Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 186)

Un conto svuotato in soli venti minuti, ecco la nuova truffa online che minaccia i risparmi della gente. Qualcuno con i dati della carta bancomat, ha attivato un buono postale dematerializzato, caricando la somma di 4mila euro sul conto corrente di un ventisettenne di Canicattì. Successivamente, lo stesso giorno, ha fatto due ricariche su un’altra carta prepagata, la prima di 2.945 euro, e l’altra di 2.865 euro, svuotando quasi del tutto il conto corrente di un ventisettenne canicattinese.

Il giovane subito si è accorto dell’operazione a lui sconosciuta, e dal saldo ha accertato che qualcuno gli aveva prosciugato il conto. Spariti quasi sei mila euro.

La vittima, ancora incredula, ha subito chiamato gli uffici postali per chiedere loro spiegazioni. Poi amareggiato, si è recato negli uffici del Commissariato di Canicattì, dove ha formalizzato la denuncia a carico di ignoti. I poliziotti hanno raccolto il nuovo racconto e, ancora una volta, hanno già trasmesso l’incartamento ai loro colleghi della polizia Postale di Palermo, affinché possano occuparsi delle indagini.

Scatterà da oggi uno speciale open day dedicato alla vaccinazione anticovid-19 per i giovani studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della provincia di Agrigento. Coerentemente a quanto indicato dall’Assessorato Regionale alla Salute in considerazione del rinvio della riapertura delle scuole e per favorire il potenziamento della campagna vaccinale in atto, la Regione Siciliana e, quindi, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento decidono di potenziare le attività di prevenzione per rendere ancor più snella la procedura di vaccinazione per giovani e giovanissimi in attesa del ritorno a scuola.

I ragazzi potranno accedere senza prenotazione ai centri vaccinali della regione e ricevere la loro prima, seconda o terza dose (è di queste ore l’apertura del nuovo target 12-15 anni per la dose booster di richiamo). I più piccoli, dai 5 agli 11 anni potranno ricevere la somministrazione presso i cinque presìdi ospedalieri della provincia mentre i più grandi, dai 12 anni in su, potranno recarsi presso tutti i centri vaccinali. Per l’occasione l’ASP di Agrigento sta predisponendo due distinti percorsi uno per i prenotati, per i quali sarà rispettato orario di vaccinazione previsto, e uno per le vaccinazioni in open day dei ragazzi.

E’ prevsita nelle prossime ore una nuova ondata di maltempo che investirà la Sicilia e soprattutto le coste occidentali.

Si passerà dai cieli sereni ed in totale assenza di ventilazione ad intense piogge, forti venti e ulteriore abbassamento delle temperature. Il freddo si farà sentire in modo pesante.

“Questa vigliacca tendenza atta alla distruzione e al deturpamento delle nostre bellezze ambientali e archeologiche fa male al cuore dei siciliani e alla Sicilia stessa. Siamo oltre il vandalismo, siamo davanti ad una perversione maniacale e grossolana, siamo davanti ad una spregiudicata ignoranza, un’ignoranza criminale. E, tutto ciò che è criminogeno, va condannato”. Lo dichiara il commissario regionale della Democrazia Cristiana nuova, Salvatore Cuffaro all’indomani dello sfregio alla Scala dei Turchi di Realmonte da parte di ignoti che hanno versato vernice e polvere rossa sulla marna bianca, imbrattando il bene candidato a divenire Patrimonio dell’Umanità Unesco.

“Ritengo che queste ferite inflitte ai siciliani e alla nostra Terra siano bestemmia per tutti quei luoghi accarezzati dalla mano di Dio – prosegue -. La nostra scogliera di marna bianca mostrata “sanguinante” fa soffrire”.

“Spero che le autorità competenti facciano alla svelta il loro lavoro trovando i responsabili di questo scempio e che ci si mobiliti prontamente al ripristino di un bene naturalistico e paesaggistico capace di appagare l’animo, divenendo – conclude – oggetto di meritata e degna contemplazione da parte di visitatori di tutto il mondo”.

Nelle ultime 24 ore, in provincia di Agrigento, 705 nuovi positivi e nessun nuovo decesso. Questo il dato che emerge dal bollettino diffuso dall’Asp.

62 le persone ricoverate: 36 all’ospedale di Ribera e 17 al San Giovanni di Dio di Agrigento. 8 le persone ricoverate in terapia intensiva a Ribera; 1 persona ricoverata presso la struttura lowcare fuori provincia.

Questa la situazione Comune per Comune: Agrigento 804; Alessandria della Rocca: 32; Aragona: 111; Bivona: 54; Burgio: 60; Calamonaci: 40; Caltabellotta: 41; Camastra 59; Cammarata: 98; Campobello di Licata: 179; Canicattì: 865; Casteltermini: 75; Castrofilippo: 160; Cattolica Eraclea: 37; Cianciana: 30; Comitini: 18; Favara: 699; Grotte: 121; Joppolo Giancaxio: 30; Licata: 350;  Lucca Sicula: 45; Menfi: 124;  Montallegro: 54; Montevago: 12; Naro: 125; Palma di Montechiaro: 517; Porto Empedocle: 230; Racalmuto: 151; Raffadali: 153; Ravanusa: 94; Realmonte: 61; Ribera: 456; Sambuca di Sicilia: 99; San Biagio Platani: 28 ; San Giovanni Gemini: 94; Sant’Angelo Muxaro: 11; Santa Elisabetta: 38; Santa Margherita di Belice: 85; Santo Stefano di Quisquina: 33; Sciacca: 419; Siculiana: 100, (di cui 1 è un migrante presso Villa Sikania); Villafranca Sicula: 16.

Volto coperto dalla mascherina un solitario delinquente ha messo a segno una rapina in un negozio di ottica in pieno centro storico a Favara.

Il delinquente è entrato in azione nella serata di oggi, minacciando con una pistola il titolare si è fatto consegnare i soldi che c’erano in cassa, il bottino è in corso di quantificazione. Arraffato il denaro il rapinatore è riuscito a dileguarsi. Scattato l’allarme, nella zona sono intervenuti i carabinieri della Tenenza di Favara che  hanno avviato le indagini e acquisito i filmati dei sistemi di videosorveglianza.

Una identica rapina non più di una settimana fa è stata compiuta presso un negozio di ottica  al Villaggio Peruzzo ed ancor prima ad una parafarmacia del Quadrivio Spinasanta di Agrigento.

12.425 i nuovi casi di coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime ventiquattro ore a fronte di 45.921 tamponi processati. L’indice di positività scende al 27.06%. I morti sono 24 mentre i guariti sono 1.234. Sull’isola ci sono attualmente 99.551 persone positive al covid, + 11.167 rispetto a ieri. Continuano a salire i ricoveri, 1187 in tutto, con 137 in terapia intensiva.

Questa la situazione nei Comuni capoluogo: Catania 2.737; Palermo 2.439; Messina 1.803; Siracusa 1.472 Ragusa 1.374; Trapani 897; Caltanissetta 698; Agrigento 647; Enna 358

“Ringrazio il Presidente Musumeci e il suo governo da madre prima che da deputato, per avere raccolto l’ansia e la diffusa preoccupazione per la riapertura delle scuole nel picco pandemico.” A parlare l’On. Giusi Savarino, che aggiunge “Non potendo incidere sulla attivazione della DAD per pandemia, scelta che in zona gialla spetta al governo nazionale, e trovando un incomprensibile muro di no nel Ministro, il governo Musumeci ha deciso di aggirare l’ostacolo utilizzando la disposizione sui giorni di vacanza che spetta in autonomia alla regione. Allungare di qualche giorno le vacanze natalizie è la scelta più saggia, in attesa di capire l’andazzo dei contagi, mettiamo in sicurezza i nostri ragazzi.”

Ieri erano stati in dieci, oggi altri tre. Scatta l’emergenza e si dichiara un focolaio scoppiato all’interno del Corpo dei Vigili Urbani di Agrigento. Locali chiusi.

A tal proposito abbiamo sentito il conandante del Corpo Gaetano Di Giovanni che dichiara: “E’ una situazione difficile scoppiata in sole 48 ore. Ieri avevamo dieci agenti colpiti dal coronavirus; oggi ne sono risultati positivi altri tre. A questo punto chiudiamo i locali e pensiamo di mettere un freno a questo dilagare del covid 19”.

Comandante, che succede adesso?

“Adesso succede che intanto chiudamo i locali del comando. Lunedi provvederemo alla sanifazione degli stessi e tutti, a cominciare dal sottoscritto faremo un tampone per capire meglio la situazione. Inoltre verranno sanificate anche le nostre postazioni mobili, cioè le autovetture, perchè li si va sempre in due”. E’ una situazione difficile – conclude Di Giovanni – speriamo di superarla a breve”.

.