto di sistemi di irrigazione automatizzati, lampade e temporizzatori. I militari hanno sequestrato alcune piante di marijuana nei vasi, due chili di marijuana essiccata e circa 30 grammi di hashish. Un giovane agrigentino nella disponibilità dell’abitazione è stato arrestato ai domiciliari.

 

A Menfi è stato firmato un protocollo d’intesa tra le associazioni “Contrada Fiori Puccia”, “MareAmico” e il Comune di Menfi. Il presidente della “Contrada Fiori Puccia”, Ivan Barreca, spiega: “Dal giorno della nostra costituzione avevamo messo in chiaro uno dei punti fondanti del nostro statuto, la tutela del mare e delle nostre spiagge. Avevamo bisogno di un esperto che ci aiutasse in questa grande e difficile impresa, lo abbiamo individuato nella migliore risorsa che abbiamo disponibile sul territorio, ovvero l’associazione MareAmico”. E Claudio Lombardo, coordinatore di MareAmico, aggiunge: “Si tratta di un protocollo importante, anche perché Menfi rappresenta, grazie alle sue 23 bandiere blu, un esempio da imitare per tutti i comuni rivieraschi”. Soddisfatti il sindaco Marilena Mauceri e la sua giunta, presenti alla manifestazione, per il sancito anello di congiunzione a tutela del mare e dell’ambiente in generale.

 

Effetto Google Camp: fino al prossimo 4 agosto all’aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino” atterreranno 114 aerei privati. Solo ieri domenica sono stati almeno 40 i jet privati atterrati nelle due piste dello scalo aereo palermitano. Per il sesto anno consecutivo, Google ha scelto l’aeroporto di Palermo come base logistica per gli ospiti del Camp, grazie anche agli elevati standard dei sevizi Vip, con un handler dedicato. Quest’anno sono stati autorizzati all’atterraggio 114 voli, e l’eccedenza di tale capacità punterà invece sull’aeroporto di Trapani. Giovanni Scalia, amministratore della società Gesap che gestisce l’aeroporto, afferma: “Dal primo Google Camp, l’aeroporto di Palermo è stato un partner eccezionale per la logistica e per il trasporto degli ospiti Vip dell’esclusiva manifestazione. E’ un segmento che stiamo sviluppando con la nascita di un nuovo terminal dedicato agli aerei privati. Con l’arrivo di Google, abbiamo creato una vera e propria task-force che ogni anno si attiva per dare il massimo della collaborazione professionale, dall’area movimento alla sicurezza, dall’area terminal a quella dell’Apron, per non parlare del grande lavoro della torre di controllo e della direzione aeroportuale”.

 

Il rettore dell’Università di Palermo, che comprende anche i poli decentrati di Agrigento e Caltanissetta, Fabrizio Micari, ha presentato il nuovo anno accademico 2019-2020 alla vigilia dell’avvio delle immatricolazioni, da giovedì prossimo primo agosto in poi. In occasione di un’apposita conferenza, Micari ha annunciato, tra l’altro, l’attivazione di nuovi corsi nelle sedi decentrate. A Caltanissetta in Scienze tecnologiche agrarie e Ingegneria biomedica. Ad Agrigento i nuovi corsi di Architettura, Economia, Amministrazione aziendale e Scienze dell’Educazione. A Palermo sono 12 i nuovi corsi di laurea: ingegneria edile, innovazione e recupero del costruito, ottica e optometria, nursing, tecniche audio-protesistiche e ancora i corsi di laurea magistrale in Transnational German Studies, Mediterranean Food Science and Tecnology e Ingegneria biomedica. Gli immatricolati al primo anno nel 2018 sono stati 8883 e “nel 2019 – ha sottolineato il rettore Micari – si punta a raggiungere i novemila iscritti”. Gli iscritti alle lauree magistrali sono 2542, 500 in più rispetto al 2015.