Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 1838)

Libero Consorzio Comunale di Agrigento attivo con il Gruppo di Protezione Civile anche in occasione del Giro d’Italia, che da Agrigento farà tappa verso Santa Ninfa. Da ieri pomeriggio il funzionario responsabile Marzio Tuttolomondo e gli operatori Rizzo, Sorce, Giganti, Pavone e Zerilli coordinano quindici volontari delle associazioni di volontariato che garantiranno assistenza. Sono presenti due ambulanze delle associazioni Croce d’Oro di Porto Empedocle e ONVGI Santa Elisabetta, mentre il Libero Consorzio ha messo a disposizione la torre-faro e i propri mezzi, compresa la sala operativa mobile a cui fanno riferimento le stesse associazioni Croce d’Oro e ONVGI insieme ai Grifoni di Favara ed Emergency Life di Porto Empedocle, che ha supportato la logistica, tutte iscritte al registro regionale del volontariato di protezione civile.
Confermato, dunque, l’impegno del Libero Consorzio nel garantire la sicurezza dei cittadini e dei partecipanti alle grandi manifestazioni in programma sull’intero territorio provinciale.

Il prossimo mercoledì 16 maggio scade il termine di presentazione delle liste per le Amministrative. I candidati sindaco ufficiosi nei 15 Comuni agrigentini al voto.

Nell’Agrigentino sono 15 i Comuni in campagna elettorale per le prossime Amministrative del 10 giugno: Alessandria della Rocca, Burgio, Calamonaci, Castrofilippo, Cianciana, Grotte, Joppolo Giancaxio, Licata, Lucca Sicula, Menfi, Ravanusa, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Sant’Angelo Muxaro e Santo Stefano di Quisquina. Tranne Licata, sono tutti Comuni con popolazione inferiore a 15mila abitanti, e dunque dove si vota con il sistema maggioritario a turno unico: sarà eletto sindaco colui che ottiene il maggior numero di voti, e la lista collegata si aggiudica i 2/3 dei seggi del consiglio comunale. A Licata, invece, che ha più di 15mila abitanti, si vota con il doppio turno: se al primo turno nessuno dei candidati ottiene la maggioranza assoluta (50% più 1 dei voti), si procede al ballottaggio nella seconda domenica successiva tra i due più votati. Il termine di presentazione delle liste dei candidati scade il prossimo mercoledì 16 maggio. Nel frattempo, al momento, i candidati sindaco sono:

Ad Alessandria della Rocca forse si ricandida il sindaco Alfonso Frisco. Poi la dirigente scolastico Giovanna Bubello (lista civica) e l’attuale presidente del Consiglio Salvatore Tallo.

Giovanna Bubello, lista civica e Salvatore Tallo, attuale presidente del Consiglio lista civica

Burgio Francesco Matinella, medico, benedetto dal sindaco uscente Ferrantelli, non più candidabile perché reduce da due mandati. E, forse, l’ingegnere Enzo Galifi, 28 anni,

Cianciana l’attuale vice sindaco, Francesco Martorana, contro Salvatore Sanzeri, in quota Partito Democratico.

Grotte l’ingegnere Dino Morreale del Movimento 5 Stelle, e Alfonso Provvidenza, docente di Economia all’Università Kore di Enna.

A Ioppolo Giancaxio il commercialista e sindaco uscente Angelo, Giuseppe Portella.

Licata Gianluca Mantia, Pino Galanti e Annalisa Gianchetti, con il Movimento 5 Stelle e benedetta dall’ex sindaco Angelo Cambiano.

Menfi Ezio Ferraro, 40 anni, medico, consigliere comunale uscente, a capo dell’Unione dei Comuni Terre Sicane e benedetto dal sindaco uscente Vincenzo Lotà. E Giovanni Argiroffi, ancora da ufficializzare, con il Movimento 5 Stelle.

Ravanusa il già sindaco Carmelo D’Angelo, l’avvocato Lillo Massimiliano Musso, Giuseppe Sortino, a capo di tre liste civiche, e poi, ancora da ufficializzare, Renato Speciale con il Movimento 5 Stelle.

Sambuca di Sicilia si ricandida il sindaco Leo Ciaccio.

San Giovanni Gemini Carmelo Panepinto, Pieroalberto Ancona, e Nicola Giordano con il Movimento 5 Stelle.

Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore.

Castrofilippo il vice sindaco uscente, Riccardo Serravillo.

Calamonaci Rosalba Navarra, 56 anni, dipendente dell’Inps, e Pellegrino ‘Pino’ Spinelli, già consigliere, assessore e vice sindaco.

A.R. (teleacras)

Il Sindaco di Castrofilippo Avv. Calogero Sferrazza e l’Assessore alle politiche scolastiche Arch. Maria Angela Palumbo, rendono noto che giorno 10 Maggio 2018 si svolgerà  la 30^ Edizione del Concorso in memoria della “M.O. Appuntato dei Carabinieri Salvatore Bartolotta”, nostro concittadino, caduto nella strage di Via Federico Pipitone mentre era impegnato alla scorta al Giudice Rocco Chinnici – Giornata della memoria e legalità. 

La manifestazione rappresenta un importante momento per la sensibilizzazione sociale sul fenomeno della mafia e della violenza ed avrà inizio con la Scopertura ed l’inaugurazione della Stele in Memoria di tutte le vittime di mafia- “Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo” P. Borsellino – seguita dalla “Marcia della legalità” verso Piazza Giovanni XXIII. 

 Allo scopo di dare un segno tangibile dell’impegno al contrasto a tutte le forme di illegalità, quest’anno, oltre alle scolaresche di Castrofilippo, sono state coinvolte anche quelle dei paesi viciniori. 

Saranno presenti S.E. il Prefetto Dott. Dario Caputo, le più alte cariche civili e militari della provincia e i familiari dell’Appuntato S. Bartolotta e del Giudice Chinnici. 

Hanno aderito tanti ed Enti ed Associazioni impegnati nel territorio nell’attività di sensibilizzazione per una cittadinanza attiva. 

A Menfi un malvivente coperto da un casco integrale é entrato all’interno degli uffici di un’assicurazione in via Santi Bivona, minacciando con una pistola si è impossessato della cassa, poi si è dileguato a gambe levate.  Dopo l’allarme lanciato dagli addetti sono giunti i Carabinieri della Locale Stazione che hanno avviato le ricerche del bandito, non si esclude che lo stesso potesse avere qualche complice ad attenderlo fuori. 

L’officina deve chiudere perché non ha tutta la documentazione prevista dalla legge in regola.

La chiusura è stata disposta dal Comune di Canicattì su segnalazione della Guardia di Finanza nei confronti di una autocarrozzeria del luogo a seguito di un controllo.

Le Fiamme Gialle hanno anche accertato che il titolare dell’esercizio aveva anche omesso di effettuare la comunicazione di avvio attività.

Incidente di ieri mattina verso le 11:00 in pieno centro a Favara,  una moto Honda condotta da un uomo ha travolto una donna di 80 anni. Per il violento scontro la donna è finita per terra ed il centauro é finito sul selciato. All’arrivo dei soccorsi (118), la donna che riportava ferite è stata trasportata all’ospedale e ricoverata con codice rosso. Intanto in via Kennedy dei vigili urbani i rilievi di rito e  l’accertamento di eventuali responsabilità. 

La Corte d’Appello di Palermo, Sezione Sesta Penale, accogliendo le conclusioni dell’Avv. Luigi Troja ha assolto Francesco Fiorica, oggi 23 anni, operaio di Porto Empedocle.
In particolare, il giovane empedoclino, all’epoca dei fatti 19 anni, era accusato di avere spacciato sostanze stupefacenti del tipo hashish in una scuola superiore a Porto Empedocle, che lui stesso frequentava.
In primo grado a seguito di giudizio abbreviato dinanzi il GUP di Agrigento il giovane era stato condannato a mesi 4 di reclusione perché il fatto era stato riconosciuto come di lieve entità e gli erano state concesse le circostanze attenuanti generiche.
L’operazione svolta dal Commissariato P.S. marinaro vide effettuarsi anche sequestro di modiche quantità di sostanza.
Appellata la sentenza l’avv. Luigi Troja aveva sostenuto che benché la sostanza stupefacente di cui il Fiorica era stato trovato in possesso (a seguito di segnalazione e perquisizione) fosse hashish era invece dimostrato che il principio attivo fosse scarsissimo e quindi con nessuna capacità drogante e pertanto non fosse nociva. Era stato altresì dimostrato che nessuno gli studenti interrogati avesse ammesso di avere avuto offerta sostanza.
La Corte d’Appello ha assolto il giovane con la più ampia formula liberatoria “perché il fatto non sussiste”. 

In via padre Reginaldo a Canicattì dopo le 12,00 una anziana donna 78enne è stata scappata da un giovane 20 enne che ha asportato con violenza la borsetta e il portafogli all’interno con la somma di 50euro.

Immediatamente avvisati i carabinieri della Compagnia di Canicattì che prontamente hanno visionato i filmati della video-sorveglianza della zona e attraverso le testimonianze dei passanti a tracciare i primi identificazione del soggetto. 

Toderita Marius Costantin ventenne romeno domiciliato nelle vicinanze in manette, la refurtiva restituita alla donna. 

Paolo Signifredi, testimone in ‘Aemilia’, vicino a Grande Aracri

Calci e pugni ad un collaboratore di giustizia mentre stava rientrando a casa, in una località protetta. Un agguato che ha portato al grave ferimento di Paolo Signifredi, 53 anni di Baganzola di Parma, commercialista ritenuto dagli investigatori vicino al boss di ‘Ndrangheta Nicolino Grande Aracri. L’episodio, di cui danno notizia alcuni quotidiani e che viene confermato dal legale del pentito, Maria Teresa Pergolari, risale al 18 aprile, quando tre uomini lo hanno picchiato. Subito dopo sono scattate le minacce: “Quando ti riprendi rettifica tutte le dichiarazioni che hai fatto”, avrebbero detto. Il pestaggio è emerso ieri, durante l’udienza a Reggio Emilia del processo su una frode fiscale da 130 milioni di euro, che ha come imputato Massimo Ciancimino, figlio di Vito, ex sindaco di Palermo. Il 53enne, in passato ex patron del Brescello calcio, testimone nel processo di ‘Ndrangheta ‘Aemilia’ e già condannato nel procedimento gemello ‘Pesci’ a Brescia, cominciò a collaborare nell’agosto 2015.
   

Lo sciopero dei controllori di volo avrà ripercussioni anche all’aeroporto Falcone Borsellino, molti voli sono stati cancellati. Sono due le agitazioni nazionali, la prima dalle 10 alle 18 indetta dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Uil Trasporti e Unica, e la seconda dalle 13 alle 17 indetto da Fit-Cisl e Ugl-Ta che hanno provocato la cancellazione di diversi voli.A queste si aggiunge anche uno sciopero locale presso l’aeroporto di Roma-Fiumicino – dalle 10 alle 18 – indetto da Ugl-Ta e Unica e altri otto scioperi locali dalle 13 alle 17. Dalle 10 alle 18, è previsto anche lo sciopero delle imprese di handLinateg, proclamato da Filt, Fit, Uiltrasporti e Ugl Ta. Molte le cancellazioni in tutti gli scali nazionali. Garantite le fasce orarie di tutela, 7/10 e 18/21.
   La Gesap, che gestisce lo scalo Falcone-Borsellino, ha reso noto l’elenco dei voli cancellati da a per Palermo. Per quanto riguarda le partenze sono stati cancellati i voli Alitalia Palermo Linate delle 11.25, il Palermo Linate delle 11.25, il Palermo Linate delle 15 e il Palermo Linate delle 14.15; il Palermo Fiumicino delle 11.30, il Palermo Fiumicino delle 12; il Palermo Fiumicino delle 14.55; e il Palermo Fiumicino delle 16.25. Per EasyJet il Palermo Malpensa delle 9.15; il Palermo Londra Gatwik delle10.20; il Palermo/Londra Luton delle 12.15; il Palermo Malpensa delle16.55. Per la Lufthansa il Palermo Monaco delle 11.40. Ryanair ha cancellato Palermo Fiumicino delle 9.55; il Palermo Torino delle 10.15; il Palermo Parigi Beauvais delle 10.50; il Palermo Bergamo delle 13.45; il Palermo Bucarest delle 14.25; il Palermo Fiumicino delle 14.50; il Palermo Madrid delle 15.20 e il Palermo Fiumicino delle 17. Per quanto riguarda gli arrivi. Alitalia ha cancellato il Linate Palermo delle 14.15; il Linate Palermo delle 11.55; il Linate Palermo delle 16.35; il Fiumicino Palermo delle 13; il Fiumicino Palermo delle 14.25; il Fiumicino Palermo delle 11.10; il Fiumicino Palermo delle 18.40. EasyJet ha cancellato il Malpensa Palermo delle 8.40; il Londra Gatwik Palermo delle 9.45; Londra Luton Palermo delle 11.40; il Malpensa Palermo delle 16.20. Lufthansa ha cancellato il Monaco Palermo delle 10.55. Infine Ryanair ha cancellato il Fiumicino Palermo delle13; il Bucarest Palermo delle 14; il Torino Palermo delle 14; il Madrid Palermo delle 14.55; il Parigi Beauvais Palermo delle 16.15; il Bergamo Palermo delle 17.40. L’Enac fa sapere che durante gli scioperi vi sono le fasce orarie di tutela, dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati.  

Garantite le fasce orarie di tutela 7/10 e 18/21